La guida per partire in vacanza senza pensieri

Come fare una valigia intelligente | Guida e consigli

La guida per partire in vacanza senza pensieri

Il momento di fare la valigia è per te un vero dramma? Sembra quasi un copione già scritto: non sai da dove cominciare, sei dilaniata dai dubbi su cosa lasciare e cosa portare, sai già che dimenticherai qualcosa di fondamentale. Immancabilmente la valigia sarà troppo piena, poco ordinata e straripante di cose inutili, a discapito di quelle che ti servono per davvero.

Come fare allora per fare un bagaglio intelligente e partire senza pensieri?

Senza impazzire e diventare di colpo maniaca del controllo, ecco una serie di validi consigli per strutturarla in maniera facile, efficace, e (soprattutto) veloce.

Scegli il tipo di bagaglio in base alla destinazione

In altri termini, “dimmi dove vai e ti dirò che valigia utilizzare”: uno zaino per viaggi all’insegna dell’avventura, un morbido borsone capiente per roadtrip in macchina o itinerari che prevedono l’utilizzo del treno come mezzo di trasporto principale, un trolley leggero e munito di rotelle se invece prenderai l’aereo, unavaligia piccola se stai via solo per il weekend. In caso di volo verifica in anticipo con la compagnia aerea quale sia il peso limite consentito e ricordati di pesare la valigia prima di partire per verificare di non averlo superato e non rischiare di incorrere in salate sanzioni.

Sii realista e metti in valigia solo quello che effettivamente ti servirà

È abbastanza improbabile che durante un roadtrip in California tu debba sfoggiare un elegante tubino nero o che per una vacanza in un’isola greca siano richieste almeno tre paia di sandali con tacco a stiletto.

A costo di rinunciare ad alcuni dei tuoi abiti e accessori preferiti, quando sarai in ferie condurrai una vita più rilassata e “menefreghista”, quindi non importa di portare cose che – oltre a non mettere mai, non essendoci proprio l’occasione – ti ruberanno un sacco di spazio in valigia.

Stila una lista delle cose che ti servono con un po' di anticipo

Non le liste fatte all’ultimo momento, di fretta e presa dall’ansia del “non avrò dimenticato qualcosa?”, ma quelle aperte almeno una settimana prima della partenza, magari sul tuo smartphone, in modo da poter essere aggiornate ogni volta in cui ti viene in mente un dettaglio da aggiungere, o da cancellare. E soprattutto in questo modo puoi capire se c'è qualcosa che proprio non hai da poter acquistare per tempo.

In generale, tutto va un po’ lasciato sedimentare per riuscire ad avere una visione più completa e “distaccata” dei fatti: anche le liste per la valigia non fanno eccezione.

Utilizza il letto o il divano per una visione d’insieme

Una volta compilata la lista di cui al punto precedente a livello “mentale”, arriva il momento di concretizzarla. Evita di posizionare ciò che hai sul tuo elenco direttamente nella valigia, ma disponi tutte le cose sul letto o sul divano: avendole sott’occhio ti sarà più semplice procedere all’opera di scrematura.

In questa fase arriva lo step fondamentale: ora che hai tutto davanti, togli! Ti stupirai di come a una seconda analisi diverse cose che ti sembravano indispensabili potranno tranquillamente restare a casa.

Pianifica in anticipo gli outfit

Questa è la parte più divertente: identifica dei capi basic(un paio di jeans, magari degli short, una gonna, un abito), sulla cui base andrai poi a comporre degli outfitper ogni giorno e per ogni sera diversi, variando soltanto gli accessori che li completeranno. In questo modo, eviterai di portarti dietro degli inutili doppioni e – di conseguenza – di guadagnare spazio all’interno della valigia.

Potrebbe interessarti Weekend al mare: 5 look da mettere in valigia per il fine settimana

Parti dal basso

Ci siamo, è arrivato il momento di iniziare a “incastrare” i capi e gli accessori selezionati all’interno del tuo bagaglio.

Ricordati sempre di “partire dal basso”, ossia di posizionare sul fondo della valigia prima le scarpe, disposte come nelle loro scatole, riempite di calzini per non farle deformare, avvolte in un sacchetto che le protegga e collocate sui lati.

Seleziona pochi prodotti beauty, puoi acquistarli sul posto

Shampoo, balsamo, crema idratante per il corpo, bagnoschiuma… oltre a occupare parecchio spazio in valigia, tutti questi prodotti beauty ne fanno anche aumentare sensibilmente il peso. Per non parlare poi dei soliti problemi con le bottiglie contenenti liquidi nel caso tu ti muova in aereo con bagaglio a mano,

Perché allora non giocare d’astuzia e acquistarli una volta arrivata a destinazione? Qualsiasi sia il luogo dove trascorrerai le vacanze, potrai rifornirtene anche in un semplice supermercato, evitando così di affollare inutilmente il tuo bagaglio.

Non dimenticare i farmaci

Per non rischiare di rovinarti inutilmente la vacanza, parti prevenuta e porta con te i vari farmaci di cui potresti avere bisogno. Cerca di coprire un eventuale raffreddamento, un mal di gola, un’influenza e – soprattutto se ti recherai in Paesi “a rischio” – antipatici mal di stomaco o problemi a livello di intestino.

Procedi per strati oppure usa i contenitori

Quando cominci a comporre la tua valigia, posiziona sul fondo le cose più pesanti, ingombranti e rigide; passa poi a jeans, eventuale giacca a vento, gonne, vestitini e short.

Dopodiché procedi con maglie, top e – se le porterai con te – camicie, sempre abbottonate per mantenere la forma.

Da ultimo, riponi la biancheria intima e i costumi da bagno in un sacchetto morbido che infilerai in un angolo del bagaglio come “tappabuchi”, e fai lo stesso con la bigiotteria (meglio se incastrata tra cose morbide, per evitare che si rompa).

Ad ogni modo, non è detto che questo sia il metodo che ti è più congeniale.

Un'alternativa molto interessante è quella di utilizzare i contenitori organizer da valigia: si tratta di set di “bustine” che ti permettono di separare gli oggetti in valigia per categorie.

Oltre a ottimizzare lo spazio nel bagaglio questi contenitori ti permettono di sapere sempre dove trovare le cose e tenerle in ordine.

Se viaggi in coppia, a ciascuno la sua valigia

Se hai pianificato un viaggio con il tuo compagno o marito tieniti ben stretta i tuoi spazi! In altri termini, non “affittare” angoli della tua valigia per le scarpe, le t-shirt o i pantaloni che non stanno nella sua: questo – oltre a creare un caos infernale – ti imporrà  di andare molto cauta con un eventuale shopping vacanziero, pena il fatto di sforare il peso limite consentito dalla compagnia aerea (e di non riuscire manco più a chiudere il bagaglio!).

E a proposito di viaggi, hai anche tu spesso il desiderio di girovagare? Potresti scoprire di avere anche tu la sindrome del viaggiatore! Leggi Wanderlust: 7 sintomi per capire se per te viaggiare è una (magnifica) ossessione.

Источник: https://www.donnamoderna.com/ambiente/valigia-intelligente-come-fare

Come organizzare un viaggio: consigli pratici per partire senza pensieri

La guida per partire in vacanza senza pensieri

Ah, potrei trascorrere giornate intere a parlare di come organizzare un viaggio e di tutti quei trucchetti da mettere in pratica per evitare di avere problemi quando siamo finalmente in vacanza.

Il primo viaggio fai-da-te non si scorda mai: quel sentimento di adrenalina pre partenza che si fonde a quella paura di non sapere, fino all’ultimo, se abbiamo fatto tutto bene o se, una volta lontani da casa, ci ritroveremo davanti a qualche sorpresa inaspettata.

Ma è anche questo il bello dei viaggi: quel senso di insicurezza e imprevedibilità capace di trasformare tutto in una nuova avventura.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente avrai deciso di organizzare un viaggio in totale autonomia: ottima mossa! Vedrai che non te ne pentirai.
Da brava trotterellina che se ne sta (quasi) sempre a spasso per il mondo ti svelo qualche trucchetto e consiglio su come pianificare un viaggio in totale autonomia.

Allaccia le cinture e preparati a partire!

Scegliere la giusta destinazione

E qui arriva il bello: quando a disposizione c’è il mondo intero, non abbiamo altro che l’imbarazzo della scelta.

Scegliere la destinazione è una delle fasi più divertenti di quando si organizza un viaggio.
La scelta della meta finale varia a seconda degli interessi di ogni viaggiatore. A volte si tratta di destinazioni desiderate per anni, altre di un’ottima scusa per andare a trovare amici e parenti che vivono lontani e altre ancora di pura casualità.

Se non hai le idee chiare su dove puntare la tua bussola, trascorri un po’ di tempo online dove ci sono tantissimi articoli e risorse per aiutarti a trovare un po’ di inspirazione.

Primi fra tutti Nomadic Matt e The Culture Trip: due delle mie bibbie di riferimento da tenere in considerazione prima di organizzare un viaggio.

Se non la conosci, dai anche uno sguardo alla pagina Pirati in Viaggio  dove vengono pubblicate sempre numerose offerte interessanti.

Un altro modo divertente per trovare un po’ di inspirazione per i propri viaggi è Instagram: su questo social si potrebbero trascorrere giornate intere a vedere foto e video di viaggi.

Io seguo tantissimi profili di enti del turismo e travel blogger e non ti nascondo che, anche in questo caso, l’effetto influencer riesce a colpire dritto al segno e mi capita di scegliere una destinazione proprio dopo averla scoperta online.

Ricercare voli e prenotare il proprio biglietto

Esistono trilioni di siti per prenotare voli a poco prezzo e trovare tante offerte interessanti e proprio per questo motivo ho scritto questo articolo su come trovare voli economici.

Per quel che mi riguarda, Skyscanner èin assoluto il miglior motore di ricerca voli.

Usarlo è semplicissimo: ti basterà inserire l’aeroporto di partenza, quello di destinazione e le date in cui si desidera viaggiare e questo portale, dopo aver controllato tutte le combinazioni possibili operate da numerose compagnie aeree, metterà insieme le migliori offerte disponibili. Da voli low cost a voli diretti e con scalo.

Uno dei filtri di ricerca che preferisco in assoluto di questo sito è l’opzione “Ovunque“. Se hai le date flessibili e anche in questo caso sei alla ricerca di inspirazione su dove andare, fatti guidare dal prezzo dei voli!

Selezionando l’opzione “Ovunque” otterrai i risultati in ordine di fascia di prezzo di tutte le destinazioni disponibili, alcune che magari non ti sarebbero mai venute in mente.
Si tratta di un giochino divertente che faccio spesso e più di una volta mi è capitato di scegliere una meta proprio in questo modo (naturalmente vincono sempre i voli a poco prezzo!)

In alternativa, è sempre possibile prenotare i propri biglietti aerei direttamente sul sito della compagnia.

Iscriversi alle Newsletter

Un altro trucchetto che uso spesso consiste nell’iscrivermi alla newsletter delle varie compagnie aeree e non per essere sempre aggiornata su offerte e promozioni. Oltre alle principali compagnie low cost e di bandiera non dimenticare anche i mezzi di trasporto via terra e quindi Italo, Trenitalia e Flixbus.

Pianificare un itinerario

Bene, adesso che hai prenotato i tuoi biglietti è arrivato il momento di pianificare una bozza di itinerario.

Hai intenzione di visitare solo una città, magari una capitale europea o di andare alla scoperta di un’intera regione e di muoverti in lungo e in largo?

Per quanto riguarda la pianificazione di un itinerario da viaggio, ognuno ha il proprio metodo: non seguite il mio esempio, mi raccomando! Per quanto sia una viaggiatrice accanita e una travel blogger sono veramente pessima da questo punto di vista.

Sono un’amante dello slow travel; personalmente preferisco vedere meno ma meglio e non tanto ma male e in fretta.

Non sono una tipa che ama spostarsi ogni due giorni e puntare la sveglia alle sette del mattino per essere certa di vedere assolutamente tutto (in fondo sono o non sono lazy?) ma piuttosto preferisco prendermi il tempo di lasciare che la destinazione in cui mi trovo mi entri dentro e diventi parte di me. Avere la calma di assorbire un luogo ed evitare di trasformare un viaggio in una maratona.

Segui pure il tuo ritmo e i tuoi interessi nella pianificazione del tuo itinerario di viaggio, tuttavia ecco qualche consiglio pratico:

  • Prima di partire informati e leggi tanto sulla destinazione che stai per visitare. Cerca articoli online, chiedi consiglio ad altri viaggiatori, partecipa a delle discussioni online (se sei una donna che viaggia da sola, iscriviti al gruppo Viaggio Da Sola Perché dove troverai centinaia di esploratrici in solitaria come te a cui poter chiedere pareri e consigli pratici su una determinata destinazione);Per quanto riguarda la sicurezza, io faccio sempre affidamento a Viaggiare Sicuri, il sito della Farnesina; ricorda però di prendere ogni informazione in maniera razionale, altrimenti si corre il rischio di diventare paranoici e decidere di non mettere mai più piede fuori di casa.
  • Non strafare: a volte mi capita di sentire i racconti di viaggiatori che hanno visitato dieci luoghi diversi in dieci giorni. Per quanto la tentazione di piantare più bandierine possibili sulla nostra mappa da trotterelline sia particolarmente forte, cerca di prediligere la qualità alla quantità;Al posto di trascorrere tutto il tempo in viaggio tra treni, bus e spostamenti vari per macinare chilometri su chilometri, scegli piuttosto di visitare una regione e di avere più tempo per esplorarne i dintorni. Insomma: ottimizza il tuo itinerario per evitare di trascorrere tutto il tempo a spostarti da una parte all’altra;
  • Se puoi farlo viaggia di notte, così avrai ben due vantaggi: da un lato risparmierai il costo di una notte in una struttura e dall’altro eviterai di rubare tempo al tuo viaggio;Naturalmente fallo cercando di essere sempre consapevole delle condizioni di sicurezza del luogo in cui ti trovi: se sei in Bolivia e devi viaggiare attraverso la famosacarretera de la muerte magari scegli un autobus che parte alle 9 di mattina e non alle 3 di notte. Come in tutto nella vita, usare un po’ di sale in zucca non ha mai fatto male a nessuno (o quasi);
  • Trascorri almeno un paio di notti in ogni luogo, specialmente se viaggi di giorno, altrimenti poi ti ritroverai a trascorrere solo poche ore in una destinazione prima di doverti mettere nuovamente in cammino il giorno dopo (senza considerare che in questo modo non farai altro che stancarti tantissimo).

Prenotare un alloggio

Dopo aver deciso o esserti fatta un’idea delle varie tappe da visitare mentre sei in viaggio, è arrivato il momento di prenotare un alloggio.

Anche in questo caso il magico mondo del web mette a nostra disposizione tantissime possibilità per tutti i gusti e per tutte le tasche: da chi cerca il lusso a chi è un amante dei viaggi economici e non ha bisogno di troppi fronzoli.

Ed ecco un piccolo regalino per te: clicca qui per ricevere uno sconto di 25 euro sulla tua prima prenotazione su Airbnb.

Per quanto riguarda la prenotazione del mio alloggio, oltre a controllare sempre su TripAdvisor,  quando sono in Asia mi affido sempre ad Agoda e Jumia se sono in Africa e Medio Oriente (prova 1stQuest se hai in programma un viaggio in Iran).

Controllare gli ultimi dettagli

Bene, adesso che hai più o meno le idee chiare su come organizzare un viaggio, e dopo aver prenotato i biglietti, hotel e aver stilato una bozza di itinerario, è arrivato il momento di prendere in considerazione una serie di dettagli che non bisogna trascurare:

  • Ho bisogno di un visto di ingresso per entrare in un determinato paese (anche in questo caso, io controllo sempre su  Viaggiare Sicuri)
  • Ho bisogno di un’assicurazione di viaggio? (io mi affido sempre a Heymondo!)
  • Ho bisogno di vaccinazioni?
  • Ho bisogno di indossare determinati vestiti per adeguarmi alla cultura locale?
  • Posso pagare con la carta di credito o ho bisogno di ritirare la valuta locale? Se sì, avrò problemi a trovare un bancomat?
  • Ci sono condizioni climatiche e ambientali particolari a cui devo prepararmi?

Cerca di pensare a una serie di ipotetici scenari e assicurati di aver pensato (quasi) a tutto. Un altro consiglio: non strafare. Parti in modo preparato ma lascia spazio anche all’avventura.

Se hai preparato un itinerario non seguirlo alla lettera ma lasciati sorprendere dal viaggio e dai suoi imprevisti. Succederà sempre qualcosa che non avremmo potuto prevedere e forse è proprio questo il bello dei viaggi: lasciarsi travolgere dal bello della diretta.

Mi auguro che questo articolo su come organizzare un viaggio ti sia stato utile. Adesso però basta leggere: è arrivato il momento di pianificare la tua prossima avventura!

Buon viaggio, ovunque tu vada.

Seguimi nei miei viaggi su Instagram e , ti aspetto per chiacchierare insieme!

Источник: https://thelazytrotter.com/come-organizzare-un-viaggio/

Vacanza senza pensieri Covid aggiornamenti [2021]

La guida per partire in vacanza senza pensieri

  • In Trentino ai tempi del Covid
  • Lo spostamento tra regioni
  • Il GreenPass
  • Regole al ristorante/bar
  • Regole attività al chiuso e all'aperto
  • Regole ingresso SPA
  • Quali misure abbiamo adottato

E ora iniziamo a chiarirvi le idee…

In Trentino ai tempi del Covid

Il Trentino è in zona Gialla! Sono quindi possibili gli spostamenti da e per la nostra Provincia da altre zone del Paese con lo stesso colore o di colore bianco.

Stiamo registrando continui miglioramenti costanti nel tempo riguardo alla situazione epidemiologica.

D'altronde siamo molto fortunati!  L'ambiente in Trentino è troppo bello per ammassarsi in locali chiusi!

Coprifuoco ancora attivo fra le 23 e le 5

A partire dal 21 giugno viene abilito il coprifuoco

Lo spostamento tra regioni

Per spostarsi in regioni di colore differente al mio è necessario essere in possesso di un'autocerificazione che attesti il motivo di lavoro, necessità e urgenza.

Alle persone provenienti da regioni gialle e bianche è possibile spostarsi ad altre regioni con lo stesso colore liberamente.

Non è necessaria alcun tipo di certificazione e non è necessario avere un valido motivo  per gli spostamenti.

Ma….

Per entrare in ristoranti, musei, luoghi di interesse turistico, avere accesso alla maggior parte delle attività in tutto il Trentino, è necessario essere in possesso del Green Pass

Il Green Pass

Il Green Pass è un documento, disponibile sia in versione cartacea che digitale, che attesta l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19, la guarigione dalla malattia o l’effettuazione di un tampone con risultato negativo.

Con il Green Pass potrai spostarti liberamente su tutto il territorio nazionale, incluse le Regioni di colori diverse.

Chi può richiederlo?

  1.  persone vaccinate contro il Covid-19: il documento viene rilasciato alla somministrazione della prima dose e contiene sia i dati anagrafici del possessore che il numero delle inoculazioni effettuate rispetto a quelle previste per la completa immunizzazione.
  2. persone che hanno contratto il Coronavirus e sono state dichiarate guarite.
  3. persone che si sottompongono al tampone antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

Come richiederlo?

  1. Hai fatto il tampone? Nel caso in cui il tampone sia negativo, il Green pass ti sarà rilasciato dalla struttura sanitaria, laboratorio privato, medico o farmacia dove lo hai effettuato! (VALIDITÀ 48h dall'esecuzione del tampone rapido o molecolare) 
  2. Hai fatto il vaccino? Anche solo dopo una sola dose di vaccino, puoi richiedere il Green Pass alla struttura sanitaria che ti ha vaccinato oppure al servizio sanitario regionale di competenza (VALIDITÀ 9 mesi dalla data di completamento del ciclo vaccinale)
  3. Sei guarito dal Covid19? Se sei stato ricoverato il Green Pass dovrà essere richiesto presso la struttura ospitante. Se invece non sei stato ricoverato potrai rivolgerti ai medici di medicina generale o al pediatra in caso di minore (VALIDITÀ 6 mesi dal certificato di guarigione dalla malattia)

Attenzione: Anche i bambini sono soggetti a tampone! Esenti solo i bimbi sotto ai 2 anni di età

Posso entrare nei ristoranti e nei bar se non ho il Green Pass?

Al momento solo all'esterno e nel rispetto delle distanze! In molti ristoranti potrebbero darvi la possibilità di prenotare solamente da asporto senza consumazione in loco(nemmeno al'esterno).

In Trentino il sabato e la domenica sono consentite anche le consumazioni servite al chiuso, dalle 5 alle 18 e solo previa prenotazione.

La ristorazione è consentita senza limiti di orario solo all'interno delle strutture ricettive solo per i clienti alloggiati. Al Sores il servizio bar è sempre attivo!

Le attività indoor e outdoor  senza GreenPass

Prima regola: Telefonare! Ogni attività ha delle regolamentazioni differenti in base al rischio epidemiologico. Assicurarsi in anticipo se è richiesto o meno il GreenPass.

Ricorda inoltre di indossare la mascherina al chiuso e all'aperto nelle vicinanze di persone che non appartengono al proprio nucleo convivente.

Rimangono esenti da questo obbligo i bambini sotto i 6 anni, le persone affette da patologie incompatibili e le persone che svolgono attività fisica in solitaria, fuori dai centri abitati e rispettando le distanze di sicurezza di almeno 2 metri dagli altri.

In Trentino  sono aperti al pubblico i luoghi di cultura come cinema, teatri, sale concerto, club, musei, gallerie, biblioteche ecc…
Per quanto riguarda le attività all'aperto tutto va a pieno regime

Posso godermi la spa senza GreenPass?

 Buone notizie! I centri termali potranno riaprire a partire dal 1° luglio.

Stiamo ancora attendendo notizie sicure sull'obbligo o meno di dover avere il GreenPass per l'accesso alle spa.

La terrazza benessere al Sores sarà disponibile per tutti i nostri ospiti con qualche accorgimento:

  • L'ingresso alla spa dovrà essere prenotato
  • Una Jacuzzi tutta per te e per iltuo nucleo familiare
  • Ingresso sauna su prenotazione e destinata solo ad un nucleo familiare per volta
  • La zona spa viene sanificata quotidianamente nel massimo rispetto del regolamento anti-covid
  • Niente mascherine all'esterno! Le nostre jacuzzi sono in terrazza
  • Utilizzare le mascherine all'interno della sala relax

Quali misure preventive stiamo adottando al Sores

  • Tutto lo staff del Sores porta i dispositivi di sicurezza
  • Lo staff ha seguito corsi specifici sull'igienizzazione corretta degli spazi  
  • Gli ospiti hanno l'obbligo d'indossare la mascherina in tutti gli spazi comuni
  • In tutta la struttura trovate pratici kit di igienizzazione   
  • Le chiavi delle stanze sono tenute dall'ospite per tutta la durata del soggiorno 
  • L'ospite decide se farsi pulire la stanza ogni giorno o meno durante il soggiorno
  • La saletta bimbi interna resterà chiusa ma non temete! Con l'ampliamento delle zone verdi e l'eliminazione della strada fronte hotel ai bambini non mancherà lo spazio per giocare e divertirsi 
  • L'ingresso al mini golf dovrà essere prenotato e il numero d'ingressi sarà ridotto
  • Allo stesso tavolo possono sedersi persone di differenti nuclei familiari purchè siano di frequentazione stretta abituale
  • Il buffet è attivo ed usufruibile secondo le norme in vigore e sotto lo stretto controllo del personale addetto, utilizzando guanti monouso e mascherina. Troverete piatti già pronti da prelevare e/o sceglierete cosa mangiare indicandolo all'addetto buffet, quest'ultimo impiatterà con le apposite prevenzioni. Il Buffet è dotato inoltre di schermatura fissa. 

Bene.. ora che avete tutte le informazioni essenziali potete organizzare la vostra vacanza senza pensieri al Sores!

Richiedi con pochi click un preventivo gratuito senza impegno

Источник: https://www.hotelrifugiosores.it/vacanza-in-coppia-il-blog/Vacanza-senza-pensieri-Covid-aggiornamenti-2021

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: