La cameretta che cresce insieme al bambino

La cameretta: un progetto che cresce insieme al bambino

La cameretta che cresce insieme al bambino

Si tratta di un’informativa resa a coloro che acquistano servizi Chierichetti Casa o si collegano al sito  https://www.chierichetticasa.it/ ed alle pagine o domini di terzo livello ad esso collegate.

La procedura prevista dalla legislazione vigente prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali; a tal riguardo desideriamo informare gli utenti che il “Regolamento Europeo 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al Trattamento dei Dati Personali, nonché alla libera circolazione di tali dati” (c.d. GDPR) prevede la protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati di carattere personale come diritto fondamentale.

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, si informano gli utenti tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza, tutelando la riservatezza e i diritti del sottoscrittore.

Il trattamento dei dati personali che Chierichetti Casa intende effettuare  ha la finalità di concludere, gestire ed eseguire i contratti di fornitura dei servizi richiesti; di organizzare, gestire ed eseguire la fornitura dei servizi anche mediante comunicazione dei dati a terzi fornitori o a società del gruppo Chierichetti Casa; di assolvere agli obblighi di legge o agli altri adempimenti richiesti dalle competenti Autorità. Il trattamento sarà effettuato con le modalità informatizzate/manuali; i dati raccolti saranno altresì utilizzati da Chierichetti Casa per l’integrale e la corretta esecuzione del contratto e saranno resi conoscibili a terzi per la difesa dei diritti nonché in adempimento agli obblighi previsti dalla legge o dai regolamenti e su richiesta dalle competenti Autorità, ed il loro trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza tutelando la riservatezza e i diritti del Cliente e di terzi.

Il titolare del trattamento è Chierichetti Casa con sede legale in  Viale Cesare Battisti 21 – 24047 Treviglio (BG) – Italia, la quale, a norma dell’art. 29 del D.lgs. 196/2003, ed in ottemperanza al Regolamento (UE) 2016/679, non ha l’obbligo di nomina del D.P.O.

In ogni momento il Cliente potrà rivolgersi al Titolare del trattamento (Chierichetti Casa) contattando gli uffici del Titolare del trattamento per esercitare i propri diritti, così come previsto dalla legislazione vigente.

Indirizzo Postale:   Viale Cesare Battisti 21 – 24047 Treviglio (BG) – ItaliaTelefono: 0363 303828

Email: info@chierichetticasa.it

Dati di navigazione e di accesso

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento dei servizi Chierichetti Casa acquisiscono, nel normale esercizio, alcuni dati personali che vengono trasmessi implicitamente nell’uso di protocolli di comunicazione internet.

Si tratta di dati relativi al traffico telematico che, per loro natura, non sono immediatamente associabili ad interessati identificati, ma che tramite elaborazioni o associazioni con dati detenuti da terzi, potrebbero permettere di identificare gli utenti/visitatori del sito (es. indirizzi IP).

Questi dati vengono utilizzati soltanto per informazioni statistiche anonime relative all’utilizzo del servizio o per verificare la corretta funzionalità dello stesso. Tali dati sono conservati dalla Chierichetti Casa per il periodo strettamente necessario e comunque in conformità alle vigenti disposizioni normative in materia.

Il cliente prende espressamente atto dell’esistenza del registro dei collegamenti (LOG-dati relativi al traffico telematico), compilato e conservato da Chierichetti Casa nei termini e con le modalità stabilite dalla legge.

Il predetto registro costituisce piena ed incontrovertibile prova dei fatti e degli atti compiuti dal Cliente medesimo di fronte a Chierichetti Casa e/o a Terzi; esso ha carattere di riservatezza assoluta e potrà essere esibito e/o fornito esclusivamente su richiesta dei Soggetti espressamente indicati dalla Legge. Chierichetti Casa adotta tutte le misure tecniche ed organizzative necessarie a garantire la riservatezza dei registri di collegamento.

Cookies

Sui siti web di Chierichetti Casa, ivi inclusi quelli sviluppati dalla stessa per conto dei Clienti, sono utilizzati dei “cookies” (marcatori temporanei) che permettono di accedere più velocemente ai medesimi.

Per “cookie” si intende un dato informativo, attivo solamente per la durata della singola sessione-utente, che sarà trasmesso dal sito web al computer dell’utilizzatore al fine di permetterne una rapida identificazione.

L’utilizzatore potrà sempre richiedere la disattivazione dei cookies modificando le impostazioni del browser, tale disattivazione, però, potrà rallentare o impedire l’accesso ad alcune parti del sito.

I cookies di sessione utilizzati evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Dati forniti dagli utenti

Qualora il Cliente intenda registrarsi nella banca dati di Chierichetti Casa, al fine di accedere ai servizi dalla stessa forniti, dovrà compilare un “form” nel quale rilascerà il proprio espresso consenso al trattamento dei dati.

La comunicazione dei dati sarà indispensabile ma non obbligatoria, e l’eventuale rifiuto non avrà alcuna conseguenza ma potrà comportare il mancato puntuale adempimento delle obbligazioni assunte da Chierichetti Casa per la fornitura del servizio richiesto.

Siti e servizi di Terzi

Sulle pagine web di Chierichetti Casa si possono trovare collegamenti ipertestuali con altri siti web, proposti per fornire un migliore servizio ai propri utenti.

Chierichetti Casa non è in alcun modo responsabile del contenuto dei siti web ai quali gli utenti dovessero eventualmente accedere tramite il proprio sito.

L’esistenza di un link verso un altro sito non sottintende quindi approvazione o accettazione di responsabilità da parte di Chierichetti Casa circa il contenuto del nuovo sito cui si accede, anche in relazione alla politica adottata per il trattamento dei dati personali, nonché alla sua utilizzazione.

Sicurezza delle informazioni

Tutte le informazioni raccolte vengono memorizzate e mantenute in strutture sicure che limitano l’accesso esclusivamente al personale autorizzato.

I servizi vengono costantemente mantenuti per verificare l’eventuale presenza di violazioni della sicurezza ed assicurare che tutte le informazioni raccolte siano al riparo da eventuali intrusioni di terzi che intendessero prenderne possesso senza autorizzazione.

Chierichetti Casa si attiene a tutte le misure di sicurezza descritte dalle leggi e dalle normative applicabili e vigenti nell’Unione Europea, ed adotta tutte le misure adeguate secondo i criteri attualmente più all’avanguardia per assicurare e garantire la riservatezza dei dati personali degli utenti e ridurre al minimo, per quanto possibile, i pericoli costituiti dall’accesso non autorizzato, dalla rimozione, perdita o dal danneggiamento dei dati personali degli utenti. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti (Art. 7 D.Lgs 196/2003 – DIR.95/46/CE): L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attenzione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestatamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Contatti Tutte le richieste dovranno essere indirizzate a Chierichetti Casa P.I. e C.F.  03888870163, con sede legale in  Viale Cesare Battisti 21 – 24047 Treviglio (BG)– Italia.

Questa pagina è visibile, mediante link presente in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

Источник: https://www.chierichetticasa.it/la-cameretta-un-progetto-che-cresce-insieme-al-bambino/

Come progettare una cameretta che cresce con il bambino

La cameretta che cresce insieme al bambino
03 Settembre 2020 Durante l’occupazione tedesca in Danimarca era diventato quasi impossibile ottenere materiali da costruzione e così l’architetto edile Viggo Einfeldt si rimbocca le maniche e decide di cambiare settore.

Spinto anche dalla tragica notizia di cronaca con protagonista un bambino rimasto strangolato tra le sbarre del suo lettino di bambù, decide di realizzare un modello il cui progetto ruota tutto intorno alla sicurezza. Ma fa di più.

Idea qualcosa a cui forse nessuno ha ancora mai pensato: disegna un letto che segue la crescita del neonato fino alla prima adolescenza. Nasce così nel 1942 Juno (oggi prodotto da Sebra), uno dei primi esempi di design intelligente per la cameretta poiché garantisce flessibilità e funzionalità.

Non stupisce quindi che a distanza di quasi 80 anni sia ancora molto attuale (e imitato), così come cresce l’interesse per tutti quegli arredi che cambiano gradualmente lo stile e la personalità di uno spazio a cui si chiede di prendere forma di volta in volta attorno a nuovi bisogni.

Trioli, disegnato da Eero Aarnio per la collezione Me too di Magis, è un cavallo a dondolo. Se ribaltato diventa una sedia che offre due posizioni di seduta a seconda dell'età del bambino  La sicurezza rimane sempre al primo posto.

«Devono garantire massimi standard, prima ancora della funzionalità e dell’estetica», conferma Alberto Tonini, che insieme a Juste Pavasaryte e a Francesco Costacurta formano lo studio Whynot.

 «Le rigorose norme sono dettate dall’Unione Europea e includono ad esempio direttive per evitare intrappolamenti di parti del corpo, garanzie di resistenza delle strutture, angoli smussati. Anche la scelta dei materiali, delle vernici e di eventuali collanti e laccature fanno parte di questa voce in quanto devono essere completamente atossiche», continua Alberto.

APPROFONDIMENTI

Ecosostenibilità, che cosa significa davvero

di Giuliano Aluffi 01 Novembre 2020 Altra parola chiave è quindi sostenibilità: «Questo concetto è un tema centrale per noi in particolar modo quando si tratta di oggetti dedicati ai più piccoli», sottolinea Francesco Costacurta.

«Ci sono diverse strade percorribili per rendere un arredo dedicato ai bambini realmente eco-friendly. La prima è utilizzare esclusivamente prodotti rispettosi dell’ambiente. La seconda è creare un design durevole che preservi il proprio valore estetico nel tempo, senza invecchiare.

La domanda che amiamo porci sempre in questi casi è: come essere sicuri che quel prodotto nato ad esempio per essere un seggiolone possa piacere e venga utilizzato anche una volta diventato sedia? Nel nostro caso la soluzione l’abbiamo trovata ragionando al contrario ovvero progettando in primis una sedia che, grazie ad alcuni semplici ma sicuri meccanismi, possa anche essere un seggiolone. In questo modo si estende la sua vita, riducendo conseguentemente il consumo di merci e la produzione di scarti».

Giochi in legno a portata di click

di Ilenia Carlesimo 15 Febbraio 2021 Stiamo parliamo della sedia evolutiva Tiramisù di Foppapedretti, scelta anche da Chiara Ferragni per il piccolo Leone.

 «Il legno è sicuramente l’elemento preferito quando si parla di infanzia», dice Francesco Costacurta, «è il materiale eco-friendly per eccellenza in quanto naturalmente ecologico.

In questo senso la sfida principale durante la progettazione di Tiramisù è stata quella di integrare in un prodotto in legno tutte le caratteristiche che offre un seggiolone in altro materiale». E aggiunge Juste Pavasaryte: «Il risultato è garantito proprio dalla qualità dei materiali che ben resistono al tempo e ai vari utilizzi.

In questo modo passati i primi anni di utilizzo come seggiolone sa integrarsi alla perfezione ad esempio come sedia da scrivania».

Tiramisù, la sedia evolutiva trasformabile in seggiolone firmata dello studio Whynot per la Mammamia Collection di Foppapedretti  Arredare una cameretta è forse la stanza più difficile della casa: muta molto velocemente con la conseguenza che in alcuni casi può apparire impersonale e caotica. Un continuo aggiornamento che può essere anche molto costoso. Quali consigli per chi vuole organizzare un ambiente che ha la capacità di evolvere?

interni

Cameretta, come scegliere il colore delle pareti in base all’età

di VALENTINA FERLAZZO 08 Ottobre 2020 «Ci sono due fattori importanti da considerare quando si parla di una stanza che “cresce”: il lato funzionale e quello estetico», suggerisce Juste Pavasaryte.

«Per quanto riguarda il primo aspetto bisogna tener conto che questa tipologia di articoli, soprattutto quelli per i neonati, sono molto specifici e non sempre si è in grado di trasformarli al 100 per cento. Una soluzione è quella di sceglierli per priorità.

Facciamo un esempio: se in cameretta si vuole mettere una cassettiera che ci accompagni il più alto numero di anni ma la si vuole sfruttare anche come fasciatoio, è consigliabile scegliere il mobile partendo dalla funzione cassettiera e poi vedere quali mobili in commercio hanno saputo meglio adattarci un fasciatoio.

 In anni utili infatti l’utilizzo della cassettiera vincerà sul fasciatoio. Altro aspetto importante da considerare è l’estetica e qui il nostro consiglio è di restare su gusti il più possibile neutri.

Mentre un muro rosa con dei pupazzetti può essere facilmente ridipinto nel momento in cui cambiano i gusti del bambino, un mobile con decorazioni troppo infantili rischia invece di diventare obsoleto troppo velocemente».

La cassettiera di Stokke con l’aggiunta del fasciatoio consente di cambiare il bambino posizionandolo sia di lato, sia di fronte ai genitori  Con l’aiuto di Pinterest e Instagram i genitori contemporanei sono diventati più esperti di design «e quindi più esigenti in fatto di stile di quanto non fossero in passato», spiega Alberto Tonini.

«Come designer e genitori partiamo quindi dal presupposto che i prodotti che progettiamo devono assolutamente rispondere a questa richiesta del mercato. Una volta quindi appurati gli standard di sicurezza, la scelta ecologica dei materiali e un’attenzione alla sostenibilità non sottovalutiamo quindi l’importanza dell’aspetto estetico».
La scrivania Påhl di Ikea è progettata per crescere insieme al bambino poiché si può regolare a 3 altezze diverse: 59, 66 o 72 centimetri 

IDEE PRATICHE

Il compleanno dei bambini? Fatelo in casa. Ecco come

di ILENIA CARLESIMO 20 Settembre 2020 Il design per l'infanzia, con idee quindi ritagliate sulle esigenze di chi deve crescere, è soprattutto sinonimo di flessibilità e trasformazione con strutture modulari e componibili che non solo cambiano le funzionalità nel tempo ma devono aiutare a integrare in un unico spazio quattro diverse funzioni: giocare, dormire, contenere e studiare. Un'ardua sfida soprattutto quando la cameretta è tra le stanze più piccole della casa. Quali consigli per chi deve fare i conti con uno spazio particolarmente ridotto? «Puntare a un arredamento il più possibile convertibili anche se come designer non amiamo forzare troppo quella “trasformabilità” e siamo dell’idea che ci sono dei casi in cui, superata una determinata fase di sviluppo del bambino, certi mobili devono per forza essere sostituiti per fare spazio ad altri soprattutto quando parliamo di camerette molto piccole dove è necessario fare delle scelte», risponde Juste Pavasaryte. «Se da un lato crediamo che non tutti i mobili considerati evolutivi offrano davvero una reale trasformabilità, dall’altra ci sono prodotti che sono ottimi esempi in grado di accompagnare la crescita del bambino e investire in questi è la scelta vincente di chi desidera una stanza che si adatta negli anni». Da sinistra Juste Pavasaryte, Francesco Costacurta e Alberto Tonini dello studio Whynot 

Источник: https://www.repubblica.it/design/2021/03/05/news/come_progettare_una_cameretta_che_cresce_con_il_bambino-290454728/

UNIVERSO BAMBINI // La perfetta cameretta dei bambini

La cameretta che cresce insieme al bambino

Quando i bambini crescono o la famiglia si allarga bisogna subito mettersi al lavoro e organizzare al meglio la casa, ed in particolare la cameretta a loro dedicata.

Il momento in cui si decide di arredare o rinnovare la cameretta dei bambini è sempre emozionante per una coppia, passati i primi dubbi e le incertezza può anche trasformarsi in un lavoro piacevole e divertente.

Vediamo insieme le migliori soluzioni per arredare e rinnovare la cameretta dei bambini.

La cameretta dei bambini: consigli utili

Quando ti appresti ad arredare la cameretta dei bambini devi tenere bene a mente una cosa: si tratta dello spazio dove diventeranno grandi, è lì, nell’ambiente che tu stai creando oggi che cresceranno.

Se i tuoi bambini sono ancora in arrivo tu e il tuo partner potrete arredare come meglio credete la sua futura stanza; se i piccoli ci sono già è una buona idea farli partecipare, per quanto possibile alla scelta dei mobili.
La seconda cosa da tenere a mente è lo spazio che hai a disposizione.

Se hai la fortuna di avere uno spazio grande nessun problema, ma se la stanza è piccola bisogna prestare la massima attenzione a tutti i dettagli onde evitare di creare una prigione più che una cameretta.

Ricorda sempre, infatti, che la cameretta dei bambini è lo spazio in cui loro passeranno più ore; deve esserci abbastanza spazio sia per le attività di gioco che per lo studio. Non preoccuparti se la stanza è piccola, esistono soluzioni d’arredo davvero originali e funzionali, che piaceranno anche ai tuoi piccoli.

Soluzioni salva spazio per la cameretta dei bambini

La soluzione ideale quando lo spazio è poco e i bimbi sono due, o più, è quella del letto a ponte, a soppalco o a castello. La cameretta a ponte è un classico ormai da anni, che fa felici i genitori senza scontentare i bambini.

Questa tipologia di camera ha parte degli armadi sopra il letto, in questo modo la soluzione abitativa va ad occupare una sola parete della stanza, lasciando le restanti pareti libere per l’angolo dei giochi e dello studio.

I letti trasformabili o a scomparsa vanno ormai per la maggiore; la comodità sta proprio nella possibilità di chiudere uno dei letti e nasconderlo sotto l’altro letto. Con la cameretta a ponte resterà parecchio spazio libero per far divertire i tuoi ragazzi.

Con i letti a castello invece, hai due letti nello spazio di uno. Sono un’ottima soluzione per dare ai tuoi bambini tutto lo spazio di cui hanno bisogno per giocare e studiare.

Divertimento vuol dire anche caos, lo sappiamo bene, ma è anche questo il bello della stanza dei bimbi.

Se proprio non puoi resistere e vuoi limitare al minimo il caos cerca di organizzare la stanza a zone; qualunque sia la dimensione della stanza cerca sempre di creare un angolo studio, uno per il riposo e uno spazio più ampio per i giochi.

Troppi giocattoli? Mai pensato a delle ceste colorate in tessuto? Sono belle da vedere e molto economiche. I bimbi sono cresciuti e ora in camera ci sono più libri che giochi? La soluzione sono le mensole colorate da fissare sulla parete libera.

Se il bimbo è uno solo, ma lo spazio è comunque poco si può ugualmente ricorrere alla cameretta a ponte, in modo tale da lasciargli tutto lo spazio restante per le sue attività.

In questo caso, non essendoci il bisogno di un letto a scomparsa, è l’angolo studio che può integrarsi alla struttura del ponte e “scomparire” all’occorrenza, o essere sposato nelle ore di gioco.

In una cameretta moderna e funzionale lo spazio dedicato allo studio è fondamentale. L’ideale sarebbe collocarlo davanti alla finestra per permettere ai bambini di studiare con la luce naturale.

Non devono mancare, ovviamente, una sedia da scrivania, comoda e colorata, e delle lampade da studio. L’angolo studio deve invogliare il piccolo a studiare, senza farlo sentire stressato, per questo è importante che si integri naturalmente nella stanza.

Quando il bambino cresce

Se non volete rischiare di dover cambiare tutti i mobili nel giro di pochi anni potete scegliere delle camerette semplici e classiche, che possano rispondere alle esigenze dei vostri figli anche quando saranno adolescenti. L’ideale sarebbe una stanza che non sia troppo infantile, ma dove siano comunque presenti fantasia e creatività. Come è possibile creare un ambiente così? Grazie al giusto uso dei colori e delle vernici.

Le migliori imprese. I migliori preventivi.

Devi rinnovare la cameretta dei tuoi bambini e renderla ideale per giocare, studiare e riposare? Fai una richiesta di preventivo gratuitamente e riceverai 5 preventivi da professionisti e imprese meritorie locali che possono garantire i migliori risultati a livello di qualità, prezzo e tempo di esecuzione dei lavori.

Quali colori per la cameretta dei bambini

Se come dicevamo, vuoi un ambiente che possa durare nel tempo il trucchetto sta nello scegliere l’arredo più classico e semplice, liberando la fantasia solo nella scelta del colore per le pareti. Andando oltre il classico rosa per le bimbe e azzurro per i maschietti, la tendenza degli ultimi anni è quella di scegliere colori neutri.

I colori neutri vanno bene per tutti, e sono perfetti se la cameretta è condivisa da più bambini, magari fratello e sorella.
I colori più apprezzati sono il giallo, il verde e l’arancio, tutti in tonalità pastello, per non stancare la vista dei bambini.

L’idea più originale, però, è quella di una parete totalmente bianca, imbiancata con vernice lavabile, dove i bambini possano dare libero sfogo alla fantasia. Saranno loro a colorarla, e tu non dovrai preoccuparti di nulla, perché il tutto andrà via molto facilmente.

Una parete lavabile è come regalare un enorme foglio ai vostri bambini, stimolando al massimo la loro creatività. La parete lavagna si può certamente creare anche con la pittura di colore nero o grigio scuro.

Risultano di grande impatto, poi, le decorazioni sulle pareti. Che sia carta da parati o semplici sticker, la decorazione delle pareti è la soluzione che più colpisce i bimbi, e anche gli amichetti che verranno a trovarli.

Con una camera semplice, una volta che tua figlio sarà cresciuto, ti basterà cambiare il colore alle pareti ed eliminare eventuali sticker e decorazioni. Cerca sempre, però, a prescindere dall’età di tuo figlio, di scegliere vernici non tossiche.

Le migliori sono le vernice ad acqua, atossiche e senza odore.

La sicurezza

La sicurezza di una casa è alla base della sua vivibilità; sicuramente avrai già preparato la casa per l’arrivo del bambino. È fondamentale dunque che anche la stanza dove crescerà sia sicura, in ogni aspetto.

Per questo motivo è bene prestare attenzione anche alla ditta che sceglierete per i mobili, controllando bene la provenienza dei materiali che utilizzano per le camerette e chiedendo informazioni circa i prodotti che vengono usati per la loro lavorazione.

Scegliete sempre camerette realizzate con materiali certificati, quindi anallergici e senza sostanze nocive.

Idee & ispirazione cameretta bambini // Neonati

Piccola stanza per neonato, stile contemporaneo, con le pareti colore tortora marrone. Gli sticker ed i peluche pecorella che decorano la stanza creano un’atmosfera allegra e divertente. La classica poltrona è perfetta sia per accudire il bambino che per rilassarsi nei momenti tranquilli.

Questa stanzetta per un neonato è stata decorata con delle lettere dell’alfabeto in vari colori, disegni e materiali. La decorazione, in contrasto con il colore grigio neutro delle pareti, è molto gioiosa e attirerà l’attenzione del bimbo. Sarà inoltre un buon punto di partenza per aiutarlo ad imparare l’alfabeto.

Cameretta per bambina neonata in stile Montessori, allegra e colorata, con il lettino a forma di casetta.

Nella camera montessoriana il materasso è appoggiato direttamente sul pavimento e può essere usato subito dopo la nascita, sostituendo il classico lettino con le sbarre.

Questo letto, bello e funzionale, lascia alla mamma la libertà di accoccolarsi vicino al suo piccolo. Con la crescita può trasformarsi in un incantevole spazio gioco.

Una scena di montagna dipinta sul muro di questa stanza dà un tocco divertente e giocoso. Ci piace anche il contrasto di colore tra il grigio e il giallo. Il giallo rende l’ambiente più vibrante ed è ideale per portare gioia ed energia nella stanza. Uno spazio perfetto per bambini e genitori.

Stanza dei bambini moderna che può essere usata per entrambi i sessi. I colori predominanti sono il giallo, il grigio e il bianco. Il giallo agisce come colore d’accento e il grigio e il bianco come basi neutrali.

Gli elementi geometrici, presenti sulla carta da parati e sui cuscini, sono sempre in voga e danno un tocco dinamico e moderno a qualsiasi spazio.

L’albero secco, ornato con lampadine luminose, offre un ulteriore tocco di originalità alla stanza.

Il verde turchese di questa stanza evidenzia le decorazioni ludiche ed i lampadari rotondi a diverse altezze. Dinamica e moderna.

Il blu turchese lascia spazio alla fantasia e alla creatività. Una stanza neonato semplice ma ricca di energia positiva, che non ci lasciano indifferenti.

La cameretta di una bambina dovrebbe essere molto delicata e serena. È consigliabile utilizzare colori pastello sulle pareti e nel decoro in general perché creano un’atmosfera più tranquilla.

In questo particolare caso il colore grigio (neutro) delle pareti viene abbinato al colore rosa. Il grigio può sembrare un colore triste, ma può essere un bel sfondo per toni più allegri.

E’ perfetto per evidenziare altri colori.

Un grigio più tenue dell’immagine anteriore è stato utilizzato per dipingere le pareti. Le decorazioni sempre colore rosa e bianco.

Cameretta neonato molto elegante, decorata seguendo un tema marocchino, bilanciando la raffinata carta da parati con delicate tonalità rosa pallido e avorio. Il baldacchino del lettino è la ciliegina sulla torta e conferisce allo spazio un aspetto più sofisticato.

Idee camerette bambini // 1-7 anni

Una delle nostre idee preferite è la piccola struttura della casa creata all’interno della stanza. Questa struttura contiene un lettino e un divano, perfetto per essere utilizzato come un angolo di lettura e riposo.

Se avete lo spazio, perché non mettere un altalena da qualche parte nella vostra camera dei bambini? Assicurarsi che sia saldamente collegato al soffitto però! Se desiderate un aspetto ancora più originale potete dipingere pareti e soffitto con elementi naturali: prato, alberi e cielo.

Un letto a soppalco o a castello non è solo pratico, perché permette di risparmiare tanto spazio, ma anche molto divertente per i bambini.

Nella cameretta dell’immagine in alto è stato creato un grande spazio condiviso e dipinta l’area che circonda il letto superiore, creando virtualmente una mini camera.

Se si sceglie di acquistare un letto a soppalco/castello o di realizzarlo su misura, i vostri figli saranno felici e si arriva a sfruttare al meglio lo spazio.

Ben utilizzo dello spazio in verticale dedicato allo svago e allo studio. Nella parte inferiore troviamo una grande scrivania completa di scaffali molto utili.

Il piano superiore invece è destinato all’area giochi e alla lettura.

Difficile ottenere di più di questo stupendo soppalco a due livelli con una scaletta e scivolo! Quale piccolo può resistere a questo? Una cameretta moderna e decisamente originale.

Questa è una stanza per bambini molto divertente: dal tappeto multicolore a quella piccola casa di gioco che offre il tocco perfetto.

Stile boho chic per questa splendida camera decorata con diverse trame, materiali e colori, combinate con un lettino rosa con un grande fiocco ed un’altalena/ trapezio. Perfetto per figli molto energici, che amano muoversi e divertirsi.

Cameretta per bambine moderne con il tenero rosa abbinato al nero lavagna: un’idea rock e molto divertente. Scatenate l’immaginazione del bambino e lasciatelo decorare il muro con gessi colorati o penne a base d’acqua (facili da pulire e senza polveri).

Un’idea originale e divertente per creare una parete-galleria dove appendere lavoretti e disegni dei vostri piccoli artisti. I bimbi potranno esporre le loro opere all’interno di colorate cornici di varie dimensioni e forme e prive di vetro (per sostituire facilmente i capolavori ogni volta che vogliono) e con l’aiuto di alcune mollette e spago. I tuoi figli saranno contenti e felici.

Amiamo il caos organizzato di questa sala giochi. I mobili Mix & Match catturano lo spirito giovanile. I tocchi di colore sparsi in tutta la stanza creano un ambiente felice e luminoso per il gioco.

Idee camerette bambini // 7-15 anni

La tecnica di costruzione in alto ci fa salvare tantissimo spazio. In questa cameretta per bambini il materasso è poggiato su una struttura in legno realizzata su misura, all’interno della quale sono presenti cassetti per organizzare vestiti e vari oggetti ma anche una utile scrivania. Estremamente semplice e funzionale.

Un’ottima idea salva spazio per questa cameretta, con i gradini della scala che hanno anche la funzione di libreria, per contenere libri o vari oggetti. Con un po’ di creatività è stato creato un mobile d’arredo estremamente utile.

Idee cameretta bambini // Condivisa

Immagini: archilovers.com, architizer.com, behance.com, divisare.com, flipboard.com, hgtv.com, homedit.com, homester.com, houzz.com, isabelle.se, leclairdecor.com, mainehomedesign.com, myinteriordesign.it, natashasmithphoto.com, natocadesign.com.br, onekindesign.com, petitandsmall.com, pinterest.com, thebooandtheboy.com

Le migliori imprese. I migliori preventivi.

Devi rinnovare la cameretta dei tuoi bambini e renderla ideale per giocare, studiare e riposare? Fai una richiesta di preventivo gratuitamente e riceverai 5 preventivi da professionisti e imprese meritorie locali che possono garantire i migliori risultati a livello di qualità, prezzo e tempo di esecuzione dei lavori.

Источник: https://www.startpreventivi.it/camerette-bambini/idee-cameretta-bambini-moderna-stanza-bambino/

Come progettare una cameretta che cresce con il bambino? Ecco cosa devi sapere

La cameretta che cresce insieme al bambino

In sostanza la cameretta è un luogo in continuo divenire.

Come ben sai, è fondamentale arredare la stanza dei tuoi figli al meglio, affinché questa possa esprimere tutta la loro personalità, rendendo il loro nido un posto speciale.

Una delle sfide più ardue, a tal proposito, è riuscire a costruire una cameretta che cresca con il bambino, prevedendo nuovi bisogni e spazi.

La parola chiave è flessibilità. La cameretta deve avere la capacità di evolvere rimanendo però se stessa. Deve saper seguire ogni trasformazione legata alle varie tappe di crescita di tuo figlio.

Pensa già al futuro, non progettare una cameretta che sia adatta ad una sola età.

Sii all’avanguardia, organizzando lo spazio con strutture modulari e componibili, così da poter cambiarne funzionalità nel tempo senza dover ricomprare una nuova cameretta.

Ecco qualche consiglio su come poterlo fare.

Il letto: qual è la scelta migliore?

Partiamo da uno degli arredi più importanti, ovvero il letto. Sembra facile, ma la scelta di questa componente non lo è affatto, soprattutto se si vuole pensare ad una cameretta che cresce insieme ai bambini.

Alla nascita del bebè uno dei primi acquisti è quello della culla, generalmente in legno, a volte con le rotelle, ma mai abbastanza grande per adeguarsi alla crescita del bambino. Per questo, dopo pochi mesi, questa viene sostituita da un vero e proprio letto.

È qui però che entrano in gioco delle soluzioni efficaci per far sì che la cameretta si adatti alla crescita.

Per agevolare il passaggio dalla culla al letto, infatti, puoi optare per per una soluzione che preveda la possibilità di inserire o togliere delle “sbarre” laterali, tipicamente letti a soppalco o a ponte.

In questo modo il bambino, soprattutto se abituato a muoversi parecchio durante il sonno, si adatterà gradualmente a dormire in un letto “da grandi” senza correre il rischio di risvegliarsi improvvisamente per terra.

Essere il più flessibile possibile significa anche riuscire anche ad integrare il letto con altri oggetti: come ad esempio l’armadio, la libreria, la scrivania o perché no un secondo letto per un eventuale sorellina/fratellino o altri amichetti.

Il letto Montessori

Un’altra possibile soluzione è rappresentata dal lettino Montessori. Il letto Montessori, a differenza dei classici lettini, si caratterizza per la sua altezza. Questo significa che è alto quanto basta per permettere al bambino di scendere e salire a suo piacimento ed in piena autonomia.

Quindi, una volta superata la fase della culla, è possibile introdurre nella cameretta questo letto in grado di accompagnare la crescita del bambino.

Basterà mettere nelle prime fasi un tappeto morbido accanto, per evitare qualsiasi pericolo, e per il resto non ci sono altri consigli o accorgimenti da seguire.

In questo modo tuo figlio potrà muoversi in completa libertà, sviluppando sin da subito la sua indipendenza.

Unico difetto di questa tipologia di soluzione, è che quando quando avrai a che fare con un ragazzo e non più con un bambino, questo letto perderò la sua funzionalità primaria e dovrà essere sostituito con uno più adatto alla sua altezza.

Il lettino Montessori a questo punto potrà poi essere trasformato in un comodo divanetto dove accogliere gli amici.

Come gestire l’armadio in una cameretta

Nella cameretta di un neonato l’armadio non è sicuramente un elemento essenziale. I vestitini sono pochi ed occupano poco spazio, per questo motivo basta riporli nei cassetti presenti o nel mobile adibito a fasciatoio.

Crescendo, però, il bambino avrà bisogno dello spazio in cui riporre le proprie cose, perciò è bene pensare sin da subito ad un modello che possa essere utilizzato anche nelle fasi successive della crescita.

Soprattutto se le dimensioni della cameretta sono contenute, ti consigliamo di definire una soluzione che integri letto e armadio, per sfruttare al meglio lo spazio e creare un guardaroba di tutto rispetto.

Anche nella scelta delle finiture, ti consigliamo di scegliere, colori, materiali e forme non troppo stravaganti, in grado di rimanere sempre attuali con il passare degli anni.

Organizzare al meglio gli spazi della stanza

Come detto fino ad ora, un suggerimento utile è quello di non prendere in considerazione l’acquisto di una classica cameretta per bambini per una singola fascia d’età che poi dovrà essere cambiata in fase adolescenziale. Sarà più utile, fin da subito, acquistare una cameretta che cresce insieme al bambino, con mobili resistenti e pronti alle normali evoluzioni.

Un trucco per riuscire ad arredare questo tipo di cameretta è quello di scegliere mobili che guardano già al futuro e dividere gli spazi in base alle varie funzioni. L’ottimizzazione dello spazio è una caratteristica fondamentale.

A volte gli arredi in commercio sono ingombranti e non si riesce ad organizzarli bene, quindi un consiglio è quello di optare per soluzioni compatte, che comprendono tutti i mobili necessari e soluzioni salvaspazio come piani scrivania scorrevoli o a scomparsa, oppure dei gradini contenitori.

Per i più piccoli non bisogna dimenticare lo spazio per il gioco, per potersi muovere e divertire. Crescendo questi spazi devono trasformarsi da luoghi per il gioco ad ambienti per lo studio, il relax e da poter condividere con gli amici.

Quindi, per un adolescente sarà importante ricavare una scrivania per assecondare le sue letture e i suoi compiti; come sarà importante trasformare l’ex area gioco in area di condivisione insieme ad altri o di momenti per se stesso, arredato con cuscini ed un eventuale divanetto.

Cameretta che cresce con il bambino: e ora le pareti

Oltre all’arredamento, vanno definite anche le caratteristiche delle pareti.

Il nostro consiglio è quello di partire con delle tonalità neutre per poi modificarle man mano che il bambino cresce, creando dei giochi di colore, o più semplicemente dei motivi/disegni con la sovrapposizione di più pitture.

Considera anche che la scelta del colore non è mai qualcosa di assolutamente irreversibile, ma al contrario, se nel tempo ci si accorge che determinate decorazioni non rientrano più nei gusti di tuo figlio potrai benissimo dipingerci sopra, scegliendo un colore più adatto a questa nuova fase.

I colori neutri sono sempre attuali e sono un ottimo punto di partenza per qualsiasi eventuale trasformazione. La fantasia delle pareti, insieme agli accessori come tende, biancheria, cuscini e tappeti, potrà comunque facilmente cambiare nel tempo.

Anche la carta da parati può essere un’ottima soluzione. La si può inserire in una sola parete della stanza oppure in tutte quante con la fantasia che preferisci. Se il bambino crescendo vorrà una tonalità diversa per la sua cameretta potrai rimuoverla senza problemi e scegliere il colore che più gli piace.

Qualsiasi soluzione si scelga è bene comunque ricordare che l’uso delle vernici ad acqua dimostra una profonda attenzione per l’ecologia e che l’innovativo sistema di laccatura riduce l’emissione di sostanze nocive nell’ambiente.

Rispettare la qualità e l’ambiente per una camera che duri nel tempo

Riuscire a progettare una cameretta che cresceinsieme al bambino è un grande successo che rende felice tutti, dal bambino stesso che si ritrova in uno spazio sempre pronto ad accoglierlo, capace di prevedere le sue mosse, ai genitori che sono confortati dall’idea di un ottimo investimento destinato a durare dalla prima infanzia all’adolescenza inoltrata.

Per far sì che duri, però, oltre alla giusta scelta dei mobili è fondamentale puntare sulla qualità dei prodotti, sulla sostenibilità e sul rispetto dell’ambiente.

In una camera nella quale tutto può evolversi e crescere quello che non cambia mai sono i materiali dell’arredamento, pensati appunto per durare il più a lungo possibile.

Le ferramenta di qualità e la moderna tecnologia, sempre nel rispetto dell’ambiente e della natura, permettono di progettare e vivere in una camera, o meglio una casa, in totale sicurezza.

Источник: https://blog.moretticompact.it/progettare-cameretta-cresce-bambino

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: