Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza

Contents
  1. Normative seggiolini auto 2021, le novità e le sanzioni previste dal Codice della Strada
  2. La normativa ECE R129 («i-Size») e le sue novità
  3. La normativa ECE n. R44 attualmente in vigore e la suddivisione dei seggiolinisecondo il peso
  4. L’etichetta di omologazione ECE n. R44, come leggerla
  5. Ricapitoliamo: differenze tra la ECE R44 e la ECE R129 (i-Size)
  6. Le sanzioni previste per chi non utilizza il seggiolino secondo il Codice della Strada (art. 172)
  7. Divieto alzatine: cosa prevede la nuova normativa sui seggiolini auto
  8. Normativa seggiolini auto 2017: cosa cambia
  9. Alzatine: cosa prevede la normativa in vigore
  10. Cosa sono i rialzi, alzatine o booster
  11. Perché no alle alzatine
  12. Perché è meglio scegliere un seggiolino dotato di schienale
  13. Normativa seggiolini auto: cosa dice la legge
  14. Obbligo di seggiolino fino a 150 cm di altezza del bambino
  15. L'omologazione
  16. I rialzini
  17. Come devono essere i seggiolini: i dispositivi anti-abbandono
  18. I requisiti dei dispositivi anti-abbandono
  19. Il bonus o rimborso per l'acquisto del dispositivo
  20. Le sanzioni previste
  21. Come trasportare un bambino in automobile
  22. Le cose da evitare per un trasporto sicuro, secondo l'ACI
  23. Cosa bisogna invece fare
  24. Alzabimbo in auto: cosa dice la legge
  25. Seggiolino Auto Normativa – Le Regole e Leggi da Seguire
  26. Modifiche della normativa nel Gennaio 2017
  27. Modifiche nell’estate 2017
  28. La norma R129
  29. Categorie di omologazione
  30. Le sanzioni
  31. Ricorda che…
  32. Consigli per un viaggio sicuro
  33. Conclusioni
  34. Normativa Seggiolini Auto :cosa Dice La Legge
  35. CODICE DELLA STRADA
  36. Normativa seggiolini auto : Quali sono le sanzioni?
  37. Normativa seggiolini auto , le  nuove regole dal primo Gennaio 2017
  38. Normativa europea R129
  39. Le domande più frequenti :
  40. Dispositivi anti-abbandono

Normative seggiolini auto 2021, le novità e le sanzioni previste dal Codice della Strada

Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza

Prima di mettersi alla guida dell’auto con un neonato o un bambino a bordo è necessaria una premessa: la sicurezza.

Una questione di legge ma soprattutto di buon senso e responsabilità per i neo genitori che devono attrezzare la loro vettura con il seggiolino, uno strumento imprescindibile per una famiglia che si allarga e che l’accompagnerà per qualche anno.

Distinguiamo le categorie di questi dispositivi e mettiamo in luce la normativa vigente, i relativi obblighi e le possibili sanzioni, un vademecum utile a tutelare l’incolumità dei bimbi e favorire la serenità dei grandi.

La normativa ECE R129 («i-Size») e le sue novità

L’altezza del bambino è il nuovo criterio di classificazione della normativa ECE R129 «i-Size», la quale presenta altre differenze rispetto alla ECE n. R44.

Un’altra sostanziale novità rispetto alla vecchia normativa è l’obbligo dell’installazione del sistema di ritenuta in senso contrario di marcia fino ai 15 mesi del bambino (prima era fino ai 9kg).

Questa variazione è stata introdotta per una maggiore sicurezza del bimbo: in caso di impatto frontale le forze vengono distribuite sulla superficie più ampia della schiena limitando l’effetto sul collo e sulla testa del piccolo.

La normativa prevede anche l’adattamento con il sistema ISOFIX, più sicuro rispetto alle cinture di sicurezza: crea un legame più stabile tra sedile auto e seggiolino e riduce il rischio di installazione non corretta. «i-Size» introduce inoltre la protezione obbligatoria per gli impatti laterali nell’ottica di innalzamento degli standard di sicurezza.

Per tutti gli altri dispositivi che si agganciano al sedile dell’auto con la cintura di sicurezza, la normativa ECE n. R44 rimane al momento l’unico riferimento valido.

La normativa ECE n. R44 attualmente in vigore e la suddivisione dei seggiolini secondo il peso

  • SEGGIOLINO AUTO GRUPPO 0, le “navicelle” (culle imbottite) per i bimbi fino 10 kg di peso. E’ possibile posizionare il dispositivo sul sedile anteriore in senso contrario a quello di marcia assicurandosi la disattivazione dell’ air-bag, oppure il dispositivo va installato sui sedili posteriori con contrario senso di marcia.
  • SEGGIOLINO AUTO GRUPPO 0+, gli “ovetti” (un seggiolino/lettino) per i bimbi fino 13 kg di peso. La posizione è la medesima delle “navicelle”: sul sedile anteriore in senso contrario a quello di marcia con disattivazione air-bag, oppure sui sedili posteriori con contrario senso di marcia.
  • SEGGIOLINO AUTO GRUPPO 1, seggiolino o l’adattatoreper bimbi dai 9- 18 kg di peso. La posizione del dispositivo è prevista sia nel sedile anteriore con lo stesso senso di marcia e senza necessità di disattivare l’air –bag, oppure nei sedili posteriori con lo stesso senso di marcia.
  • SEGGIOLINO AUTO GRUPPO 2, “alzabimbo” per bimbi dai 15- 25 kg di peso. Dispositivo per il rialzo del bambino con raggiungimento di altezza inferiore a 1.25 cm. Prevede l’obbligo della cintura di sicurezza.
  • SEGGIOLINO AUTO GRUPPO 3, “alzabimbo” per bimbi dai 22- 36 kg di peso. Dispositivo per il rialzo del bambino con raggiungimento di altezza inferiore a 1.25 cm. Prevede l’obbligo della cintura di sicurezza.

E’ bene sottolineare che in commercio esistono modelli misti con caratteristiche di più gruppi. L’adulto deve attenersi alle istruzioni indicate dai relativi costruttori.

L’articolo 172 del Codice della Strada è una linea guida chiara che non prevede deroghe se non in casi limitati.

I bambini fino ai 150 centimetri di statura devono essere obbligatoriamente adagiati su un seggiolino o su un dispositivo di adattamento con le cinture di sicurezza.

Solo dopo aver superato i 150 centimetri di altezza è possibile usufruire dei normali sedili con l’uso delle cintura di sicurezza.

La collocazione del seggiolino non è prevista sugli autocarri perché è vietato il trasporto di bambini. In questo genere di vetture, anche se di tonnellaggio leggero, vi possono prendere posto solo il conducente e le persone addette all’uso o al carico o scarico della merce trasportata.

L’etichetta di omologazione ECE n. R44, come leggerla

L’etichetta di omologazione è indispensabile per la scelta del dispositivo da installare nella vettura, è composta da una serie di dati con un preciso significato:

  • Una sigla lettere/numeri, cioè gli estremi della normativa di omologazione. Le più recente della ECE n. R44 sono le serie 03 o 04 del regolamento ECE n. 44, ma le precedenti sono comunque legali.
  • Un numero seguito da kg, che indica la categoria di peso per cui è stato costruito il seggiolino.
  • La lettera “E”, seguita da un numero, dentro ad un cerchio, ossia il marchio di omologazione per gli Stati membri della Comunità Europea. Il numero distingue il Paese nel quale è stata rilasciata l’omologazione. Italia è previsto il numero 4.

Ricordiamo sempre che per legge è obbligatorio utilizzare seggiolini di sicurezza omologati per la maggiore sicurezza dei bambini. Il mancato utilizzo prevede una sanzione equivalente al mancato uso del dispositivo.

Ricapitoliamo: differenze tra la ECE R44 e la ECE R129 (i-Size)

ECE R44ECE R129, (i-Size)
Classificazione dei seggiolini per pesoClassificazione dei seggiolini per altezza
Trasporto in senso di marcia dai 9 kgTrasporto in senso di marcia solo dai 15 mesi
Adattamento al sedile con cinture di sicurezzaAdattamento al sedile con sistema ISOFIX
Non è prevista la protezione obbligatoria per gli impatti lateraliE’ prevista la protezione obbligatoria per gli impatti laterali

Le sanzioni previste per chi non utilizza il seggiolino secondo il Codice della Strada (art. 172)

Sono Elena Bittante, giornalista iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Veneto attualmente domiciliata a Roma. Sono laureata in Geografia dei processi territoriali e Cartografia, e ho conseguito un master in comunicazione scientifica/ambientale e in giornalismo radio televisivo.

La comunicazione legata all’ambiente, alla natura e al territorio sono la mia formazione e la mia grande passione, mi portano a girare il mondo e a descriverlo ma quando mi fermo amo raccontare la quotidianità e quello che ci circonda.

Si può descrivere piccole e grandi cose, tutto ha la sua storia.

Источник: https://miglioreseggiolinoauto.it/guida/normative-seggiolini-auto-le-novita-e-le-sanzioni-previste-dal-codice-della-strada/

Divieto alzatine: cosa prevede la nuova normativa sui seggiolini auto

Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza
Lndwdi12aWV3LW91dHB1dFtkYXRhLXRvb2xzZXQtdmlld3Mtdmlldy1lZGl0b3I9IjM1YTcwZWM2ODY5Y2Q4NDJlZjA2YTZlNDA1Yjk5ODI2Il0gPiAudGItZ3JpZC1jb2x1bW46bnRoLW9mLXR5cGUoMm4gKyAxKSB7IGdyaWQtY29sdW1uOiAxIH0gLndwdi12aWV3LW91dHB1dFtkYXRhLXRvb2xzZXQtdmlld3Mtdmlldy1lZGl0b3I9IjM1YTcwZWM2ODY5Y2Q4NDJlZjA2YTZlNDA1Yjk5ODI2Il0gPiAudGItZ3JpZC1jb2x1bW46bnRoLW9mLXR5cGUoMm4gKyAyKSB7IGdyaWQtY29sdW1uOiAyIH0gLndwdi12aWV3LW91dHB1dFtkYXRhLXRvb2xzZXQtdmlld3Mtdmlldy1lZGl0b3I9IjM1YTcwZWM2ODY5Y2Q4NDJlZjA2YTZlNDA1Yjk5ODI2Il0gLmpzLXdwdi1sb29wLXdyYXBwZXIgPiAudGItZ3JpZCB7IGdyaWQtdGVtcGxhdGUtY29sdW1uczogbWlubWF4KDAsIDAuNWZyKSBtaW5tYXgoMCwgMC41ZnIpO2dyaWQtYXV0by1mbG93OiByb3cgfSBbZGF0YS10b29sc2V0LWJsb2Nrcy1pbWFnZT0iMjNiZTdjZmM2MTNkZWE1MTQ5ZDcwOGZkZGI4MGVmMjMiXSB7IG1heC13aWR0aDogMTAwJTsgfSBAbWaWEgb25seSBzY3JlZW4gYW5kIChtYXgtd2lkdGg6IDc4MXB4KSB7IC53cHYtdmlldy1vdXRwdXRbZGF0YS10b29sc2V0LXZpZXdzLXZpZXctZWRpdG9yPSIzNWE3MGVjNjg2OWNkODQyZWYwNmE2ZTQwNWI5OTgyNiJdID4gLnRiLWdyaWQtY29sdW1uOm50aC1vZi10eXBlKDJuICsgMSkgeyBncmlkLWNvbHVtbjogMSB9IC53cHYtdmlldy1vdXRwdXRbZGF0YS10b29sc2V0LXZpZXdzLXZpZXctZWRpdG9yPSIzNWE3MGVjNjg2OWNkODQyZWYwNmE2ZTQwNWI5OTgyNiJdID4gLnRiLWdyaWQtY29sdW1uOm50aC1vZi10eXBlKDJuICsgMikgeyBncmlkLWNvbHVtbjogMiB9IC53cHYtdmlldy1vdXRwdXRbZGF0YS10b29sc2V0LXZpZXdzLXZpZXctZWRpdG9yPSIzNWE3MGVjNjg2OWNkODQyZWYwNmE2ZTQwNWI5OTgyNiJdIC5qcy13cHYtbG9vcC13cmFwcGVyID4gLnRiLWdyaWQgeyBncmlkLXRlbXBsYXRlLWNvbHVtbnM6IG1pbm1heCgwLCAwLjVmcikgbWlubWF4KDAsIDAuNWZyKTtncmlkLWF1dG8tZmxvdzogcm93IH0gIH0gQG1lZGlhIG9ubHkgc2NyZWVuIGFuZCAobWF4LXdpZHRoOiA1OTlweCkgeyAud3B2LXZpZXctb3V0cHV0W2RhdGEtdG9vbHNldC12aWV3cy12aWV3LWaXRvcj0iMzVhNzBlYzY4NjljZDg0MmVmMDZhNmU0MDViOTk4MjYiXSAgPiAudGItZ3JpZC1jb2x1bW46bnRoLW9mLXR5cGUoMW4rMSkgeyBncmlkLWNvbHVtbjogMSB9IC53cHYtdmlldy1vdXRwdXRbZGF0YS10b29sc2V0LXZpZXdzLXZpZXctZWRpdG9yPSIzNWE3MGVjNjg2OWNkODQyZWYwNmE2ZTQwNWI5OTgyNiJdIC5qcy13cHYtbG9vcC13cmFwcGVyID4gLnRiLWdyaWQgeyBncmlkLXRlbXBsYXRlLWNvbHVtbnM6IG1pbm1heCgwLCAxZnIpO2dyaWQtYXV0by1mbG93OiByb3cgfSAgfSA=

Una delle modifiche principali introdotte dalle nuove normative sui seggiolini auto, entrate in vigore il primo gennaio 2017, riguarda le alzatine, dette anche rialzi o booster.

Leggendo l’articolo vi aiuteremo a capire quale seggiolino auto acquistare per vostro figlio e come farlo viaggiare in totale sicurezza.

Normativa seggiolini auto 2017: cosa cambia

Abbiamo parlato in un altro articolo di ciò che prevede la Legge italiana. Il seggiolino auto è obbligatorio fino ad 1,50m di altezza. Al di sotto di tale parametro un bambino non può salire in auto se non è assicurato con un mezzo di ritenuta omologato.

La novità introdotte dai regolamenti europei riguardano il parametro da utilizzare nella scelta del seggiolino.

Fino al 2016 la normativa faceva riferimento al peso del bambino. I regolamenti del 2017 fanno invece riferimento alla lunghezza/altezza del piccolo.

Questo perché ogni bimbo ha una crescita diversa.

Per scegliere il seggiolino auto migliore si deve valutare dunque l’altezza.

Alzatine: cosa prevede la normativa in vigore

La modica principale apportata della nuova normativa sui seggiolini auto riguarda i rialzi.

Le alzatine sono vietate fino ai 125 cm di altezza del bambino.

Tutti i rialzi devono essere dotati di schienale fino ai 125 cm di altezza.

Se vostro figlio non arriva a 125 cm, allora il suo sistema di ritenuta dovrà essere necessariamente dotato di schienale. Questa importante novità è stata introdotta per aumentare la sicurezza dei bambini in auto.

Cosa sono i rialzi, alzatine o booster

Le alzatine sono rialzi/cuscini spessi, aventi la funzione di sollevare il bambino, permettendo così un corretto utilizzo della cintura di sicurezza.

Esse, rialzando il bimbo, consentono che la cintura dell’auto passi davanti al piccolo cingendo spalle e torace, come se fosse un adulto.

Perché no alle alzatine

I booster non sono sistemi di ritenuta completamente efficaci perché non proteggono i bambini dagli urti laterali.

Inoltre le cinture possono essere posizionate correttamente, ad un’altezza congrua, solo attraverso un seggiolino dotato di schienale.

Secondo la normativa precedente le alzatine potevano essere utilizzate a partire dai 15 Kg fino ai 36 Kg di peso.

Tuttavia non tutti i bimbi di 15 Kg hanno la stessa altezza. Di conseguenza la cintura dell’auto, se si utilizza un’alzatina, passa sul corpo dei piccoli ad altezze diverse, talvolta non idonee per la loro sicurezza.

Se il bambino non avesse un’altezza sufficiente, la cintura sarebbe troppo alta, dunque gli arriverebbe al collo, con tutte le conseguenze che ne deriverebbero in caso di urto o anche solo di frenata brusca.

Altro punto a sfavore dei rialzi è questo: un bambino che si addormenta su un’alzatina non può appoggiare comodamente la testa. La sua testa ciondola e tende a cadere sempre sempre più giù.

Solo lo schienale è in grado di accogliere adeguatamente il corpo del piccolo, consentendogli fra l’altro di mantenere una postura corretta con la schiena. Senza schienale con protezioni adeguate, il bimbo potrebbe anche scivolare sotto la cintura.

Per tutti questi motivi i rialzi sono vietati fino ai 125 cm di altezza. 
Dopo tale limite si può scegliere di utilizzarli. Però ne va della sicurezza del bambino.

Perché è meglio scegliere un seggiolino dotato di schienale

Scegliere un seggiolino auto dotato di schienale è sempre la soluzione migliore:

  • rende più confortevole l’utilizzo della cintura
  • consente di posizionare la cintura ad un’altezza adeguata per la sicurezza del bambino
  • protegge il corpo del bimbo in caso di urti laterali
  • sostiene la testa del bimbo se si addormenta
  • segue il busto del bambino e consente di mantenere una corretta postura durante il viaggio, dunque è fondamentale anche in caso di urti frontali.
  • garantisce maggiore sicurezza

Questo obbligo riguarda in particolar modo le aziende produttrici di seggiolini, che sulla base della nuova normativa dovranno produrre rialzi con schienale.

Le alzatine senza schienale prodotte prima dell’aggiornamento ECE R 44-04, continueranno ad essere in vendita. Questi seggiolini possono infatti essere utilizzati dai bambini più grandi che superano i 125 cm di altezza e resteranno in vendita finché non sarà stabilita una linea definitiva.

L’obbligo riguarda in particolar modo i produttori di questi rialzi, che non potranno più produrre alzatine senza schienale per bambini al di sotto dei 125 cm di altezza.

Come dicevamo prima, i nuovi regolamenti utilizzano come parametro l’altezza. La normativa precedente invece faceva riferimento al peso dei bambini.

Queste due normative continueranno a coesistere e prenderanno una linea definitiva nel corso del tempo. Questo perché le novità saranno introdotte in fasi diverse.

Le normative in vigore, con le novità descritte in questo articolo, e gli aggiornamenti che subiranno, hanno lo scopo di aumentare gli standard di sicurezza dei bambini in auto.

Источник: https://www.beberoyal.com/divieto-alzatine-cosa-prevede-nuova-normativa-seggiolini-auto/

Normativa seggiolini auto: cosa dice la legge

Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza

Il codice della strada, le norme di omologazione e la direttiva sui sensori anti-abbandono. Ecco tutto quello che prevedono le norme italiane per il trasporto dei bambini in auto

Obbligo di seggiolino fino a 150 cm di altezza del bambino

La prima normativa di riferimento è l'articolo 172 del Codice della Strada, che prevede l'obbligo dell'uso del seggiolino omologato e adeguato al peso per bambini fino ai 150 centimetri d'altezza.

Chi non rispetta le norme relative al trasporto dei bambini sul seggiolino rischia una multa che va dagli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di recidiva, nell'arco di due anni, verrà sospesa la patente per un periodo tra 15 giorni e 2 mesi.

L'omologazione

I genitori possono scegliere i seggiolini sulla base di due normative europee di omologazione che, al momento, coesistono. Si tratta della UN ECE R44 e la più recente UN ECE R129 (i-Size) e loro successive revisioni.

Le principali differenze tra le due norme sono:

  • La classificazione per peso del bambino nel caso della R44 e per altezza del bambino nel caso della R129.
  • L'obbligo di trasporto in senso contrario di marcia fissato a 9 kg per la R44 e a 15 mesi per la R129.
  • La valutazione anche dell'impatto laterale oltre a quello frontale nei crash test per la R129.

 Pietro Vergani di TÜV Italia, uno dei più grandi enti certificatori al mondo, ha dichiarato a Corriere Motori:

I rialzini

Per quanto riguarda i rialzini, anche detti booster, dal 2017 le aziende produttrici devono produrre rialzi con schienale per bambini fino a 125 centimetri di altezza, che progressivamente sostituiranno quelli che non ne sono dotati e che comunque sono rimasti in vendita, fino a esaurimento scorte.

Se state pensando a un nuovo acquisto, il consiglio è quello di puntare su prodotti che rispettano le norme più recenti (e che dunque siano provvisti di schienale). 

Come devono essere i seggiolini: i dispositivi anti-abbandono

Nel 2018 è stato approvato l'obbligo, in vigore dal 7 novembre 2019, di installare sui seggiolini dei particolari dispositivi di allarme per prevenire l'abbandono in auto nei bimbi di età inferiore ai quattro anni. Dal 6 marzo 2020 coloro che circolano senza il dispositivo anti-abbandono per seggiolino auto del loro bambino possono essere multati. L'obbligo è in vigore dal 7 novembre 2019.

I requisiti dei dispositivi anti-abbandono

Possono essere:

  1. integrati all'origine nel sistema di ritenuta per bambini (in questo caso fanno parte direttamente del seggiolino);
  2. una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compresi nel fascicolo di omologazione del veicolo stesso;
  3. indipendenti sia dal sistema di ritenuta per bambini sia dal veicolo.

Devono inoltre:

  • attivarsi automaticamente ogni volta che il bambino viene messo sul seggiolino;
  • dare un segnale di conferma dell'avvenuta attivazione;
  • avere un allarme che preveda segnali visivi e acustici oppure visivi e aptici (cioè sostanzialmente vibrazioni o sensazioni analoghe, che si sentano al tatto) percepibili sia all'interno sia all'esterno del veicolo;
  • essere conformi alle norme UE sulla sicurezza dei prodotti e avere la marcatura CE;
  • funzionare grazie a un sistema elettronico e sensori;
  • essere compatibile con gli attacchi delle cinture e del seggiolino e con eventuali altre parti del veicolo, senza alterarne le caratteristiche di omologazione;
  • avere un segnale di batteria scarica, se alimentato a batteria;
  • inviare automaticamente messaggi o chiamate.

Il bonus o rimborso per l'acquisto del dispositivo

C'era tempo fino a dicembre 2020 per richedere il contributo pari a 30 euro per l'acquisto di un dispositivo antiabbandono. Tutte le info sul sito del Ministero dei Trasporti.

Le sanzioni previste

Coloro che non sono provvisti del dispositivo riceveranno una multa dagli 83 ai 333 euro (che si riducono a 58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni) con sottrazione di 5 punti dalla patente. Se vengono commesse due infrazioni in 2 anni, la patente sarà sospesa da 15 giorni a due mesi.

Come trasportare un bambino in automobile

Ovviamente, la prima cosa da fare è posizionare il bambino su un seggiolino adeguato per la sua età e la sua altezza.

L'ACI ricorda che se non è ben assicurato, anche un urto a 15 km/h può essere fatale per il piccolo.

Questa accortezza va presa anche per trasporti molto brevi: sempre l'ACI ricorda che il 40% degli incidenti mortali si verifica su percorsi inferiori ai 3 km, soprattutto in città.

In che direzione collocare il seggiolino? L'art.

172 del codice della strada, dice che “i bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato” e “non possono essere trasportati utilizzando un seggiolino di sicurezza rivolto all'indietro su un sedile passeggeri protetto da airbag frontale, a meno che l'airbag medesimo non sia stato disattivato”.

Inoltre, i bambini di età superiore ai tre anni possono occupare un sedile anteriore solo se la loro statura supera 1,50 metri, mentre se pesano meno di 9 chili possono viaggiare sul sedile anteriore nel senso di marcia solo se l'airbag è stato disattivato.

Le cose da evitare per un trasporto sicuro, secondo l'ACI

  • Tenere il piccolo tra le braccia in automobile
  • Utilizzare un seggiolino danneggiato in un incidente
  • Dare da mangiare lecca-lecca o cibi con il bastoncino: in caso di frenata potrebbero ferire il piccolo

Cosa bisogna invece fare

  • Leggere le istruzioni rilasciate dalla casa costruttrice del veicolo sui «sistemi di sicurezza»;
  • Leggere le istruzioni d'uso del seggiolino;
  • Disattivare l'airbag se si monta il seggiolino sul sedile anteriore;
  • Allacciare correttamente le cinture del seggiolino;
  • Usare il seggiolino anche per brevi percorsi.

Alzabimbo in auto: cosa dice la legge

La normativa ECE n. R44 consente l'utilizzo di alzabimbo che abbiano precise caratteristiche e che vanno scelti in base al peso e all'altezza del bambino. In particolare sono autorizzati:

  • Seggiolino auto gruppo 2: alzabimbo per bimbi dai 15- 25 kg di peso e con altezza inferiore a 1.25 cm. Prevede l'obbligo della cintura di sicurezza.
  • Seggiolino auto gruppo 3: alzabimbo per bimbi dai 22- 36 kg di peso con altezza inferiore a 1.25 cm. Prevede l'obbligo della cintura di sicurezza.

Revisionato da Francesca Capriati

Источник: https://www.nostrofiglio.it/neonato/attrezzatura/seggiolini-auto-normativa-2017

Seggiolino Auto Normativa – Le Regole e Leggi da Seguire

Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza

Nel 2017 le normative vigenti in tema di sicurezza in auto dei bambini, la ECE R44-04 e la prima fase della R129, hanno subito importanti integrazioni e aggiornamenti allo scopo di aumentare gli standard di sicurezza e far diminuire il numero di bambini coinvolti gravemente negli incidenti automobilistici.

Le nuove norme sull’omologazione dei seggiolini auto per bambini non riguardano i modelli già acquistati e in uso (quindi nemmeno i seggiolini auto di seconda mano), che si possono ancora usare e per cui non c’è obbligo di sostituzione.

Il consiglio, però, è quello di adeguarsi a quanto la nuova legge sui seggiolini auto dispone per garantire ai bambini in auto una maggiore sicurezza.

Ma quali sono state le principali novità?

Modifiche della normativa nel Gennaio 2017

Nel Gennaio 2017, la novità maggiore ha riguardato i seggiolini auto per bambini omologati ECE-R-44/04 e per la precisione i cosiddetti “rialzi”, cioè i cuscini ausiliari per auto, con o senza schienale, destinati ai bambini più grandi, che servivano solo ad adeguare l’altezza del bambino a quella necessaria per utilizzare le cinture di sicurezza, senza però fornire protezione.

Nel 2017, la ece r44 ha stabilito che tutti i bambini con un’altezza inferiore ai 125 cm dovranno obbligatoriamente utilizzare un seggiolino auto dotato di schienale.

Modifiche nell’estate 2017

Nell’estate 2017 è entrata in vigore la seconda parte della normativa R129 che riguarda i seggiolini auto per bambini sopra i 100 cm di altezza (circa 4 anni) e prevede l’omologazione solo per prodotti dotati di schienale.

Rispetto alla fase 1 della R129, dunque, che prevedeva seggiolini dotati unicamente di connettori ISOFIX per i bambini di altezza fino a 105 cm di altezza, la fase 2 della R129 prevede anche il fissaggio con le cinture per i seggiolini auto per bambini da 100 cm a 150 cm di altezza.

La norma R129

Per quanto riguarda ancora la R129 che aveva introdotto l’obbligatorietà del sistema Isofix per i seggiolini auto fino ai 105 cm di altezza, tale obbligo viene meno.

Il sistema Isofix, secondo la normativa, non sarà più obbligatorio come nella prima fase e i genitori potranno scegliere se installare il seggiolino auto con sistema di ritenuta Isofix (più le cinture di sicurezza) oppure solo con le cinture di sicurezza del veicolo.

Categorie di omologazione

Vediamo brevemente quali sono le categorie di omologazione dei seggiolini auto secondo la normativa.

  • Gruppo 0: Bambini fino ai 10 kg di peso, circa 0-9 mesi. Vanno montati in senso contrario a quello di marcia o sul sedile anteriore se il bambino pesa almeno 6 kg. In questo gruppo sono comprese anche le “navicelle”, da fissare con le cinture dell’automobile.
  • Gruppo 0+: Bambini di peso fino ai 13 kg circa 0-15 mesi. Hanno le stesse caratteristiche dei seggiolini auto appartenenti al gruppo 0, ma offrono una protezione maggiore alla testa ed alle gambe, quindi maggiore protezione.
  • Gruppo 1: Bambini di peso compreso tra 9 kg e 18 kg (9 mesi fino ai 4/anni). Sono montati nel senso di marcia e fissati con la cintura di sicurezza del veicolo, che ha la funzione di bloccare il seggiolino.
  • Gruppo 2: Bambini di peso compreso tra i 15 e i 25 kg. Cuscini con braccioli omologati (si usano come sistema di ritenuta le cinture del veicolo con l’aggiunta di un dispositivo di aggancio che si fissa nel punto in cui la cintura incrocia la spalla).
  • Gruppo 3: Bambini di peso compreso tra 22 e 36 kg. Cuscini senza braccioli da utilizzare sul sedile del veicolo per aumentare, da seduto, la statura del bambino affinché possa fare uso delle normali cinture di sicurezza.
  • I-Size: riguardano i bambini di lunghezza compresa dai 40 cm ai 105 cm di altezza. Costruiti secondo la più recente normativa sui seggiolini auto per bambini (ECE R129), sono tra i più sicuri, dotati obbligatoriamente di sistema di ritenuta Isofix e protezioni laterali. Prevede il trasporto nel senso contrario di marcia fino ad almeno 15 mesi.
  • Gruppi misti: alcuni seggiolini auto per bambini possono avere le caratteristiche di più gruppi, ad esempio i modelli misti 0+/1, 2/3 o 123 regolabili.

Le sanzioni

L’articolo 172 del Codice della Strada, “uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini”, prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino auto per bambini omologato e adeguato al peso per bambini fino ai 150 cm di altezza. Un obbligo che è rimasto invariato, così come la sanzione.

Il mancato uso dei seggiolini auto o degli adattatori è punito con la sanzione amministrativa da 80,00 euro a 323,00 euro e con la decurtazione di 5 punti patente al guidatore. Se sul veicolo è invece presente un genitore o un adulto che esercita la patria potestà sul bambino, la sanzione viene applicata a lui e nessun punto viene tolto al conducente.

Se sei recidivo, dopo due multe nell’arco di due anni, ti verrà sospesa la patente per un periodo di tempo compreso tra 15 giorni e 2 mesi.

Ricorda che…

Quando viaggi il bambino è più sicuro sul seggiolino auto: se non è ben assicurato, anche un urto a 15 km/h può essere fatale per il piccolo.

Non tenere il piccolo tra le braccia durante il trasporto in automobile.

Il 40% degli incidenti mortali si verifica su percorsi inferiori ai 3 km, soprattutto in città. Nel caso di impatto a 56 Km/h un bambino del peso di 15 kg produce una forza d’urto pari a 225 kg ed è impossibile trattenerlo con le braccia.

Con cinture e seggiolini auto per bambini si riduce del 90% il rischio di lesioni gravi o mortali.

Consigli per un viaggio sicuro

Ecco alcuni consigli per far viaggiare sicuro i bambini in auto.

  • Controlla l’etichetta del seggiolino auto: su di essa potrai verificare la normativa di omologazione del prodotto.
  • Leggi le istruzioni rilasciate dalla casa costruttrice del veicolo sui «sistemi di sicurezza»
  • Leggi le istruzioni d’uso del seggiolino auto
  • Disattiva l’airbag se monti il seggiolino auto sul sedile anteriore
  • Allaccia correttamente le cinture del seggiolino auto
  • Usa il seggiolino auto anche per brevi percorsi
  • Non utilizzare un seggiolino auto già danneggiato in un incidente
  • Non dare da mangiare lecca-lecca o cibi con il bastoncino ai bambini in auto: in caso di frenata potrebbero ferire il piccolo.

Conclusioni

Conoscere la vigente normativa riguardo i seggiolini auto per bambini è un dovere di tutti i genitori.

Solo in questo modo puoi acquistare per lui un seggiolino auto estremamente sicuro, nel pieno rispetto del codice della strada e delle norme e, quindi, assicurare al tuo bambino un viaggio quanto più sicuro possibile.

Источник: https://www.seggiolinoautotop.it/seggiolino-auto-normativa/

Normativa Seggiolini Auto :cosa Dice La Legge

Seggiolini auto per bambini, nuove regole per una maggiore sicurezza

Quando si viaggia in auto assicurare i propri bambini nei seggiolini auto, è davvero molto importante per garantirgli il miglior comfort e sicurezza possibili.

Le statistiche ISTAT ci dicono che solo nel 2015 sono state praticate più di 160000 contravvenzioni per il mancato od errato uso dei sistemi di ritenuta dei bambini (seggiolini) , ma la cosa più sconvolgente è che le vittime della strada da 0 a 14 anni sono aumentate del 12%.

CODICE DELLA STRADA

L’ art. 172 del Codice della strada stabilisce che è obbligatorio per tutti, conducenti e passeggeri dei veicoli, sui sedili anteriori e posteriori, usare le cinture per gli adulti e, per i bambini di statura inferiore a 1,50 m. sistemi di ritenuta omologati ed adeguati al loro peso.

Il conducente risponde del mancato uso dei sistemi di sicurezza da parte del passeggero dell’ auto se il passeggero è minore di età e se non è presente sul veicolo chi è tenuto alla sorveglianza del minore stesso.

Il conducente che permette ai passeggeri, specie se minorenni, di viaggiare senza cintura di sicurezza o sistemi di ritenuta, può essere considerato responsabile di parte dei danni fisici subiti dagli stessi.

Il mancato rispetto della norma comporta l’ applicazione di una sanzione pecuniaria e la sottrazione di punti dalla patente.

La legge prevede tuttavia delle eccezioni che riguardano il trasporto in taxi e auto a noleggio con conducente, dove i bambini possono viaggiare senza sistemi di ritenuta se collocati sul sedile posteriore ed accompagnati da persona di età non inferiore a 16 anni. Sui veicoli privi di sistemi di ritenuta, i bambini di età fino a tre anni non possono viaggiare, mentre quelli di più di tre anni possono viaggiare su un sedile anteriore solo se di statura superiore a 1,50 metri o maggiore di 36kg.

Per sistemi di ritenuta si intendono seggiolini ed adattatori, quest’ultimi meno “famosi” dei primi non sono altro che dei rialzi che permetto al piccolo passeggero di utilizzare le normali cinture di sicurezza dell’automobile e si possono utilizzare dai 18 Kg di peso in su , anche se Miglior Seggiolino Auto consiglia vivamente di utilizzare seggiolini con lo schienale fino ad almeno 22 Kg o 120 cm.

Normativa seggiolini auto : Quali sono le sanzioni?

Il mancato uso dei seggiolini o degli adattatori è punito con la sanzione amministrativa da 74,00 euro a 299,00 euro e con la decurtazione di 5 punti patente al guidatore. Se sul veicolo è invece presente un genitore o un adulto che esercita la patria potestà sul bambino, la sanzione viene applicata a lui e nessun punto viene tolto al conducente.

Insomma non vale veramente la pena di mettere a repentaglio la sicurezza ed il portafogli, vediamo quindi come distinguere i diversi tipi di seggiolini per auto.

Categorie di omologazione :

Gruppo 0:  Bambini di peso fino ai 10 kg, circa 0-9 mesi .Vanno montati in senso contrario a quello di marcia o in avanti se il bambino pesa almeno 6 kg. In questo gruppo sono comprese anche le “navicelle”, da fissare con le cinture dell’automobile.

Gruppo 0+: Bambini di peso fino ai 13 kg circa 0-15 mesi. Hanno le stesse caratteristiche di quelli appartenenti al gruppo 0 ,ma offrono una protezione maggiore alla testa ed alle gambe, offrono quindi maggiore protezione.

Gruppo 1: Bambini di peso compreso tra 9 kg e 18 kg ( 9 mesi fino ai 4/anni)  .Sono montati nel senso di marcia e fissati con la cintura di sicurezza del veicolo , che ha la funzione di bloccare il seggiolino.

Gruppo 2: Bambini di peso compreso tra i 15 e i 25 kg. Cuscini con braccioli omologati (si usano le cinture del veicolo con l’aggiunta di un dispositivo di aggancio che si fissa nel punto in cui la cintura incrocia la spalla).

Gruppo 3: Bambini di peso compreso tra 22 e 36 kg.Cuscini senza braccioli da utilizzare sul sedile del veicolo per aumentare, da seduto, la statura del bambino affinché possa fare uso delle normali cinture di sicurezza.

I-Size: Bambini di lunghezza compresa dai 40 cm ai 105 cm. Costruiti secondo la più recente normativa (ECE R129), sono tra i più sicuri. Dotati obbligatoriamente di attacchi ISOFIX e protezioni laterali. Prevede il trasporto contromarcia fino ad almeno 15 mesi.

Per scegliere il seggiolino auto migliore per le vostre esigenze, potete utilizzare la nostra ricerca guidata.

Normativa seggiolini auto , le  nuove regole dal primo Gennaio 2017

Dal 1° Gennaio 2017 , entrerà in vigore  la direttiva ECE R44-04 che ha come destinatari tutti i bambini fino a 125 cm di altezza , indipendentemente dal peso.

Quindi tutti i bambini sotto i 125 cm di altezza dovranno essere protetti da un rialzo con  schienale , per consentire  una migliore disposizione della cintura sul torace e sulle spalle del bambino.

Normativa europea R129

Nell’estate 2017  è entrata in vigore la seconda fase della normativa R129 che riguarda la i seggiolini auto per i bambini a partire da 100 cm di altezza in poi. 

Rispetto alla fase 1 della R129, che prevedeva seggiolini dotati unicamente di connettori ISOFIX per i bambini di altezza fino a 105 cm, la fase 2 della R129 prevede anche il fissaggio con le cinture per i seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm.

Quando la fase 2 R129 (R129-02) entrerà in vigore , non sostituirà la normativa R44/04, ma entrambe le legislazioni continueranno a coesistere. Di conseguenza, i consumatori potranno scegliere se acquistare o meno seggiolini auto omologati secondo la più recente normativa.

Le domande più frequenti :

  • Si possono utilizzare ancora i seggiolini ECE R44?La risposta è si, ma dovete controllare l’etichetta e verificare che ci sia l’indicazione ECE R 44.03 o ECE R 44.04. Presente in tutti i seggiolini prodotti dopo il 1995.
  • Quindi il seggiolino auto fino a quando devo utilizzarlo? Fino ai 150 cm di altezza del bambino.

Dispositivi anti-abbandono

Dal 7 Novembre del 2019 , rimandato al 6 marzo 2020, le auto che trasportano bambini di età fino a 4 anni devono essere equipaggiate con un dispositivo elettronico che avvisa della  presenza dei passeggeri più piccoli.

La normativa sui dispositivi anti abbandono è sancita dall’articolo 172 del Nuovo codice della strada e stabilisce quali caratteristiche debbano avere suddetti dispositivi.

Источник: https://www.migliorseggiolinoauto.it/normativa-seggiolini-auto/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: