Mal di testa da fine scuola per 3 milioni di ragazzi

Caffè ed emicrania: nessun divieto, ma prudenza

Mal di testa da fine scuola per 3 milioni di ragazzi

C'è chi, se non ingolla la prima tazzina di caffé appena sveglio, rischia di andare incontro a una giornata in preda al mal di testa. E chi, invece, deve controllare quello che è uno dei piaceri più diffusi tra gli italiani.

Le persone che soffrono di emicrania – circa sei milioni nel nostro Paese: il 12 per cento della popolazione – sanno quanto anche l'alimentazione possa condizionare la gestione della malattia. Il caffè, in questo caso, è uno degli «osservati speciali».

Come condiziona il rischio di sviluppare una crisi emicranica? 


Cefalee: aumentano i casi tra i bambini. Ecco come trattarli

10-05-2019 CAFFE': CROCE O DELIZIA? 

Considerati i consumi di caffè lungo la Penisola, stimati in sei chili all'anno per ogni individuo, tutti coloro soffrono della più comune forma di mal di testa sono sensibili all'argomento.

Da qui anche l'interesse degli scienziati, tornati sulla questione con uno studio pubblicato sull'American Journal of Medicine.

A firmarlo un pool di ricercatori israeliani e inglesi, che ha valutato il ruolo delle bevande contenenti caffeina come potenziale fattore scatenante dell'emicrania.

A 101 persone affette emicrania episodica, è stato chiesto di compilare un diario alimentare per un mese e mezzo, inserendo anche le informazioni riguardanti i consumi di caffeina (presente anche nel , nelle bibite gassate e nelle bevande energetiche).

Dopodiché, il lavoro è proceduto confrontando l'incidenza del disturbo nei giorni caratterizzati da un maggior apporto di caffeina con quella relativa ad altri in cui il consumo era stato sporadico o nullo. In questo modo, è stato possibile «annullare» l'effetto di altri fattori di rischio per l'emicrania: quali l'ansia, lo stress e la carenza di sonno. 

AL MASSIMO 2 TAZZINE DI CAFFE'

Il ruolo della caffeina può variare con i consumi. Così il caffè, da «scudo», può trasformarsi in «innesco» per il mal di testa.

«Mentre altri fattori scatenanti possono soltanto aumentare il rischio di emicrania, il potenziale impatto della caffeina è più complesso», ha affermato Elizabeth Mostofsky, epidemiologa della scuola di salute pubblica dell'Università di Harvard.

Lo studio ha infatti svelato che, per i pazienti che soffrono di emicrania episodica, il consumo di una o due tazzine di caffè al giorno non sortisce alcun effetto.

Ma andando oltre, le probabilità di essere colpiti da un attacco acuto nella stessa giornata o in quella successiva possono crescere. «L'impatto della caffeina dipende dalla dose e dalla frequenza di consumo», ha aggiunto l'esperta, prima firma della ricerca.

Indicazioni dietetiche? «Oltre questo dato non possiamo andare, perché gli studi prospettici sul rischio a breve termine sono ancora pochi». Gli effetti negativi sono risultati più frequenti tra coloro che bevevano caffè in maniera sporadica. In questi casi, anche un consumo quotidiano inferiore a due tazzine si è rivelato, talvolta, un'insidia per il mal di testa.

Perdendo peso, passa pure il mal di testa

EMICRANIA: MEGLIO PARLARE DI MALATTIA

L’emicrania è una malattia neurologica determinata da una concausa di aspetti – genetici, biologici e ambientali – che si manifesta con un dolore pulsante localizzato nella metà della testa e del volto.

Il paziente che ne soffre, non riesce a svolgere nessuna delle attività quotidiane. Ogni azione, infatti, aggrava il dolore e, a volte, gli attacchi vengono preceduti da disturbi visivi (si parla di emicrania con aura).

La crisi si manifesta sovente assieme ad altri disturbi (vomito e intolleranza alla luce e ai rumori) e può durare anche per diversi giorni. Quanto alla caffeina, essendo contenuta in diverse bevande, la prudenza non deve riguardare soltanto il caffè.

Il quantitativo rilevabile in una tazzina (da 25 a 150 milligrammi di caffeina) è infatti lo stesso che si ritrova in una lattina di una bevanda gassata (33 centilitri) o di un energy drink (da 25 centilitri).

Mentre, a parità di volume, con una lattina di si raggiunge quello che, secondo lo studio, è il limite massimo giornaliero di caffeina per una persona che soffre di emicrania.   

Источник: https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/neuroscienze/emicrania-crisi-piu-frequenti-con-3-o-piu-tazzine-di-caffe-al-giorno

Mal di testa nei bambini

Mal di testa da fine scuola per 3 milioni di ragazzi

Quali sono i fattori scatenanti e come curare il mal di testa nei bambini. I consigli della pediatra per trattare le diverse tipologie di emicrania tra i più piccoli

“Mamma, ho mal di testa”. Non sono solo gli adulti che dicono di avere mal di testa, ma anche, e sempre più frequentemente i bambini.

Molto spesso quando i bambini si lamentano di emicrania, i genitori attribuiscono il fastidio a una scusa o ad altro, es. un capriccio, un dispetto.

Inoltre se la cefalea non è seria e se il bambino non ha manifestazioni particolari, conseguenti al mal di testa, i genitori sono convinti che i bambini non hanno alcun motivo reale per dire di avere mal di testa.

Tipi di mal di testa nei bambini

I mal di testa infantili più comunemente osservabili sono di due tipi: da tensione ed emicrania e sono per lo più legati a tensione, stress, sforzo fisico. Per questo i genitori trovano difficile credere che i loro figli possono soffrire di cefalea, ma questo non credere è grave. 

Analizziamo questi tipi di mal di testa più frequenti: emicrania, aura, mal di testa frontale e cefalea a grappolo. 

  • Emicrania: gliattacchi di emicrania sono gravi negli adulti, nei bambini, possono essere un segno di varie condizioni mediche in futuro. L'emicrania nei bambini di solito pulsa su entrambi i lati della testa; dura per almeno un'ora; spesso si accompagna con una sensazione di nausea o vomito.

     

  • Aura: la maggioranza dei bambini sperimenta la perdita parziale della loro visione, la comparsa di punti luminosi e linee a zig-zag pochi minuti prima dell’inizio del loro mal di testa. Tutto questo viene definito come aura.

  • Cefalea a grappolo: èuna forma molto più grave e dolorosa di mal di testa, dove il dolore può essere estremamente insopportabile. All’esordio la condizione rimane immutata; poi, via via, una serie di vari mal di testa si fa sentire per settimane o mesi.

    Quando questo periodo finisce, il paziente trascorre dei periodi di tempo senza mal di testa. Questo tipo di mal di testa è estremamente insopportabile per il bambino; si manifesta anche con la comparsa di occhi arrossati, lacrimazione degli occhi quando inizia la cefalea, naso che cola. Questa condizione è più comune nei maschi.

  • Mal di testa frontale. Le cause di acuti mal di testa frontali sono: Malattie virali. L'influenza è un esempio comune. Questi mal di testa possono riguardare l’alto livello di febbre; solitamente durano pochi giorni. 

Mal di testa nei bambini, le cause

8 sono le cause principali di mal di testa nei bambini:

  1. Sovradosaggio di alcuni farmaci. I bambini hanno un sistema immunitario in via di sviluppo, sensibile e delicato fino ad una certa età. Questo significa che sono inclini a raffreddore, allergie, a malattie esantematiche, febbri diverse.

    Molti genitori finiscono per consultare immediatamente il pediatra che se non offre loro una valida diagnosi tendono ad agire con il fai da te e danno ai loro figli un'overdose di farmaci. Questi possono dare una reazione avversa ed essere uno dei motivi del mal di testa nei bambini.

  2. Improvviso cambiamento del modo di dormire.

    L'orologio biologico dei bambini più piccoli è regolato per i loro parametri di crescita. Questo significa ore di sonno obbligatorie, con conseguente limitata resistenza al sonno indebito. Quando i bambini sono interrotti nel loro modello di sonno o dormono meno, possono avere mal di testa.

  3. Cefalea da stress, ansia e tensione.

     I bambini tendono a concentrarsi con estrema attenzione su ogni questione che accade nella loro vita. Questo a volte può portare a un eccesso di ansia e stress che può portare a tensione che induce mal di testa. Qualsiasi dispiacere in famiglia, a scuola o nel luogo in cui il bambino vive è anche una causa che spesso non è immediatamente presa in considerazione dai genitori.

    Ricorrenti mal di testa da tensione possono essere il motivo scatenante delle emicranie.

  4. Nei casi di emicrania, aura e cefalea a grappolo, la causa principale è in gran parte ereditaria, ma possono anche essere innescati da un trauma cranico grave o da danno emotivo.
  5. Reazioni allergiche.

    Alcune forme di allergia olfattoria sono causa di mal di testa nei bambini. Deodoranti, disinfettanti, profumi, air-fresheners possono agire come triggers nelle reazioni allergiche dei bambini. In questi casi, la cefalea è molto severa e basta solo una minimissima presenza di fragranza a indurla.

  6. Mal di macchina.

     Questa è una condizione molto comune nei bambini, ma anche negli adulti. I bambini a volte finiscono per sentire nausea o vertigini durante un viaggio su strada. Possono soffrire di mal di testa spasmodico, di cui non ci si deve preoccupare inizialmente, ma che può portare, successivamente, a qualcosa di serio.

  7. Il consumo di alcune bevande o prodotti alimentari. Reazioni allergiche verso alcuni cibi comuni, es.: gelato, yogurt, grassi o fritti articoli, alcuni oli, latte, aspartame, noci, formaggio, cioccolato, caffè, tè, soda, conservanti o additivi.
  8. Cause rare e gravi.

     In alcuni bambini, il mal di testa può essere la prova per diagnosticare gravi condizioni di salute. A volte, infezioni che interessano le orecchie, i seni frontali, la gola, la S. di Lyme, le infezioni virali dovute a influenza possono portare a forti mal di testa nei bambini. In questi casi si dovrebbe consultare immediatamente un medico per ridurre l'infezione; un intervento medico tempestivo evita che viri verso una forma più grave.

Ed ecco altre possibili cause di mal di testa nei bambini:

  • Mal di testa per fame. Circa il 30% delle persone ha mal di testa quando è affamata, e in 30 minuti passa se mangia qualche cosa. MSG è un esaltatore di sapidità comunemente usato nei ristoranti asiatici. Può causare l'insorgenza improvvisa di un mal di testa lancinante, e rossore del viso.
  • Comuni cause innocue sono il duro esercizio fisico, la luce del sole, soffiare una gomma da masticare, chi ha una tosse grave. 
  • “Mal di testa da gelato” sono attivati da qualsiasi cibo o bevande ghiacciate. Il dolore peggiore è a ponte tra gli occhi e il naso.
  • Ferita alla testa con lesione del cuoio capelluto. Questo porta ad un punto dolente sul cuoio capelluto per qualche giorno. 
  • Infezione del seno frontale può causare un mal di testa sulla fronte appena sopra il sopracciglio.
  • Altri sintomi sono la congestione nasale e il gocciolamento nasale.

    Tale manifestazione è rara prima dei 10 anni di età, il motivo è che il seno frontale non è ancora formato.

  • Una meningite grave è un'infezione batterica della membrana che riveste il midollo spinale e il cervello. I sintomi principali sono un torcicollo, mal di testa, confusione mentale e febbre.

    I bambini più piccoli sono letargici o così irritabile che non possono essere consolati. Se non trattati precocemente, i bambini possono subire danni cerebrali. 

Sintomi del mal di testa nei bambini

Tutti i tipi di mal di testa che si verificano più volte in un mese sono dolorosi. Alcuni di questi possono essere accompagnati da:

  • vomito
  • diminuzione della vigilanza generale
  • i bimbi possono gridare e urlare
  • manifestano debolezza
  • febbre o altri segni di infezione
  • manifestano goffaggine
  • han difficoltà a stare in piedi o parlare
  • manifestano dolore al collo
  • urinano spesso 

Mal di testa e febbre nei bambini

È risaputo che la febbre si accompagna a cefalea, è un sintomo possibile e molto frequente.

L'ibuprofene è efficace nel ridurre la febbre e alleviare il dolore; tuttavia, è meglio consultare un medico prima, perché può causare effetti negativi soprattutto se il mal di testa e la febbre sono causati da un'infezione virale o batterica grave.

Il Paracetamolo è anche efficace per alleviare la febbre e il mal di testa, ma è spesso usato come complemento all'uso di ibuprofene. L'applicazione di un impacco freddo sulla fronte può anche raffreddare la temperatura corporea del bimbo e alleviare i sintomi di mal di testa allo stesso tempo.

In caso di febbre alta, si possono verificare da lieve a forti mal di testa per disidratazione. Se gli sforzi per reidratare non alleviano il mal di testa, è meglio consultare il pediatra per scoprire che cosa c’è dietro questi sintomi.

Trattare il mal di testa e la febbre può dare un sollievo temporaneo, ma nei casi in cui c'è una malattia di fondo che causa questi sintomi, attendere a lungo prima di chiamare un medico può portare a complicazioni gravi. Se si verificano mal di testa con febbre in combinazione con altri sintomi che possono significare una grave causa di fondo, richiedete sempre e subito aiuto a uno specialista del mal di testa.

Trattamento per l'emicrania nel bambino

Le procedure sono diverse a seconda del tipo e della gravità della cefalea:

  • il pediatra può fare un esame neurologico completo; controlla gli occhi, i nervi e la testa del bambino; può anche richiedere esami del sangue e la risonanza magnetica, le prove allergiche, e valuterà anche se vi sono problematiche di stress, lesioni recenti, una dieta sbilanciata, variazioni importanti del peso e l’assunzione di farmaci.
  • Tenere sempre una traccia, un diario giornaliero. Mantenere una traccia dei mal di testa del bambino aiuterà i medici a capire i trigger, anche quando non si manifestano di fronte a loro. Elencare tutti i dettagli circa il manifestarsi del mal di testa, la durata, i disturbi significativi che accadono in concomitanza con la cefalea è d’obbligo. Annotare le ragioni che si pensa possano aver causato questi mal di testa; tutto ciò può aiutare il medico nella diagnosi. 

A volte è difficile individuare l'inizio di un lungo mal di testa nei bambini. Se il vostro bambino si lamenta di questo, non pensate che sia solo un trucco per evitare di andare all’asilo o a scuola, pertanto parlate con il vostro bambino e cercare di scoprire tutte le ragioni specifiche che potrebbero aver causato la cefalea.

Cosa fare

  • Offrire una bevanda sportiva, perchè lo zucchero in queste bevande aiuta ad assorbire il sale e l'acqua, e il sale aiuta a mantenere l'acqua all'interno dei vasi sanguigni, così che non fugga via durante la crisi cefalalgica.

    Si può anche servire acqua o succo di frutta, o anche dare al bambino qualche sorso di cola, perché la caffeina restringe i vasi sanguigni.

  • Incoraggiate il bimbo a fare un pisolino in un luogo fresco, buio, tranquillo. Se non dorme, distraetelo dal dolore con giocattoli o libri.

    A meno che non stia avendo un attacco di emicrania, non tenetelo a casa in età scolare perché si stabilisce un cattivo modello e porta ad avere più mal di testa.

  • Provate a togliergli la paura dicendo “So cosa sta succedendo alla tua testa, e io non voglio che ti preoccupi. Io so come risolvere il problema.

    Rassicurate vostro figlio se è grande ricordandogli che i trattamenti per i suoi mal di testa hanno dato buon esito prima, e ora saranno ancora efficaci.

Mal di testa nei bambini, come prevenire

Se il bambino è incline a mal di testa, parlare con lui dei fattori che lo scatenano: cioccolato, caffeina, formaggio e zucchero; troppo poco / troppo sonno; luci / rumori forti; stress; rabbia o frustrazione; troppo / troppo poco esercizio; variazioni di pressione barometrica. Conoscere le cause può aiutare come prevenzione.

Inoltre consiglio:

  • relax e tecniche di rilassamento
  • dormire bene e in modo giusto
  • scegliere cibi ricchi in magnesio
  • evitare spazi affollati, caldi, rumorosi
  • buona ossigenazione
  • buona alimentazione…

E infine non stressare il bambino imponendogli un'agenda eccessivamente ricca di impegni, lo stress si ripercuote anche sui più piccoli e il mal di testa può essere una delle manifestazioni tipiche dello stress.

Mal di testa nei bambini, rimedi naturali

  • Magnesio
  • dieta priva di glutine
  • O.E di peppermint e di lavanda
  • Farfaraccio e Partenio
  • Complesso Vit.B
  • Acqua naturale
  • Da preferire questi alimenti: cetrioli, sedano, ravanelli, peperoni verdi, cavolo, zucchine, cavolfiore, melanzana, spinaci, anguria, fragole, uva, cantalupo, arance, pepe di cajenna

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/malattie/mal-di-testa-bambini-cause-rimedi.html

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: