Idee per la cucina: per mamme ma anche per le bimbe

Idee regalo per il compleanno della mamma

Idee per la cucina: per mamme ma anche per le bimbe

La mamma è sempre la mamma! Questo è un detto che non può essere considerato come un semplice cliché: è una pura verità perché dopotutto la mamma è il primo vero amore, colei che ci ha dato la vita e che ci ha cresciuto.

Proprio per questo motivo ogni figlio sente in modo intenso il compleanno della mamma, un evento importante e carico di emozioni. Se sei alla ricerca di idee regalo per il compleanno della mamma, leggi questo articolo. Vogliamo infatti proporti una serie di doni perfetti per le mamme.

Regala alla mamma una nuova esperienza

Non devi credere che i regali perfetti siano solo ed esclusivamente quelli materiali e tangibili. Puoi infatti riuscire a rendere la tua mamma davvero molto felice regalandole un’esperienza, magari qualcosa che non ha mai tempo di fare a causa dei suoi mille impegni oppure qualcosa di nuovo che pensi le piacerebbe provare.

Puoi regalarle ad esempio una giornata in un centro benessere, un bel massaggio professionale, una seduta dall’estetista oppure una romantica cena fuori insieme al papà, ma puoi anche scegliere uno smartbox con esperienze cariche di adrenalina come un bel salto con il paracadute o una gita in mongolfiera. Anche un bel week end fuori porta potrebbe essere una scelta eccellente!

Scegli un dono intimo e personale

Un dono personale è un oggetto che riesce a rispecchiare appieno la personalità e il gusto di colui che lo deve ricevere. Se vuoi fare un dono di questa tipologia alla tua mamma, acquista per lei collane, anelli, bracciali, portachiavi oppure un profumo di una delle maison più famose del mondo intero.

Puoi anche optare per un capo di abbigliamento, magari qualcosa di un po’ stravagante e fuori dagli schemi, oppure di accessori come una borsa nuova o un portafogli. Anche un borsone o un trolley possono essere una scelta eccellente, soprattutto se la tua mamma ama molto viaggiare.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Ti ricordiamo infine anche gli occhiali da sole, un altro dono davvero molto personale che siamo sicuri farà letteralmente impazzire di gioia la tua mamma.

Per le mamme che non possono fare a meno di leggere un buon libro

Sono sempre più numerose le mamme che sentono il bisogno di qualche momento di sano relax con il naso chiuso dentro un libro.

Acquistare per la mamma dei nuovi libri è sicuramente una scelta eccellente per rendere il suo compleanno speciale, ma se preferisci trasformare la tua mamma in una lettrice iper tecnologica puoi scegliere di regalarle un e-reader di ultima generazione, magari il famoso Kindle di Amazon.

Se non sei sicuro, scegli un buono Amazon da spendere in libri così la mamma potrà comprare i titoli che preferisce e tu eviterai di sbagliare.

Doni per le mamme che amano l’arte

Se la tua mamma ama l’arte in modo intenso, regalale degli accessori per dipingere.

Puoi scegliere dei nuovi pennelli e dei nuovi colori e tempere, una bella tavolozza oppure una nuova tela da pittore.

In alternativa puoi optare per un camice da pittore o per un cavalletto in legno da pittore su cui poggiare i suoi dipinti.

Idee regalo per la casa

Ogni mamma ama prendersi cura della sua casa al meglio e allora potresti scegliere per lei un dono che la aiuti a valorizzare ogni ambiente e a far entrare in casa tante emozioni.

Puoi scegliere un quadro o una stampa su tela da appendere alle pareti del soggiorno oppure una bella cornice con foto da mettere sul mobile all’ingresso.

Anche la cornice digitale è un’ottima scelta: un oggetto pregiato, elegante e davvero molto moderno, un nuovo modo di fermare i ricordi più belli della propria famiglia.

In alternativa puoi optare per un orologio da parete: puoi scegliere una versione classica oppure optare per gli orologi adesivi, moderni e davvero molto accattivanti.

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

Tra le idee per la casa più interessanti dobbiamo ricordare anche il maggiordomo da divano o il vassoio da divano, doni perfetti per le mamme che vogliono avere sempre tutto a portata di mano durante i loro momenti di relax.

Set di bicchieri, tazze per la prima colazione, taglieri, porta frutta e alzatine per i dolci, sono invece idee per la cucina che ogni mamma apprezza sicuramente, ma tra i doni più interessanti per la casa dobbiamo ricordare anche tutti gli elettrodomestici. Ogni mamma vorrebbe infatti una casa più tecnologica e al passo con i tempi che corrono. La macchina per il caffè, magari quella per il caffè americano, il tostapane, il frullatore, il robot da cucina, la centrifuga, l’estrattore di succo, il cuociriso elettrico e la macchina per il pane sono tra gli elettrodomestici di maggiore tendenza, ma siamo più che certi che una mamma apprezza anche un forno a microonde, un fornetto elettrico oppure un nuovo ferro da stiro.

Anche la lavatrice è un dono che la tua mamma apprezzerà sicuramente, meglio se in coordinato con un’asciugatrice.

Se preferisci acquistare per lei una nuova aspirapolvere, prova con i modelli senza filo, davvero molto pratici, oppure per un robot aspirapolvere che permetterà alla mamma di avere la casa pulita con il minimo sforzo.

Un regalo tecnologico per le mamme moderne

Se la tua mamma è piuttosto giovane, ama di sicuro tutto ciò che è tecnologico.

Scegli come regalo per il suo compleanno allora uno smartphone di ultima generazione o, per la casa, un bel cordless.

Puoi optare anche per un pc, magari corredato di tutti gli accessori come la tastiera o il mouse, oppure scegli un tablet.

Che cosa ne pensi di tutto ciò che ruota attorno della televisione? Una tv nuova è una scelta eccellente che permetterà alla tua mamma di vedere al meglio tutti i suoi film preferiti, ma anche un paio di cuffie tv, magari in versione cuffie bluetooth, sono la scelta ideale, così che quando la mamma guarda i suoi amati film d’amore o i musical non disturbi il papà. In alternativa puoi sempre optare per i film in DVD o in Blu Ray, per ampliare la collezione della mamma!

Sono disponibili in commercio anche numerose cuffie pensate appositamente per la musica e impianti stereo di primissimo livello: questi sono i doni perfetti per le mamme che vogliono poter ascoltare le loro canzoni preferite in ogni momento della giornata. Per una mamma che ama la musica puoi anche scegliere nuovi cd musicali ovviamente!

Una videocamera o una action camera sono idee regalo eccellente per le mamme che amano fare video dei momenti più felici della famiglia.

La macchina fotografica è invece il dono perfetto per le mamme che vogliono avere mille immagini di ogni momento importante: puoi scegliere una macchina reflex digitale, una mirrorless oppure una macchinetta istantanea e hai a disposizione anche molti accessori per completare il tuo dono come gli obiettivi ad esempio, le sd, i treppiedi, le batterie. E che cosa ne pensi di borse per macchinetta e zaini per reflex per contenere tutti questi accessori al meglio?

Gli orologi di ultima generazione

Le mamme che amano la tecnologia non possono fare a meno di desiderare gli orologi da polso.

Puoi anche scegliere uno smartwatch in modo che la mamma abbia al polso anche le chiamate, gli sms e i messaggi di posta elettronica, oppure gli orologi per il monitoraggio delle attività, i fitness tracker e gli smartband che sono la scelta ideale per le mamme più attive, che amano fare sport, escursioni all’aria aperta, jogging.

Un buono regalo

Tutte le idee che ti abbiamo proposto ti sembrano davvero molto interessanti, ma sei ancora indeciso su cosa regalare alla tua mamma? Puoi sempre optare per un buono Amazon: eviterai in questo modo di sbagliare dono perché sarà la mamma a scegliere ciò che preferisce dal vasto catalogo del grande colosso dell’e-commerce.

Источник: https://www.idearegalo.it/cosa-regalare-per-il-compleanno/idee-regalo-per-il-compleanno-della-mamma

Idee per la cucina: per mamme ma anche per le bimbe

A pranzo con le maestre, a merenda dalla nonna e a cena a casa: ecco come impostare ed organizzare un menu settimanale adatto ai bambini che vanno all'asilo e a tutta la famiglia. La biologa nutrizionista Angela Spadafranca spiega come impostare dei pasti sani e facilitare l'organizzazione familiare.

Un menu settimanale per bambini che vanno all'asilo

I pasti dovrebbero essere un momento conviviale e rilassante, almeno in teoria. Nella pratica, soprattutto per chi ha bambini in età da asilo, organizzarsi in cucina per mettere d'accordo le esigenze di tutti e destreggiarsi tra i vari capricci potrebbe diventare molto impegnativo (e a tratti stressante).

Ma tutto si può risolvere se si ha un piano: la dott.

ssa Angela Spadafranca, biologa nutrizionista dell'ICANS (International Center of Assessment of Nutritional Status dell'Università degli Studi di Milano), ci da qualche dritta per impostare un menu settimanale adatto a tutta la famiglia se ci sono bambini in età d'asilo.

vai alla gallery

L'alimentazione dopo lo svezzamento: ecco i dubbi più comuni delle mamme con le risposte dei pediatri nutrizionisti Giacomo Cagnoli e Ilaria Giulini Neri del team Nutrimamma di Icans,…

«Per evitare di proporre due volte la stessa cosa, si può consultare il menu dell'asilo e programmare in base a quello la cena. Sicuramente è un ottimo strumento da usare come punto di partenza per tutta la famiglia», ricorda la dott.ssa Spadafranca.

«In base a ciò che il bambino ha mangiato a pranzo e alle frequenze di consumo delle fonti proteiche si deciderà poi cosa mangiare a cena. Meglio programmare i pasti, in modo da poter fare una spesa mirata e che la mamma e il papà possano scegliere adeguatamente per il loro pranzo, in base a ciò che sanno che li aspetterà la sera».

vai alla gallery

Gustose polpettine a forma di trottola per far apprezzare le verdure anche ai più piccoli! Ecco come realizzarle in 3 semplici passaggi.

Quante volte a settimana mangiare carne, pesce e legumi?

Sia che si tratti di bambini, che di adulti, ci sono delle indicazioni di massima su quante volte a settimana mangiare carne, pesce, uova e legumi. «Bisognerebbe inserire nella propria alimentazione almeno 3 porzioni di pesce a settimana e 3 o 4 di legumi.

La carne andrebbe mangiata in 2 o 3 dei 14 pasti, mentre gli affettati (o le carni processate) andrebbero limitate ad un’unica volta a settimana.

Per quanto riguarda uova e formaggi, si possono consumare rispettivamente due volte ciascuno, ricordandosi che 2 uova sono una porzione completa» riassume la biologa nutrizionista.

Bimbi e adulti: come cambiano i pasti

«Sia dal punto di vista pratico, che dal punto di vista educativo è importante che tutti i componenti della famiglia mangino la stessa cosa». In effetti, preparare un’unica pietanza per cena semplifica la vita, perché riduce i tempi che si passano in cucina.

Bisogna, però, tener conto di alcuni accorgimenti: «Le porzioni di adulti e bambini sono completamente diverse dal punto di vista quantitativo, ma non qualitativo. In particolare, i bimbi hanno bisogno di un minor apporto di proteine».

Come semplificare la cena con i bambini

«Se si hanno bambini tra i 3 e i 5 anni consiglio di solito di cenare con un piatto unico» svela l’esperta.

«Si tratta di una soluzione pratica e veloce e consente di evitare capricci, perché i bimbi sono stanchi e non riescono a stare a tavola per un pasto composto da tre portate, che diventa faticoso per loro da consumare.

Si può portare in tavola la classica minestra con il formaggio, una pasta con i legumi oppure un secondo con del pane».

vai alla gallery

Lasciateli mescolare (anche con le mani), spianare, dare forma alla pasta della pizza o alla sfoglia: la cucina non sarà uno splendore ma quanto divertimento! E non solo: tra pentole e…

Capricci a cena: e se fosse colpa della merenda?

Un problema che si presenta frequentemente sono i capricci, legati all'inappetenza, a cena. «Spesso la soluzione sta nella corretta gestione della merenda, che di solito viene fatta all'asilo prima di uscire, poi con la nonna che è andata a prendere il bambino e poi con l'amichetto incontrato al parco.

Se consideriamo che un bambino ha bisogno di circa 1500 kcal al giorno due o tre spuntini – che raramente sono il classico frutto – sono decisamente troppi per un bambino dell'asilo.

Se si cena intorno alle 19, andrebbe fatta un'unica merenda intorno alle 16, evitando il più possibile le merendine: sono molto palatabili, quanto caloriche, ma con scarso potere saziante, tanto che una potrebbe non bastare.

Le alternative sane sono magari un piccolo paninetto con il prosciutto oppure con il cioccolato, ma anche qualcosa di salato come dei crackers o grissini con dei tocchetti di parmigiano».

Aperitivo per bambini

Capita che a volte una merenda non basti o mentre si prepara la cena il piccolo di casa ci ronzi intorno mentre prepariamo la cena lamentandosi di una voragine allo stomaco. La soluzione potrebbe essere un aperitivo con tutta la famiglia.

L’esperta consiglia di «sgranocchiare carote, finocchi, sedano o pomodorini, magari con uno o due gherigli di noci o qualche dadino di parmigiano (10-20 g).

La mamma e il papà potrebbero aggiungere un succo di pomodoro condito, una sorta di Bloody Mary analcolico».

E se la fame è tanta? «Va benissimo dare il classico pezzo di pane al bambino, ma poi magari meglio evitarlo a cena».

Trucchi per semplificare la gestione dei pasti

«Per facilitare l’organizzazione dei pasti, va benissimo ricorrere ad alcune scorciatoie. I legumi si possono comprare in barattolo o, ancora meglio, in vaso di vetro, così come si può ricorrere alle materie prime surgelate o preparare delle porzioni in più di alcune ricette da tenere in freezer.

Di sicuro condividere tutti lo stesso pasto, composto dagli stessi piatti – ma in quantità adatte ai fabbisogni – è l’aiuto più valido, anche dal punto di vista pratico: il genitore comunque rimane un modello e il bambino è portato a mangiare ciò che vede mangiare la mamma e il papà».

Источник: https://www.nostrofiglio.it/bambino/alimentazione/menu-settimanale-bambini-asilo

10 idee per far mangiare le verdure ai più piccoli – Orogel Magazine

Idee per la cucina: per mamme ma anche per le bimbe

Far mangiare le verdure ai bambini è spesso un’impresa. Mi è capitato tante volte di trovare mia figlia con la bocca serrata dopo avergliele presentate nel piatto. Così nel corso di questi ultimi anni, cercando di mettermi nei suoi panni e con qualche trucchetto, sono riuscita a fargliele apprezzare…anche se non ancora tutte allo stesso modo, lo ammetto!

Di seguito 10 suggerimenti che con mia figlia hanno funzionato.

1. L'esempio dei grandi

Noi genitori mangiamo quotidianamente le verdure? Perché non possiamo pretendere che i nostri figli lo facciano, a suon di prediche, se poi anche noi preferiamo mettere altro nel nostro piatto. Giusto? Non dimentichiamo mai di essere il loro punto di riferimento più grande.

2. Attenzione alle parole

Fino a un po’ di tempo fa, quando parlavo con altri adulti, mi capitava di dire che la mia bimba non mangiava le verdure. E lei magari era lì vicino a me e sentiva bene tutto.

Ecco, niente di più sbagliato: continuando a ripetere ad alta voce, come un mantra, “questo non lo mangia”, non potevo poi lamentarmi se la verdura non la mangiava davvero! Ho pensato allora a come incoraggiarla, riflettendo su cosa mi facesse stare bene da piccola.

Così, anche se non era totalmente vero, ho iniziato ad affermare il contrario: che la mia bimba assaggia tutto e che ama la frutta e la verdura proprio come mamma e papà.

Sentirsi descritta così da me, che sono la sua mamma, è stata una leva per spronarla a mangiarne e farglielo credere. Un piccolo trucco che l’ha aiutata a sentirsi capace ed importante, oltre ad avvicinarsi a gusti nuovi.

3. Coinvolgere i bimbi in cucina e durante la spesa

Mia figlia, ad esempio, mangia con gran gusto le polpette di ricotta e spinaci da quando le faccio mescolare l’impasto.

E vi dirò di più: me le chiede spesso! È per questo che non manca mai una busta di Spinaci Cubello Foglia Più Orogel nel mio freezer. I migliori.

Quando le servo in tavola, poi, aggiungo sempre che quelle buonissime polpette le ha fatte tutte lei ed è bellissimo vederla sorridere, orgogliosa di fronte al papà, ed affamata!

4. Piatti a misura di bambino

Per me sono state una bella scoperta le Polpettine Tricolore Orogel che, con il loro mix di colori e la varietà di ingredienti (dalle patate alla quinoa, dai fagiolini ai semi di zucca e di girasole), hanno contribuito a rendere più facile e divertente l’approccio della mia piccolina a nuovi sapori. Soprattutto quelli di alcune verdure che, diversamente, difficilmente sarebbero arrivati sulla mia tavola.

5. Giocando, tutto diventa più buono!

Sono del parere che ogni sapore nuovo vada inserito gradualmente, magari mescolandolo con altri alimenti che già piacciono ai bambini: allora cosa c’è di meglio, per distogliere l’attenzione dalla verdura, che organizzare una sorta di “caccia al tesoro” dentro al loro piatto? Ad esempio, in un primo di fusilli posso nascondere qualche penna e magari aggiungere qualche pezzetto di zucca (ottime per sapore e super comode da usare quelle a cubetti di Orogel) nel classico sughetto al pomodoro. Con l’obiettivo di portare a termine il gioco, così indaffarati a cercare i loro “tesori”, sarà più facile per i nostri piccoli mangiare con più entusiasmo. Anche le temutissime verdure!

6. Preparare dolci a base di verdura

A quale bimbo non piacciono i dolci? Credo proprio a pochissimi. Allora via libera a profumatissime e soffici torte di carote, a golosissimi biscotti di zucca, ciambelle di piselli (il risultato è perfetto anche usando quelli surgelati), cheesecake di patate…e chi più ne ha più ne metta!

7. Si mangia quello che è stato cucinato

Quando un bimbo rifiuta un piatto, non è necessario presentargli sempre un’alternativa. Sembra un’affermazione scontata ma, da quando sono mamma, è uno degli errori che faccio più spesso.

Mi rendo conto che, pur di vederla mangiare, tendo a offrirle una seconda scelta e questo è sbagliato: è il modo migliore per allontanarla da ciò che non ama particolarmente o crede non le piaccia.

È più un problema mio e, ora che ne sono consapevole, ci sto lavorando.

8. Avere un buon tempismo

Presentare verdure crude e croccanti prima dei pasti, quando i nostri figli hanno tanta fame, aiuta a farne consumare di più. E senza placare il loro appetito. Non ci credevo ma funziona sempre!

9. Mangiare a casa di amici e a scuola

Vi sarete resi conto che quando i nostri bimbi pranzano a scuola o a casa degli amichetti, spesso mangiano con trasporto pietanze che a casa non si sarebbero nemmeno mai sognati di assaggiare. Vedere altri bambini che gustano un piatto di verdura, spesso li incoraggia ad emularli. Così finalmente possono assaggiarla senza la pressione di noi genitori e, magari, rivalutarla!

10. Vivere ogni pasto con serenità

L’ultimo suggerimento è uno dei più difficili da mettere in pratica. E io ne so qualcosa. Dopo aver cucinato e messo tutti seduti a tavola, lasciamo bruciare per bene le nostre apprensioni ed aspettative nel fondo del tegame. Non portano a nulla.

Condividiamo il pasto con la nostra famiglia, chiacchieriamo, mangiamo. Godiamoci il momento.

È il modo più efficace per insegnare ai nostri figli il valore di quello che hanno nel piatto e, ancora più importante, la fortuna di poterlo condividere con la propria famiglia.

Источник: https://www.orogel.it/magazine/bambini-e-cucina/idee_e_trucchetti_per_far_mangiare_le_verdure_ai_pi%C3%B9_piccoli

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: