Incinta in estate: abbronzarsi in gravidanza

Come abbronzarsi in sicurezza in gravidanza

Incinta in estate: abbronzarsi in gravidanza

Giugno ormai è alle porte, è tempo di pensare alle vacanze, al sole e al mare.

Sono mesi che sognate il meritato relax sulla spiaggia? Non vedete l’ora di abbronzarvi e abbandonare il pallore invernale? Se siete incinte e pensate di dover rinunciare ad una pelle dorata, niente paura con i prodotti giusti e alcuni consigli potrete vivere in pieno l’estate e avere una pelle invidiabile.

Ogni futura mamma sa bene che quando si è incinta e si stanno organizzando le vacanze, si viene assaliti da dubbi e domande come ad esempio quali sono gli effetti del sole sul pancione, come gestire i primi o gli ultimi mesi di gravidanza, quale protezione usare.

Per vivere con serenità questo momento magico senza rinunciare a nulla, basta prendere alcune precauzioni. Le donne sanno perfettamente che in questo momento così speciale nella loro vita, la pelle diventa particolarmente sensibile.

Il cambiamento ormonale produce un aumento di melanina che comporta una pigmentazione più scura della pelle. Quindi se non volete rinunciare al sole dovete prendere alcune precauzioni.

La cosa più importante è evitare di esporvi al sole nelle ore centrali e più calde. Meglio distendersi sulla spiaggia nelle prime ore della giornata e abbandonare il lettino dopo le 11.

Se proprio non volete rinunciare ad un’abbronzatura impeccabile, potete ritornare in spiaggia dalle 16 in poi, quando i raggi solari sono meno intensi.

In ogni caso è bene esporsi ad un sole non eccessivamente aggressivo almeno 15 minuti al giorno. I raggi aiutano a sintetizzare la vitamina D, fondamentale per permettere uno sviluppo sano del feto.

Oltre a valutare le ore in cui prendere il sole, è molto importante usare le creme solari con fattore di protezione 50. Per avere un accorgimento in più potete decidere di usare un prodotto bio.

In commercio ci sono diverse soluzioni naturali come il latte solare perfetto per il corpo.

Questa crema pensata anche per il viso assicura un’altissima protezione contro i raggi UVA/UVB.

Il prodotto 100% minerale ha filtri fisici che vi permettono di essere sicure e protette anche durante le giornate più calde.

Ideale anche per chi non riesce a fare a meno di un bel tuffo, resiste all’acqua e ai rilassanti bagni in mare. La crema all’aroma di cocco e karatè vi donerà un piacevole profumo ed è disponibile online a 15,90€.

Per chi vuole rivolgere particolare attenzione al viso, anche in questo caso ci sono prodotti specifici, ovviamente del tutto naturali.

Questa crema pensata esclusivamente per il viso, grazie al potere anti-ossidante dell’Alga-gorria, crea uno schermo 100% minerale. La pelle viene protetta dai raggi UV anche quando il sole è intenso. Adatto alle pelli molto chiare e sensibili resiste all’acqua e al sudore e può essere acquistata online a 21,96€.

Come detto in precedenza durante la gravidanza gli ormoni aumentano la produzione di melanina che potrebbero portare alla formazione di macchie scure sia sul viso che sul corpo.

Il fenomeno chiamato cloasma si manifesta dopo l'esposizione al sole.

Si possono prevenire gli inestetismi con una crema solare antimacchia da adoperare non solo quando si è al mare, ma anche in città quando i raggi del sole diventano particolarmente caldi e pericolosi.

La crema viso a base di un derivato della vitamina C, oltre a proteggere dai danni del sole prevenire e riduce le macchie brune.

I filtri UVA e UVB, sono perfetti per mettere la pelle al riparo dai raggi e prevenire l’invecchiamento.

La crema disponibile online a 6,95€ ha il massimo del risultato se viene applicata frequentemente, soprattutto dopo un tuffo in mare o aver sudato particolarmente.

Se invece volete prevenire il problema potete usare una crema schiarente.

Questo prodotto limita la formazione delle macchie cutanee, grazie alla presenza di filtri UVA/UVB.

Oltre a proteggere dai raggi solari, è efficace per tutti i tipi di pelle anche quelle particolarmente sensibili.

La crema dalla consistenza compatta si stende facilmente e viene assorbita senza ungere, diffondendo un piacevole aroma. Ideale anche per ridurre le macchie, si trova online a 36,00€.

Sole nel primo trimestre

In questa fase è importante prendere il sole senza eccessi.

Anche se fa bene al bambino, per evitare disidratazione e affaticamento è bene idratarsi, bevendo tanta acqua, assumendo alimenti ricchi di vitamine e minerali.

Inoltre bisogna spalmare la crema a protezione alta circa 30 minuti prima di esporsi, evitando sempre le ore centrali.

Per avere una pelle bella, morbida e riposata, meglio concedersi qualche riposino e trattare l’epidermide con prodotti doposole efficaci.

Il Gel di Aloe vera disponibile online a 16,99€ è un idratante delicato e naturale con proprietà rinfrescanti per donare alla pelle un piacevole momento di relax. Con una semplice applicazione avrete la pelle rigenerata, idratata e rinfrescata e soprattutto non unta, grazie all’assorbimento veloce.

Sole nel secondo trimestre

Se siete nel secondo trimestre potete prendere tranquillamente il sole usando le creme e i prodotti giusti.

Per quanto riguarda la protezione della pancia,che pian piano sta crescendo, è meglio ridurre il sole diretto per limitare il surriscaldamento del corpo. Quindi è meglio coprirla con un costume intero.

Se non riuscite a stare lontane dal bikini, allora potete mettere al riparo la pancia con il prendisole o un panno inumidito quando siete distese al sole.

Sole nell’ultimo trimestre

L’ultima fase della gravidanza è la più tranquilla, ma anche la più faticosa. Oltre a prendere il sole con i dovuti accorgimenti, meglio fare lunghe passeggiate.

Gambe gonfie, appesantite possono avere un sollievo con una bella camminata sul bagnasciuga.

Inoltre visto che la pancia è più sicura, potete concedervi qualche bagno in più e rilassarvi tra le onde del mare.

Pronte per andare in vacanza? Non vedete l’ora di avere un’abbronzatura impeccabile? Dopo questi consigli non dovete far altro che preparare la valigia e partire. 

Источник: https://www.today.it/best/bambini/gravidanza-e-allattamento/come-abbronzarsi-in-sicurezza-quando-si-e-incinta.html

Creme solari in gravidanza: quali scegliere| Utile in Gravidanza

Incinta in estate: abbronzarsi in gravidanza

Iniziano le prime giornate di sole caldo, l’estate sta arrivando e insieme ad essa tanta voglia di abbronzatura! Io appena sento il caldo del sole sul mio corpo ho super voglia di mettermi, anche solo in balcone o magari sullo sdraio al mare, a godermi i raggi solari! Mi sono chiesta però subito, quali fossero le particolari precauzioni da prendere in dolce attesa e quali creme solari in gravidanza siano migliori da utilizzare. Eccovi le mie conclusioni

Источник: https://www.utileingravidanza.it/quali-creme-solari-in-gravidanza-scegliere/

Sole in gravidanza: come abbronzarti in sicurezza quando sei incinta

Incinta in estate: abbronzarsi in gravidanza

Si può prendere il sole in gravidanza? Se sì, come? Scopri come abbronzarti se sei incinta, i consigli da seguire e i problemi a cui stare attenta

Se sei incinta e stai per partire per le vacanze, è possibile tu abbia qualche dubbio sul comportamento da avere per prendere il sole in gravidanza.

Probabilmente avrai tante domande in testa: è possibile abbronzarsi mentre si è incinte? Il sole sulla panciafa male al bambino? Come dovrei proteggermi per essere sicura di non avere problemi? Come gestire il sole in gravidanza nel primo trimestre? E nel secondo e terzo trimestre? Quale protezione dovrei usare?

Posso abbronzarmi quando sono incinta?

Vedi anche

In questo momento speciale nella vita di ogni donna, la pelle diventa particolarmente sensibile. Il cambiamento ormonale porta a un aumento della produzione di melanina, che come sappiamo è responsabile della pigmentazione più scura della pelle esposta al sole.

È possibile prendere il sole in gravidanza, quindi? La risposta è sì, con qualche accorgimento e attenzione in più.

L'aumento di melanina potrebbe facilitare la formazione di macchie scure sul viso o sul resto del corpo dopo l'esposizione al sole, un fenomeno chiamato cloasma, per cui il primo consiglio generale che vale per tutte è di proteggersi bene con le creme solari, con un fattore di protezione 50, e non prendere il sole nelle ore centrali, le più calde. È meglio andare presto in spiaggia e prendere il sole massimo fino alle 11, per poi tornare ad abbronzarsi dalle 16 in poi. È comunque importante esporsi a un sole non troppo aggressivo per almeno 15 minuti al giorno: il sole aiuta infatti a sintetizzare la vitamina D, di cui l'organismo ha particolarmente bisogno quando sei incinta, perché sostiene lo sviluppo sano del feto.

Per saperne di più su cosa è possibile e non è possibile fare in gravidanza, guarda questo video: scoprirai tantissime cose utili per vivere al meglio i tuoi nove mesi di dolce attesa!

Il tuo browser non può visualizzare questo video

Video di Domenica Melillo

Sole in gravidanza nel primo trimestre: i consigli per abbronzarsi in sicurezza

Soprattutto nel primo trimestre, è importante prendere il sole con molta prudenza, per evitare insolazioni, disidratazione e affaticamento che potrebbero compromettere lo sviluppo fetale. Il sole in gravidanza non fa male al bambino, ma la prima regola è non esporsi al sole nelle ore più calde.

Bisogna poi idratarsi tanto, bevendo molta acqua e scegliendo alimenti ricchi di vitamine e minerali (le vitamine C e D sono le tue migliori alleate). È importante idratare anche la pelle: metti una crema solare con fattore di protezione 50 almeno 30 minuti prima di prendere il sole.

Fai molte pause durante l'esposizione, non restare al sole troppo a lungo, alterna con delle ore d'ombra frequenti. E nel trattamento doposole, idrata bene la pelle sia con i prodotti sia con l'alimentazione.

I riposini pomeridiani sono molto importanti, oltre che graditi: darai il tempo all'organismo di riposarsi e rigenerarsi, per evitare affaticamenti inutili. È una regola che vale sempre per te che sei incinta, per avere una gravidanza serena con pochi consigli.

Una delle più grandi paure delle donne incinte è quella di far male al bambino se prendono il sole sulla pancia. Il liquido amniotico serve anche a mantenere costante la temperatura interna in cui vive e cresce il feto.

Prendere il sole in gravidanza proprio sulla pancia non modifica di per sé la temperatura del liquido amniotico, o dell'interno dell'organismo, ma è meglio evitare sole diretto sulla pancia soprattutto per evitare il surriscaldamento del corpo.

Niente paura quindi, il sole sulla pancia non fa male al bambino, ma è meglio coprire la pancia mentre si prende il sole, per evitare di riscaldarsi troppo.

Puoi optare per un costume intero invece che per un bikini, o se scegli il due pezzi puoi coprire la pancia con un panno leggero e inumidito mentre prendi il sole. Alternare un po' di sole e ore d'ombra, poi, ti metterà del tutto al sicuro.

Se sei al secondo trimestre e vai in vacanza proprio in quel periodo, puoi tranquillamente prendere il sole, ovviamente con moderazione.

Per evitare il cloasma, cioè la cosiddetta maschera gravidica che crea le macchie sulla pelle dovute alla melanina, devi sempre affidarti a una protezione solare forte ed estesa.

Queste macchie sono molto difficili da far sparire, e in più nel secondo trimestre comincia a crearsi una sottile linea scura all'altezza dell'addome, che può scurirsi di più, e restare dopo il parto, se prendi il sole in modo sbagliato.

Valgono quindi i consigli di non prendere sole diretto, soprattutto nelle ore più calde, di coprire la pancia con un costume intero o con un panno, se indossi un bikini, e sempre e comunque di bere tanto e idratarti sempre. Per creare maggiore ombra sul corpo ed evitare insolazioni, indossa un cappello a falde larghe: aiuterà a creare una zona d'ombra e filtrare il sole.

Il terzo trimestre è il più tranquillo, per quanto riguarda il prendere il sole, ma richiede qualche accorgimento diverso. Il sistema circolatorio delle gambe potrebbe cominciare a dare problemi: gambe gonfie o appesantite, alle quali puoi dare sollievo facendo delle passeggiate in acqua.

La pancia è più al sicuro, per cui puoi permetterti qualche bagno in più, evitando però di passare dal sole all'acqua fredda in un colpo solo. Vale sempre la regola del buonsenso e della prudenza.

E adesso che ti sei abbronzata in sicurezza, puoi persino cercare di mantenere l'abbronzatura con i nostri consigli!

Scopri le nostre newsletters!

Abbiamo tanto da dirti: news, tendenze e promozioni esclusive di ogni genere.

Mi iscrivo

Источник: https://www.alfemminile.com/gravidanza/sole-in-gravidanza-s1875041.html

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: