Idee tematiche per la stanza del bebè

Contents
  1. Organizzare la camera del bebe in attesa del suo arrivo
  2. Ottimizzare spazi e scegliere materiali in una cameretta neonato
  3. Lo spazio di una cameretta
  4. Materiali per camera neonato
  5. Le pareti della cameretta bebè
  6. Arredamento cameretta neonato
  7. Lo spazio per dormire
  8. Lo spazio per il cambio
  9. Lo spazio per le coccole e il gioco
  10. Illuminazione e complementi nella cameretta per neonati
  11. Idee per come arredare le camerette e qualche consiglio pratico
  12. Idee per come arredare le camerette dei bambini a tema
  13. Come arredare le camerette dei bambini.
  14. Camerette dei bambini a tema
  15. La cameretta del neonato: idee per arredarla in modo creativo e sicuro
  16. Cameretta neonato: come renderla sicura
  17. 1. La culla o il lettino
  18. 2. Il fasciatoio
  19. 3. Un termometro
  20. 4. Le zanzariere
  21. 5. Una cassettiera
  22. Cameretta neonato: 3 accorgimenti per la sicurezza
  23. 1. Evitate gli spigoli
  24. 2. Coprite le prese
  25. 3. Acquistate (qualunque cosa) lavabile
  26. Cameretta neonato, 5 idee per arredarla in modo originale
  27. 1. Gli stickers
  28. 2. Cameretta d’artista
  29. 3. Parola d’ordine: riciclo
  30. 4. Cameretta neonato da film
  31. 5. Arredo eco sostenibile
  32. Cameretta Neonato: 10 cose che non possono mancare
  33. 1. Il lettino per il neonato
  34. 2. Il fasciatoio in cameretta
  35. 3. Una cassettiera per i vestitini del neonato
  36. 4.Una poltrona per l’allattamento
  37. 5.Colori e decorazioni per la cameretta
  38. 6.Cameretta neonato: umidità e temperatura
  39. 7.Lampade dalla luce calda e soffusa
  40. 8.Tende e superfici lavabili per la cameretta
  41. 9.Le zanzariere per le finestre della cameretta
  42. 10.La nanna del neonato: oggetti per la routine serale

Organizzare la camera del bebe in attesa del suo arrivo

Idee tematiche per la stanza del bebè

Quando si aspetta un bebè ci sono molte cose da fare e organizzare; una di queste è certamente scegliere la migliore configurazione per la sua cameretta e tutto quanto la andrà a riempire.

Soprattutto se si è al primo figlio, si viene presi da una adrenalina che ci offusca un po' la mente e ci spinge ad acquistare in modo incontrollato, rischiando di riempirla troppo e di prendere cose che poi si riveleranno inutili.

CLICCA PER INGRANDIRE LA GALLERY

Vediamo insieme su cosa è meglio concentrarci, anche per risparmiare un po', visto che il nuovo arrivato porterà decisamente molte spese.

Ottimizzare spazi e scegliere materiali in una cameretta neonato

Se prima dell'arrivo di un bebè stiamo ristrutturando casa o abbiamo la possibilità di farlo almeno per la sua cameretta, siamo fortunati, perché potremmo dare a questa la struttura e i materiali più adatti.

Lo spazio di una cameretta

Per accogliere un neonato sono preferibili stanze dalla pianta molto regolare, senza spigoli vivi che col tempo potrebbero diventare molto pericolosi e con una buona esposizione.

Le migliori esposizioni sono quelle ad est e ad ovest:

  • L'est è la direzione da cui nasce il sole, per cui favorirà il risveglio con la luce naturale del primo mattino.
  • L'ovest, è analogamente bene illuminato, soprattutto nelle ore pomeridiane, durante le quali, con una certa lungimiranza, in quella stanza si giocherà e poi si studierà.

Lo spazio a disposizione non si dovrà riempire troppo, sia per i primi mesi, in cui la mamma ha bisogno di muoversi agevolmente con bebè in braccio, sia per i tempi a venire, perché anche il bambino dovrà avere tutto l'agio necessario per giocare, gattonare, alzarsi per imparare a camminare senza ostacoli e per tutto ciò che la sua crescita richiederà.
Ricordatevi poi che la cameretta deve essere uno spazio flessibile, che si modificherà contemporaneamente alle fasi della sua crescita: prima sarà dato più spazio alle attività mamma-bambino, poi al gioco, tanto gioco, poi allo studio, e così via.Per tutte queste attività è molto utile organizzare l'ambiente a zone, destinando ogni funzione ad una di queste.In questo modo ci sarà più ordine, ma sarà anche un modo per dare al bambino la possibilità di orientarsi più facilmente.

Materiali per camera neonato

Per il pavimento è consigliato fortemente il legno, che è un materiale antistatico, facilmente lavabile, caldo, sia al tatto sia visivamente, aiutando il piccolo ospite a sentirsi accolto e confortato.

Bisogna sceglierlo non scheggiato per evitare pericoli per il bambino e trattato con cera d'api o vernici all'acqua non tossiche, con trattamenti che devono comunque essere fatti prima della nascita.
Assolutamente è da evitare la moquette, perchè ricettacolo di polvere e non facilmente pulibile.

Quella delle vernici non tossiche è una questione che deve essere presa in considerazione anche quando si scelgono i mobili per la cameretta, le vernici e i materiali decorativi per le pareti.

Anche queste infatti devono essere di ottima qualità e prive o a bassa emissione di VOC, tra le principali cause dell'inquinamento indoor e sicuramente non adatte per organismi con un sistema immunitario ancora in via di sviluppo.

Le pareti della cameretta bebè

Per amplificare la luce che entra nella cameretta del bebè, ma soprattutto per garantire la serenità e la calma di cui ha bisogno, è bene tinteggiare le pareti, ma farlo impiegando colori tenui.

Spesso si scelgono i colori in base al sesso, ma il rischio, con dei rosa o degli azzurri troppo intensi è quello di ottenere un effetto confetto che poi col tempo stuferà noi, ma soprattutto il futuro adolescente.

Ci sono delle varianti di tono di questi due colori che possono durare di più nel tempo, come un glicine ad esempio, per sostituire il rosa confetto, o un tenue tiffany al posto di un azzurro.

La combinazione migliore è quella di due o tre colori tenui, con un colore freddo nella gamma dei verdi e degli azzurri per conciliare il sonno e la calma, intervallati da qualche tocco di giallo o altro colore più caldo a illuminare e vivacizzare.Si può optare anche per tutte le pareti bianche e una sola colorata, magari quella più illuminata o quella su cui si andrà ad appoggiare un elemento di arredo importante tra quelli che vedremo in seguito.

Come decorazioni cameretta neonato si può anche realizzare un murale, che per i più bravi può essere in fai da te, con una scena molto semplice, a raffigurare un albero, dei fiori o altre figure non molto caotiche. Il tutto da realizzare sempre con l'uso di colori all'acqua.

In alternativa, si possono usare degli adesivi murali, i cosiddetti wall stickers, sostituibili quando ci siamo stancati. Tra questi c'è la soluzione ecologica proposta dall'azienda bergamasca Peridea, realizzati in stoffa con adesivi non tossici.

Arredamento cameretta neonato

Veniamo ora ai pezzi di arredo fondamentali della cameretta.Quanti e quali mobili è bene prevedere in fase prenatale?
Esistono in commercio soluzioni complete già pronte, allegre e sicure, come le molte soluzioni proposte per cameretta neonato IKEA, tra le quali ad esempio, le linee Sniglar o Stuva.

Lo spazio per dormire

Innanzitutto, com'è prevedibile, servirà una culla o un lettino.

In realtà si sa che prima dei tre anni il bambino non dormirà nella sua stanza, ma si può optare per una soluzione con rotelle che ci permette di spostare il lettino da una camera all'altra all'occorrenza e di fare in modo che magari durante i sonnellini giornalieri il bebè possa comunque prendere confidenza con quella che sarà la sua camera.

Si può scegliere una culla vera e propria, che dura in realtà per i primissimi mesi, perché è molto piccola. Ne esistono in vimini o in legno, come Colorelle in vimini di Picci.
Se si vuole una soluzione più duratura si può optare per un lettino, che sarà utilizzato almeno per i primi tre anni, come Birba di Pali Spa.
All'inizio si potrà utilizzare un riduttore, per poi eliminarlo quando il neonato diventa un po' più grande. A quel punto si farà attenzione ad imbottire le sponde con dei paracolpi, senza esagerare con i cuscini per evitare problemi al bebè.

Lo spazio per il cambio

Oltre al lettino, per un bel po' di tempo servirà un fasciatoio.Se si ha spazio in bagno è molto pratico metterlo lì, ma se ciò non fosse possibile, allora anche questo verrà posizionato nella cameretta.

In genere il fasciatoio è trasformabile in vaschetta per il bagnetto, ma esistono anche soluzioni che hanno solo il ripiano per il cambio. Il fasciatoio deve avere un'altezza comoda per poter eseguire il cambio senza danni per la schiena della mamma.

Ci sono delle soluzioni salvaspazio per chi ha delle camere piccole, come quelli a muro ribaltabili.

Ne è un esempio Komodo di Foppapedretti

La cassettiera che nella maggior parte dei casi è posta al di sotto del fasciatoio, ci aiuterà a tenere in ordine e a portata di mano tutti i vari accessori che ci occorreranno.

A parte la cassettiera sotto il fasciatoio, servirà anche qualche altra cassettiera per contenere i vestitini. Un armadio potrebbe essere eccessivo in questa fase, a meno che non ci si voglia anticipare.

Lo spazio per le coccole e il gioco

Molto utile sarà una poltrona comoda accanto alla finestra, dove poter allattare, coccolare e col tempo raccontare delle fiabe al bambino.
A centro della stanza si può posizionare un bel tappeto grande e colorato, che nei primi mesi potrà essere utile anche per massaggiare e coccolare il bebè.

Col tempo questo tappeto diventerà lo spazio su cui giocherà, gattonerà e svolgerà tutte le sue attività.Preferibilmente è bene scegliere dei tappeti a pelo corto o di stoffa con uno strato antiscivolo sotto, accessoriati a volte con dei piccoli sonagli e giochi.Ancora, sono molto vivaci e funzionali i tappeti componibili che si trasformano secondo le esigenze del bambino.

Questi tappeti hanno l'ulteriore vantaggio di essere lavabili facilmente anche con un colpo di spugna.

Accanto a questo angolo si può sistemare una libreria in stile montessoriano del tipo La casa dei Libri di Baboo Kids Design che prima servirà alla mamma per cantare le prime filastrocche e poi al bambino per scegliere i suoi libri preferiti.

Infine, si penserà a dei piccoli contenitori o carrelli per contenere e trasportare facilmente da una stanza all'altra i giocattoli, come Balena di Maisons Du Monde

Illuminazione e complementi nella cameretta per neonati

Per completare la cameretta del nostro bebè faremo attenzione a pensare alla giusta illuminazione.

Innanzitutto, e questa è una regola che dovrebbe valere per ogni stanza, è preferibile prevedere diverse possibilità di illuminazione.

Si inserirà, quindi, una luce centrale per i momenti in cui ci sarà bisogno di una luce ampia e poi delle luci ad illuminare le varie attività: la nanna, il cambio, il gioco, la lettura, le coccole.

Se possibile, si potranno adottare anche dei dimmer per poter regolare la luce secondo le necessità del momento.

In aggiunta, molto utili sono le luci notturne, da inserire in una presa o da tavolo.

Molto romantica è la luce Elefante di Cades Design.

Infine, un altro elemento necessario sono le tende, che servono a modulare la luce naturale seguendo il ritmo della giornata del neonato.

Una delle prime cose che mi ricordo dei consigli della pediatra è che il mio bambino avrebbe dormito molto, ma che avrebbe anche dovuto imparare a distinguere il giorno dalla notte.

Per questo motivo, bisogna scegliere delle tende non molto oscuranti che lascino passare una luce comunque tenue durante le ore dei riposini di giorno.

Источник: https://www.lavorincasa.it/stanza-del-bebe/

Idee per come arredare le camerette e qualche consiglio pratico

Idee tematiche per la stanza del bebè

Hai bisogno di idee per come arredare le camerette dei bambini a tema? Eccomi oggi con un nuovo articolo per aiutarti a creare spazi nuovi, per crescere con loro e per regalare ai bambini un ambiente per sentirsi davvero a casa.

Ecco qui, insieme a Valentina che ha studiato per noi.

Ti sei già innamorata di questa cameretta per bambini? Io sì. Vediamo insieme come costruirne una perfetta per il tuo piccolo.

Fino a qualche anno fa, andavano molto le camerette componibili. Oggi per fortuna le tendenze sono molto diverse. Io ti consiglio di cambiare visuale e prospettiva. Scegli un tema con il tuo bambino e parti da lì.

Che siano pirati, draghi, super eroi, fate, ballerine o principesse, tuttavia, il rischio è sempre che i gusti del tuo bambino cambino in breve tempo. Attenzione quindi agli investimenti che farai sulla cameretta.

Ecco qui di seguito qualche consiglio e tante idee per arredare le camerette dei bambini e non pentirsene dopo appena un paio di mesi.

Idee per come arredare le camerette dei bambini a tema

  • Scegliere i pezzi base per la cameretta.

La prima domanda da porti è: di che cosa ha bisogno il mio bambino per la sua cameretta Pensa alle giornate dei tuoi bambini, a come vivranno la loro stanza e il loro ambiente.

Se i tuoi bambini hanno la fortuna di avere una stanza per i giochi, la cameretta sarà solo il luogo dove andranno a dormire, e dove conserveranno i regali ed i loro piccoli tesori.

Se hanno l’abitudine di fare i compiti nel soggiorno insieme a te, forse non servirà loro un’ampia scrivania, con cassettiere e libreria. Scegli invece su un tavolino pieghevole, se hai poco spazio, o un tavolo solido che potrà servire anche per disegnare e per il vostri giochi più creativi.

Come arredare le camerette dei bambini.

Sul letto ti consiglio di investire senza remore. Se hai un po’ di budget a disposizione, punta prima di tutto su quello. Una buona rete ortopedica ed un materasso di buona qualità, con un morbido cuscino di piume, faranno davvero la differenza, per il riposo del tuo bambino.

Il letto, in più, sarà per anni il suo rifugio sicuro e accogliente quando sarà stravolto e non vedrà l’oro di addormentarsi sereno.

Io ne ho preso uno per Fiammetta quando aveva 3 anni e lo stiamo ancora utilizzando. Basta cambiare il copri piumone e i cuscini e il letto sembra senza nuovo. Ottimi i letti

Letto Ikea

Letto a tema di Caroti. Certo con uno spazio così….

Camerette dei bambini a tema

Normalmente, il guardaroba dei bambini è abbastanza limitato. Con qualche eccezione, chiaramente, vero mamme fashion??

I bambini, solitamente, non hanno bisogno di un enorme armadio quattro stagioni, potrai riporre il cambio armadi in appositi contenitori e tenere in cameretta a portata di mano solo quello che ti serve per la stagione in corso. In realtà, in inverno, ci dobbiamo mettere i cappotti per i bambini e i piumini, ma potremmo pensare di lasciare questi capi direttamente attaccati ad un attaccapanni.

Sempre nella cameretta o dietro la porta.

Scegli un piccolo armadio a due ante, completo di ripiani per la maglieria e cassettiera per la biancheria. I capi dei bambini sono piuttosto piccoli e in un cassetto ce ne stanno parecchi.

Источник: https://fiammisday.com/blog/idee-per-come-arredare-le-camerette-dei-bambini-a-tema/

La cameretta del neonato: idee per arredarla in modo creativo e sicuro

Idee tematiche per la stanza del bebè

Le cose da preparare quando si aspetta un bambino sono davvero tante.

Vestitini, pannolini, tutto ciò che può servire alla neo mamma e, soprattutto, il luogo dove mettere tutte queste cose: la cameretta del neonato.

Un nido di serenità, accogliente e pratico (per voi), dove far riposare il nuovo arrivato e dove poter svolgere tutte quelle piccole cose che diventeranno la sua e la vostra routine per alcuni mesi.

Ma cosa serve davvero nella cameretta di un neonato? Ovviamente ci saranno un sacco di persone che vorranno aiutarvi ad arredarla, amiche, sorelle, la mamma e anche la suocera. Niente paura.

Per fare chiarezza in un mare di confusione è sufficiente prendersi il tempo necessario e partire in anticipo, magari sfogliando qualche rivista specializzata o prendendo spunto dalle immagini che si trovano su Internet.

Un consiglio? Fatevi una bella lista. Un modo facile ed efficace per avere sott’occhio tutto ciò che dovrete acquistare per arredare la cameretta del neonato in modo funzionale, pratico e con un tocco di originalità.

Ma qual è la cosa principale da tenere a mente quando si inizia a progettare la cameretta per un neonato? La sicurezza. Perché si, anche se bella, la camera di un bambino deve essere per prima cosa un posto sicuro, per voi, ma soprattutto per lui o lei. Ecco allora qualche dritta per facilitarvi il compito.

 

Cameretta neonato: come renderla sicura

Come per ogni stanza della vostra casa, ci sono cose necessarie e altre meno, oggetti utili e alcuni di puro ornamento. La cameretta di un neonato non fa eccezione ma, in questo caso, è importante prestare la massima attenzione a ciò che volete acquistare per garantire al nuovo venuto tutto il confort e la sicurezza possibile.

Tra le cose indispensabili da comprare ci sono senza dubbio:

1. La culla o il lettino

Se si opta per la culla è importante che abbia le sbarre di protezione. L’ideale, poi è che si possano rimuovere quando il bambino sarà cresciuto così da sfruttarla per più tempo.

Nel caso, invece, si voglia acquistare direttamente un lettino è fondamentale inserire all’interno un riduttore. Questo delimita lo spazio facendo sentire il neonato più sicuro e avvolto in uno spazio più consono alle sue dimensioni. Non dimenticatevi poi di assicurare le sponde con dei paracolpi in tessuto, morbidi e confortevoli.

Attenzione a non mettere la culla o il lettino vicino ai termosifoni o alle finestre ma di posizionarla in un posto della stanza che sia “riparato” e ben illuminato.

2. Il fasciatoio

La cameretta di un neonato non può essere sprovvista di un oggetto fondamentale, il fasciatoio.

Acquistatene uno che abbia dei cassetti o dei ripiani per avere tutto ciò che vi serve a portata di mano, dal borotalco ai pannolini, dalle creme, ai body di ricambio.

Vi eviterete strappi alle braccia per raggiungere gli armadi o di dover urlare per chiedere aiuto dall’altra parte della casa.

Non dimenticatevi, poi, di scegliere un modello che sia lavabile (gli imprevisti sono sempre in agguato) e comodo, per facilitare il momento del cambio sia a voi che al vostro bambino/a.

3. Un termometro

Vi servirà per tenere sotto controllo la temperatura della stanza. La cameretta di un neonato, infatti, non deve essere né troppo fredda né troppo calda. La temperatura ideale è di 18-20°C. Perfetta per non fargli sentire freddo quando lo cambierete.

Un consiglio? Acquistate un termometro che misuri anche l’umidità della stanza. Anche questa è molto importante per garantire al bambino di respirare bene senza incorrere in fastidi come mal di gola o naso chiuso, conseguenze di un ambiente troppo secco.

4. Le zanzariere

Potrà sembrare superfluo ma non è così. I bambini piccoli attirano molto le zanzare che, soprattutto in estate, possono diventare veramente fastidiose.

Proprio per questo montare delle zanzariere alle finestre o predisporre una tendina direttamente sulla culla o sul lettino, vi consentirà di arginare il problema, garantendo maggior benessere e tranquillità al piccolo/a.

5. Una cassettiera

Se pensate che gli oggetti o i vestiti piccoli occupino poco spazio vi sbagliate. Tra bavaglini, ciucci, biberon, vestitini, lenzuola, ecc non avrete mai abbastanza spazio per ordinare tutto.

Ecco allora che una comoda cassettiera diventa un elemento indispensabile nella cameretta di un neonato. Un modo facile e sicuro per avere tutto a portata di mano in modo organizzato e riuscire a mantenerlo pulito più a lungo.

Una cosa non indispensabile ma molto utile, poi, è una bella e comoda poltrona per voi. Soprattutto nei primi mesi potrebbe servirvi un posto in cui poter allattare in totale tranquillità e non solo nel bel mezzo della notte ma anche durante il giorno. Un luogo tutto vostro dove stare con il vostro bambino.

 

Cameretta neonato: 3 accorgimenti per la sicurezza

Se è vero che ci sono cose indispensabili è vero anche che ci sono degli errori che andrebbero assolutamente evitati. Basta seguire qualche piccolo accorgimento.

1. Evitate gli spigoli

Una cameretta da neonato non dovrebbe avere nessun “elemento pericoloso”. E se anche per un adulto gli spigoli possono diventare la fonte di dolori immensi, figuratevi per un bambino.

Finché lo tenete in braccio a voi, forse, non ci sarà nessun problema. Ma i bambini crescono in fretta e in fretta imparano a scavalcare il lettino e gattonare alla scoperta del mondo.

Mobili e oggetti con spigoli vivi potrebbero frenare dolorosamente questa scoperta, procurandogli un bel livido e tante lacrime che possono essere evitate. Il consiglio? Coprite gli angoli dei mobili con dei paraspigoli in silicone.

2. Coprite le prese

Come insegnano le nonne, coprire con del nastro adesivo le prese evita che queste vengano toccate. Perché, come ogni cosa nuova, ai bambini piccoli piace mettere le mani ovunque, anche dove non dovrebbero.

Ecco allora che risulta indispensabile ridurre o eliminare l’attrattiva per quei buchini e la curiosità di infilarci dentro le dita o qualche altro oggetto. Potete coprirle anche voi con del nastro adesivo oppure con degli appositi tappi.

3. Acquistate (qualunque cosa) lavabile

La cameretta di un neonato non è solo il dolce luogo in cui vostro figlio/a dormirà teneramente nel suo lettino. Qui avvengono anche un sacco di altre cose per le quali è meglio avere superfici e oggetti che siano facilmente lavabili.

Dalle tende, al materiale con cui sono fatti i mobili. Dai giocattoli ai tappeti. Tutto deve essere lavabile in modo da risolvere velocemente i tanti imprevisti in agguato senza farvi impazzire con mille lavatrici o con un cambio arredamento ogni 15 giorni.

Tante cose a cui prestare attenzione, certo, ma anche tanto divertimento. Perché preparare la cameretta di un neonato è anche l’occasione per far uscire l’arredatore d’interni che è in voi e sbizzarrirvi nella scelta dello stile che più vi piace.

 

Cameretta neonato, 5 idee per arredarla in modo originale

Diciamolo subito. Non esiste una “cameretta ideale” e questo perché ognuno ha gusti e preferenze diverse. Anche i bambini.

E se è vero che la cosa migliore sarebbe far scegliere a loro il colore, l’arredamento e lo stile della propria stanza, è vero anche che nel caso di un neonato questa scelta, ovviamente, dovrete farla voi.

Come fare, quindi, per arredare una cameretta da neonato senza finire nel solito cliché rosa per le femminucce e azzurro per i maschietti? Basta usare un po’ di fantasia e creatività. Ecco allora qualche consiglio originale per la cameretta del vostro piccolo/a.

1. Gli stickers

Se per voi la cameretta di un neonato è sinonimo di allegria, potete optare per una decorazione facile da applicare (e da togliere) e super personalizzabile, gli adesivi da parete o stickers.

Che siano animaletti, palloncini, motivi floreali, del mare o dello spazio, gli stickers sono l’ideale per decorare ogni stanza in modo unico ed esclusivo. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e si possono trovare molte facilmente anche su internet.

Un esempio? Gli adesivi super cool di tenstickers, facili da applicare e da rimuovere per quando vorrete cambiare look alla stanza.

2. Cameretta d’artista

E se invece degli adesivi usaste i colori? Se siete particolarmente creativi potreste optare per una decorazione fai da te, dipingendo le pareti come più vi piace e magari scrivendo il nome della vostra bambina o bambino.

Per assicuravi un lavoro fatto veramente bene potete anche contattare un professionista in grado di personalizzare la cameretta del neonato trasformandola in una vera opera d’arte.

Attenzione. Ricordatevi di utilizzare colori atossici e vernici ecologiche che sono traspiranti e inodore.

3. Parola d’ordine: riciclo

Arredare una stanza comporta necessariamente delle spese. Come fare, quindi, per sistemare la cameretta in modo funzionale, economico ma senza dimenticarsi dell’originalità. Riciclando!

Oltre ad essere un buon modo per non sprecare denaro, è anche un’occasione per ridare vita a oggetti dimenticati o non più in uso. Bauli, stampe, stoffe di recupero con cui poter creare dei tappeti. Tutto può essere utile e diventare un complemento d’arredo unico, personalizzato e super creativo.

4. Cameretta neonato da film

Anche se la cameretta del neonato non è destinata a voi, la voglia di dare sfogo alle proprie passioni è sempre dietro l’angolo. Ecco allora che una stanza vuota può diventare l’occasione per ricreare il set del vostro film o libro preferito o magari l’ambientazione di una favola a cui siete particolarmente affezionati.

Provate a immaginare una stanza in stile Harry Potter o a tema Il Re Leone. Di sicuro sarebbe una cameretta che fa sognare ad occhi aperti (non solo i più piccoli).

5. Arredo eco sostenibile

L’amore per la natura non si insegna mai troppo presto. Ecco allora che arredare la cameretta del neonato in modo eco friendly e sostenibile può essere un’idea sia originale che utile.

Optate per mobili e lampade in legno, lampadine a led che consumano meno e durano di più, tappeti o pavimento in bambù o sughero (che è anche un ottimo isolante). Tutti materiali che rispettano l’ambiente e la salute di chi lo abita.

Infine, non dimenticatevi mai che la cameretta di un neonato, nonostante debba contenere tutto ciò che vi può servire, è destinata ad una nuova vita, curiosa e pronta per sperimentare.

Via libera, quindi, a giocattoli, lampade colorate e giochini che animano la culla e stimolano il bambino. Tappeti morbidi che attutiscano eventuali fughe dal lettino (quando sarà un pochino più grande) e che donano allegria all’ambiente.

Un accorgimento? Prevedete già dei mobili o qualche oggetto ad altezza bambino. I piccoli imparano presto a gattonare e a voler afferrare le cose. Meglio mettergli intorno e a portata di mano ciò che possono prendere, per lasciarli liberi di muoversi in autonomia o quasi e soprattutto in sicurezza.

Источник: https://mamma.robadadonne.it/cameretta-del-neonato-idee-per-arredarla/

Cameretta Neonato: 10 cose che non possono mancare

Idee tematiche per la stanza del bebè

[blockquote] Preparare la cameretta del neonato in arrivo è sicuramente emozionante, perché aiuta a indirizzare le energie nella dolce attesa e a rendersi conto che qualcuno di veramente importante è in arrivo. Ecco un elenco per aiutarti nella scelta di cosa può esserti utile [/blockquote]

Quando c’è un bimbo in arrivo, il primo pensiero è quello di allestire una cameretta bellissima per lui o per lei, pratica e funzionale, con tutto l’occorrente.

Secondo diversi studi, è importante che i bambini riconoscano l’ambiente che li circonda e che lo vivano in modo sereno: preparare in modo accogliente la cameretta per il neonato è un modo per agevolare anche la nanna e la routine giornaliera del piccolo.

Se la cameretta del neonato è per il primo figlio, sicuramente non sai ancora cosa ti potrà servire e le amiche, la mamma, la suocera… tutti vorranno dire la loro.

Non spaventarti, la confusione all’inizio è normale! Dedicati all’organizzazione della stanza per il tuo bambino con calma, sfogliando riviste e siti web, prendendo spunto dalle immagini che trovi e facendo un elenco di tutto ciò che vorresti per arredare lo spazio, i mobili, le pareti… Meglio iniziare con un buon anticipo: gli ultimi due mesi la pancia lieviterà e farai sempre più fatica a muoverti. Avere una lista ti permetterà di razionalizzare al meglio gli acquisti e di non farti prendere dal panico da “oddio, non ce la farò mai!”.

Per facilitarti il compito ho raccolto le 10 cose indispensabili per preparare la cameretta di un neonato:

Lettino Pali con paracolpi morbido

1. Il lettino per il neonato

I bambini appena nati, abituati alla posizione che avevano nella pancia della mamma e alla mancanza di spazio, sono spaesati se si ritrovano in un ambiente molto ampio.

E allora culla o lettino? Se vuoi risparmiare, il lettino può essere la soluzione ideale perché utile anche quando tuo figlio crescerà.

Importantissimo però è inserire, almeno nei primi mesi, un riduttore, che delimiti lo spazio e faccia sentire il piccolo accolto, e delle sponde paracolpi in tessuto morbido. Altrimenti, se vorrai tenere il bimbo più vicino a te durante la notte per allattarlo, puoi optare per il co-sleeping.

E’ il termine che indica la scelta di non far dormire il neonato in cameretta da solo, ma di tenerlo vicino alla mamma, per esempio scegliendo un side-bed, ovvero un lettino che si affianca al lettone, e che, in alcune versioni, può poi essere spostato nella cameretta del bimbo.

2. Il fasciatoio in cameretta

Deve essere comodo, spazioso e lavabile. Dovrai organizzarlo al meglio per avere tutto sotto mano per il cambio del neonato perché non potrai mai allontanarti lasciando lì il bambino.

Acquista un fasciatoio che abbia ripiani e cassetti, in cui ordinare pannolini, salviette, prodotti per l’igiene come creme, olio, borotalco, dei body e delle tutine pulite.

Stai attenta che la superficie sia facilmente lavabile: gli incidenti con i neonati, soprattutto con i maschietti, sono sempre in agguato! Basta una cosa semplice, scopri la guida con i diversi modelli di fasciatoio esistenti, con pro e contro.

Cassettiera Malm IKEA con fiore LeoStickers®

3. Una cassettiera per i vestitini del neonato

Ti sembra impossibile che un bimbo così piccolo abbia bisogno di così tanto spazio, invece è così! Non è necessario un grosso armadio, ma una cassettiera in più sarà certamente utile. Non solo vestitini, ma anche lenzuola, asciugamani, ciucci, biberon.

Dividi fin dall’acquisto i capi per taglia, sciacquali a 30°C con un detersivo apposta per i bebè e ordinali nell’armadio.

Sarà tutto più semplice! [blockquote] Per il tipo di cassettiera non serve necessariamente un modello costoso: la classica cassettiera Malm Ikea è pratica ed economica, e per renderla più a misura di bambino e colorata, potrai sempre decorarla con un po’ di fantasia![/blockquote]

4.Una poltrona per l’allattamento

Soprattutto per le poppate notturne del neonato, una poltrona confortevole da posizionare nella cameretta del neonato è utile, affiancata da una piccola abat-jour la cui luce non svegli troppo il tuo piccolo. La schiena all’inizio potrebbe fare male, ecco quindi che qualche cuscino e una seduta comoda renderanno l’allattamento più piacevole.

5.Colori e decorazioni per la cameretta

Dipingere la cameretta di un neonato con colori pastello (scegliendo vernici traspiranti e atossiche) e abbellirla con decorazioni allegre è un’ottima idea.

Evita quadri e pensili, possono essere rischiosi: i bimbi sanno sempre cacciarsi nei guai e arrampicarsi è uno dei loro sport preferiti! Scegli invece decorazioni specifiche per le camerette dei bambini, come i LeoStickers®: avrai la garanzia di un prodotto sicuro e di un effetto davvero meraviglioso. Non si tratta di semplici adesivi murali, ma di veri e propri mondi in cui trasformare qualsiasi cameretta in una favola da vivere ogni giorno.[blockquote] Dai un’occhiata alle diverse collezioni, ci sono davvero moltissime ambientazioni che si adattano a diverse esigenze e agli spazi a disposizione in cameretta. [/blockquote]

Troverai gli animali della Giungla, il Fondale Marino, Fatine, Trenini, Foreste… e potrai persino comporre il nome del tuo bambino per decorare una parete o la porta in modo originale e divertente.

Per un effetto ancora più sorprendente prova gli adesivi fosforescenti: saranno una vera sorpresa per il tuo bimbo, che non vedrà l’ora di spegnere la luce per vedere le pareti accendersi di magia!

E se non hai ancora scelto il nome per la tua bimba, leggi il mio articolo Nomi per bambine, troverai una bellissima Gallery di nomi colorati che potrà darti ispirazione!

6.Cameretta neonato: umidità e temperatura

La temperatura ideale per la cameretta di un neonato è di 18-20°C, per un ambiente non troppo caldo né troppo freddo. Ricorda che in questa stanza lo dovrai cambiare e svestire. Anche l’umidità della cameretta è importante: l’aria non deve essere eccessivamente secca o umida.

Il livello giusto di umidità nella cameretta di un neonato dovrebbe essere attorno al 40% in inverno e 60% in estate.

[blockquote]Durante i mesi più freddi puoi porre sul calorifero un contenitore con dell’acqua (anche aromatizzata con gocce di pino ad esempio) che, evaporando, eviterà la secchezza della stanza e conseguenti mal di gola e naso tappato. [/blockquote]

Ti consiglio di posizionare nella cameretta un termometro che faccia anche da igrometro: in questo modo potrai misurare la temperatura e l’umidità della stanza e valutare se acquistare un umidificatore per contrastare l’aria troppo secca, o un deumidificatore.

7.Lampade dalla luce calda e soffusa

Durante la notte, quando sarete al cambio o alla poppata, sarà importante non accendere mai una luce forte per non svegliare definitivamente il neonato e avere difficoltà a farlo riaddormentare.

Per questo, può essere utile prevedere fin da subito, oltre al lampadario, una lampada o una abat-jour per la cameretta che possa accendersi in modo lieve.

Per la cameretta di un neonato, inoltre, meglio evitare le luci fredde che danno un effetto “sala operatoria”, rendendo l’ambiente poco accogliente e intimo.

8.Tende e superfici lavabili per la cameretta

L’igiene in casa è molto importante, ancora di più quando si ha un bimbo.

Per evitare la polvere, scegli tende che periodicamente potrai lavare (ancora meglio se in lavatrice!) e superfici che con una passata di spugna si possano igienizzare.

Forse ti sembra prematuro, ma il tuo bimbo in un attimo inizierà a gattonare, metterà le mani in bocca e attenterà all’incolumità dei mobili con matite e pennarelli!

9.Le zanzariere per le finestre della cameretta

I bambini attirano moltissimo le zanzare. Potrai proteggere il neonato nella sua cameretta, soprattutto durante la notte, con un velo in tulle che copra il lettino ma, se fattibile, fai montare delle zanzariere alle finestre della cameretta, che resteranno così aperte in estate per non fargli soffrire il caldo, senza rischiare fastidiose punture!

Cameretta neonato: adesivi fosforescenti

10.La nanna del neonato: oggetti per la routine serale

Sapevi che leggere una fiaba o raccontare una storia al tuo bimbo è importante fin da quando è nella pancia? Una volta nato, quando tutte le sere prima di dormire leggerai la “sua” storia, il tuo bimbo la riconoscerà e gli permetterà di affrontare serenamente il momento del sonno.

Una cameretta con decorazioni colorate potrà aiutarti in questo rito: i personaggi diventeranno protagonisti di storie bellissime e accompagneranno il tuo bambino nella crescita.

Insieme potrete inventare avventure stravaganti e sempre diverse!
[blockquote]Decorare le pareti della cameretta del neonato con adesivi fosforescenti, sarà inoltre un’altra piacevole idea per sorprendere il tuo bimbo e invogliarlo a spegnere la luce![/blockquote]

Infine, nella cameretta di un neonato, non possono mancare i peluche: sai che cos’è il doudou? Si tratta di un oggetto di transizione, normalmente un coniglietto o un orsacchiotto morbido da acquistare prima della nascita e da tenere nel letto di mamma e papà: lo metterai poi nella sua culla, così l’odore “di mamma” aiuterà il tuo bambino a dormire da solo e farlo sentire al sicuro e protetto.

Condividi il momento dell’attesa e dell’organizzazione della cameretta con il futuro papà: il piccolo, soprattutto all’inizio, avrà un estremo bisogno di te, ma sarà importante anche per il tuo compagno trovare i suoi spazi di relazione con il bambino. Sentirsi coinvolto nella realizzazione dello spazio più adatto al suo cucciolo lo farà sicuramente felice.

Se non hai ancora scelto il mobile per il cambio del neonato, non perderti questa preziosa guida alla scelta del fasciatoio! E se vuoi leggere un diario di gravidanza un po’ fuori dagli schemi e farti due risate, ti consiglio di dare un’occhiata alla rubrica Settimane di gravidanza… la tua vita con la panza! dell’irresistibile Giada Sundas.

Per scoprire tutti gli adesivi murali della linea LeoStickers®, ti consiglio di guardare i loro preziosi video tutorial sulla decorazione della cameretta su .

Fai da Te: Decorare le Pareti della Cameretta come un Fondale Marino

Источник: https://www.leostickers.com/blog/cameretta-neonato-10-oggetti-indispensabili/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: