Le scene dei film Disney che le mamme non riescono a guardare senza piangere

I cartoni e i film animati più belli con Paperino protagonista

Le scene dei film Disney che le mamme non riescono a guardare senza piangere

Da Disastri in cucina a Paperino nel mondo della matemagica, da Topolino, Paperino, Pippo: I Tre Moschettieri, fino ai tanti corti animati che hanno visto Paperino protagonista.

Paolino Paperino, per tutti Paperino, è indubbiamente il papero più famoso al mondo, il personaggio Disney più conosciuto dopo Topolino. 

Paperino rappresenta l'antieroe per eccellenza. Sfortunato, vessato, sottomesso ma con improvvisi scatti d'ira, è l'uomo qualunque che vorrebbe vivere una vita tranquilla senza sforzi e senza particolari preoccupazioni. 

La prima apparizione di Paperino risale al 1934 nel cortometraggio La Gallinella Saggia disegnato da Al Taliaferro.

Sarà poi negli anni '40 Carl Barks a sviluppare al meglio il suo personaggio e l'universo dei Paperi di cui fa parte e, grazie all'autore Don Rosa, abbiamo un visione completa della famiglia di Paperino.

Il personaggio è figlio di Ortensia de' Paperoni, sorella di Paperon de' Paperoni, e di Quackmore Duck, figlio di Nonna Papera.
Paperino ha una sorella gemella, Della Duck, che è la mamma di Qui, Quo, Qua. 

Disney

Dopo il suo esordio Paperino è stato protagonista di numerosi cortometraggi, inseriti in raccolte dedicati ai personaggi Disney, di film animati, di fumetti e di serie TV animate. Di seguito trovate un elenco di alcuni dei titoli più rappresentativi tra film, corti e serie TV con Paperino.

Indice:

  • I migliori film e corti con Paperino
  • Le serie animate con Paperino

La Gallinella Saggia 

DisneyPaperino ne La Gallinella Saggia

La Gallinella Saggia (The Wise Little Hen) è significativo in quanto si tratta del primo cortometraggio animato in cui conosciamo Paperino.

Il corto era inserito nella serie Sinfonie Allegre ed era basato sulla fiaba russa La gallinella rossa. Il personaggio di Paperino non è ancora come lo conosciamo noi oggi, il becco è più allungato e il corpo più tozzo.

Il primo Paperino era molto più simile a un papero che a un uomo come è adesso. 

Paperino e lo Struzzo

Il cortometraggio animato Paperino e lo Struzzo rappresenta l'unica apparizione in un cartone animato di Ortensia lo struzzo, diventata poi un animale domestico nei fumetti dedicati a Paperino.

Nel corto, Paperino si occupa dello scarico dei bagagli in una stazione ferroviaria e in una scatola trova Ortensia con al collo un cartello con scritto “Per favore dammi da mangiare e da bere. P.S. Mangio tutto”.

Da qui partono le disavventure di Paperino che proverà a fermare lo struzzo prima che si mangi tutto, appunto. 

Paperino e le Giovani Marmotte

DisneyPaperino con i nipoti Qui, Quo e Qua

Cortometraggio animato del 1938, nominato agli Oscar, Paperino e le Giovani Marmotte rappresenta l'esordio di Qui, Quo e Qua i nipoti di Paperino, in precedenza apparsi solo in un fumetto.

In questa versione animata i tre nipoti sono più tranquilli e saggi rispetto al fumetto, in cui erano delle pesti. Le due versioni dei personaggi si alterneranno nel corso degli anni tra cartoni e fumetti.

Il titolo italiano è sbagliato in quanto le Giovani Marmotte saranno inventate da Carl Barks solo nel 1951 e infatti il titolo originale è semplicemente Good Scouts. 

Paperino e l'appuntamento

Il corto del 1940 Paperino e l'Appuntamento (Mr. Ducks Steps Out in originale) è importante perchè introduce un personaggio fondamentale nel mondo dei paperi, Paperina. 

Disastri in Cucina

Nel 1941 Paperino è il protagonista di un cortometraggio dedicato alla cucina dal titolo italiano Disastri in Cucina (Chef Donald in originale), parte della raccolta Donald Duck.

Nel corto Paperino vuole preparare una crostata usando la ricetta del programma radio Le ricette di zia Papera.

Mentre prepara il dolce commette un errore fondamentale, usando il mastice al posto del lievito e provoca una serie di disastri a catena. 

Saludos Amigos

DisneyPaperino con Josè Carioca

Nel 1942 Paperino è il protagonista di due episodi di Saludos Amigos, primo film collettivo Disney, considerato il sesto classico della storia della casa di Topolino.

Ambientato in America Latina, il film è diviso in quattro episodi e vede anche l'arrivo del personaggio del pappagallo brasiliano José Carioca, che nell'episodio Aquarela do Brasil mostra a Paperino le bellezze del Sud America e gli fa conoscere la samba.

Nell'altro episodio in cui è protagonista, Paperino è un turista in visita al Lago Titicaca. 

I Tre Caballeros

Il successo di Saludos Amigos spinge Disney a realizzare I Tre Caballeros uscito a Città del Messico nel 1944, negli Stati Uniti nel 1945 e in Italia solamente nel 1949.

Settimo classico Disney, è un'avventura in America Latina in cui si mescolano elementi animati ad altri in live-action. Il film è costruito ad episodi, uniti dall'espediente di Paperino che apre dei regali per il suo compleanno.

I compagni di Paperino in questa avventura sono José Carioca e Panchito Pistoles che rappresenta il Messico.

Nel 1948 Paperino e José Carioca si incontreranno di nuovo nell'episodio Tutta colpa della samba del film Lo scrigno delle Sette Perle (Melody Time), tentativo Disney di realizzare una versione con musica popolare e folk di Fantasia. 

Bongo e i tre Avventurieri

Quarto film collettivo Disney e nono Classico Disney, Bongo e i Tre Avventurieri del 1947 è un film composto da due episodi. Paperino appare nel secondo, Topolino e il Fagiolo magico, adattamento di Jack e la pianta di fagioli. Topolino, Paperino e Pippo sono i protagonisti dell'avventura che, grazie ad un fagiolo magico, li porterà nel mondo dei giganti. 

Paperino e la Fonte della Giovinezza

Il corto animato Paperino e la Fonte della Giovinezza del 1953 racconta in modo divertente il rapporto tra Qui, Quo e Qua e lo zio.

I quattro sono in vacanza in Florida e quando l'auto si ferma vicino ad una sorgente d'acqua scambiata per la fonte della giovinezza, Paperino decide di fare uno scherzo ai nipoti fingendo di essere tornato bambino. Ma naturalmente finirà nei guai. 

Paperino nel mondo della Matemagica

Nel 1959 Paperino è il protagonista di Paperino nel mondo della Matemagica, un corto di circa 30 minuti, diventato immediatamente uno dei film educativi Disney di maggior successo, al punto di essere portato nelle scuole con l'introduzione di Pico de'Paperis. Paperino si ritrova a Matemagica, un mondo fantastico in cui gli alberi hanno radici quadrate e una matita ambulante gioca a Tris. A questo punto, attraverso uno spirito guida, Paperino si addentrerà nel fantastico Paese delle Meraviglie della Matemagica scoprendo tutti i modi in cui la matematica entra nella vita di tutti i giorni, dalla musica all'architettura o alla pittura. L'obiettivo è quello di far capire ai ragazzi l'importanza della matematica e di far amare una materia così ostica attraverso il divertimento. 

Canto di Natale di Topolino

La versione animata del Canto di Natale di Charles Dickens non poteva che vedere riuniti gran parte dei personaggi Disney, compreso Paperino che interpreta il ruolo di Fred, il nipote di Ebenezer Scrooge interpretato, ovviamente, da Paperon de' Paperoni.

Il Principe e il Povero

Paperino è anche nel cast de Il Principe e il Povero, adattamento del romanzo di Mark Twain con Topolino nel ruolo da protagonista.

Topolino, Paperino, Pippo – I tre Moschettieri

Nel 2004 direttamente in DVD e videocassetta, esce Topolino, Paperino, Pippo – I Tre Moschettieri, film da poco più di 60 minuti ispirato al romanzo di Alexandre Dumas. I tre personaggi interpretano ovviamente i tre moschettieri, o meglio tre sguatteri con il sogno di diventare moschettieri.

Il capitano Pietro ha però altre idee ritenendo Paperino un codardo, Pippo un babbeo e Topolino troppo corto per diventare moschettiere. Minni e Paperina sono rispettivamente la Principessa e la sua dama di compagnia.

I tre sguatteri, attraverso una serie di avventure, riescono a salvare le due fanciulle, a dimostrare il loro coraggio e a diventare moschettieri. 

Quack Pack – La Banda dei Paperi

Quack Pack – La Banda dei Paperi è una serie TV animata composta da 39 episodi arrivati in Italia nel 1997 che rivoluziona i personaggi rispetto a come li conosciamo.

Paperino lavora come cameraman e non si veste da marinaio, Qui, Quo e Qua sono diventati adolescenti e hanno un look diverso e più alla moda, Paperina lavora come giornalista e conduttrice di programmi d'avventura. 

House of Mouse – Il Topoclub

DisneyTopolino e Paperino insieme nel Topoclub

Topolino e gli altri personaggi animati lavorano in un locale, chiamato il Topoclub, frequentato da diversi ospiti provenienti dal mondo Disney, da Pinocchio a Aladdin.

Paperino è l'addetto all'accoglienza degli ospiti, Gambadilegno interpreta il perfido proprietario del locale che, sfruttando una clausola del contratto che prevede che il locale sarà chiuso se lo spettacolo viene interrotto, prova a sabotare Topolino, Minni, Paperino e gli altri.

I vari imprevisti servono da espediente per mandare dei corti animati, molti con protagonista Paperino.

La Casa di Topolino

Paperino è anche presente tra i personaggi de La Casa di Topolino, un famoso programma destinato ai bambini in età prescolare con funzione educativa. 

Ducktales

Nella versione originale di Ducktales di fine anni '80 Paperino non compare quasi mai, avendo deciso di arruolarsi in marina.

Al contrario nel reboot rilasciato nel 2017 Paperino fa parte del cast principale della serie e partecipa alle avventure insieme ai nipoti Qui, Quo e Qua e allo zio Paperon de' Paperoni che restano in ogni caso i protagonisti della saga.

Ora non ci resta che trovare il DVD o il video in streaming e goderci il nostro papero preferito!

Источник: https://nospoiler.it/2019/06/06/paperino-i-cartoni-e-i-film-animati-piu-belli-col-papero-disney/

I film Disney sono diseducativi? Un sondaggio lo conferma

Le scene dei film Disney che le mamme non riescono a guardare senza piangere

Sono dei classici che, riguardati oggi, possono aprire scenari controversi. Un sondaggio ha rivelato che alcuni film Disney sono diseducativi per molti genitori, che scelgono di non guardarli coi figli.

Quante sono le generazioni che hanno guardato e amato i classici Disney? E che hanno imparato a memoria ogni dialogo, si sono immedesimate nei personaggi principali e hanno cantato tutte le canzoni tristi dei film Disney senza porsi troppe domande, apprezzandole solo per la loro bellezza? Eppure un nuovo sondaggio e una serie di news legate proprio alla scelta dell'azienda di “scusarsi” per alcuni messaggi (ormai superati) lanciati dai loro film ha rimesso in discussione anni di amore nei loro confronti. I film Disney sono diseducativi? Sono tanti i genitori che se lo chiedono e in molti hanno deciso di reagire: non mostreranno almeno 10 dei più famosi ai loro bambini perché ritenuti troppo controversi. Sì, anche le mamme e i papà che hanno amato le più belle frasi d'amore dei film Disney e che da bambini sono cresciuti al cinema appassionandosi a quelle storie.

I film Disney sono diseducativi? I genitori rispondono

A lanciare la bomba sui cartoni animati più amati dai bambini è stato il sito Parents.com, che ha messo nella sua lista nera 10 dei film di maggiore successo della Disney. Un elenco che si accoda a un sondaggio del sito Onbuy.

com, che ha chiesto ai genitori registrati sulla piattaforma se fossero a loro agio con alcuni dei titoli dell'azienda, cartoni animati Disney che hanno fatto sognare intere generazioni.

La risposta? Il 18% ha decretato che, pur avendo visto a loro volta quelle pellicole, non se la sentono di mostrarle ai loro figli.

E anche se le ultime arrivate sono principesse Disney al passo coi tempi (pensiamo a Merida di Brave – Ribelle oppure ad Elsa di Frozen) questa sferzata di girl power non basta per passare un parental control che guarda anche a stereotipi di genere, razzismo e cattiva rappresentazione.

I 10 film Disney che non superano il parental control

Nella lista dei film che oggi alcuni genitori bannerebbero dalle serate cinema in famiglia ci sono dei classici che hanno fatto la storia del cinema come Dumbo: tra tutti è stato considerato il più controverso. Non mancano però Toy Story, Bambi, La Sirenetta.

Questa è la classifica dei film Disney considerati più controversi dal sondaggio di onbuy.com, dal meno problematico a quello da evitare assolutamente.

  • Toy Story 3
  • Bambi
  • La Sirenetta
  • Il Libro della giungla
  • Biancaneve
  • Gli Aristogatti
  • Fantasia
  • La Bella e la Bestia
  • Peter Pan
  • Dumbo

Il Racism Warning della Disney (che mette la mani avanti)

Il dibattito comunque è aperto perché la Disney, proprio nei giorni scorsi come riporta la BBC, ha aggiunto un Racism Warning (ovvero un avvertimento) all'inizio di alcuni sui film sulla piattaforma in streaming Disney +.

Dumbo, Bambi, Peter Pan e Il Libro della Giungla non hanno superato la prova.

La scelta di mantenere i titoli anziché cancellarli è stata spiegata con un messaggio da parte dell'azienda, in cui si indicano “i programmi che includono descrizioni o trattamenti negativi di persone e culture”.

Con in più anche l'ammissione che “questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso”. Anziché cancellare quei film – una scelta di marketing che sarebbe sì epocale ma rimane poco probabile – la Disney ha fatto ammenda: “Imparare da questa lezione e aprire il dibattito per creare un futuro più inclusivo insieme” è la sua nuova missione.

Ma quali sono i film che si sono meritati questo Racism Warning? I più famosi e amati sono quattro, tutti colpevoli di aver rappresentato in modo razzista o offensivo una cultura o un popolo.

Lilli e il vagabondo

I due gatti siamesi, Si e Am, sono raffigurati con stereotipi anti-asiatici, in un modo che potrebbe offendere la comunità di riferimento.

Gli Aristogatti

Ancora una volta sotto la lente di ingrandimento è finito un gatto siamese, disegnato come la caricatura razzista di una persona asiatica.

Dumbo

A un certo punto nel film dedicato all'elefantino volante un gruppo di persone viene dipinto attraverso stereotipi legati alla cultura afroamericana.

Peter Pan

Il popolo dei Nativi americani viene appellato con il termine redskins, che arriva dal gergo razzista. E così anche per il momento in cui Peter e Lost Boy ballano, la Disney ha ammesso che la scena ricalca perfettamente una forma di appropriazione razziale della cultura dei Nativi americani.

Cartoni animati Disney e razzismo, il dibattito è aperto

Chiedersi se alcuni cartoni animati Disney siano educativi o no apre molti scenari educativi per i genitori. Perché permette ad esempio di parlare di razzismo, ma anche di bambini e integrazione, di tolleranza e inclusione.

Se è vero che le stime dicono che la la scuola italiana è già multietnica, allora nei loro ambienti nativi i bimbi trovano il confronto con la realtà delle cose e imparano, con l'aiuto di educatori e genitori, a discernere cosa è giusto e cosa e sbagliato.

Anche se non sanno dare un nome a quell'errore, riescono quindi a comprendere che c'è distonia tra la loro realtà e quella che vedono in un film di 50 anni fa che non aveva a cuore i valori fondamentali per crescere un figlio aperto, sereno e tollerante.

Per tutto il resto, c'è il dialogo in famiglia.

Источник: https://www.nostrofiglio.it/famiglia/costume/film-disney-sono-diseducativi

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: