Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Natale 2020 a Milano, dove sono i 21 alberi che illuminano la città: mappa, foto e video

Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Milano – Lunedì 7 dicembre 2020, nel giorno di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, si accendono i 21 alberi del Natale degli Alberi, il progetto ideato da Marco Balich e donato al Comune di Milano dalla Fondazione Bracco, che con le loro luci e i loro effetti illuminano le piazze e le strade di Milano fino a mercoledì 6 gennaio 2021. A questi 21 si aggiungono i 45 alberi che l’Assessorato al Verde ha distribuito nei quartieri dei nove Municipi di Milano e che, una volta terminate le festività, saranno portati nei vivai comunali. 

«Grazie a questo progetto, caratterizzato da installazioni suggestive e portatrici di messaggi universali come speranza, sostenibilità e solidarietà, Milano si illumina per il Natale,», afferma Roberta Guaineri, assessora al Turismo: «un vestito a festa ancora più importante in un anno tanto difficile anche per ribadire al mondo la straordinaria attrattività della nostra città». «Nel rispetto dei tanti lutti che stiamo vivendo, dobbiamo riuscire a far diventare il Natale 2020 anche un momento di serena fiducia nel futuro», aggiunge Diana Bracco, presidente della Fondazione Bracco. E conclude Marco Balich, chairman e creative director di Balich Worldwide Shows: «questo nuovo format porta la creatività a riaccendere le piazze, dal centro alle periferie, senza creare assembramenti. La creatività rappresenta l’anima e il futuro di Milano, insieme alla moda e al design, e in questo particolare momento ha la responsabilità di creare attimi di gioia rivolti in particolare alle persone che hanno scelto Milano come città per la vita, pur non essendoci nati, e si trovano a rimanere lontani dai loro cari durante le feste senza però sentirsi soli».

Dove si trovano i 21 alberi del Natale degli Alberi? Di seguito l'elenco dei 21 alberi di Natale con le loro descrizioni, mentre nella fotogallery a fondo pagina si possono ammirare le foto dei singoli alberi e la mappa di dove sono collocati.

1. Piazza Duomo, Albero del Dono

L'Albero del Dono, acceso in piazza Duomo da domenica 6 dicembre 2020, è un invito a ricordare l’importanza di donare.

È composto da un grande albero centrale e 18 piccoli alberi vivi che lo circondano, che saranno ripiantati al termine del periodo natalizio, creando un’eredità verde per la città di Milano.

Le musiche che fanno da colonna sonora ai giochi di luce sono di Roberto Cacciapaglia, Michele Centonze, Maurizio D’Aniello, Marco Grasso, Domenica Cimarosa e Pyotr Ilyich Tchaichowsky. Sponsor, Coca Cola.

2. Piazza XXV Aprile – Albero del Cambiamento

Giorgio Palù, architetto lombardo ha creato un’installazione mai uguale a sé stessa in cui la città di Milano e i cittadini possono rispecchiarsi.

Al suo interno, uno schermo trasparente trasforma, tramite l’effetto caleidoscopio, le bellezze di Milano in un magnifico addobbo natalizio.

Un albero che vuole essere simbolo del cambiamento e della rinascita e che rappresenta un omaggio a una città in continua evoluzione. Sponsor, Accenture.

3. Piazza Vigili del Fuoco – Albero della Conoscenza

L’Albero della Conoscenza ha l'obiettivo di diffondere il sapere, inteso come patrimonio collettivo che si trasmette con l’istruzione.

Collocata in un’area periferica di Milano, l’installazione arborea avvicina il pubblico alla scienza attraverso tre azioni complementari: immaginare, conoscere e vivere.

Il dono offerto è rappresentato da approfondimenti scientifici inediti, accessibili a tutti, che coinfluiscono in un quadro infografico che sarà donato alle scuole. Sponsor, Gruppo Bracco.

4. Piazza della Scala – Albero del Vento

L'Albero del Vento celebra l’Arte e rende omaggio alla piazza che lospita il Teatro della Scala in questa stagione così particolare che si inaugura con la serata A riveder le stelle.

  L’albero è carbon neutral e si ispira alla turbina eolica, con un moto rotatorio continuo abbinato a luci led che riproduce la musica del vento interpretata dai grandi compositori.

Utilizza il principio generativo della natura (sequenza Fibonacci) che ne regola le proporzioni, la forma e lo sviluppo, donando armonia ed equilibrio.  La struttura è realizzata completamente con travi lamellari con certificazione di sostenibilità legata alla filiera forestale. Sponsor, Engie.

5. Piazza Gramsci – Albero del Gioco

Un albero di Natale dedicato ai bambini in uno spazio conosciuto e frequentato dalle famiglie, destinato ad essere poi donato al Comune di Milano per diventare così una struttura gioco permanente.

È composto da un grande scivolo colorato e personalizzato con i cuccioli di Paw Patrol, gli squaletti di Baby Shark, e ancora SpongeBob, le Tartarughe Ninja e i protagonisti di A Casa dei Loud e I Casagrande.

Sponsor, Nickelodeon.

6. Corso Garibaldi – Albero delle Stelle

Legato ai grandi film e alle grandi storie, l’Albero delle Stelle si ispira alla magia del cinema e delle sue stelle. Un’installazione artistica realizzata in metallo riciclabile dà forma ad un albero di Natale, sulla cui struttura tante stelle incise riflettono e illuminano lo spazio circostante. Sponsor, Paramount Network.

7. Piazza XXIV Maggio – Albero della Musica

Un lucente tributo alla forza della musica e a tutto il mondo dello spettacolo.

Albero hi-tech e fatto di luce, è composto da una struttura realizzata in maglia metallica che accoglie 40 cubi luminosi, ciascuno dei quali offre una rappresentazione delle grafiche iconiche del brand e degli stili che, dal 1981, hanno reso Mtv popolare presso il grande pubblico.

Le diverse texture, assieme a un cuore pulsante centrale, si accendono durante la notte, in un arcobaleno di colore. Alle light box, immaginate come elementi di design unici, personalizzati da artisti e cantanti, è collegata un'asta di beneficenza interamente a favore di Scena Unita e al fondo Covid-19 Sosteniamo la Musica. Sponsor, Mtv. 

8. Piazza Greco – Un Albero per Greco

Cartolina Natalizia dal cuore di Greco dai commercianti, le associazioni e tutte le persone che vivono a Greco. Per il quartiere, un albero che rappresenta un simbolo di coraggio e speranza per il presente e futuro. Sponsor, Greco Immobili.

9. Piazza San Carlo – Albero di Domani

Un albero che è un invito alla ricerca, è ispirazione di una tecnologia sostenibile orientata alla natura.

Nella sua realizzazione è fondamentale l’elemento della riflessione, che moltiplica il singolo albero in una foresta, visibile da ogni lato.

Il classico abete natalizio diventa un albero di luce, realizzato in fibra ottica, che parte da una radice di tessuto bianco intrecciato a cui dà colore con il suo riflesso. Sponsor, Stone Island.

10. Via Luca Beltrami – Golden Tree

Un’istallazione collettiva formata da 22 canestri realizzati con la collaborazione di alcuni street artist.

Un albero perfettamente imperfetto, vissuto, attraverso il quale raccontare delle storie autentiche. Un tributo alla cultura di strada, ma anche un atto di amore verso la città meneghina.

Al termine del periodo natalizio i canestri verranno donati. Sponsor, Golden Goose.

11. Piazza San Fedele – Whispering Trees

Una coppia di alberi posti in due punti diversi della piazza.

I due alberi ospitano una nicchia, una sorta di immaginario cocoon, che permette di vivere lo spazio pubblico in modo diverso e poter condividere il senso del Natale, anche nel contesto della necessaria distanza interpersonale.

All'interno del nido è possibile ascoltare i suoni del bosco, il rumore del vento tra i rami, i passi veloci di scoiattoli e volpi che attraversano la foresta mentre scende la neve. Un angolo protetto, per adulti e bambini. Sponsor, Cimento.

12. Largo La Foppa – Albero del Futuro

Un albero tecnologico che invita a guardare avanti, a mettersi in contatto con il mondo che verrà. Un’imponente struttura alta 6 metri sostiene quattro fasce led, oltre a decine di anelli di luce bianca, su cui scorrono frasi legate al domani e alle risposte che ci attendiamo.

Un albero interattivo che dialoga con gli utenti attraverso il web e che prende vita grazie alle emozioni e ai pensieri di chiunque voglia parlare al futuro, per rilanciarlo con nuovi progetti, soluzioni e idee in una conversazione aperta che promuove il cambiamento e l’evoluzione. Sponsor, Saipem.

13. Galleria del Corso – One Filament Paper Tree

Albero realizzato interamente in carta ecologica, stabilizzata e impermeabile, partendo da un unico nastro di 5 cm di altezza per una lunghezza complessiva di circa 366 metri.

Il nastro è avvolto in una spirale elicoidale che sale fino ad un’altezza di 4 metri.

L’albero ha una forte vocazione ecologica essendo interamente riciclabile e con i suoi 366 metri di carta potrebbe anche risultare come l’albero di Natale più lungo del mondo. Sponsor, Qwarzo. 

14. Piazza San Simpliciano – Levi's Tree x Milano 2020

Levi’s® Tree x Milano 2020 è la stilizzazione della forma tradizionale dell’albero di Natale interpretata con gli elementi distintivi del brand: il denim e il legno di recupero, il disegno iconico della tasca, il rosso delle luci e del marchio. Sponsor, Levi Strauss.

15. Piazza Tre Torri – Ad Lumen

Albero creato da scarti alluminio riciclato, simbolo di rinascita positiva e metafora di riscatto, invita tutti i CityLifers al riciclo e alla sostenibilità e li esorta ad affidare all’albero i propri desideri: sul sito dello Shopping District o in loco è possibile scrivere messaggi che verranno poi appesi alla struttura rendendola unica. Sponsor, CityLifersXSustainability.

16. Piazza San Marco – The Wall Paper Tree

Acceso da martedì 8 dicembre 2020, è composto da circa 1200 microluci con palline stilizzate rivestite di scarti di carta da parati resinata. Alla fine dell'evento le decorazioni saranno interamente riciclate e riutilizzate. Sponsor, Londonart.

17. Piazza Cadorna – Albero dei Bauli

L’Albero dei Bauli ha lo scopo di tenere viva l’attenzione dell’opinione pubblica e delle Istituzioni verso i lavoratori dello spettacolo ed eventi, che la crisi legata alla pandemia di Covid ha privato del lavoro, legandosi al clima di solidarietà che caratterizza in particolare il periodo dell’anno con le festività natalizie. Come per la manifestazione del 10 ottobre in piazza Duomo, anche qui il baule è il simbolo del lavoro dietro le quinte, quel lavoro che per sua natura è invisibile ai più. Sponsor, Bauli in Piazza.

18. Piazza Sempione – Albero di Luce

Una danza di luce accanto all’Arco della Pace. Un'installazione di canniccio con all'interno led luminosi sospesi e in movimento che vanno a comporre un'oasi di luce. Sciami luminosi e sonori disegnano l'albero generando una coreografia naturale. Sponsor, A2A.

19. Piazza Croce Rossa – Albero di Luce

Una scultura dell'artista fiorentina Roberta Cipriani dal significato simbolico per la celebrazione di un Natale insolito.

L'opera, alta 3 metri e impreziosita da decorazioni dorate, è un inno alla pace e all’amore che si esplicita nel messaggio inciso nel tronco.

La luce si irradia attraverso le lettere in un moto a spirale che dalle radici giunge ai rami, metafora del percorso che ognuno compie sulla Terra. Sponsor, Montenapoleone District.

20. Biblioteca degli Alberi – Albero dei Ghiacci

Opera innovativa di urban light art, l'Albero dei Ghiacci si accende dal 18 dicembre 2020 al 17 gennaio 2021 ed è tra le installazioni della prima edizione di Illumina: storie di Natura e Luce.

È un albero ispirato ai boschi del profondo nord che, nelle stagioni più fredde, si ricoprono di straordinarie formazioni di ghiaccio e neve, e accoglie i visitatori in un regno magico e surreale fatto di sculture ghiacciate ed orsi specchiati.

Un progetto che vuole accendere la luce sul riscaldamento globale, uno dei temi più urgenti legati alla sostenibilità ambientale. Sponsor, Enel.

21. Largo de Sabata – Abbraccio all'Umanità

Installazione progettata dall’architetto Michele De Lucchi di fronte al santuario di San Giuseppe, piccola perla del Barocco milanese, si accende anch'esso dopo l'Immacolata.

Non un albero ma tanti alberi, un’installazione che rappresenta un abbraccio all'umanità ispirata al colonnato del Bernini e ai giardini all'Italiana.

Piccoli alberi crescono su un grande colonnato, che si illumina di notte animando la città, realizzato con la tecnica costruttiva delle scandole di legno, basata sul sovrapporre l'una sull'altra piccole tavolette di legno. Sponsor, Intesa Sanpaolo.

Источник: https://www.mentelocale.it/milano/articoli/87076-natale-2020-milano-dove-sono-21-alberi-illuminano-citta-mappa-foto-video.htm

5 cose fare a Milano coi bambini

Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Ormai lo sapete: Milano è nel mio cuore e ogni volta che qualcuno mi chiede consigli per visitare il capoluogo non posso fare a meno di snocciolare una lista di “must-see” che… va beh, ci vorrebbe un mese a vederli tutti!

Источник: https://www.patatofriendly.com/5-cose-fare-a-milano-coi-bambini/

10 eventi da non perdere a Natale e Capodanno in Italia

Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Tra mercatini, spettacoli di luci e tradizioni antiche, su e giù per l’Italia sono tanti gli eventi in programma per il periodo di Natale e Capodanno: qui abbiamo selezionato per voi le proposte più interessanti.

Cosa fare a Natale in Italia

Mercatino di Natale, Vipiteno – Alto Adige

I mercatini tradizionali di Natale sono nati intorno al XIV secolo in Germania e Alsazia per poi diffondersi lungo tutto l’arco alpino, Italia compresa.

Se volete assaporare la loro dimensione più autentica dovete andare a scoprire i mercatini dell’Alto Adige: da novembre a gennaio i mercatini originali di Natale dell’Alto Adige colorano le vie e le piazze di Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno.

Raggiungibili comodamente anche in treno, questi sono i luoghi ideali dove immergersi in un’atmosfera suggestiva fatta di colori, profumi e sapori che scaldano il cuore.

Via San Gregorio Armeno, Napoli – Campania

Non meno tradizionali sono i mercati di arte presepiale napoletana, un’arte risalente alla fine del ‘700 rimasta inalterata nel corso dei secoli: le celebri botteghe artigianali di presepi di Via San Gregorio Armeno – una vera e propria istituzione a Napoli – dagli inizi di novembre fino all’Epifania mettono in mostra statuine per i presepi tradizionali oltre a creazioni più eccentriche. Oltre alle storiche botteghe di San Gregorio Armeno, per tutto il periodo di Natale il Comune di Napoli organizza “NATALEHANAPOLI”, un folto programma di eventi con spettacoli di teatro, musica e danza, visite guidate e numerosi mercatini di artigianato locale e natalizio in diverse zone della città.

Albero di Natale in Piazza Duomo, Milano – Lombardia

I mercatini di Natale a Milano invece fanno capo soprattutto alla Fiera degli Oh Bej! Oh Bej, i tradizionali mercatini della Festa di Sant’Ambrogio, Patrono della città: secondo alcuni addirittura risalenti al 1288, i mercatini si tengono dal 5 al 8 dicembre davanti al Castello Sforzesco. Il periodo natalizio vede per Milano un fitto calendario di eventi e in particolare segna, da tradizione, l’appuntamento con due eventi storici della città: la Prima della Scala, la sera del 7 dicembre, e il concerto di Natale in Duomo, gratuito e aperto a tutti, la sera del 20 dicembre.

Chi vuole vivere le proprie vacanze di Natale in Italia con un alto tasso di suggestione non può mancare Matera e il suo evocativo Presepe Vivente: tutti i weekend di dicembre si svolge una rappresentazione sacra-teatrale della Natività nella splendida cornice dei Sassi di Matera, tra l’altro Capitale della Cultura 2019 (l’accesso al percorso – della durata di circa 90 minuti – va prenotato a questo link). Tra il Sasso Barisano e il Sasso Caveso prende forma un toccante itinerario carico di suggestione e spiritualità, con la partecipazione di attori che portano in scena diverse scene di vita quotidiana della Giudea di duemila anni fa.

Albero di Gubbio – Umbria

Il Natale è particolarmente speciale anche a Gubbio, in Umbria, dove ogni anno, la sera del 7 dicembre, viene acceso lo storico albero di Natale, il più grande al mondo.

Realizzato alle pendici del Monte Igino per arrivare fino alle mura medievali della città, l’albero è illuminato da oltre 700 luci multicolore, copre una lunghezza di 750 metri e uno spazio di 130 mila metri quadri.

Ma il Natale a Gubbio non si limita a questo: in Piazza 40 Martiri vengono allestiti i mercatini tipici di Natale, nel quartiere medievale di San Martino il tradizionale Presepe e infine il trenino e la ruota panoramica da cui ammirare una vista unica su Gubbio e sul suo albero di Natale.

Cosa fare a Capodanno in Italia

Incendio del Castello, Ferrara – Emilia-Romagna

I festeggiamenti del Capodanno in Italia animano le piazze da nord a sud dello Stivale, con concerti, spettacoli e fuochi d’artificio.

Per assistere a uno spettacolo davvero sensazionale potete scegliere di trascorrere il vostro Capodanno a Ferrara: la serata del 31 dicembre tra le Mura Estensi è animata da musica, attività per grandi e piccini e dal grandioso incendio del Castello, con scenografici spettacoli pirotecnici, cascate di luci e colori allo scoccare della mezzanotte.

Luci d’artista, Salerno – Campania

Le luci sono le protagoniste anche del Capodanno di Salerno, dove per tutto il periodo delle feste di Natale (da metà novembre fino a gennaio inoltrato) le vie del centro città si accendono con le favolose luminarie e le installazioni artistiche a tema floreale di Luci d’artista.

Rogo del Vecchione, Bologna – Emilia-Romagna

Una delle feste di Capodanno più caratteristiche è quella che si tiene in Piazza Maggiore, la piazza centrale di Bologna, dove viene riproposta in forma teatrale l’antica tradizione del Rogo del Vecchione: un fantoccio, che simboleggia l’anno appena trascorso, viene bruciato su un falò per gettarsi scaramanticamente alle spalle le brutture del vecchio anno e augurarsi il meglio dall’anno a venire. Il “Vecchione” è una gigantesca scultura illuminata che verrà posizionata nel centro della Piazza gli ultimi giorni di dicembre e che resta fino al countdown della mezzanotte. I festeggiamenti in piazza proseguono anche dopo il falò estendendosi anche alle vie vicine con musica e spettacoli di artisti di strada.

Monte Lussari – Friuli Venezia Giulia

Per chi invece per il proprio Capodanno in Italia preferisce respirare aria di montagna può scegliere Tarvisio, in provincia di Udine, per assistere alla fiaccolata più lunga delle Alpi: la tradizionale Fiaccolata del Monte Lussari.

L’evento si svolge il 1° gennaio, al calar della luce, nella località di Camporosso: 250 sciatori scendono dalla pista Di Prampero con indosso vestiti tradizionali (mantella di lana tirolese, maglione, calzettoni e pantaloni di lana, scarponi chiodati e cappellacci) illuminati dalla sola luce delle torce.

Per l’occasione si tiene inoltre un mercatino di prodotti tipici e dalle 16:30 la fiaccolata dei bambini.

Umbria Jazz Winter, Orvieto – Umbria

Infine, se siete amanti del jazz il vostro Capodanno non può che essere a Orvieto, dove potete assistere a Umbria Jazz Winter. Dal sabato 28 dicembre al mercoledì 1° gennaio decine di eventi che animano il centro storico, con più di 30 band e oltre 150 artisti internazionali.

Musica non-stop da mezzogiorno a tarda notte, jam session ed eventi in cui il jazz incontra l’enogastronomia caratterizzano il Natale jazzistico umbro.

Momenti centrali sono il concerto gospel dopo la Messa di Capodanno, il pomeriggio in Duomo, e il Gran Cenone di Fine Anno con concerti prima e dopo mezzanotte.

Источник: http://www.italia.it/it/idee-di-viaggio/cultura-e-spettacolo/10-eventi-da-non-perdere-a-natale-e-capodanno-in-italia.html

Natale a Milano con i bambini

Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Natale a Milano con i bambini: una guida agli eventi, i villaggi, i mercatini di Natale, con un elenco delle cose imperdibili che questa città offre

Milano offre per i bambini una vastissima scelta di musei, luoghi di intrattenimento, ludoteche e posti straordinari per bambini e anche a Natale non si smentisce con la vastissima scelta di eventi e occasioni di svago per l'intera famiglia.

Ecco una guida al Natale a Milano con i bambini, per cogliere l'occasione per scoprire, in una breve vacanza, una città sempre più ricca, stimolante, cosmopolita e all'avanguardia con moltissime strade, dal centro alle periferie, illuminate, con straordinarie luminarie.

Eventi di Natale a Milano per bambini

Dagli spettacoli ai Villaggi natalizi, fino alle piste di pattinaggio sul ghiaccio, ecco una selezione degli eventi natalizi milanesi da non perdere:

  • Colore: al MUBA, non solo c'è la possibilità di partecipare ai Campus di Natale il Museo dei Bambini, con tanti giochi e laboratori, ma l'area mostre-gioco ospita fino al 6 gennaio 2019 Colore. Giocare con la luce alla scoperta del colore“. I bambini hanno modo di scoprire il rapporto luce-colore attraverso un percorso guidato tra quattro installazioni. Info sul sito
  • Il Villaggio delle meraviglie: dal 1 dicembre al 6 gennaio 2019 un appuntamento davvero magico presso i Giardini Indro Montanelli di Porta Venezia: giochi, piste di pattinaggio, personaggi magici Babbo Natale, giostre e intrattenimenti. Info sul sito
  • Bagni Misteriosi: dal 2 dicembre al 27 gennaio tantissimi eventi invernali e natalizi. La piscina si trasforma in una galleggiante Patinoire di ghiaccio e lo spazio intorno prende vita tra mercatini, laboratori per bambini e adulti, corsi di pattinaggio sul ghiaccio, incontri e caffè filosofici. Info sul sito
  • Grotta di Babbo Natale a Ornavasso: dal 17 novembre al 28 dicembre a Ornavasso, sul Lago Maggiore, la nona edizione del Parco e Grotta di Babbo Natale. Molto più di un villaggio di Natale, un'esperienza per bambini e famiglie e una casa di Babbo Natale unica al mondo. Spettacoli, animazioni e sfilate, con l'arrivo di Babbo Natale con le renne vere anche nel Parco, un'area di 20 mila metri quadrati. Info sul sito
  • Gae Aulenti On Ice: fino al 25 febbraio la pista pattinaggio sul ghiaccio in piazza Gae Aulenti permetterà di sotto i grattacieli di Porta Nuova. Sarà aperta dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 24.

Mercatini di Natale a Milano

Da un quartiere all'altro della città Milano si veste a festa per offrire una vasta scelta di mercatini di Natale grandi e piccoli, dove respirare la più autentica atmosfera di queste feste.

  • Fiera degli “Oh Bej! Oh Bej!”: aperto dal 6 al 9 dicembre 2018 in Piazza Castello, intorno alla Basilici di Sant'Ambrogio, è il più amato e conosciuto mercatino natalizio del capoluogo lombardo. 400 espositori che metteranno in vendita ogni tipo di oggetto e prodotto artigianale.
  • Mercato equo-solidale al Banco di Garabombo: lo storico tendone natalizio del commercio equo solidale e dell’economia sociale italiana più grande d’Europa. In vendita prodotti gastronomici, artigianato, cosmetici e molto altro, tutto all'insegna dello shopping solidale
  • Mercatino natalizio al Duomo: il grande mercatino intorno al Duomo di Milano è aperto dal 25 novembre e conta quest’anno 64 espositori e 32 casette che, di fianco e dietro la cattedrale metteranno a disposizione del pubblico prodotti artigianali provenienti dall’Italia e dal resto del mondo. Previsti anche eventi e spazi dedicati ai bambini
  • Mercatino di Natale in piazza Gae Aulenti: tutti i giorni dalle 10 alle 22
  • Green Christmas alla Fonderia Napoleonica Eugenia: un mercatino all'insegna dei prodotti bio e green con capi d’abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti bio-cosmetici. Nel vecchio quartiere Isola. Dal 1 al 9 dicembre 2018.
  • KARIBU! – il mercatino dei regali in movimento: a due passi dal Duomo un mercatino speciale dove trovare piccoli manufatti di artigianato, libri, marmellate, vini, biscotti e conserve provenienti da produttori vicini e lontani. Dal 2 dicembre al 7 gennaio.

Capodanno a Milano

L'appuntamento è la tradizionale festa in piazza Duomo con tanta musica. Il consiglio è quello di prenotare il cenone in un ristorante in zona Duomo per poi aspettare la mezzanotte in piazza insieme ai tantissimi milanesi e turisti.

La festa si svolge a due passi dai mercatini di Natale di Corso Vittorio Emanuele II e di via Arcivescovado che la notte di Capodanno chiudono alle 21.

10 cose da vedere a Milano con i bambini

Infine dieci consigli per tutte le stagioni, 10 perle che questa città offre alle famiglie all'insegna dello svago e del divertimento, ma anche della scoperta della sua storia e del suo futuro.

  1. Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci: un museo che affascinerà i bambini, ubicato all'interno di un monastero olivetano del ’500, con un percorso espositivo del museo distribuito su 3 piani, più il padiglione ferroviario e quello sui trasporti navali e aerei.

    I bambini potranno partecipare a uno dei tredici laboratori interattivi organizzati, ma anche scoprire i modelli di macchine di Leonardo da Vinci o entrare nel sottomarino Toti per una visita guidata.

    Info sul sito

  2. Castello Sforzesco: questa fortezza merita senz'altro una visita, ancor di più perché i bambini possono partecipare alle tantissime attività organizzate nell'ambito di Sforzinda, che offre percorsi culturali, conoscitivi, emotivi, suggestivi, informativi, di carattere storico, artistico e antropologico.

    Info sul sito

  3. La Triennale: è il tempio dei design italiano.

    I bambini resteranno affascinati dai soffitti altissimi, il grande scalone e l'enormità degli ambienti e potranno partecipare alle attività organizzate all'interno de “La Balena” lo spazio permanente dedicato a laboratori, mostre, rassegne video, incontri e presentazioni per i più piccoli.

  4. Boscoincittà: in via Novara un parco che sembra, appunto, un bosco dove si alternano corsi d'acqua, sentieri e zone boschive e dove passeggiare, andare in bicicletta e respirare aria buona.

    Milano ha, comunque, tanti parchi che permettono un break nel verde, da Parco Nord a Parco Sempione fino ai Giardini Pubblici Indro Montanelli dove ci sono altalene, giostrine e un trenino per i bambini

  5. Navigli: l'ampio progetto di riqualificazione di questa zona avvenuto qualche anno fa ha letteralmente trasformato la strada completamente, al punto che viene considerata una delle più belle d'Europa. Ristoranti e bistrot, cortili e case a ringhiera, la zona pedonale e ovviamente i Navigli non fanno sì che questa strada non abbia nulla da ad invidiare a città come Amsterdam
  6. MUBA: il Museo dei bambini di Milano è una tappa obbligata. I piccoli possono sperimentare, conoscere e imparare attraverso il gioco e l’esperienza diretta e partecipare alle attività che sono sviluppate per favorire ed incoraggiare il pensiero creativo dei bambini e sono rivolte a bambini dai 12 mesi ai 12 anni
  7. Brera: uno dei quartieri più caratteristici di Milano, quasi interamente pedonale, potrete passeggiare con i bambini tra le tante stradine a ciottoli e respirare un'atmosfera europea e artistica
  8. Museo Civico di Storia Naturale: minerali fossili e dinosauri riprodotti a grandezza naturale fanno sì che questo sia uno dei musei più amati dai bambini.
  9. Duomo: non può mancare una visita al Duomo di Milano, per ammirare la vista della città dall'alto
  10. Pirelli Hangar Bicocca: con i suoi 15.000 metri quadrati è tra gli spazi espositivi a sviluppo orizzontale più grandi d’Europa. Vi sono allestite importanti mostre personali di artisti italiani e internazionali. Info sul sito

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/trasporto-e-viaggi/natale-a-milano-con-i-bambini.html

Cosa fare a Milano con i bambini fino al 26 dicembre

Natale a Milano con i bambini, una mappa degli eventi da non perdere

Siete in cerca di idee per passare una giornata con i bambini o eventi a loro dedicati? Ecco la mappa della settimana a Milano e dintorni: lo #spiegonebambini, la guida più completa a tutto quel che succede in città per i più piccoli.

Speciale Campus di Natale

I bambini sono i veri re delle feste: tra regali, giochi e lunghe vacanze, il Natale è per i più piccoli un momento magico. Ad arricchire le loro giornate a Milano, ecco i principali campus invernali dove i più piccoli potranno divertirsi, imparare cose nuove e trascorrere le giornate in compagnia, prima del rientro in classe.

Per i più piccoli (0-3 anni)

-> Crescere in gioia: laboratorio e spazio gioco dedicato ai bimbi da 5 mesi ai 3 anni. Tutti i giovedì, dalle 10 alle 11,30

-> Senti chi legge: sabato 23 dicembre, alle ore 10, alla Biblioteca Valvassori Peroni letture per bambini da 12 a 36 mesi
Iscrizione fino al raggiungimento di 12 coppie bambino-genitore con una mail a c.bibliovalvassori@comune.milano.it

Gratis

->Gasc racconta: giovedì 21 dicembre, alle 17, presso Villa Clerici, laboratorio di lettura animata e attività per bambini da 3 a 7 anni. Il pomeriggio è dedicato a “Dolce Natale sui tetti“. Ingresso libero, conprenotazione obbligatoria a edu.gasc@villaclerici.it

->Grandi storie per piccoli lettori: venerdì 22 dicembre alle ore 16,30, appuntamento alle Gallerie d’Italia per leggere in Museo per leggere “Il mago delle bolle” di Elisabetta Jankovic e Izumi Fujiwara. Età consigliata: 5-10 anni. Prenotazione obbligatoria a info@gallerieditalia.com

->Peter Rabbit alle Gallerie d’Italia: sabato 23 dicembre laboratorio in inglese per bambini da 5 a 10 anni

Laboratori

-> Caccia al dettaglio: domenica 24 dicembre laboratorio per bambini dai 5 ai 10 anni alle Gallerie d’Italia

-> I doni del Nilo – Speciale Natale: sabato 23 dicembre e martedì 26 dicembre, alle 15, visita animata + laboratorio per famiglie e bambini al Mudec.

In ogni tappa del percorso sarà aperto uno dei doni del Nilo alla scoperta delle piante, degli animali, delle tradizioni e dei miti nati sulle sue sponde. Costo: 14 euro bambini 6-11 anni; 19 euro adulto. Prenotazione consigliata.

Si consiglia la prenotazione con prevendita sul sito www.ticket24ore.it o chiamando l’infoline 02/54917

->Palline di Natale: dal 26 dicembre nuovo laboratorio per bambini alle Gallerie d’Italia per scoprire storie affascinanti di numerosi personaggi. Dopo la visita in laboratorio i partecipanti creeranno una pallina di natale con il proprio protagonista preferito. Età consigliata: 5-10 anni. Costo: 10 euro a bambino. Prenotazione obbligatoria a info@gallerieditalia.com

-> La Banda dei Bambini del Natale: fino al 23 dicembre, attività e laboratori per bambini da 0 a 12 anni salvare il Natale

-> Laboratori al Museo di Storia Naturale: sabato 23 dicembre, alle 15,30, visita speciale di Natale alla mostra di Marzio Tamer per famiglie con bambini di 6-11 anni (costo 10 euro). Domenica 24 dicembre appuntamento con i laboratori dell’Arca di Noël 2017: scopri il programma

-> Laboratori al Museo della Scienza: sabato 23 dicembre, dalle 14,30 alle 18, nella Tinkering Zone si terrà l’attività a  senza prenotazione “Messaggi che ti illuminano” con Led, batterie, nastro di rame, fogli di carta colorati.

 In più tante attività con prenotazione comprese nel biglietto d’ingresso per tutte le età, dai 3 anni in su.

E dal 26 dicembre, il Museo resta aperto con tante proposte speciali tutti i giorni (tranne il 1° gennaio), con orario prolungato fino alle 18,30.

-> Percorsi creativi all’Hangar Bicocca: sabato 23 dicembre, alle ore 10,45, nuovo appuntamento del ciclo Family Lab con  “Punto, linea e luce ” per bambini e ragazzi da 4 a 14 anni. Alle ore 16 si terrà invece il laboratorio “Scarabocchi d’autore” per bambini da 6 a 8 anni. Costo: 6 euro bambino (ogni ulteriore bambino iscritto 4 euro).

In contemporanea allo svolgimento dei percorsi creativi Kids, per gli adulti accompagnatori è possibile partecipare gratuitamente a una visita guidata dello spazio espositivo. Prenotazione obbligatoria a hbkids@hangarbicocca.

org (per i percorsi Family Lab è necessaria l’iscrizione on-line anche di tutti gli adulti accompagnatori che desiderano partecipare)

-> Natale a casa Poldi: sabato 23 dicembre, alle ore 11, iniziativa per famiglie con bambini di 4-5 anni al Museo Poldi Pezzoli; dopo la visita, i bambini dipingeranno una vetrata colorata.

Alle 15,30 invece per i bambini da 6 a 1o anni visita e attività alla scoperta del ritratto. Pacchetto famiglia 35 euro valido per 4 partecipanti; 25 euro valido per 1 adulto e 1 bambino.

Per informazioni: 02/6597728

->Costruisci il tuo Cenacolo: domenica 24 dicembre, alle ore 15,30, visita e laboratorio per bambini 7 ai 12 anni per una speciale Vigilia di Natale davanti all’opera più famosa di Milano.

Dopo aver ammirato il capolavoro di Leonardo, ciascun bambino potrà costruire il “suo” Cenacolo all’interno di una scatola prospettica. Gli adulti potranno scegliere se assistere all’attività di laboratorio dei bambini, oppure scoprire le vicende e l’architettura della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Costo: visita + laboratorio per i bambini 7 euro a persona; ingresso under 18 anni 2 euro; ingresso intero 12 euro. Prenotazione obbligatoria al numero 02/20404175

Attività

-> Dove pattinare sul ghiaccio a Milano: informazioni utili sulle piste in città

-> Villaggio delle Meraviglie a Porta Venezia: da sabato 2 dicembre come una doppia pista di ghiaccio, giostre, animazioni e intrattenimento a tema natalizio

-> Inverno ai Bagni Misteriosi: oltre alla pista di pattinaggio, tanti appuntamenti anche per i più piccoli

-> Remida al MUBA: al Museo dei Bambini di Milano spazio gioco per bambini da 2 a 11 anni. Aperto domenica 24 dicembre alle  ore 10 e 11,30 e il 26 dicembre alle 10, 11,30, 14, 15,45 e 17,30

->Planetario di Milano: sabato 23 dicembre, alle ore 15 e 16,30, i bambini dai 6 anni in su potranno divertirsi con “Vita da… Star”

-> CantiereMemoria: dal 25 dicembre al 5 gennaio alla Casa della Memoria una serie di attività gratuite per bambini, a cura di Teatro Pane e Mate e di Modo Circus.Fino al 1 gennaio, dalle ore 14 alle 18 i Giochi di una volta, a seguire spettacolo di burattini. Dal 2 al 5 gennaio, invece laboratori circensi dalle 14 alle 18, a cura di Modo Circus

Libri e letture

->Letture sotto l’albero: martedì 19 dicembre, alle ore 16,45, alla Biblioteca Fra Cristoforo una storia natalizia con merenda e decorazione dell’albero di Natale. Infine un piccolo laboratorio manuale. Età: 4-10 anni. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 02/88465806

->Diario di una renna: martedì 19 dicembre, alle ore 17, alla Biblioteca Quarto Oggiaro, letture e un laboratorio-gioco per bambini insieme alla renna Rudolph

->A merenda con la Renna Rudolph: mercoledì 20 dicembre, alle ore 17, alla Biblioteca Quarto Oggiaro, un’iniziativa del Municipio 8 in collaborazione con l’associazione AmbienteAcqua Onlus per bambini da 4 a 9 anni. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 02/88465813

->Che Babbo, quel Babbo!: giovedì 21 dicembre, alle ore 17, alla Biblioteca Quarto Oggiaro, tutto quello che avreste voluto sapere su Babbo Natale ma non avete mai osato chiedere. Età. da 5 a 8 anni

->Un, due, tre… Stella!: giovedì 21 dicembre, alle ore 17, alla Biblioteca Sicilia, una favoletta di Natale con Sweva Schneider del Teatro del Vento

->Aspettando Natale: venerdì 22 dicembre, alle ore 17, alla Biblioteca Sant’Ambrogio, racconti, storie, leggende e dolcetti  con animazione teatrale e intrattenimento per grandi e piccini

->Arriva Natale, prepariamo le decorazioni: sabato 23 dicembre, alle ore 10,30, alla Biblioteca Fra Cristoforo:, laboratorio creativo per bambini 5-10 anni. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 02/88465806

Mostre

-> Sognando Chagall: weekend di attività per famiglie alla mostra in corso alla Permanente di Milano

-> Mostra Principesse Disney: al Museo del Fumetto disegni originali, un set per foto speciali, gadget e giochi

-> Visita per famiglie alla mostra NASA – A Human Adventure: domenica 23 dicembre, alle 10,30, allo Spazio Ventura XV

-> Egitto. La straordinaria scoperta del Faraone Amenofi II: sabato 23 dicembre, alle ore 16, visita guidata alla mostra al Mudec per famiglie. Costo: 17 euro bambini; 20 euro adulti. Biglietti on-line

-> Mostra Colore! al Muba: al Museo dei bambini la mostra interattiva dedicata al mondo dei colori e della luce

Cinema, Teatro & Concerti

->Babbo Natale e la pozione delle 13 erbe: sabato 23 dicembre, alle ore 16 e 18, al Teatro del Buratto in scena un musical per tutti tra spericolate avventure, colpi di scena e balli. Posto unico: 12 euro

-> Lo spettacolo di Natale: fino al 23 dicembre al Teatro Manzoni, spettacolo per bambini con Natalino, l’elfo fidato di Babbo Natale, presepi, elfi, giocattoli, luci e dolci. Biglietti: 15 euro adulti, 11 euro bambini fino a 14 anni, 4,50 euro under 3

->La Bella e la Bestia on Ice: al Teatro Linear Ciak il 26 e il 27 dicembre uno spettacolo su ghiaccio con le stelle  del pattinaggio artistico russo

-> Il musical Cinderella al Teatro Nuovo: fino al 27 dicembre. Biglietti: da 17 euro

->Pinocchio Cuor Connesso al Teatro Nazionale: in scena la versione rivisitata da Chiara Noschese della fiaba di Collodi

-> Il Mago di Oz della Compagnia Colla: spettacolo per bambini in scena fino al 30 dicembre

-> Giorno di festa all’Anteo: sabato 23 e domenica 24 dicembre in programma “Vampiretto” di Richard Klaus e Karsten Killerich

-> Un cinema per amico al Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni: sabato 23 dicembre, alle ore 15,30, proiezione di “Mazinga Z” di Junji Shimizu. Età consigliata: da 9 anni. Biglietto unico: 4 euro (3,50 euro ridotto fino a 14 anni)

->Film di Natale al Mic: dal 26 dicembre rassegna di film per bambini e famiglie

Fuori porta

-> Natale in fattoria: una magica avventura con gli elfi e Santa Claus

-> Christmas Village Monza 2017: dal 1 dicembre, con mercatini di Natale, pista su ghiaccio e una giostra per bambini

-> Pista di pattinaggio ad Arese: con tutor vestiti da pinguini e orsetti per i più piccoli

-> Gardaland Magic Winter: fino al 7 gennaio attrazioni aperte e spettacoli a tema natalizio

Источник: https://www.milanoweekend.it/articoli/cosa-fare-a-milano-con-i-bambini-86/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: