Ritorno a scuola. La lista delle cose da fare

Ritorno a scuola, cosa fare

Ritorno a scuola. La lista delle cose da fare

Ritorno a scuola, cosa fare? Una lista con consigli utili da seguire per preparare i bambini all'inizio del nuovo anno scolastico

Quando inizia la scuola? La campanella suonerà il 14 settembre per la maggior parte dei bambini italiani, e le mamme sono pronte ad accompagnare i loro figli durante un nuovo, lungo, anno scolastico.

Un anno scolastico che riparte con molte incertezze a causa dell'emergenza Covid-19. Ma non è facile abituare i bambini alla routine del mattino dopo tanti giorni spensierati di vacanze.

Ecco una lista di cose da fare per prepararsi al ritorno a scuola.

Riprendere i giusti ritmi del sonno

Il sonno è molto importante per i bambini, soprattutto nel momento del Back to School. I pediatri sono concordi sul fatto che dormire poco influisce sul rendimento scolastico e sull'umore dei più piccoli.

Aiutiamo i nostri figli a recuperare gradualmente i giusti ritmi del sonno, anticipando il risveglio e l'orario per andare a letto.

Inoltre è importante evitare attività che possono agitarli prima di andare a dormire.

Come risparmiare per il ritorno a scuola

Il ritorno a scuola pesa sul budget familiare; secondo il Codacons i costi da affrontare per il 2020 si aggirano intorno ai 1.100 euro a studente. Tra capi di abbigliamento, materiale scolastico, attrezzature varie per lo sport,etc.

la lista è lunga e spesso dispendiosa.

Per risparmiare, il consiglio è di munirsi di tutto l'elenco del materiale necessario da acquistare, approfittare delle super offerte di centri commerciali e supermercati e acquistare con un gruppo di mamme la cancelleria in stock e poi dividerla.

Scegliere lo zaino adatto al bambino

Quando si avvicina l'inizio della scuola i bambini non vedono l'ora di comprare il diario e lo zaino con il loro personaggio preferito.

Che sia di marca o anonimo, è importante fare attenzione ad alcune caratteristiche che deve avere per evitare problemi alla schiena. Non deve essere troppo pesante, deve avere uno schienale rinforzato e bretelle larghe e imbottite.

E ricordiamo che lo zaino deve essere riempito in modo corretto così da mantenere il baricentro il più possibile vicino al corpo.

Fare i compiti

Come far fare i compiti ai bambini quando mancano pochi giorni all'inizio della scuola? Per recuperare il tempo perso e arrivare preparati al suono della campanella, aiutiamo i bambini ad organizzarsi calcolando i giorni che mancano e le pagine del libro delle vacanze da completare.

Visite mediche e dal pediatra

Prima dell'inizio della scuola è importante prendere appuntamento dal pediatra per un check-up generale e verificare lo stato di salute e la crescita del bambino. Inoltre è consigliabile effettuare una visita oculistica, un'attenta podoscopia e scoliometria e una valutazione dell'udito.

Sport e attività extra scolastiche

Prima del ritorno a scuola è bene pensare ad uno sport o un'attività extra scolastica che il bambino può seguire durante l'anno.

Gli studenti di oggi sono super impegnati e stressati e praticare attività fisica può aiutarli a scaricare tensioni e ansie eccessive.

Ma è importante lasciar loro la libertà di scegliere quello che più corrisponde ai loro desideri e attitudini, senza caricarli di sensi di colpa se la loro decisione non corrisponde con le nostre aspettative.

Arredare la cameretta 

La cameretta segue la crescita del bambino e si adegua alle tappe più importanti della sua vita. Quando arriva il momento di iniziare la scuola bisogna dedicare un angolo della stanza allo studio.

Uno spazio che possa favorire la concentrazione e limitare le fonti di distrazione.

Il primo elemento di arredo a cui pensare è sicuramente la scrivania, che deve avere delle caratteristiche precise per rendere piacevole il momento dei compiti.

Poesie e filastrocche per il ritorno a scuola

Il ritorno alla routine quotidiana, ai compiti, al risveglio mattutino non è sempre facile per i bambini.

Per rendere più divertente il ritorno a scuola potremmo recitare delle filastrocche per bambini.

Le parole in rima hanno una musica speciale che ricorda le formule magiche e riusciranno a strappare un sorriso ai vostri piccoli e rendere mena amara la fine delle vacanze.

Come affrontare il primo giorno di scuola

Il primo giorno di scuola è importante per un bambino e la sua mamma: tante emozioni contrastanti da affrontare, tante paure e domande.

Per rendere piacevole questo momento è utile parlargli delle nuove amicizie che farà, dei momenti di divertimento e di crescita che potrà vivere.

Inoltre è consigliabile dedicare una giornata agli acquisti di libri, zaino etc,  lasciando il bambino libero di scegliere, e mostrandogli tutti gli aspetti positivi dell'inizio di questo nuovo percorso.

Come affrontare le prime settimane di scuola

Per concludere ecco i consigli di Anna Zanon, psicologa e psicoterapeuta, per rendere più piacevole l'impatto dei nostri figli con l'inizio dell'anno scolastico

  • Uso della mascherina: Ad oggi resta confermato l'uso della mascherina quando si è seduti al banco in caso non sia possibile il distanziamento di un metro. Ma bisogna attendere fine agosto per una conferma e per capire se sarà possibile indossarla solo per un periodo limitato di tempo. Per chi ha meno di 6 anni è previsto che non venga utilizzata.
  • Misurazione delal temperatura: Il Comitato Tecnico Scientifico boccia la rilevazione della temperatura corporea all'ingresso per gli alunni e per il personale; la temperatura andrà misurata a casa
  • Gli Spazi: Ci saranno dei turni per assicurare il servizio mensa.
  • Test seriologici al personale scolastico: Sottoporsi al test è facoltativo. La somministrazione è già stata avviata nel Lazio e in Toscana, ed è partita anche in altre Regioni.
  • Cosa succede in caso ci siano positivi: L'Istituto superiore di sanità ha realizzato un documento con le regole per la gestione di casi e focolai di Covid-19 nelle scuole. Non basterà un singolo caso per chiudere scuola. Ad ogni scuola viene chiesto di nominare un referente Covid-19, che farà da anello di congiunzione con le Asl e verrà formato sulle procedure da seguire. (Credits of Ansa)

Al referente saranno segnalati i casi di alunni sintomatici e il suo compito
sarà anche di controllare se le assenze degli studenti in una singola classe superino il 40%

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/nido-asilo-e-scuola/ritorno-a-scuola-cosa-fare.html

Ritorno a scuola: la checklist per le mamme

Ritorno a scuola. La lista delle cose da fare

Back to school: non arrivate agli ultimi giorni prima del suono della campanella! Per organizzare tutto ed arrivare preparati seguite la nostra checklist.

Il rientro a scuola dei figli richiede sempre un po’ di lavoro e molta organizzazione. Infatti, non si tratta solo di ritirare i libri scolastici e riempire lo zaino con tutto l’occorrente, ma occorre anche resettare tutte le abitudini e le diverse attività sulla “modalità scuola”.

Riposti sandali ed infradito da spiaggia, è necessario sistemare l’armadio dei bambini con l’abbigliamento adeguato per la scuola e le attività sportive, stirare i grembiulini e fissare gli appuntamenti con il pediatra. E poi preparare le scorte di merende e di materiale scolastico per non dover correre ogni giorno a recuperare ciò che manca.

E’ bene, quindi, non aspettare l’ultimo momento per preparare il rientro a scuola e seguire una checklist con le cose da fare per arrivare pronti al fatidico giorno.

Da fare, con lungo anticipo

LIBRI DI TESTO. La scuola vi ha inoltrato l’elenco con i libri di testo? Bene, provvedete ad ordinarli o a recuperarli da parenti ed amici, in modo da non arrivare a settembre con la cartella vuota!  Avrete così anche il tempo per ricoprirli e mettere le etichette con il nome.

COMPITI DELLE VACANZE. Programmate icompiti delle vacanze, in modo che vengano eseguiti rispettando dei tempi di riposo e vacanza. Quindi, evitate che vostro figlio li faccia tutti subito a fine anno scolastico o nelle due settimane precedenti all’inizio della scuola.

LA CAMERETTA. Approfittate della pausa estiva per mettere ordine nella cameretta, creando uno spazio per la scrivania dove nei prossimi mesi potrà concentrarsi e stare tranquillo a fare i compiti e che possa contenere tutto il materiale scolastico.

Guardate cosa c’è negli armadi e provvedete ad acquistare indumenti adeguati alla scuola e a stare sotto ilgrembiulino.

Serviranno poi un paio di scarpe da ginnastica da destinare all’attività in palestra, la tuta e un piccolo zainetto per contenere tutto l’occorrente per l’ora di ginnastica.

ZAINO E ASTUCCIO.

Lo zaino e l’astuccio dell’anno scorso sono inutilizzabili? Vostro figlio va in prima elementare e non sapete come orientarvi nella scelta? Avete una ragazza che andrà alle scuole medie o alle superiori? Da Paniate troverete una vasta offerta di zaini adeguati ad ogni età e per ogni uso. Per i più piccoli valutate bene le dimensioni in modo che non siano più grandi di loro ed accontentateli nella scelta del loro personaggio preferito. Lasciate che i più grandi scelgano tra gli zaini più alla moda. Andranno a scuola con più entusiasmo!

CANCELLERIA. La scuola vi ha dato l’elenco con tutto il necessario? Bene.

In caso contrario cominciate a rifornirvi diquaderni (ad ogni classe corrispondono righe e quadretti specifici), penne, matite, gomme, colori, cartellette, temperamatite, colla.

Da fare, a settembre

TRASPORTI E MENSA. Pensate all’organizzazione logistica ed alimentare. Acquistate l’abbonamento per i mezzi pubblici o iscrivete vostro figlio al servizio di pulmino comunale. Per quanto riguarda la mensa scolastica informatevi sulle modalità di frequenza e pagamento (presso la scuola o il comune).

RITIRO E COMPITI. Chi andrà a ritirare il bambino? Nel caso non siate voi stessi, informate la scuola e compilate il modulo di autorizzazione al ritiro per i nonni o la babysitter. Valutate se è il caso di usufruire di un servizio doposcuola o se è necessario prevedere un aiuto a casa per i compiti.

ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICHE.  Al pomeriggio, i bambini hanno bisogno di praticare qualche attività sportiva o qualche altra attività extrascolastica che consenta loro di muoversi e socializzare.

E’ bene quindi iniziare a pensare come organizzare i loro pomeriggi e ad informarsi su date e orari delle lezioni di prova.

Nella vostre valutazioni, tenete conto della frequenza scolastica (hanno un rientro pomeridiano? frequentano il tempo pieno?) in modo da non sovraccaricarli e lasciate anche qualche spazio per il gioco libero o per incontrare amici.

VISITA DAL PEDIATRA.Programmate una visita generale di controllo dal pediatra e fatevi rilasciare un certificato di buona salute per l’attività sportiva. Oculista? Dentista? Fisiatra? Metteteli in agenda, prima di essere prese dalla routine dei tempi scolastici.

PARRUCCHIERE. Meglio iniziare con una capigliatura in ordine, non vi pare?

A LETTO PRESTO. E’ bene cogliere l’occasione delle giornate più brevi di settembre per ristabilire il giusto ritmo del sonno. I bambini hanno bisogno di dormire almeno 8-9 ore per svegliarsi al mattino riposati e pronti ad affrontare una dura giornata di studio e di attività.

Buon anno scolastico!

Источник: https://www.paniate.it/blog/ritorno-a-scuola-la-checklist-per-le-mamme/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: