Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

I 10 migliori occhiali da sole per bambini del 2021

Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

Con l'arrivo della stagione più calda e delle giornate di sole intenso, proteggere gli occhi dei bambini diventa molto importante.

Per tenere i loro occhi al riparo dagli effetti nocivi dei raggi solari, possiamo utilizzare gli occhiali da sole per bambini: un accessorio da scegliere e acquistare con cura, per garantire non solo protezione ma anche sicurezza ai più piccoli.

Tra i tanti modelli in commercio, vanno infatti selezionati quegli occhiali con lenti in grado di assicurare protezione totale dai raggi UV-A, UV-B e UV-C, diffidando da modelli che hanno semplicemente una finalità estetica.

Oltre ad evitare problemi gli occhi, che fino ai 7-8 anni sono ancora in pieno sviluppo, gli occhiali da sole permettono inoltre ai bambini di vedere meglio e senza fastidi in condizione di luce intensa. Per i neonati, almeno nei primi mesi di vita, è invece consigliabile limitare l’uso degli occhiali e preferire l'utilizzo di cappelli con ampia visiera per proteggere occhi e viso dai raggi del sole.

I migliori occhiali da sole per bambini

Davanti ad un sole accecante, i soggetti più a rischio sono i più piccoli. Per evitare problemi, diventa dunque fondamentale filtrare adeguatamente i raggi con un buon paio di occhiali conformi e certificati 100% come da normativa europea. In questa guida all'acquisto vediamo quali sono i dieci migliori occhiali da sole per bambini venduti su Amazon.

Kiddus

In vendita in moltissimi modelli colorati e dal divertente design, gli occhiali da sole Kiddus sono pensati per bambini dai 2 ai 6 anni e montano lenti di categoria 3 e dalla massima protezione (UV400) contro i raggi ultravioletti. Si distinguono per qualità, comfort e facilità d'uso.

Gli occhiali ActiveSol sono confortevoli flessibili e indistruttibili, grazie alla montatura in gomma in policarbonato High-Tech Hyrtel. Le loro lenti polarizzate, con filtro di categoria 3, offrono protezione totale UV-A, UV-B e UV-C 400. Ideali per bambini dai 0 ai 2 anni.

Polaroid

Studiati per una fascia d'età che va dai 2 ai 6 anni, i Polaroid sono una buona alternativa per chi è alla ricerca di un ottimo paio di occhiali da sole. Questo modello ha lenti polarizzate e graduate (100% protezione UV400), installate su una montatura realizzata in policarbonato.

Kiddus Baby Sunglasses

Questo modello dell'azienda spagnola è dedicato alle bambine dai 0 ai 24 mesi. I Kiddus Baby Sunglasses offrono massima protezione (filtro UV400), lenti di categoria 3, resistenza agli impatti e massima comodità: quest'ultima garantita dalla fascia in neoprene morbida e regolabile, dotata di chiusura a strappo sui due lati.

ActiveSol

Dopo un modello per bambine, passiamo invece ad uno per maschietti: gli ActiveSol Sunglasses. Venduti in due colori, con Pirata o Tirannosauro stampati sulle stanghette, questi occhiali in gomma flessibile hanno anche loro una protezione totale UV-A, UV-B e UV-C 400, con lenti di categoria 3. Sono dotati di una fascia per la testa e adatti per bambini dai 2 ai 6 anni.

Fourchen

Materiale plastico gommato super flessibile e massima schermatura per gli occhi, sono i due valori aggiunti degli occhiali Fourchen: disponibili su Amazon per bambini dai 3 ai 10 anni. Le lenti di categoria 2 offrono infatti la protezione al 100% dai dannosi raggi ultravioletti.

Cgid Kids

Disponibili in dieci colori diversi e per bambini dai 3 ai 6 anni, gli occhiali da sole Cgid Kids sono resistenti, confortevoli e sicuri per gli occhi dei più piccoli grazie alla tecnologia delle loro lenti: pensate per evitare che i raggi della luce solare colpiscano gli occhi dei vostri figli.

Chicco

Venduti insieme ad una pratica custodia, gli occhiali da sole Chicco hanno lenti in policarbonato antigraffio, capaci di proteggere il piccolo dai raggi UV-A e UV-B. Ideali per bambini dai 2 ai 3 anni, possono infine contare su una montatura con astine morbide.

L.O.L Surprise

Ispirati alla famosa linea di bambole, gli occhiali L.O.L. Surprise piacciono per il loro design (hanno lenti polarizzate classiche o a forma di occhi di gatto) e per la loro protezione 100% UV400. Vanno bene per bambine dai 4 agli 8 anni.

Chicco Style Collection

L'ultimo paio di occhiali da sole per bambini della nostra speciale classifica è il Chicco Style Collection. Può contare su lenti in policarbonato dalla buona resistenza e dall'elevata protezione contro i raggi UVA e UVB. La montatura morbida e flessibile è disegnata per aderire perfettamente al viso del tuo bambino. Adatti da 0 a 2 anni.

Come scegliere gli occhiali da sole per bambini

Dopo aver segnalato i dieci migliori modelli disponibili su Amazon, vediamo ora le principali caratteristiche che deve avere ogni paio di occhiali da sole per bambini.

Protezione

La prima cosa da valutare prima di procedere con l'acquisto, è verificare l'indice di protezione delle lenti: solitamente evidenziato sulle aste degli occhiali (e sull'etichetta) con un numero che va da 1 a 4, dove 4 corrisponde al massimo grado di schermatura. Per i bambini può andar bene il 3 (400UV), a meno che non vogliate fare una passeggiata in montagna e sottoporvi ad una luce più intensa: in quel caso la schermatura da utilizzare deve essere la 4.

Età

Gi occhi dei bambini vanno protetti fino all'età di 12 anni.

Escludendo i neonati al di sotto dei sei mesi, per i quali può bastare un cappellino o l'ombrello del passeggino, è quindi importante che ci sia una particolare attenzione all'esposizione della luce solare.

Gli occhiali andrebbero inoltre indossati anche nei giorni con poco sole, perché la maggior parte dei raggi ultravioletti possono penetrare la copertura nuvolosa.

Lenti

Prodotte in materiale plastico (vetro organico) o in vetro minerale, le lenti possono essere scure e polarizzanti oppure fotocromatiche.

Chiamate anche lenti anti-abbagliamento, le polarizzanti riducono l'effetto del riflesso della luce e aiutano a migliorare la vista dei colori e dei contrasti.

Le fotocromatiche sono invece in grado di adattarsi alle diverse condizioni di luce, passando da scure a trasparenti in assenza di grande luminosità, offrendo sempre massima protezione. Ricordatevi che le lenti devono sempre recare il marchio CE e proteggere fino a 400 nm.

Montatura

Elemento fondamentale di un buon paio di occhiali è anche la montatura, che deve essere scelta considerando l'età del bambino, la praticità d'uso, la robustezza e la sicurezza.

Per i più piccoli esistono anche occhiali senza stanghette laterali rigide, dotati invece di una fascia morbida e regolabile con chiusure in velcro.

La montatura non deve inoltre essere troppo grande (per evitare l'eventuale centratura scorretta delle lenti) e deve avere il ponte un po' più basso in modo da tenere il centro pupillare in asse con la lente.

Flessibilità e resistenza

Proprio perché destinati ai più piccoli, che non sempre riescono ad avere cura dei loro fondamentali accessori, questi modelli di occhiali da sole possono anche essere in gomma flessibile e praticamente indistruttibili. La stessa attenzione va riposta nelle lenti: solitamente realizzate con materiali resistenti ai graffi, leggere e resistenti.

Sicurezza

Definiti dall'Unione Europea ‘dispositivi di protezione individuale', gli occhiali da sole per bambini devono rispettare rigidi parametri legati alla sicurezza:

  • La presenza del marchio CE.
  • Il nome di chi ha fabbricato gli occhiali.
  • L'indice di protezione.
  • Il tipo di filtro.
  • Le indicazioni per la cura e la manutenzione.

Questi elementi sono generalmente presenti sull'occhiale o sulle istruzioni fornite insieme alla montatura.

Marca

In commercio e disponibili su Amazon c'è un'ampia scelta di occhiali da sole.

Le marche che garantiscono qualità e protezione non mancano, e tra queste ce ne sono anche diverse molto conosciute come ad esempio Chicco, Polaroid, Rayban, Activesol e Kiddus.

Il consiglio è sempre quello di valutare le credenziali di questi brand e scegliere il modello che offre garanzie indiscutibili per gli occhi dei vostri bambini.

Pulizia

L'ultimo aspetto sul quale ci vogliamo concentrare è quello della pulizia, che va fatta con l’apposito panno in microfibra: capace di rimuovere polvere e sporco senza graffiare e rovinare le lenti. È inoltre fondamentale non appoggiare mai gli occhiali con le lenti verso il basso e lasciarli esposti al sole sul parabrezza dell’auto o su un'asciugamano in spiaggia.

Источник: https://donna.fanpage.it/migliori-occhiali-da-sole-per-bambini/

Occhiali da sole per bambini: come sceglierli nel modo giusto

Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

Le mamme pensano a proteggere la pelle dei loro figli con le creme di protezione solare per scongiurare gli effetti nocivi dei raggi UV.

Dobbiamo assolutamente pensare non solo all’epidermide, ma anche agli occhi che sono certamente più importanti della pelle e molto delicati in tenera età.

I nostri occhi sono normalmente esposti ai raggi ultravioletti, ma i rischi aumentano per i bambini ed i ragazzi, che passano molto tempo all’aria aperta ed hanno la struttura oculare più delicata essendo ancora in una fase di crescita.

Infatti il loro cristallino che non ha ancora raggiunto la piena maturazione, lascia passare il 50% dei raggi UV.

Inoltre, i bambini tendono ad ammiccare meno frequentemente degli adulti e sopportano una forte luminosità senza sbattere le palpebre. Per questo l’utilizzo degli occhiali da sole e di un cappellino con visiera è indispensabile in età infantile.

È bene quindi ridurre l’esposizione alle radiazioni solari, soprattutto ultraviolette, per evitare danni oculari che possono predisporre alla cataratta e alla degenerazione maculare in età avanzata.

Quali sono gli effetti del sole sugli occhi dei bambini

Si sa che vivere all’aria aperta è davvero importante per la salute di tutti i bambini, oltre ad essere un punto fermo per il loro sviluppo fisico, ci sono dei veri vantaggi su tutto l’apparato visivo.

Tuttavia un’esposizione al sole non protetta, come già detto, può portare a lesioni serie, che coinvolgono in primo luogo anche la vista.

In particolare, il rischio diventa elevato in condizioni di grande riverbero, per questo per i più piccoli vi è la necessità di indossare occhiali da sole non solo in inverno sulla neve quando si va a sciare, ad esempio, ma anche quando si trovano a giocare in estate vicino all’acqua o in spiaggia.

Purtroppo, gli occhiali da sole per bambini non sono così diffusi ed utilizzati, infatti solo il 10% dei bambini, tra i sei a i dieci anni, utilizza lenti protettive. Inoltre, il più delle volte questi occhiali non hanno la certificazione CE o non sono stati acquistati in centri specializzati, dove è possibile ottenere delle garanzie di qualità.

Come mai i genitori non acquistano occhiali da sole di qualità per i propri figli?

Alla base sicuramente c’è una motivazione culturale: gli occhiali da sole in generale sono da sempre considerati come accessorio fashion, un accessorio legato alle mode del momento e solo dopo sono percepiti come strumento di prevenzione. Non tutti conoscono i benefici degli occhiali da sole, ma è invece importante prenderne atto.

La situazione peggiora se prendiamo in esame gli occhiali da sole dedicati a neonati e bambini. Gli occhiali per bambini sono purtroppo considerati come un giocattolo, e non come un importante accessorio di protezione e prevenzione.

Come fare la scelta migliore per l’acquisto di occhiali da sole per i bambini

Nel momento in cui si sente l’esigenza di acquistare occhiali da sole per i più piccoli, non ci si deve concentrare esclusivamente sul fattore estetico, ma è fondamentale assicurarsi che ci sia la protezione dai raggi ultravioletti UVA e UVB. Tutto parte dalla lente.

Nei centri specializzati come il nostro, si possono trovare tre tipi di lenti:

1. Standard

2. Polarizzate

3. Fotocromatiche

Per quello che riguarda i bambini, è utile sapere che le lenti polarizzate filtrano anche i riflessi e possono contribuire non solo a proteggere l’occhio, ma anche a migliorare la visibilità, per esempio su una strada assolata, su una superficie riflettente come l’acqua del mare.

Infine, quelle fotocromatiche variano da sé il potere filtrante in funzione della quantità di UV presenti.

Il colore delle lenti solari non riflette necessariamente il livello di protezione solare conferito e, di conseguenza, non è da considerarsi una garanzia di qualità. Occorre scegliere sempre occhiali certificati 100% UV, come da normativa CE.

Inoltre, la tinta delle lenti dipende anche dal comfort visivo del bambino stesso. Una colorazione troppo scura potrebbe disturbarlo, spingendolo a togliersi gli occhiali da sole appena ne ha l'occasione.

Una scelta di occhiale da sole ideale per neonati e bambini potrebbero essere gli occhiali con lenti polarizzate.

Un altro aspetto da tenere presente è nella scelta della montatura, che nei bambini più piccoli deve essere preferibilmente morbida, elastica, per evitare fastidi mentre vengono indossati ed in un eventuale urto. Se il bambino ha gli occhi chiari, essendo più delicati, bisognerebbe scegliere una montatura fasciante per evitare l’irraggiamento laterale.

Le buone abitudini, imparate da piccoli, ci abituano ad un comportamento corretto e rispettoso della nostra salute anche da adulti.

Nel nostro negozio in Via Passeri a Pesaro, città della musica e della bicicletta, ma anche del mare, potrete trovare un ampio assortimento di occhiali da sole certificati per bambini.

Potete trovarli anche on line sul nostro sito www.eyesonline.it.

Источник: https://blog.ciaroni.it/occhiali-sole-bambini-come-sceglierli

Migliori Occhiali da Sole per Bambini 2021 – Come Scegliere, Opinioni e Prezzi sul Mercato

Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

In questa guida spieghiamo come scegliere i migliori occhiali da sole per bambini per le proprie esigenze.

Una bella giornata di sole, che sia invernale o estiva, spinge a uscire immediatamente da casa portando i propri bambini a godere della luce e dell’aria fresca.

Spesso, però, soprattutto, nella stagione più calda, non si tiene in considerazione, di portare un accessorio che per i piccoli di oggi è diventato più che necessario. Ci si riferisce agli occhiali da sole che, a causa delle condizioni non propriamente ottimali dei raggi solari, hanno il compito di proteggere gli occhi delicati dei nostri figli.

Partendo dal presupposto che non sarà assolutamente facile abituarli a indossare questo accessorio, è altrettanto complesso addentrarsi tra i vari modelli proposti cercando di portare a termine la scelta giusta. In questo caso, infatti, non si tratta certo di un acquisto basato sul puro gusto estetico, ma deve avere come base delle caratteristiche tecniche molto importanti.

Come Scegliere Occhiali da Sole per Bambini

Prima di tutto, dunque, è necessario considerare che lo sviluppo visivo di un bambino avviene dalla nascita fino intorno ai sette o otto anni.

Per questo motivo, dunque, oltre a sottoporli periodicamente al controllo oculistico, devono essere protetti soprattutto in alcune situazioni come durante i pomeriggi al mare, in montagna o quando la luce solare è più intensa.

Oltre a questo, poi, è necessario considerare che, almeno fino ai 12 anni, gli occhi dei piccoli sono più sensibili ai raggi.

Per questo motivo, dunque, proprio come si protegge la pelle da eventuali scottature con una crema con filtri ad alto livello, allo stesso modo è necessario ricorrere all’utilizzo degli occhiali da sole da quando il proprio bambino inizia a rimanere seduto. Orientativamente questo avviene intorno ai 6 o 8 mesi.

Detto questo, è comprensibile come sia importante scegliere il giusto paio di occhiali. Questi, per prima cosa, devono essere caratterizzati da una certa robustezza ma, allo stesso tempo, dovranno essere leggeri. Si deve ricordare sempre, infatti, che verranno spesso maltrattati dai curiosi proprietari alla scoperta del mondo che li circonda e che, allo stesso tempo, sono potenzialmente insofferenti all’idea di indossare nuovi accessori.

Per questo motivo, dunque, concentrando momentaneamente l’attenzione sulla montatura, questa deve essere realizzata con un materiale morbido, deformabile e eco compatibile.

L’ultimo elemento, in particolare, si deve all’abitudine che hanno i più piccoli di rosicchiare tutto ciò che è potenzialmente a portata di bocca.

Oltre a questo, poi, bisogna evitare spigoli o sporgenze, mentre le aste devono essere elastiche e aderenti.

Particolarmente importanti, però, sono le caratteristiche delle lenti. Queste, infatti, hanno la necessità di essere antigraffio e assicurare un campo visivo piuttosto ampio in grado di coprire l’occhio in modo sufficiente. Stabilita l’importanza di questo particolarità, però, la caratteristica che richiede maggiore attenzione è soprattutto il livello di schermatura ai raggi.

Stabilito questo, però, vediamo come capire la qualità delle lenti che si stanno per acquistare. Risulta essere sufficiente fare attenzione a una specie d’indice impresso su queste al momento dell’acquisto. I valori vanno da un minimo di 1 a un massimo di 4.

Ovviamente, si consiglia di acquistare sempre dei modelli con l’indice più alto. In questo modo si avrà la sicurezza di avere scelto un prodotto in grado di schermare dai raggi ultravioletti fino all’85%.

Per finire, poi, bisogna anche controllare che ci sia sempre il marchio CE, l’unico che garantisce di trovarsi davanti a un prodotto di qualità secondo le norme stabilite dall’Unione Europea.

In caso contrario, si ha la possibilità di risparmiare ma, allo stesso tempo, non sarà offerta la possibilità di ottenere una schermatura completa, come indicano alcune etichette pubblicitarie su degli occhiali di dubbia provenienza.

Per quanto riguarda le lenti, poi, anche le dimensioni hanno la loro importanza. Se troppo piccole o eccessivamente ampie, infatti, potrebbero sempre far passare dei raggi indesiderati.

Quindi, per quanto possa essere un’attività momentaneamente stressante, è sempre opportuno misurare vari tipi di occhiali ai propri bambini prima di scegliere il migliore. A questo punto, una volta acquistati e portati a casa, è necessario conoscere alcune semplici norme per il mantenimento e la conservazione degli occhiali.

Per prima cosa, dunque, è sconsigliato esporli agli sbalzi di temperatura, sia volti al freddo sia al caldo. Non tutti sanno, infatti, che il calore assorbito sopra il parabrezza o sopra un asciugamano al mare può danneggiare irrimediabilmente la superficie dell’occhiale.

Oltre a questo, è fondamentale non riporre mai questo delicato oggetto con le lenti verso il basso. Il rischio sarebbe quello di graffiarle e rovinarle irrimediabilmente. Per questo motivo, dunque, è bene riporli all’interno di un astuccio, possibilmente rigido per proteggerli anche da eventuali urti e disattenzione.

Per finire, poi, la loro pulizia deve essere effettuata attraverso dell’acqua tiepida ed un sapone delicato. Fatto questo, l’asciugatura avviene attraverso un panno morbido, meglio se proprio specifico per la pulizia degli occhiali.

Questi consigli, ovviamente, sono validi per qualsiasi tipo di lenti.

Per quanto riguarda quelle che vengono quasi a contatto con gli occhi dei propri bambini, però, si deve prestare qualche attenzione in più, visto che, più di altri, possono essere esposti a rischi di rottura o di sporcizia.

Di certo, a un piccolo di pochi mesi non si può certo chiedere di essere responsabile di questo prezioso oggetto per i propri occhi.

Questo significa che spetterà proprio al genitore provvedere alla manutenzione giusta, facendo attenzione anche a eventuali cadute e pericoli di graffio. Da quanto detto fino a questo punto, dunque, sembra più che evidente l’importanza di munire il proprio bambino del giusto paio di occhiali da sole, anche se il consiglio migliore è sempre quello di non esporlo direttamente al sole, soprattutto nei primi mesi.

Se, infatti, da una parte i raggi solari e il calore prodotto hanno un effetto positivo, dall’altro comportano dei rischi non indifferenti. Tanto per capire di cosa stiamo parlando, si può dire che una protezione inefficace ai raggi potrebbe causare, una volta adulti, delle problematiche di varia entità.

Si va dalla semplice congiuntivite, alla così detta oftalmia delle nevi, dovuta a un’infiammazione della cornea. Si tratta di una situazione momentanea che potrebbe essere causata anche da un’esposizione ad una superficie riflettente come quelle acque.

Se, poi, i raggi riescono a penetrare fino al cristallino, con l’andare del tempo e degli anni si potrebbe presentare una cataratta precoce.

Questo però, non deve creare certo allarmismi eccessivi causando una fuga impossibile dai raggi del sole. La soluzione migliore, soprattutto per i più piccoli, è rappresentata proprio dall’indossare il giusto paio di occhiali e, oltretutto, di utilizzare anche un cappellino con visiera riparatrice.

In questo modo, dunque gli occhi del bambino saranno, quanto più possibile, protetti dal contatto diretto con i raggi solari. Per terminare quest’articolo, poi, si consiglia di acquistare i prodotti migliori in negozi specifici. Con questo si intendono le catene dedicate proprio all’abbigliamento per bambini e nei negozi di oculistica.

Quasi tutte le grandi marche produttrici di occhiali e lenti hanno capito la necessità di fare indossare ai più piccoli delle lenti perfettamente polarizzate. Attenzione, però, questo non significa assolutamente dovere spendere una cifra importante. In questo caso, infatti, la qualità non è strettamente legata al costo.

Piuttosto, come abbiamo già specificato, è essenziale tenere sempre in considerazione il livello di schermatura riportato sulle lenti.

Seguendo le indicazioni proposte in questa guida è possibile scegliere i migliori occhi da sole per bambini in modo semplice e veloce.

Occhiali da Sole per Bambini più Venduti Online

In questa lista segnaliamo gli occhiali da sole per bambini più venduti online in questo momento.

Cliccando sui vari prodotti è possibile leggere le opinioni e le recensioni di chi ha provato i prodotti e visualizzare informazioni sulle caratteristiche e sui prezzi.

#AnteprimaProdottoPrezzo
1 Chicco Glittere Occhiale da Sole Bimba, 24 Mesi+, Verde Tiffany 15,90 EUR Acquista su Amazon
2 styleBREAKER Occhiali da aviatore per bambini con montatura in acciaio inox, a specchio o colorati,… 13,95 EUR Acquista su Amazon
3 Occhiali da Sole per Bambini e Ragazzi Unisex (Disney Frozen) 6,49 EUR Acquista su Amazon
4 Hifot Bebè Occhiali da Sole, Protezione UV polarizzata Ragazza Ragazzo Occhiali da Sole, Bambino… 10,99 EUR Acquista su Amazon
5 Chicco Occhiale da Sole Bimba, 36 Mesi+, Rosso 15,90 EUR Acquista su Amazon
6 Hifot 2 Pack Hippy Occhiali Retro Round Occhiali a Forma di Cuore Occhiali da Sole per Hippie Fancy… 9,99 EUR Acquista su Amazon
7 Ray-Ban Rb4243 Occhiali da sole, Nero (Negro), 0 Unisex-Adulto 88,00 EUR Acquista su Amazon
8 FOURCHEN Occhiali da sole per bambini, Kids Occhiali da sole in gomma flessibile Occhiali da sole… 12,98 EUR Acquista su Amazon
9 ActiveSol Occhiali da sole per BIMBI PICCOLI | RAGAZZI | Protezione 100% UV 400 | polarizzati |… 34,95 EUR Acquista su Amazon
10 Chicco Occhiale da Sole, Bimbo 36+ Mesi, Multicolore 14,90 EUR Acquista su Amazon

Ultimo aggiornamento 2021-07-08 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Источник: https://coseperbambini.com/migliori-occhiali-da-sole-per-bambini-opinioni-e-prezzi-sul-mercato

I 5 Migliori Occhiali da Sole per Bambini: all’Aperto in Sicurezza

Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

I migliori per: massima protezione ai raggi UV

Sono occhiali in gomma per bambini tra i 6 mesi e i 2 anni, leggerissimi da portare e molto flessibili: si adattano bene al viso del bambino.

La fascia elastica è regolabile ma non strige; se lo si desidera la si può staccare. Certificati CE, garantiscono la massima protezione contro i raggi UV con indice a 400 nm (UV-A e UV-B).

Le lenti sono in materiale plastico di buona qualità. Sono disponibili in disegno e colore per maschi e femmine. Le lenti sono in categoria di protezione 3.

  • Leggeri
  • Confortevoli
  • Flessibili

2. Baby Banz Occhiali da sole bimbo

I migliori per: montatura resistente

Questi occhiali per bimbi fino a 2 anni, non polarizzati, offrono protezione dai raggi UV in categoria 3 riparando al 100% gli occhi.

La montatura e le lenti sono estremamente resistenti: infrangibili in policarbonato di buona qualità.

È presente un cinturino in neoprene con velcro regolabile ed un appoggia naso in silicone che li rendono estremamente comodi. Sono disponibili in diversi colori.

  • Protezione
  • Flessibili
  • Resistent

3. Dice Occhiali da sole per bambini

I migliori per: design classico

Hanno un look classico, proprio come quelli degli adulti. Sono realizzati in fogli di policarbonato infrangibile.

La taglia è unica ed è adatta indicativamente per bambini dai 4 anni in su. Il marchiato CE garantisce il 100% di protezione UV in categoria 3.

Sono disponibile nel colore viola (Shiny Crystal Purple) e in altre tinte molto di tendenza.

  • Trendy
  • Infrangibili
  • Leggeri

4. Cerda Occhiali sole Spiderman

I migliori per: i piccoli fan dell’Uomo Ragno

Sono dedicati a tutti i bambini che amano in modo particolare le avventure di Spiderman. E indossando questi occhiali, è ancora più facile impersonare il proprio beniamino e lanciarsi in mille sfide avvincenti!

Questi occhiali da sole per bambino sono dotati di lenti protezione UV, con loghetto Uomo Ragno e disegno sulle bacchette. Sono adatti per una fascia d’età da 4 a 6 anni.

5. Shadez SHZ 16

I migliori per: montatura ultra flessibile

Il design tiene conto dell’esigenza dei bambini di avere occhiali di moda e tendenza, con protezione, resistenza agli urti, montatura ultra flessibile e di durata ottimale. Si possono piegare, torcere, tirare ma ritornano sempre alla posizione originale.

Le lenti Revo bloccano i riflessi di luce e consentono una visione più nitida. Ottimo il rapporto qualità e prezzo a cui vengono proposti.

  • Visibilità
  • Trendy
  • Anti urto

Bambini al sole?

Prima dei 6 mesi i bimbi non dovrebbero essere mai esposti alla luce diretta del sole. Nei mesi successivi, dovrebbero sempre indossare un cappellino leggero con visiera nelle ore maggiormente calde e non essere nemmeno troppo svestiti.

Allo stesso modo essendo lo sviluppo dei meccanismi di visione in piena evoluzione, al piccolo dovrebbe essere data la possibilità di vedere tutto liberamente senza distorsioni e attenuazioni, comprese le sfumature di luce e i tanti colori.

Gli occhiali da sole, per i bimbi entro il primo anno e mezzo di vita, andrebbero usati con molta moderazione e solo se necessario.

Per difendere gli occhietti del bambino, fino ai 18 mesi circa è opportuno fargli indossare un cappellino con visiera molto larga. E dopo i 18 mesi, scegliere sempre occhiali da sole di qualità.

Sviluppo e gli occhiali sole bambini?

Cornea, cristallino, film lacrimale e tutte le varie strutture sono in una fase di sviluppo e per questo sono più vulnerabili all’azione dei raggi solari; non solo di quelli ultravioletti, ma anche di quelli con frequenza compresa tra il visibile e l’ultravioletto, che si definisce luce blu e che può creare danno a livello del cristallino e della retina.

La luce blu è presente soprattutto in montagna, ma, sia pure con minore intensità, arriva anche al livello del mare.

È importante che gli occhiali abbiano una qualità ottica perfetta e abbiamo una certificazione fatta presso un negozio di ottica, che garantisca il livello qualitativo sia della montatura che della lente.

Scelta occhiali sole bambino?

Gli occhiali per i più piccoli devono essere robusti, ma leggeri; comodi da indossare e non troppo costrittivi.

Le lenti devono essere di qualità, non essere soggette ai graffi ed assicurare un campo visivo ampio e regolare, in modo da coprire sufficientemente l’occhio (il bambino è obbligato ad alzare il viso per vedere il mondo degli adulti).

La scelta della montatura è altrettanto importante. Il materiale deve essere morbido, indeformabile e biocompatibile (i bambini spesso hanno l’abitudine di portare tutto alla bocca).

Non devono esserci spigoli o sporgenze, le aste devono essere elastiche ed aderenti e in alcuni modelli semplicemente sostituite da fasce in neoprene che si regolano in ampiezza con il velcro.

Montatura occhiali sole bimbi?

La scelta deve ricadere su una montatura resistente a traumi e urti e fatta con materiali che non procurino allergie da contatto.

Gli occhiali da sole offrono ai bimbi anche una difesa efficace nel caso siano presenti forme allergiche, non solo perché un occhio arrossato per l’allergia ha una maggiore sensibilità alla luce, ma anche perché una montatura un po’ più avvolgente protegge dall’impatto diretto del polline o degli allergeni sulla superficie oculare.

Lenti occhiali sole bimbo?

La forma e le dimensioni delle lenti sono particolarmente importanti: occhiali troppo piccoli o troppo avvolgenti permettono a grandi quantità di luce riflessa di raggiungere l’occhio, vanificando l’effetto protettivo.

La lente deve assicurare una protezione del 100% contro gli ultravioletti e non deve avere aberrazioni, cioè deformazione dell’immagine e che denota scarsa qualità della lente.

Per assicurarsi un’efficace protezione durante una vacanza al mare, basta acquistare un buon prodotto con protezione UV certificata. Se invece si trascorrono vacanze in luoghi specifici, meglio chiedere consiglio all’ottico.

Per una vacanza in montagna, ad esempio, servono lenti che alla protezione anti UV abbinano filtri contro la luce blu; se si va in barca è meglio una lente polarizzata, che elimina l’abbagliamento dovuto al riflesso dell’acqua.

Per quanto riguarda il colore della lente, si può scegliere quella che si preferisce, purché scura.

Diverso il discorso nel caso il bambino abbia un difetto visivo: se miope, meglio la frequenza del marrone, se ipermetrope meglio il verde-grigio.

E se il bambino portasse già occhiali per la vista si può optare per lenti accessorie da montare sui suoi occhiali che siano fotosensibili, cioè che si scuriscono quando vengono colpite dalla luce. In questo modo permettono agli occhi del bambino di continuare a vedere bene senza sforzo per mettere a fuoco l’oggetto.

Gli occhiali sole bambini sono sicuri?

L’acquisto di un paio di occhiali per i bambini deve tenere in considerazione soprattutto i requisiti di sicurezza legati alla protezione contro i raggi UV, che possono danneggiare tutto l’apparato oculare.

Per questo bisogna evitare di acquistare occhiali solo per gioco, le cui lenti sono solo colorate ma non proteggono e potrebbero esporre i bambini a rischi inutili.

I raggi solari possono penetrare nella retina dei bambini se le lenti sono trasparenti o non dispongono di filtri. Dei buoni occhiali da sole per bambini dotati di un efficace filtro contro le radiazioni ultraviolette e di protezione ad ampio spettro contro le radiazioni diffuse impediscono dei danni che in età adulta potrebbero avere serie conseguenze.

Marchio CE occhiali sole bimbi?

Si consiglia di acquistare soltanto gli occhiali dotati del marchio CE, possibilmente con certificato o garanzia che lo attesti, che sta a significare che gli occhiali garantiscono una sufficiente protezione dai raggi ultravioletti e che rispondono alle normative dell’Unione Europea.

Un adesivo ben evidente che decanta un assorbimento al 100% delle radiazioni ultraviolette non è sufficiente per garantire la buona qualità.

Protezione UV occhiali sole bambini?

La cosa più importante è la protezione dai raggi UV. È fondamentale ricordarsi che non sempre una lente scura protegge completamente! Bisogna verificare la qualità e la provenienza dell’occhiale che si utilizza per essere sicuri di avere una giusta protezione.

Sono state definite 5 categorie (dalla 0 alla 4), relative alle lenti colorate, fotocromatiche e solari. Ogni categoria di trasmissione nel visibile corrisponde ad un livello minimo di protezione UV.

Le lenti più adatte per i bambini, che filtrano le radiazioni UV-A e UV-B fino a 400 nanometri, sono quelle di categoria 3, adatte per essere usate al mare o in presenza di riflessi dalla sabbia; in montagna in presenza di luce molto intensa e sulla neve – ma è sconsigliato portare i bambini troppo in alto! – possono essere usate anche quelle di categoria 4.

Concludiamo con un piccolo suggerimento. Gli occhiali vanno mantenuti con cura e se serve è bene lavarli in acqua fredda e con un minimo di detergente delicato.

Источник: https://saluteopinioni.it/migliori-occhiali-da-sole-per-bambini-prezzo-offerte/

Occhiali da sole neonati e bimbi: come sceglierli

Occhiali da sole per bambini, come sceglierli

È importantissimo scegliere occhiali da sole adeguati per i bambini, che necessitano di una maggior protezione dai raggi dannosi del sole. Ecco quali caratteristiche devono avere.

La scelta di occhiali da sole è molto importante, soprattutto quando si tratta di un bambino al di sotto dei 12 anni.

Gli occhi dei bambini sono più delicati rispetto a quelli degli adulti, perché il loro apparato visivo non è ancora completo, e per questo è fondamentale che indossino occhiali da sole di qualità per ripararsi dai raggi ultravioletti.

In commercio esistono tanti modelli colorati, simpatici e a misura di bambino, ma l’elemento più importante da considerare è la qualità della lente, che deve riparare gli occhi dei più piccoli dalle conseguenze dannose della luce.

Occhiali da sole per bambini: perché prestare attenzione nella scelta?

Gli occhi dei bambini sono estremamente sensibili ai raggi solari perché il loro cristallino è ancora in fase di sviluppo. Prima dei 12 anni, infatti, il cristallino del bambino è estremamente delicato e per questo lascia passare il 50% dei raggi UV. Inoltre, i bambini piccoli e i neonati tendono a sbattere meno le palpebre rispetto agli adulti.

Sbattere le palpebre è un riflesso che si sviluppa nel tempo e, prima di arrivare ad acquisirlo completamente, i bambini possono sopportare una luminosità molto intensa letteralmente senza battere ciglio. È fondamentale quindi prestare ancora più attenzione nell’esposizione al sole dei più piccoli, e soprattutto dei loro occhi, scegliendo occhiali da sole adatti ai bambini.

Inoltre, i bambini soffrono più frequentemente di congiuntivite, e gli occhiali da sole proteggono anche da questo tipo di infiammazioni da contatto e contagio. Dobbiamo immaginarli come una sorta di schermo o scudo protettivo tra i più piccoli e il mondo: non viene facilmente in mente, ma il sole provoca danni anche molto seri sia alla pelle che alla retina.

Occhiali da sole per bambini: quali scegliere?

Il bambino può indossare occhiali da sole dai primi mesi di vita. La struttura ossea dei piccoli non è ancora perfettamente formata, e per questo motivo occorre orientarsi su un'altra qualità sia a livello di lenti che di montatura, che deve essere resistente, ma anche leggera.

Per i bambini non occorre lanciarsi su modelli di design particolarmente estrosi, l’importante è che la forma degli occhiali sia “avvolgente” e che i bambini evitino di ferirsi con aste appuntite o lenti irregolari.

Non devono essere troppo piccoli, perché lascerebbero una parte di occhio scoperta.

Per quanto siano colorati e fantasiosi, gli occhiali da sole per bambini devono garantire una lente con un livello di protezione adeguato, per tutelare gli occhi sensibili dal sole. Le lenti devono essere opache e non trasparenti, perché è essenziale che filtrino nel modo corretto i raggi UV, proteggendo l’occhio al 100%.

Scopri tutti i modelli

Come scegliere i giusti occhiali da sole per bambini

Il 90% dello sviluppo del bambino proviene da ciò che vede: ecco perché occorre proteggere in maniera accurata gli occhi dei più piccoli, garantendo per i loro occhi la protezione ottimale.

Il colore delle lenti solari è ininfluente, non riflette necessariamente il livello di protezione solare conferito e, di conseguenza, non è da considerarsi una garanzia di qualità.

Occorre scegliere sempre occhiali certificati 100% UV, come da normativa europea CE.

Inoltre, la tonalità delle lenti dipende anche dal comfort visivo del bambino stesso. Una colorazione troppo scura potrebbe disturbarlo, spingendolo a togliersi gli occhiali da sole appena ne ha l'occasione. Una scelta di occhiale da sole ideale per neonati e bambini potrebbero essere gli occhiali con lenti polarizzate.  

Scopri tutti i modelli

Brand e tendenze: da Ray-Ban a Gucci

Accertata l’importanza di tutelare adeguatamente gli occhi dei più piccoli, anche l’occhio (come si suol dire) vuole la sua parte, e i brand disegnano continuamente modelli di occhiali da sole trendy e glam, ma che allo stesso tempo non si prendono troppo sul serio, adatti a baby clienti. Montature rotonde e ovali, in colori accesi o pattern come quadretti, fiori o righe, vanno per la maggiore tra le tendenze Kids soprattutto durante i mesi estivi.

I Ray-Ban con le lenti colorate donano il mood e il fascino del modello da adulto senza abbandonare l’impronta più divertente e giocosa adatta a un bambino. Lo stesso vale per le fashionissime lenti specchiate di Polaroid Kids.

Источник: https://www.grandvision.it/cura-degli-occhi/occhiali-da-sole-per-bambini

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: