Il suo primo taglio di capelli

Come tagliare i capelli ai bambini molto piccoli: una guida passo per passo

Il suo primo taglio di capelli

Una serie di accorgimenti per imparare a tagliare i capelli ai bambini molto piccoli, consigli su cosa usare e come intrattenerli.

Unimamme, durante il primo lockdown in tanti si sono improvvisati parrucchieri per se stessi, per mogli, mariti, figli e co.

Taglio perfetto per i bambini: ecco cosa fare

Ora non abbiamo più questo problema, ma magari qualche mamma o papà vuole cimentarsi nell’arte di tagliare i capelli ai bambini.

Ultimamente anche l’imprenditore italiano Gianluca Vacchi, compagno della modella di origine venezuelana Sharon Fonseca si è cimentato con ottimi risultati sulla figlia neonata Blu Jerusalema.

Vediamo insieme cosa ci serve e come dobbiamo procedere.

Quando il tuo bambino dovrebbe avere il primo taglio di capelli?

Innanzitutto, anche se magari siete ansiosi di avere la vostra “prima volta con i capelli di vostro figlio”, non fatelo prima del tempo, i neonati perderanno comunque i loro primi capelli nei primi mesi di vita.

Questo a causa di un mix di ormoni post nascita che causano la perdita dei folti capelli del neonato.

A ogni modo potete lasciarli crescere anche fino a 11 mesi. Naturalmente, ci sono eccezioni. Per esempio un piccolo con i capelli che gli oscurano la vista o chi ha bisogno di un taglio per motivi religiosi o medici.

Ricordatevi che rasarglieli e tagliarglieli non li fa crescere puù velocemente o più spessi.

Come tagliare i capelli dei bambini con le forbici

1) preparate tutte le cose: avere tutte le cose già pronte è essenziale, quindi abbiate a portata di mano:

  • un asciugamano,
  • un mantello o qualcosa per coprire
  • forbici da salone (anche quelle per tagliare le unghie dei piccoli vanno bene)
  • un pettine
  • un flacone spray
  • un seggiolone
  • una piccola borsa o busta per conservare i capelli del bimbo

Potete anche intrattenere il piccino con un gioco, un video, il ciuccio.

2)Scegliete un momento della giornata in cui il bambino è felice

Il momento giusto non è prima di pranzo quando magari anche voi siete di fretta e il bimbo è nervoso perché ha fame o prima della nanna.

Il piccolo dovrebbe essere nutrito, cambiato, riposato e pronto a fare qualcosa di divertente.

3) rendetela una cosa molto divertente

i bambini, ricordatevelo, rispondono ai vostri segnali sociali, se voi siete serene anche loro è molto probabile che lo siano.

Potete cantare delle canzoncine, spiegare con voce allegra cosa state per fare e mostrare ai piccini tutti gli strumenti che userete (non le forbici), facendoglieli tenere in mano.

Magari potete dare loro in mano un secondo pettine perché emette un suono divertente quando lo si graffia. Potreste anche dargli il suo spuntino preferito.

4)Siate pronti allo loro reazione

alcuni sono affascinati e incuriositi da tutta la procedura, altri, invece sono terrorizzati, non abbiate l’aspettativa che i piccoli si siedano e stiano lì composti come piccoli adulti.

Anche un bimbo contento muoverà la testa per vedere cosa state facendo.

5) Spruzzate e tagliate con attenzione:

  • usate un flacone spray per inumidire leggermente i capelli del bimbo
  • usate il pettine su una piccola ciocca
  • tenete la sezione lontana dalla testa
  • tagliate sopra questo punto usando le vostre mani come un cuscinetto tra la testa e le forbici
  • rilasciate la sezione che avete tagliato e passate alla prossima
  • i tagli leggermente angolati sono i più facili da sfumare

Il tutto richiede un po’ di pratica, non aspettatevi di essere veloci ed efficienti come il parrucchiere. Considerate poi che i capelli sembreranno più lunghi appena tagliati.

Proseguite poi sopra la testa del bambino, in linea, da davanti a dietro oal contrario.

6) Conservate i capelli

Se vi sentite sentimentali conservate alcune ciocche e mettetele in una busta. Fatelo prima di usare il flacone spray.

Tagliare i capelli con un tagliacapelli elettrico

Seguite i passi precedenti dall’uno al 4, invece del quinto passaggio procedete così:

  • pensate prima a quanto dovranno essere corti i capelli del piccolo e posizionate il livello della guardia del tagliacapelli di conseguenza, non esagerate col taglio, potete sempre provvedere successivamente.
  • fate attenzione alla leva sulla protezione che permette di regolare la lunghezza
  • passatelo più volte sulla testa del bambino in entrambe le direzioni per assicurarvi di aver fatto un taglio uniforme, se volete che la parte superiore sia più lunga sui lati usate la protezione più alta sulla parte superiore, unite l’attaccatura dei capelli di transizione con un numero tra i due

Portare un bimbo al salone per il primo taglio

Se non ve la sentite di diventare parrucchieri portate il piccolo in uno specifico per bambini. Sentitevi di essere specifici su come volete che siano i capelli dei vostri bimbi, se il vostro bimbo non è mai stato in un luogo simile potrebbe essere intimorito o aver paura.

Se la procedura non funziona non forzate i bambini, chiedete al parrucchiere di riprogrammare l’appuntamento.

Non portate subito via il bimbo se questo inizia a fare i capricci, i parrucchieri sanno come trattare i bambini.

Se notate che il piccolo è annoiato o stressato fate una pausa, calmatelo con un gioco o una canzone.

Consigli per capelli e cuoio capelluto dei bambini sani

Come gli adulti i bambini non hanno bisogno di lavarsi i capelli ogni giorno.

Usate uno shampo delicato con aggiunta minima di sostanze chimiche, profumi e additivi vari.

Alcuni genitori temono per la crosta lattea, hanno paura che questa comporti fiocchi marroni o gialli sul cuoio capelluto e arrossamenti  che possono allargarsi sul viso, sul collo e persino nell’area del pannolino.

Si chiama anche dermatite seborrica e la condizione è curabile usando uno shampo delicato quotidiano o uno prescritto. Spazzolate la testa del bimbo con una spazzola morbida per rimuovere le squame.

Comunque la crosta lattea si risolve da sola e se ne va entro l’anno. Non rasate i capelli del bimbo per curare la crosta lattea, questo può irritare ulteriormente la pelle, come si legge su Health Time.

A un anno i piccoli possono iniziare a spazzolarsi i capelli da soli, con gli strumenti appropriati.

Dopo il taglio mantenete curati i capelli dei bimbi lavandoli due volte la settimana con uno shampo delicato.

Noi ci ricordiamo un bravo barbiere che ha trovato un metodo per tagliare i capelli ai bimbi autistici.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi consigli?

Источник: https://www.universomamma.it/2021/01/07/tagliare-capelli-ai-bimbi/

Primo taglio di capelli

Il suo primo taglio di capelli

Come e quando tagliare i capelli al bebè per la prima volta?

Il primo taglio dei capelli

Per alcuni genitori, portare i figli piccoli dal parrucchiere è davvero faticoso, specialmente se si tratta della prima volta. In questi casi, anche il parrucchiere deve dimostrare grande esperienza e, allo stesso tempo, una pazienza speciale.

Per ogni bambino, infatti, è molto difficile rimanere seduto per mezz'ora mentre i capelli vengono tagliuzzati da una persona sconosciuta. I bambini, semplicemente, non hanno la stessa pazienza degli adulti e, nel migliore dei casi, vogliono muoversi e sono curiosi di vedere e toccare ciò che gli sta intorno.

Nonostante ciò, anche i capelli dei bambini vanno tagliati per mantenere la capigliatura ordinata e in salute e, per questo, una visita dal parrucchiere è inevitabile di tanto in tanto. Sono capelli delicati, sottoposti a molti stress che i capelli degli adulti non subiscono allo stesso modo.

La sabbia dei giardinetti, la mania di stendersi per terra e toccare qualsiasi cosa e il vizio di toccarsi le ciocche dei capelli e arricciarle su un dito quando arriva il sonno, il movimento continuo sia da svegli che nel lettino, tutto ciò influisce sulla salute dei capelli dei nostri bambini.

La prima peluria che appare sulla testa dei neonati se ne va in fretta. Questi primi capelli sono peli molto fini e quasi senza struttura.

Solo dopo circa un anno cominciano ad apparire i primi veri capelli, solo allora si può capire quale è il loro vero colore e se sono ricci o lisci.

Per questo motivo, i bambini vengono di solito sottoposti al primo taglio di capelli intorno ad un anno di età ed è questo primo taglio che consente di impostare, per la prima volta, una pettinatura definita sulla testa del nostro piccolo.

Questo primo taglio è rapido e, nella maggior parte dei casi, serve semplicemente per accorciare una frangetta e i capelli alla nuca al fine di dare una prima forma alla capigliatura. Infatti, il volume dei capelli è ancora basso e la capigliatura si svilupperà ulteriormente in seguito e avrà presto bisogno di ulteriori ritocchi.

vai alla gallery

Tappa dopo tappa come cresce un bambino

Perchè i bambini non amano il parrucchiere?

Nella maggior parte dei casi questa non avverrà nel confortante ambiente domestico e verrà eseguita da uno sconosciuto che deve quindi sapersi conquistare la fiducia del bambino. Si tratta di un personaggio che può essere davvero inquietante: impugna forbici, possiede degli strumenti che vibrano e fanno rumore, e così via.

Un professionista abituato a trattare coi bambini saprà come calmare i giovani clienti e convincerli a sottoporsi a questo strano trattamento.

Userà dei metodi speciali per far apparire il tutto come un gioco, cercando allo stesso tempo di muoversi velocemente, ma con estrema attenzione, intorno alla testa del bimbo nei rari momenti di quiete.

Per il primo taglio il bambino, di solito, siede sulle ginocchia della madre, una posizione che gli permette di rimanere calmo e rilassato. Se tutto va bene, la volta successiva sarà possibile convincere il bambino a sedersi su una speciale sedia per i piccoli, che permetterà al parrucchiere di lavorare meglio.

Alcuni saloni davvero specializzati hanno addirittura una sezione completamente dedicata ai più piccoli, arredata con televisori e giochi, lavagne e mobili su misura, strumenti per disegnare, disegni sulle pareti e sui pavimenti che servono al parrucchiere per attirare l'attenzione di un bambino e fargli porre la testa nella direzione desiderata. Infine, vengono utilizzate anche sedie particolari fatte a forma di giochi come quelli delle giostre che aiutano il bambino a distrarsi mentre i suoi capelli vengono tagliati. Nel frattempo, mamma e papà possono sorseggiare un buon caffè e i piccoli ricevono una bibita e alcune caramelle.  

Non tutti i parrucchieri però, nemmeno tra quelli con più esperienza, sono portati per lavorare coi bambini. Nei saloni più grandi dove lavorano insieme numerosi professionisti ci sono di solito uno o due parrucchieri specializzati nel trattare con la clientela più giovane e rendere l'esperienza piacevole per tutta la famiglia. All'arrivo, il bambino viene salutato e accompagnato nel reparto giochi per socializzare col nuovo ambiente e rilassarsi. Nelle grandi metropoli è addirittura possibile trovare saloni che lavorano esclusivamente con i bambini.

I parrucchieri che lavorano in questi saloni sono specializzati nell'affrontare potenziali paure e forme di ansia che possono manifestarsi nei loro piccoli visitatori e sanno come affrontare anche i clienti più restii al taglio.

In alcuni saloni il bambino può scegliere un film da guardare mentre il parrucchiere lavora, in modo da non rendersi quasi conto di cosa gli succede intorno.

Una volta raggiunto questo obiettivo sarà più semplice riportare il bambino dal parrucchiere la volta successiva.

Tuttavia, l'atteggiamento dei piccoli può cambiare totalmente durante le visite successive, anche se la prima esperienza è stata piacevole e divertente.

Per evitare qualsiasi problema è importante avere un appuntamento specifico per il bambino e presentarsi in tempo dal parrucchiere.

Ecco qualche consiglio utile

  • la scelta dell'orario ha la sua importanza: è opportuno evitare, ad esempio, le ore durante le quali il piccolo è solito riposarsi oppure le ore nelle quali è abituato a mangiare e i momenti durante i quali è molto attivo e giocoso.
  • Rassicurante, per il bambino, può essere la concomitanza di un taglio di capelli della madre, o del padre
  • Per bimbi davvero difficili, uno snack o una bibita possono aiutare a rendere la visita dal parrucchiere più giocosa.
  •  Se, nonostante tutti gli accorgimenti, il primo taglio dei capelli risultasse in un'esperienza negativa per il bambino, sarà allora opportuno affidarsi ad un parrucchiere esperto disposto a venire a casa.
  • Se il bambino dà segni di irrequietezza e timore è opportuno cercare di confortarlo e spiegare, passo per passo, tutto ciò che sta per avvenire, le ragioni di questo e i tempi previsti, utilizzando parole semplici e un atteggiamento rilassato e sorridente.

    In questi casi è importante avere molta pazienza e non innervosirsi se il bambino non riesce a stare tranquillo, come è importante non essere avari di complimenti per qualsiasi piccolo passo che il piccolo riesca a fare in questa nuova esperienza.

L'ansia e il nervosismo più o meno manifesto dei genitori non fanno altro che peggiorare le cose e rendere più difficile l'esperienza del piccolo.

Se andare dal parrucchiere è un'impresa davvero impossibile, l’unica soluzione è il fai-da-te da parte di un genitore, una zia o una nonna più esperte etc.

:

Se è piccolissimo, per accorciare i suoi ciuffi ribelli ed evitare il rischio di ferirlo involontariamente con le forbici, bisogna stenderlo sul fasciatoio, girandolo a pancia in giù per tagliare la parte posteriore. Quando è in grado di stare seduto, invece, lo si può far sedere sul seggiolone.

O, dopo l’anno circa, su una seggiolina, eventualmente davanti alla tv per distrarlo con dei cartoni animati. Per agevolare il taglio l’ideale è procedere con i capelli umidi, dopo averli lavati e tamponati con l’asciugamano. Se sono molto bagnati, infatti, è più difficile tagliarli dritti.

Se il bambino ha i capelli lisci

Per accorciare i capelli medio-lunghi, che hanno soprattutto le bimbe, bisogna dividerli con il pettine in tre parti: due laterali e una posteriore. Prima, però, se la piccola ha anche la frangia, va raccolta sopra la testa con una molletta.

Si comincia dal centro della nuca, sollevando le ciocche con il pettine e accorciando i capelli che spuntano. Poi, si passa ai lati, regolando alla stessa lunghezza tutti i capelli e controllando, di tanto in tanto, che siano perfettamente pari. Infine, tocca alla frangia.

Si arrotola su se stessa tenendo il ciuffo che si forma diritto sopra la testa e si taglia di qualche centimetro in modo netto, ma senza esagerare nell’accorciare, altrimenti il risultato non è armonioso.

Il taglio più semplice è il caschetto corto, che permette anche di rimediare a eventuali errori. I capelli vanno tenuti lunghi uguali fino all’altezza delle orecchie. Si comincia ad accorciare i lati, sempre usando il pettine.

Poi, si regola la parte posteriore, allineando i capelli a quelli tagliati lateralmente. Infine, si tagliano le ciocche più basse, quelle che poggiano sul collo, e per ultima la frangia, usando il pettine a denti fitti e raccomandando al piccolo di stare immobile.

Se il bambino ha i capelli ricci

per dare un aspetto più ordinato soprattutto se non volete privare la bambina coi capelli lunghi dei boccoli e dei riccioli, basta sfoltirli un po’, soprattutto ai lati. In questo caso, è meglio operare sui capelli asciutti, in modo da rendersi conto, di volta in volta, del risultato finale.

In questo caso, il pettine non serve: per tagliare i capelli ricci bastano le dita e le forbici. Si prendono fra indice e medio le singole ciocche e si tagliano le punte con una sforbiciata diagonale, prima in un senso, poi nell’altro, come per dare una forma a cono.

Così i ricci saranno più definiti e arrotondati.

Sistemare la chioma di un bimbo ricciuto ma con i capelli corti è più semplice. L’importante è sfoltire un po’ la parte superiore e laterale, in modo da lasciare le orecchie scoperte.

Da qui si procede in gradazione fino a dietro il collo, che deve rimanere sempre pulito e in ordine. Per accorciare la frangia, basta legarla con un elastico e dare un colpo di forbici netto.

Non c’è una lunghezza ideale: l’importante è che copra almeno metà fronte senza mai scendere sugli occhi.

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/igiene/il-suo-primo-taglio-di-capelli.html

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: