Panettoni pandori e cioccolato per la famiglia | FOTO

Panettoni e pandori gourmet da comprare online

Panettoni pandori e cioccolato per la famiglia | FOTO

Dal classico panettone o pandoro artigianale alle salse raffinate da accompagnare ai formaggi fino agli intramontabili cioccolatini per i più golosi: ecco i regali enogastronomici da mettere sotto l’albero quest’anno e da acquistare facilmente online

Quest’anno hai deciso di andare sul sicuro evitando doppioni o doni inutili? La scelta giusta allora è puntare sui regali enogastronomici, capaci di soddisfare i gusti di tutti, anche dei parenti più esigenti.

Cosa c'è di meglio infatti che regalare una dolce coccola per il palato o una prelibatezza da gustare in famiglia per riscoprire il piacere della buona tavola?

Un'idea carina può essere quella di realizzare in casa e confezionare a mano qualche piccola proposta culinaria: dagli intramontabili biscotti alla cannella fino agli originali barattoli di vetro in cui disporre tutti gli ingredienti necessari per realizzare una torta, trovi tante idee qui:

Oppure puoi cimentarti nella preparazione casalinga del pandoro o del panettone:

Ma se in cucina non te la cavi benissimo o hai poco tempo, niente paura: puoi acquistare facilmente tantissimi regali enogastronomici.

Panettoni artigianali, ovviamente, da scegliere anche in versione gourmet, cesti natalizi ricchi di prodotti genuini ma non solo, perché se sei a caccia di pensieri più originali puoi scovare tante altre proposte. Un esempio? Il set di bustine di cioccolata calda aromatizzate da regalare alle amiche di sempre per una golosa pausa di relax.

Per food lover accaniti o palati gourmet, invece, puoi puntare su gift box ricercate: dalle salse alla frutta da accompagnate ai formaggi, fino al set di degustazione di grappe Marzadro, anche in questo caso le idee possono essere diverse.

I vantaggi? Trovi tutto facilmente online, spesso anche a prezzi vantaggiosi e in confezioni natalizie pensate proprio per essere messe sotto l’albero come dono per amici e parenti.

Scegliere le eccellenze enograstronomiche del “bel paese”, inoltre, sarà anche un modo intelligente per sostenere il Made in Italy.

Pronta allo shopping? Ecco allora 10 regali gourmet da mettere sotto l’albero quest’anno e da acquistare subito su Amazon.

Il panettone con crema al pistacchio

Un panettone artigianale di sicuro effetto? Quello di Fiasconaro, a base dei migliori ingredienti tipici della Sicilia, dal pistacchio alle arance fino alle mandorle.

Contraddistinto dalla lievitazione naturale della pasta madre,che lo rende morbidissimo, è ricoperto con cioccolato bianco e pistacchio.

Non solo, nella confezione viene fornita la crema di pistacchio da spalmare su ogni fetta. Golosissimo.

Il panettone classico

Se vuoi andare sul sicuro, con il panettone classico non sbagli mai. Quello di Balocco, oltre ad essere Made in Italy e di buona qualità, è anche confezionato in una bellissima scatola di latta natalizia e riutilizzabile. Un regalo sicuramente apprezzato.

Il vero panettone milanese

Se vuoi onorare la tradizione del “panetùn” alla milanese, scegli l'edizione gourmet di Sal De Riso, un panettone artigianale classico, farcito con bucce d'arancia candita, uvetta sultanina e cedro diamante. In base alle recensioni dei clienti Amazon è decisamente tra i più buoni in circolazione. Il regalo perfetto, allora, per palati esigenti.

Il pandoro artigianale

Per coloro che fanno parte invece del “team Pandoro”, punta su una versione artigianale come quella di Doni&Sapori. Preparato in base alla ricetta tradizionale di pasticceria, oltre ad essere soffice e gustoso, è anche confezionato in un'elegante carta con fiocco regalo.

La crema spalmabile golosa

Per amanti del cioccolato e golosi di ogni età, il regalo giusto quest'anno sarà la crema spalmabile fondente, con nocciole IGP del Piemonte.

Prodotta da Venchi, marchio storico del settore, può essere spalmata sul pane ma anche utilizzata per guarnire dolci o come topping per il gelato.

100% Made in Italy, è priva di glutine, grassi idrogenati, olio di palma e conservanti.

Il set di salse da accompagnare al formaggio

Per i palati più esigenti, sempre in cerca di combinazioni insolite, scegli il set di salse a base di frutta da accompagnare a diversi tipi di formaggi. Nella confezione proposta da Biffi, ci sono 12 vasetti in vetro da 100g, in 4 gusti assortiti: salsa alle pere, alle ciliegie e ai fichi. Dolcemente piccanti, sono perfette anche per aperitivi gourmet.

Il cesto gourmet

Quella dei cesti natalizi resta sempre una tradizione incrollabile, per chi desidera regalare una selezione di prodotti gustosi.

Nella confezione di Regalidea, all'interno di un pratico portaoggetti in tessuto decorato che può essere utilizzato a piacere, ci sono ben 16 prodotti di qualità, sia salati che dolci, tra cui taralli, salame toscano, aceto balsamico ma anche panettone, cioccolatini, caffè e molto altro.

Il set di bustine per la cioccolata calda

Per le amiche, le colleghe o qualsiasi persona a cui vuoi fare un regalo goloso e originale, scegli la confezione Hot Chocolate, con 9 scatole che permettono di preparare a casa diversi tipi di cioccolata calda: da quella alla cannella a quella all'arancia fino a quella alla menta. Prepararle è facilissimo: basta versare il contenuto nell'acqua calda e mescolare. Da gustare al calduccio, in compagnia di un buon libro.

Il set di grappe pregiate (mignon)

Per gli amanti della grappa, il regalo giusto può invece essere un set raffinato come quello proposto dalla celebre distilleria Marzadro. All'interno, 5 grappe mignon da degustare: la morbida, la tradizionale , la 18 Lune, l'Anfora e l'Olia del Garda. E in più in omaggio anche un invito valido per 5 persone per scoprire da vicino la Distilleria Marzadro.

I cioccolatini di Natale

Infine, un grande classico, sempre apprezzato: i cioccolatini, da scegliere ovviamente in una perfetta confezione natalizia. Se sei a caccia di un piccolo pensiero per gli amici di sempre, la palla di Natale della Ferrero può fare al caso tuo: all'interno, 3 classici cioccolatini Fererro Rocher. Mentre la confezione può diventare una divertente decorazione per l'albero.

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.

com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati.

Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Источник: https://ricette.donnamoderna.com/idee-in-cucina/panettoni-pandori-gourmet-da-acquistare-online

I migliori panettoni artigianali a Roma | Natale 2020

Panettoni pandori e cioccolato per la famiglia | FOTO

Che Natale sarebbe senza panettone? Il dolce tipico natalizio è il più amato e mangiato nel periodo delle feste quello a cui i romani sono disposti a spendere anche un po' di più pur di mangiare un prodotto artigianale e di qualità.

Oltre alle pile di panettoni commerciali che sfidano la legge di gravità sugli scaffali dei supermercati, infatti, c'è tutto un mondo di panettoni  artigianali a Roma realizzati da fornai, pasticceri e chef nella Capitale. Dai grandi nomi, come Roscioli e Bompiani, ai meno conosciuti, fino a quei panettoni che si affacciano per il primo Natale sul mercato e sono già sulla bocca di tutti…

Cesti golosi, wine box e buoni per il futuro: ristoranti romani “ridisegnano” il Natale per sopravvivere ai dpcm

Se stavate digitando in Rete “migliori panettoni artigianali a Roma” ecco qui la mappa dei panettoni che vale davvero la pena assaggiare nella Capitale:

Il panettone di Antico Forno Roscioli

Uno dei panettoni del Natale romano simbolo di tradizione e qualità è, senza dubbio, il panettone di Antico Forno Roscioli in via dei Chiavari 34. Lo storico forno romano della famiglia Roscioli propone anche per questo Natale Pandoro e Panettoni.

Prodotti artigianali da panettiere, con la ruvidità tipica del prodotto da forno e i profumi e le cotture che ricordano il pane.

 I grandi lievitati delle feste Roscioli vengono venduti come il pane, al peso, nello storico forno, ma possono essere anche ordinati e ricevuti direttamente in tutta Italia, e non solo.

Le tipologie: Panettone classico, Panettone Cioccolato e Pere e Panettone Triplo Cioccolato. Tutti in versione mandorlata e non. E, ovviamente, Roscioli propone anche il pandoro. Entrambi sono prodotti artigianali senza conservanti. I prezzi vanno dai 27 euro al kg del panettone classico ai 30 euro al kilo del pandoro. 

Il panettone di Roscioli Caffè

C'è quello da forno dell'Antico Forno Roscioli, ma c'è anche quello di Roscioli Caffè per chi va alla ricerca di un classico lievitato.

Da Roscioli Caffè, la caffetteria a marchio Roscioli proprio a due passi dal Forno e dalla storica Salumeria, è possibile trovare anche il panettone in vasocottura, nella versione Classica o al Caffè e il pandoro.

E a panettoni e pandori si aggiungono anche i golosi torroni in 3 diverse opzioni, rigorosamente prodotte nel laboratorio di pasticceria interno: torrone bianco morbido, torrone bianco morbido ricoperto di cioccolata e torrone morbido peccai e albicocca. 

I panettoni di Gruè

Gruè è la pasticceria di Roma dove i panettoni artigianali possono essere assaporati tutto l'anno. Rigorosamente preparati con lievito madre, sono disponibili in cinque varietà differenti, anche ricoperti e decorati a mano con la pasta di zucchero: Classico, Espresso Italiano, Gianduioso, Pecan, Pere e Cioccolato.

A caratterizzare i panettoni di Gruè è la lievitazione lenta e naturale grazie all’utilizzo del lievito madre e le materie prime, tutte di grandissima qualità. Oltre al Classico, sempre molto apprezzato, il Gianduioso è stato tra i lievitati più amati lo scorso Natale.

Premiato come Miglior Panettone al Cioccolato d’Italia nel 2018 e a Panettone Maximo 2019, è un panettone dal gusto intenso caratterizzato da un impasto scuro con una ganache al cioccolato fondente monorigine 62%, pasta di nocciole e gocce di cioccolato al latte e fondente.

Ci sono poi il Pecan, caratterizzato dall’aggiunta del caramello mou e delle noci pecan pralinate nell’impasto. L’Espresso Italiano con l’aggiunta di caffè rigorosamente di miscela arabica monorigine, profumatissimo.

E, per finire, il Pere e Cioccolato: un impasto classico arricchito dalla dolcezza delle pere candite e dai pezzetti di cioccolato fondente monorigine Costa d’Avorio (60%). Il prezzo dei panettoni varia dai 36 euro del Classico, del Cioccolato e Pere e dell’Espresso ai 40 euro degli altri gusti.  E, anche in questo caso non manca il pandoro (36 euro al pezzo), altro prodotto simbolo del Natale di Grué.

Il panettoni di Dao

Trovare uno dei migliori panettoni artigianali di questo Natale in un ristorante cinese. Succede anche questo a Roma nel Natale 2020.

Dove? Da Dao, ristorante cinese in viale Jonio che aveva già fatto parlare di sé nel mese di novembre per un menù cino-romanesco e che, invece, per tutto il periodo di Natale propone uno speciale panettone ideato, appositamente per Dao, da Francesca Castignani pastry chef di Belle Hélène, pasticceria pluripremiata di Tarquinia che ha ottenuto le tre torte nella guida Pasticceri & Pasticcerie di Gambero Rosso 2021.

I panettoni realizzati in esclusiva per il ristorante Dao Chinese Restaurant sono realizzati con marroni e mandarini cinesi canditi, ricoperti da una glassa al profumo di zenzero e saranno disponibili a partire dell'11 dicembre fino ad esaurimento scorte (prezzo 30 euro), presso il ristorante in viale Jonio 328-330 o con consegna a domicilio entro un raggio di 5 km.

I panettoni di Woods

Da Pablo (mandorlato classico) a Eva (Mela annurca IGP, noci e cannella), dall'elegante Isabel (albicocca Agrimontana e zenzero) al golosissimo Wonka (triplo cioccolato Domori) e al Mozart (marrons glaces).

A sfornare panettoni in quantità a Roma è Woods officina dolciaria. Una produzione che nasce dall'incontro tra il Maitre Patissiere Alessandro Fabbri e il Gruppo Woods con sede nella ex fabbrica Cerbiatto a Roma.

Lunga lievitazione, lavorazione con pirlatura manuale e 7 ore di riposo a testa in giù sono i principali segreti dei panettoni di Woods. La glassatura croccante di cioccolato, bianco, fondente o al latte e cannella crispy vuole risvegliare anche i palati più esigenti.

Mentre la confezione elegante e curata nei minimi dettagli lo rendono un regalo perfetto da mettere sotto l'albero. 

I panettoni di Forno Monteforte

Forno Monteforte è noto a Roma per il suo “panettone sbagliato” da mangiare tutto l'anno. Un prodotto esclusivo del Forno, preparato con diverse farciture in base al periodo e alla stagione. E a Natale protagonisti assoluti il panettone classico, quello al pistacchio di Bronte e quello al cioccolato inseriti anche in ricchi e golosi cesti natalizi da regalare ad amici e parenti. 

Il panettone di Bompiani

Bompiani – premiata con “Tre torte” dal Gambero Rosso nella guida Pasticceri & Pasticcerie 2021, propone il suo panettone tradizionale (glassa, uvetta e canditi) e anche altre due variazioni con gusti molto particolari: papavero ed amarena, pera e cioccolato, fragole e cioccolato bianco, con impasto al cacao e gocce di cioccolato. A queste si aggiunge il primo “Panettore Signature Walter Musco” al cioccolato bianco e caviale, ulteriore passo nel percorso artistico della pasticceria romana. 

Ai panettoni si aggiungono, sotto le feste, alberelli di Natale in cioccolato, torroni, quest’anno nel doppio gusto gianduja e nocciole oppure tradizionale morbido bianco con le mandorle e, ancora, biscotti di pan di zenzero, cantucci, ricciarelli e panpepato. 

Il panettone di Cresci

Da un forno in zona San Pietro, nel periodo natalizio, oltre al pane e alla pizza, viene sfornato anche il panettone. Siamo da Cresci, in via Alcide De Gasperi 17 dove, per il secondo Natale consecutivo, Cresci ripropone il suo panettone, frutto di studio e di continue prove nel loro atelier dei lievitati.

Danilo Frisone chef di Cresci ha riscoperto anche il suo amore per i lieviteti, creando un panettone che valorizza un elemento fondamentale: la farina. Infatti, la novità di quest’anno è la scelta di farine marchigiane ottenute da grani 100% italiani grazie alla fornitura del Molino Paolo Mariani.

Il lievito è, invece, il San Francisco, una chicca arrivata direttamente da Oltreoceano e di cui Frisone si è preso amorevolmente cura. Tre le versioni di panettone proposte: Classico con uvetta, frutta candita e un piacevole aroma di arancia, Cioccolato,, Fichi e Cioccolato con la frutta secca che arriva direttamente da un’azienda agricola del Cilento.

Il peso standard è di un chilo e ha un valore di 30 euro ma su richiesta è possibile mettere a punto formati più piccoli da 750 g.

Il panettone di Le Levain

In via Luigi Santini, nel cuore di Roma, il Natale profuma di panettone classico e di tanti altri golosi dolci a tema. Il laboratorio è al lavoro da settimane per proporre ai romani classici e novità.

Dal panettone classico da 1 kg, fatto con lievito madre, arancia candita artigianale, uvetta, vaniglia del Madagascar e glassa alle mandorle, agli sfiziosi mini panettoni da 100 gr (che seguono la stessa lavorazione del panettone ma i versione mini).

A questi si aggiunge l'Alberello Mendiant fondente 72% Araguani o al latte Jivara Valrhona, con frutta secca e candita e ancora tavolette di cioccolato e il ricco “Bauletto di Natale” ottimo anche per un'idea regalo e composto da: Panettone classico da 1 kg, 3 confezioni di biscotti, confettura Marco Colzani, confezione di specialty coffee Unico di Picapau, tavoletta di Cioccolato Mendiant da 70gr, bottiglia di Spumante Marte (Brut Nature, Passerina 100%).

Il panettone di Dolcemascolo

Ci spostiamo a Frosinone per andare a provare un panettone che vale davvero il viaggio.

E' quello realizzato dal Miglior Pasticcere emergente d'Italia secondo la Guida Pasticceri e Pasticcerie 2021 del Gambero Rosso: il panettone di Matteo Dolcemascolo.

A caratterizzare i panettoni della pasticceria Dolcemascolo è il processo di lavorazione che prevede circa 72 ore di preparazione, tra impasto e fermentazione. Quattro sono in tutto le tipologie di panettoni: Classico, Cioccolato, Cioccolato e Pere e Frutti Rossi.

La versione Classica valorizza la tradizionale ricetta milanese arricchendola con arancia e cedro canditi home made. Per i più golosi c’è il gusto Cioccolato Fondente impreziosito dalle gocce di cioccolato Valrhona o la sua variante Cioccolato e Pere.

Infine, il panettone ai Frutti Rossi dei boschi Arpinati che esalta il territorio e i sapori senza tempo, l’unico tra tutti disponibile anche in estate. Inoltre Dolcemascolo propone il pandoro, nella sua versione classica al burro, caratterizzato dal profumo di vaniglia.

Come ogni anno, inoltre, a ridosso del Natale sarà disponibile un altro lievitato delle feste invernali, top secret fino all'ultimo e a tiratura limitata. 

Panettoni artigianali da tutta Italia (a prezzi scontati!) e tante idee regalo per la Befana

E, per chi vuole provare panettoni artigianali di altre regioni d'Italia, un'ottima idea è ordinarli online approfittando delle offerte di ShopToday:

Non c’è pranzo o cena nataliziache si rispetti che non si concluda con una fetta di panettone e un bel brindisi! Ed ecco che ShopToday ha pensato proprio a chi ama questa tradizione con il Panettone Artigianale e Spumante APIS – Irpinia Fiano Spumante DOC 2018 della Cantina Giovanni Molettieri che arrivano comodamente a casa ad un prezzo super scontato ed in una elegante confezione regalo! Spedizioni in tutta Italia in 2 giorni! (Spedizioni garantite per Natale fino al 20 dicembre)  [SCOPRI COME ACQUISTARLO A PREZZI SCONTATI]

Per chi già sta pensando a cosa mettere nella Calza della Befana, ecco che può scegliere tra diverse idee regalo: 

Scaldacollo e Calza della Befana con tantissime sorprese golose dei più prestigiosi club della Serie A come Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio, Fiorentina, Torino, Sampdoria, Genoa e Atalanta. Una fantastica Idea Regalo per adulti e bambini! 

Scopri l'offerta Calza della Befana + Scaldacollo della tua squadra di calcio del cuore a soli 9,99€!

Creazioni Artigianali di Cioccolato Made in Italy, un modo tutto originale per gustare tutta la bontà del cioccolato lavorato dalla sepienti mani dei cioccolatieri di Vecchia Brianza Chocolab!

Scopri tutte le creazioni di cioccolato a prezzi scontati del 30%!

Источник: https://www.romatoday.it/eventi/de-magna-e-beve/panettoni-artigianali-roma-natale-2020.html

Come riciclare panettone e pandoro: le ricette più gustose per i piccini

Panettoni pandori e cioccolato per la famiglia | FOTO

Scoprite come riciclare panettone e pandoro una volta finite le feste con le nostre quattro ricette: torta al panettone, pain perdu di panettone, coppa di pandoro tostato e tartufini al cioccolato

Ogni anno la stessa storia: nonostante il buon proposito di non esagerare nell’acquisto di pandori e panettoni ci ritroviamo come per magia a doverne smaltire almeno due o tre confezioni per tipologia.

Se siete ormai stufi di mangiarlo così, “al naturale”, provate le nostre quattro ricette per riciclare panettone e pandoro (perché l’opzione di buttare il cibo non è assolutamente contemplata), adatte sia per utilizzare i dolci ancora confezionati che quelli rimasti a seccarsi nei loro sacchetti.

Una soffice torta, una golosissima colazione franco-americana, una coppa elegante e dei divertenti tartufini faranno felicissimi i bimbi, che potranno anche aiutarvi a preparare queste delizie.

Torta al panettone

Il problema che spesso si ha con il panettone è che il sapore piace, ma la consistenza dopo un po’ stufa. Dopo averne mangiato una fetta, quindi, non si ha più voglia di fare il bis.

Con il ciambellone della colazione questo non succede mai: i bimbi la mangiano al mattino col latte, dopo pranzo come coccola e a merenda col tè, mentre mamma e papà ne rubacchiano un po’ dopo che i piccoli sono andati a letto come ricompensa per essere sopravvissuti alla giornata.

Enrica del blog Chiarapassion lo sa bene e infatti propone una torta che ha il sapore dei dolci natalizi, ma con la classica consistenza della ciambella e la golosità delle gocce di cioccolato.

Ingredienti per 10 porzioni

  • 200 g di panettone o pandoro
  • 250 g di farina
  • 10 g di lievito per dolci
  • 80 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 70 ml di olio di semi di arachidi
  • 200 ml di latte
  • 100 g di gocce di cioccolato

Procedimento

Portate il forno a 180 gradi (forno statico) e nel frattempo sbriciolate – o fate sbriciolare ai bambini – il panettone. Aggiungete anche farina, lievito e zucchero.

In una caraffa mescolate invece l’uovo con l’olio ed il latte. Unite i liquidi ai solidi e mescolate l’impasto con una spatola per un minuto in modo da amalgamare gli ingredienti.

Infarinate leggermente le gocce di cioccolato e incorporatele al composto.

Imburrate (o ungete con dell’olio) uno stampo da ciambella da 18-20 cm di diametro, infarinatelo leggermente e versateci l’impasto. Infornate a forno già caldo e fate cuocere per circa 45-50 minuti: verificate se la ciambella è pronta facendo la classica prova stecchino.

Una volta cotta fatela raffreddare e spolveratela con lo zucchero a velo prima di servirla.

Pain perdu di panettone

Il pain perdu è un’antichissima ricetta francese, nata dall’esigenza di recuperare le fette di pane vecchio quando a causa della scarsità di cibo era impensabile buttare anche solo una briciola di pane secco. Passato in una pastella di latte e uova e poi rosolato in padella con del burro si crea così un dolce appetitoso, perfetto per la colazione della domenica o una ricca merenda.

Negli USA questa ricetta viene chiamata French Toast, toast alla francese appunto, e le fette di pane in cassetta in questo caso vengono poi servite anche con frutta fresca e panna montata.

Alessandra del blog Una casa in campagna propone una versione di pain perdu con il panettone: idealmente, quelle fettine avanzate dal pranzo di Natale e rimesse nel sacchetto per essere poi dimenticate fino al nuovo anno.

Ingredienti per 4-8 porzioni

  • 4 uova
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 3 cucchiai di farina
  • un pizzico di sale
  • 8 fette di panettone
  • burro
  • zucchero a velo

Procedimento

Preparate la pastella sbattendo le uova con il latte, la farina setacciata e un pizzico di sale: usate una terrina capiente o una teglia in modo da poterci adagiare agevolmente le fette di panettone.

Immergete ora una fetta di dolce alla volta nel composto, lasciandola riposare per 2-3 minuti e girandola una volta in modo che assorba bene la pastella. Nel frattempo fate scaldare una noce di burro in una padella e cuocete poi le fette di panettone imbevute di pastella per un paio di minuti per lato, finché non saranno ben dorate.

Procedete in questo modo fino ad esaurire le fette di panettone, aggiungendo se necessario altro burro in padella.

Servite il pain perdu spolverato di zucchero a velo e accompagnate se volete con marmellata, miele, frutta fresca…

Coppa di pandoro tostato

Questo dessert al cucchiaio nasce come elegante fine pasto nel blog A tavola con Willi, tant’è che agli strati di pandoro tostato di alternano quelli di crema di ricotta e di raffinata coulis di lamponi fatta in casa.

In realtà questo dessert piacerà anche ai bambini, soprattutto perché si divertiranno a fare i diversi strati del dolce (sia che usiate dei vasetti mono porzione, come previsto dalla ricetta originale, sia che usiate un’unica teglia, come si fa con il tiramisù).

Se poi non avete tempo o modo di preparare la coulis di lamponi nessun problema, usate della confettura o della marmellata.

Ingredienti per 4 persone

  • Pandoro q.b.
  • 1 foglio di gelatina o colla di pesce
  • Zucchero bianco q.b.
  • 200 g di lamponi
  • 4 uova intere
  • 400 g di ricotta

Procedimento

Scaldate il forno a 200 gradi, tagliate il pandoro a fette e fatelo tostare fino a fargli cambiare colore. Sfornate il pandoro e fatelo raffreddare.

Nel frattempo preparate la coulis: fate ammollare il foglio di gelatina con dell’acqua fredda e cuocete i lamponi con dello zucchero.

Non appena inizia a caramellare, schiacciate i lamponi con il dorso di un cucchiaio fino ad ottenere una crema.

Passate la salsa in un colino per darle una consistenza liscia e vellutata (ed eliminare i semini) e mescolatela con il foglio di gelatina ben strizzato.

Per la crema, invece, separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma quest’ultimi con un pizzico di sale. In una ciotola a parte, invece, lavorate i tuorli con lo zucchero fino a fargli cambiare consistenza e colore. Setacciate la ricotta e unitela ai tuorli. Una volta ottenuta una crema liscia ed omogenea, incorporate anche gli albumi.

A questo punto pandoro e coulis saranno freddi e potrete passare ad assemblare il dolce: sbriciolate sul fondo della coppetta del pandoro tostato, coprite con qualche cucchiaio di crema e infine aggiungete anche la coulis. Lasciate riposare in frigo prima di servire.

Tartufi di pandoro

Ricetta perfetta per pasticciare in cucina e far fuori non solo gli avanzi di pandoro, ma anche quelli di frutta secca che abbondano in questo periodo dell’anno.

Il blog Mentecontorta li propone nella versione con il rhum e con il succo di arancia, adatta ai bambini: a voi la scelta se fare due impasti diversi oppure “accontentarvi” della versione analcolica per i vostri piccoli peccati di gola.

Ingredienti per 10 persone

  • 50 ml succo di arancia
  • 16 g miele
  • 250 g cioccolato fondente (di cui 100 g per i tartufini e 150 g per la copertura)
  • 400 g pandoro
  • q.b. gocce di cioccolato fondente
  • q.b. granella nocciole

Procedimento

Riscaldate il succo di arancia con il miele in un pentolino e nel frattempo tritate 100 g di cioccolato fondente. Versate il succo d’arancia caldo sul cioccolato e mescolate fino a farlo sciogliere completamente.

Mentre il cioccolato si raffredda, sbriciolate il pandoro in una ciotola. Unitevi a questo punto anche il cioccolato fuso, impastate con le mani e ricavatene delle palline delle dimensioni di una noce circa.

Tritate e fate sciogliere (a bagnomaria o in microonde) anche i restanti 150 g di cioccolato fondente e immergetevi i tartufini, facendo in modo di ricoprirli tutti, e adagiateli su un foglio di carta da forno.

Decorate con il cioccolato fondente o la granella di nocciole (o altra frutta secca) e fate rassodare il cioccolato. Mettete i tartufini in frigo solo dopo che il cioccolato si è indurito, per evitare che si formi l’antiestetica patina bianca.

Источник: https://www.nostrofiglio.it/famiglia/ricette/come-riciclare-panettone-e-pandoro-ricette

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: