“””Gli Incredibili 2″”, la Recensione del film di Brad Bird”

Gli Incredibili 2: recensione del sequel diretto da Brad Bird

"""Gli Incredibili 2"", la Recensione del film di Brad Bird"

[taq_review]

Riesci a credere che siano passati 14 anni?

Dopo Infinity War, Deadpool e gli altri mega personaggi che hanno dominato il grande schermo nell’ultimo periodo, potresti provare un certo affaticamento da supereroe. Forse il film d’animazione Gli Incredibili 2 non è la cura, ma potrebbe rappresentare quell’energia fresca di cui il pubblico e la cinematografia hanno bisogno.

Rilasciato nello stesso anno di Hellboy e Catwoman – quando il Marvel Cinematic Universe era ancora in fase embrionale – il film Gli Incredibili del 2004 era in prima linea per quanto riguardava i film con supereroi.

Mentre il sequel di quest’anno si svolge subito dopo gli eventi del film del 2004, lo studio di animazione Pixar ha regalato alla famiglia dei supereroi un rifacimento in stile 2018. Ogni fotogramma è pieno di dettagli fantastici e di una magia animata all’avanguardia, pur rimanendo fedele all’affascinante sensazione visiva del film originale.

La famiglia Parr al completo è tornata, e anche la maggior parte del cast originale

La fantastica famiglia – e la maggior parte del cast originale – sono ritornati in questo sequel. Craig T. Nelson fornisce la voce a Bob Parr (Mr.

Incredible) e Holly Hunter ad Helen Parr (Elastigirl) mentre Sarah Vowell è la figlia adolescente Violet.

Huck Milner sostituisce il doppiatore del primo film Spencer Fox nei panni del giovane Dash Parr, visto che Fox non ha più la stessa voce di 14 anni fa. Eli Fucile presta ancora una volta la sua voce al piccolo Jack-Jack.

Holly Hunter e Craig T. Nelson in Gli Incredibili 2, continua a leggere la recensione qui sotto.

È il momento di Elastigirl

Mentre tutta la famiglia vanta qualche scena di primo piano, i riflettori del film sono puntati sicuramente su Elastigirl. Il mondo degli Incredibili ha paura dei vigilantes con i superpoteri, ma Elastigirl viene reclutata dal nostalgico Winston Deaver (Bob Odenkirk) per condurre una campagna atta a legalizzare i supereroi.

Bob Parr, nel frattempo, viene lasciato in casa a risolvere le vicissitudini familiari: destreggiarsi tra i problemi del ragazzo di Violet, quelli di matematica di Dash e i crescenti superpoteri anarchici di Jack-Jack.

Un cast trascurato?

Come nel primo film, la super-fashionista Edna Mode (Brad Bird) vi farà divertire come non mai.

 Purtroppo, il resto del cast di supporto soffre la maggiore concentrazione della cinepresa su entrambi i genitori.

Questo significa che Violet e Dash vengono relegati ai margini nella maggior parte del film, e l’amico di famiglia Lucius (noto anche come Frozone e interpretato da Samuel L. Jackson) si vede solo in pochi frangenti.

Guarda il trailer in italiano di Gli Incredibili 2:

Gli Incredibili 2 mantiene lo stile gloriosamente retrò del film originale ma lo potenzia con quello che sembra l’upgrade dello stile d’animazione che Pixar ha sviluppato negli ultimi 14 anni.

Viviamo nell’era dei film di supereroi… Diamine, ultimamente abbiamo visto Black Panther, Avengers: Infinity War e Deadpool 2… non pochi! Dopo l’incredibile Infinity War (davvero emozionante) sentivamo il bisogno di qualcosa di un po’ più leggero.

Più precisamente un qualcosa che non sia gravato da anni di complessa continuità.

Questo lavoro riesce con merito a Gli Incredibili 2, che racconta una storia di supereroi adatta alle famiglie e offre una bella opportunità agli animatori Pixar di allungare i muscoli.

E se questo è l’abbagliante aggiornamento che Pixar ha regalato a Gli Incredibili, ammetto di avere l’hype a mille per quanto riguarda Toy Story 4.

Curiosità su Gli Incredibili 2:

Cast:  Craig T. Nelson: Robert “Bob” Parr / Mr. Incredibile; Holly Hunter: Helen Parr / Elastigirl; Sarah Vowell: Violetta Parr; Huck Milner: Flash Parr; Samuel L.

Jackson: Lucius Best / Siberius; Brad Bird: Edna Mode; John Ratzenberger: il Minatore; Bob Odenkirk: Winston Deavor; Catherine Keener: Evelyn Deavor; Isabella Rossellini: ambasciatrice; Jonathan Banks: Rick Dicker; Sophia Bush: Voyd.
Regista e sceneggiatore: Brad Bird.

Durata del film: 118 minuti.
Data di uscita italiana: Gli incredibili 2 uscirà nelle sale italiane il 19 settembre 2018.

Bob OdenkirkPixartrending

Источник: https://www.wonderchannel.it/gli-incredibili-2-recensione-film/

Gli Incredibili 2, La Recensione

"""Gli Incredibili 2"", la Recensione del film di Brad Bird"

La Redazione di PianetaMamma è stata invitata all'anteprima stampa del nuovo lungometraggio d'animazione “Gli Incredibili 2”, firmato Disney Pixar

Dopo una lunga attesa gli “Incredibili” tornano ad entusiasmare grandi e piccini con una nuova avventura ancora più divertente. Le vere star, si sa, si fanno attendere e dopo 14 anni dal primo episodio la storia della famiglia Parr riprende esattamente da dove l’avevamo lasciata.

Trama del film

In veste de “Gli Incredibili”, i protagonisti sono impegnati ad affrontare Il terribile nemico “il Minatore”.  Ma ad attenderli c’è una nuova missione, molto più ardua della precedente: riconquistare la fiducia della società e dei poteri forti.

I supereroi infatti sono stati banditi e le loro imprese sono considerate illegali e pericolose per il bene del paese.

Ad aiutarli un ricco imprenditore, fan degli Incredibli, impegnato con la sorella a “fare la cosa giusta”: dare valore a un gruppo di eroi che si impegna per la pace, lottando contro il male.

vai alla gallery

Gli Incredibili 2, il film | Le immagini del nuovo lungometraggio d'animazione firmato Disney Pixar

Elastic Girl e i poteri di una mamma al centro della scena

Protagonista di questa nuova missione, a bordo della sua moto fiammante, è mamma Helen, alias Elastic girl. Anche in questa nuova entusiasmante avventura ci sarà un nemico da combattere.

Helen dovrà lottare contro il subdolo “Ipnotizzaschermi”: un personaggio dall’aspetto robotico, con occhi meccanici e dalla voce fredda e incolore. Un cattivo che con i suoi discorsi dai tratti filosofici, cerca di insinuarsi nella mente della popolazione per mettere in cattiva luce “Gli Incredibili.

” Il suo obiettivo è distruggere i supereroi e convincere la società che non bisogna credere in loro e aspettarsi il loro aiuto perché così si diventa sempre più deboli.

Mr Incredibile e le difficoltà di essere genitore

E Mr Incredibile? Anche lui dovrà fronteggiare dei “cattivi” : le sue stesse paure, quelle di essere un buon padre per i suoi figli. Non sarà facile occuparsi di 3 bambini, fare il papà a tempo pieno e lasciare da parte i il suo desiderio di protagonismo nel combattere il crimine.

Ma passare tanto tempo con i figli, gli fa capire quanto sia difficile la sua nuova “missione”. Riscopre dei nuovi super poteri, quelli del genitore che affronta gli imprevisti e gli ostacoli che si presentano in una “vita normale”.

Non è facile dialogare con Violeta, una ragazzina in piena crisi adolescenziale, con le sue sofferenze d’amore e le ribellioni ai suoi super poteri, a volte troppo fastidiosi, perché non le permettono di vivere una vita come quella di tutti i ragazzi della sua età.

E come aiutare Flash con i compiti di matematica così difficili? Ma quello che darà più filo da torcere a Mister Incredibile sarà l’ultimo arrivato, Jack Jack, che a sorpresa manifesta i suoi super poteri, straordinari e più distruttivi di quelli dei suoi fratelli.

Il piccolo della famiglia è talmente pericoloso, perché ancora non sa gestire i suoi poteri, che il povero Bob, insonne ed esausto dovrà chiedere aiuto a un’amica speciale: la meravigliosa Edna Mode e al suo amico di sempre Siberius.

E sarà proprio Jack Jack a farvi ridere dall’inizio alla fine in questo nuovo episodio de “Gli Incredibili”: un susseguirsi di gag e situazioni esilaranti. Il divertimento è uno degli ingredienti principali di questo nuovo lungometraggio, girato magistralmente da Brad Bird.

Genitori e Supereroi Imperfetti, ma Incredibili

Ma in questa nuova avventura un altro ingrediente interessante, un tema trattato senza strafare e senza cliché, è quello del ribaltamento dei ruoli in famiglia.

Chi l’ha detto che debba essere sempre la mamma a prendersi cura, da sola, dei figli mentre il papà lavora? Helen è una donna forte, arguta, pronta ad accettare una nuova sfida, ma allo stesso tempo è una mamma che si preoccupa dei suoi figli e ha paura che suo marito non riesca a far tutto da solo. Ma insieme, Helen e Bob, sono un team vincente nella vita “normale e in quella da “supereroi”. E la grande verità che accomuna i due ruoli è che in fondo in tutti e due casi non si può essere perfetti, ma nelle proprie imperfezioni si può essere “incredibili” sia come genitori, che come “supereroi”, perché anche loro ogni tanto sbagliano e commettono errori, ma sempre con l’obiettivo di fare del bene!

Brad Bird, regista e sceneggiatore anche del precedente capitolo premiato con l’Oscar Gli Incredibili – Una “Normale” Famiglia di Supereroi, racconta di essersi ispirato alla propria vita per creare i personaggi del film:

Abbiamo giocato con gli archetipi tradizionali, la forte figura paterna e la mamma multitasking – racconta – ma alla fine ci siamo resi conto che la maggior parte di noi può identificarsi in tutti i personaggi, in un modo o nell’altro. Chiunque è stato un bambino irrequieto di 10 anni o un adolescente insicuro. Chiunque ha dovuto far fronte agli impegni di casa, scuola e lavoro, provando la sensazione di non riuscire a gestire tutte le situazioni

Informazioni sul film

  • Gli Incredibili 2 uscirà in Italia il 19 settembre 2018
  • Durata del film: 2h5
  • Social Network https://.com/DisneyPixarIT
  • Regia: Brad Bird
  • Distribuzione: Disney Pixar

Nel frattempo vi proponiamo un” assaggio” del film con la visione del trailer:

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/sport-e-tempo-libero/gli-incredibili-2-la-recensione.html

Gli incredibili 2, recensione: un super ritorno per la famiglia Parr!

"""Gli Incredibili 2"", la Recensione del film di Brad Bird"

Cominciamo questa recensione de Gli incredibili 2 con una premessa: produrre un sequel a distanza di quattordici anni può essere un rischio, innanzitutto perché non è detto che la popolarità di un film regga alla prova del tempo.

Non è però il caso de Gli incredibili – Una “normale” famiglia di supereroi, film Disney/Pixar del 2004, che ha però conservato intatto il proprio appeal nel corso degli anni, permettendo agli studios in questione di rivolgersi a un pubblico che in parte nemmeno era nato all’epoca del primo episodio, come se si trattasse di una pellicola uscita due o tre anni fa.

E Brad Bird, oltre che regista anche sceneggiatore del nuovo episodio, ha avuto l’accortezza di far scomparire, a livello di scrittura, questa cesura temporale, facendo cominciare Gli incredibili 2 esattamente dove terminava il primo film, con Mr. Incredible, Elastigirl, Violetta, Flash e (in veste di fardello da palleggiare fra un membro della famiglia e l’altro) il piccolo Jack-Jack intenti a cercare di contrastare il Minatore, una specie di uomo-talpa intenzionato a svaligiare la banca di Metroville.

Gli incredibili 2, trama

Il Minatore, dicevamo: proprio da qui prende il via la trama de Gli incredibili 2, con la super famiglia che però, invece di fermare il villain, finisce per provocare ingenti danni alla città. Con i supereroi ancora fuori legge, proprio come nel primo film, viene allora il momento di sparire dalla circolazione.

Il futuro sembra grigio, per Bob, Helen e famiglia, quando inaspettata arriva una proposta: il multimiliardario Winston Deavor, grande fan dei paladini mascherati, vorrebbe far tornare in auge i supereroi e propone a Mr. Incredible, a Elastigirl e al loro amico Siberius un’offerta che proprio non si può rifiutare.

Nella speranza di riportare il pubblico dalla loro parte, con l’aiuto della geniale sorella Evelyn, il magnate vorrebbe mostrare in diretta, grazie a minuscole videocamere, il lavoro dei supereroi. Solo che per cominciare vorrebbe affidarsi alla sola Elastigirl, con scorno di Mr.

Incredible, che pur controvoglia accetta di rimanere a casa a badare ai figli, mentre la moglie è impegnata a combattere il crimine.

Presto, però, il superpapà si accorgerà che stare dietro ai melodrammi adolescenziali di Violetta, ai compiti di Flash e soprattutto ai superpoteri di Jack-Jack sarà ben più difficile che affrontare qualsiasi supercattivo.

Gli Incredibili 2, recensione

Andiamo dritti al punto con questa recensione de Gli incredibili 2: il film di Brad Bird riesce effettivamente a mantenere inalterato lo spirito del suo predecessore, al contempo senza risultare una blanda fotocopia o una inutile aggiunta a Gli incredibili? Sempre in breve, la risposta è sì. Ritmo, dinamiche e humor sono gli stessi della pellicola del 2004. I personaggi “vecchi” rimangono coerenti e fedeli a se stessi, mentre quelli nuovi ben si inseriscono nel contesto.

Allo stesso tempo, Bird riesce a dare una spolverata di attualità alla storia, calandola, pur senza calcare la mano sulle nuove tecnologie (tanto che il villain Ipnotizzaschermi potrebbe benissimo venire fuori da un film degli anni ’80), nell’epoca di Instagram e delle GoPro. E da un punto di vista tecnico la resa dei personaggi e degli ambienti dimostra di avere compiuto notevoli passi in avanti, in questi quattordici anni.

Se dovessimo trovare un difetto, si può dire che la trama, soprattutto con il suo “colpo di scena”, risulta piuttosto prevedibile fin dall’inizio.

Ma è comunque ampiamente godibile, e forse in fondo non è nemmeno questo quello che conta in una saga come Gli incredibili, dove a tenere banco sono piuttosto le scene di azione e le dinamiche familiari, gestite con maestria (anche laddove si rischiava di impantanarsi, ad esempio nella gestione della “bomba” finale del primo film, con Jack-Jack che rivelava di avere non uno, ma molteplici superpoteri). Senza magari sbalordire, Gli incredibili 2 riesce quindi a portare a termine la sua missione. E ci racconta in maniera efficace che, per parafrasare Lucio Dalla, l'impresa eccezionale è di essere (un genitore) normale.

Gli incredibili 2, cast: doppiatori originali

Craig T. Nelson: Robert “Bob” Parr / Mr. IncredibileHolly Hunter: Helen Parr / ElastigirlSarah Vowell: Violetta ParrHuck Milner: Dashiell “Flash” ParrEli Fucile: Jack-Jack ParrSamuel L.

Jackson: Lucius Best / SiberiusBob Odenkirk: Winston DeavorCatherine Keener: Evelyn DeavorJonathan Banks: Rick DickerBrad Bird: Edna ModeSophia Bush: Karen / VoydJohn Ratzenberger: MinatoreIsabella Rossellini: Ambasciatrice

Gli incredibili 2, cast: doppiatori italiani

Fabrizio Pucci: Robert “Bob” Parr / Mr. IncredibileGiò Giò Rapattoni: Helen Parr / ElastigirlAlessia Amendola: Violetta ParrGiulio Bartolomei: Dashiell “Flash” ParrMassimo Corvo: Lucius Best / SiberiusAmbra Angiolini: Evelyn DeavorAmanda Lear: Edna ModeOrso Maria Guerrini: Rick DickerBebe Vio: Karen / VoydAmbrogio Colombo: Minatore

Isabella Rossellini: Ambasciatrice

Источник: https://tg24.sky.it/spettacolo/cinema/recensioni/incredibili-2-recensione

Recensione Gli Incredibili 2: Il ritorno dei Parr nel segno di Jack-Jack

"""Gli Incredibili 2"", la Recensione del film di Brad Bird"
Gli incredibili 2: un'immagine tratta dal film animato

Gli Incredibili 2 è un titolo attesissimo di casa Pixar, perché riprende la storia della famiglia Parr, una normale famiglia di supereroi, e di un film che ha rappresentato una delle prime grandi sorprese dello studio creato da John Lasseter. Il film diretto da Brad Bird, infatti, seguiva l'incredibile successo di pubblico di Alla ricerca di Nemo, ma faceva un passo importante per lo studio: primo film con protagonisti personaggi umani e con un passo deciso e sicuro verso il mondo dei cinecomic che sarebbe esploso di lì a qualche anno.

Tornare a quel mondo, a quei personaggi, a quei temi mantenendo la stessa genuina spontaneità è stata la vera sfida da affrontare per il sequel de Gli Incredibili.

Una sfida che il regista Brad Bird ha accolto con il solito entusiasmo e che, almeno a giudicare gli incassi americani, è stata ampiamente vinta con i suoi oltre seicento milioni di incasso in patria.

Noi arriviamo tardi, come sempre per i film Pixar in uscita nell'estate USA, perché Gli Incredibili 2 è in uscita in Italia il 19 settembre, ma questo ritardo non dovrebbe ostacolare la famiglia Parr e i suoi poteri.

Leggi anche: Gli Incredibili 2: le prime reazioni parlano di un sequel entusiasmante e trascinante

Gli incredibili 2: un'immagine tratta dal film d'animazione

Supereroi con superproblemi

Gli incredibili 2: una scena del film animato

Il sequel del film Pixar riparte laddove il primo capitolo terminava, con la famiglia riunita e pronta a lottare contro le forze del male. Nello specifico, contro il Minatore e il suo piano di svaligiare la banca di Metroville.

Mr Incredible e la moglie Elastigirl sono pronti a intervenire, ma per farlo affidano a Violetta e Flash di badare al piccolo Jack-Jack, facendo infuriare la ragazza.

Ed è qui che prende il via la prima trovata del nuovo film, nel mettere in primo piano i problemi e disagi personali dei protagonisti, sullo sfondo delle imprese da supereroi: la prima scena del film, infatti, è per Tony Rydinger, ragazzetto interessato a Violetta, al quale la ragazza rivela accidentalmente la sua identità, nel suo faccia a faccia con Dicker che è costretto a intervenire sulla sua memoria.

Gli incredibili 2: un momento del film animato

Se per Violetta i problemi sono prevalentemente adolescenziali, per i grandi di casa Parr le cose sono più serie: fuorilegge e senza più il programma di protezione governativo per le conseguenze della lotta contro il Minatore, per Bob e Helen si prospetta una vita ordinaria e normale, ma qualcuno si fa avanti con l'intento di tirarli fuori da questa situazione che sta loro stretta. Si tratta di Winston Deavor, fanatico di supereroi e proprietario dell'azienda di telecomunicazioni DevTech, convinto che si possa riconquistare l'opinione pubblica mostrando mostrando alla gente quello che i Super fanno quando in azione. Elastigirl viene scelta come portavoce di questa missione, buttata nella mischia indossando microcamere capaci di registrare e trasmettere le sue gesta da Super… lasciando Bob a casa a badare ai figli.

Leggi anche: Recensione Lego Gli Incredibili: una famiglia di supereroi a mattoncini

Incredibili, di nome e di fatto: I personaggi de Gli Incredibili 2

Gli incredibili 2: un'immagine del film animato

Tanti volti noti animano le imprese de Gli Incredibili 2.

Conosciamo bene i Parr e quanto accade del sequel non può far altro che aggiungere dettagli a personaggi già ben delineati e amati, ma riesce a arricchire di sfumature interessanti i due genitori Bob ed Helen, rivelando dinamiche profonde e attuali nel momento in cui lui si ritrova a casa a dover fare da papà ai tre figli, barcamenandosi tra i compiti di Flash, le pene di Violetta e il delirio di potenza di Jack-Jack, e lei si dedica alla vita e al lavoro che ogni Super vorrebbe. Come sempre impagabile Edna Mode, che subisce, come tutti noi spettatori, il fascino del più piccolo di casa Parr e dei suoi incredibili poteri. Interessante il lavoro fatto sulle new entry Winston Deaver e la sorella Evelyn, mentre sono solo accennati, ma divertentissimi, i compagni d'avventura di Helen in questo programma di valorizzazione dei supereroi. Va inoltre sottolineato un aspetto: ci lamentiamo spesso dello scarso spessore dei cattivi di molti cinecomic, con la Marvel a segnare un primato negativo in tal senso, ma il villain primario de Gli Incredibili 2, L'ipnotizzatore, sa essere centrato, a fuoco nelle sue motivazioni e intelligente per come è inserito nel contesto tecnologico del mondo moderno che ci circonda.

Leggi anche: Incredibili 2, Amanda Lear è Edna Mode: “Spero non aspettino altri 14 anni per il 3 o non ci sarò più”

La sorpresa Jack-Jack

Gli incredibili 2: un momento del film d'animazione

Quando, quasi quindici anni fa, il primo Gli incredibili di Brad Bird è arrivato nelle sale, in casa Pixar scelsero di tener fuori dal film una sequenza esilarante in cui Jack-Jack faceva impazzire la sua sfortunata babysitter. Una sequenza che è possibile vedere, perché diventata un corto a sé, Jack-Jack Attack, tra i più divertenti dello studio. Con quella lezione alle spalle, e la consapevolezza delle potenzialità del personaggio, il piccolo, incontrollabile supereroe in erba riveste un ruolo più ampio nel sequel, ergendosi a protagonista di almeno un paio di scene che si candidano a diventare cult istantanei (una in particolare, che lo vede protagonista insieme a un procione, è un piccolo capolavoro da corto autonomo e citata anche nel videogioco recensito ieri).

Il risultato finale è un sequel visivamente e tecnicamente impressionante (ma non è più una sorpresa quando si tratta di Pixar), che diverte e coinvolge il pubblico come il suo predecessore, bilanciando con intelligenza la commedia e l'azione indispensabile in un cinecomic. Un film che riesce, però, anche a ritagliarsi i suoi spazi per indagare i personaggi e le loro dinamiche, perdendo qualche punto solo sul versante della novità e della sorpresa. Ma quello è un problema di (quasi) tutti i sequel.

Источник: https://movieplayer.it/articoli/gli-incredibili-2-recensione-del-sequel-del-film-pixar_19552/

Gli incredibili 2, la recensione

"""Gli Incredibili 2"", la Recensione del film di Brad Bird"

Brad Bird torna a riflettere sull'impatto dei supereroi sul nostro immaginario collettivo con Gli Incredibili 2, il sequel del fortunato film d'animazione Pixar: la recensione del film.

Gli Incredibili 2 è un film necessario? No, ma non significa che non sia un gran titolo, a riprova dell'enorme talento del regista Brad Bird.

Uno che mette in fila in apertura di pellicola un paio di sequenze d'azione che fanno rimpiangere amaramente il suo ritorno all'animazione dopo i fasti di Mission: Impossible – Protocollo fantasma e il fiasco abbastanza immeritato di Tomorrowland – Il mondo di domani.

Riprendendo le vicende della famiglia Parr come se i 14 anni dalla loro prima e ultima apparizione su grande schermo non fossero trascorsi, Gli Incredibili 2 evidenzia ancore più efficacemente quanto è cambiato dentro e fuori il mondo dei supereroi. 

Quello che allora era una rivoluzionaria seduta psicanalitica del supereroe tipo è diventato il punto di partenza per un'evoluzione inarrestabile del cinecomics.

I film con protagonisti gli eroi in calzamaglia, latex e spandex non solo si sono moltiplicati, ma le loro storie si sono via via problematizzate.

Il film medio supereroistico medio odierno è infinitamente più complesso, sfaccettato e stratificato di quelli coevi a uno dei migliori film del canone Pixar e il merito ricade anche sull'analisi che Brad Bird faceva di questo genere. 

Disney PixarGli Incredibili tornano al cinema con un film forse non necessario, ma di sicuro riuscitissimo

Un'evoluzione decisamente meno eccitante ma forse necessaria è quella che quella che nel frattempo ha vissuto Pixar, fusasi con la Casa del Topo, con ricadute stilistiche e commerciali evidenti.

Il fatto che il sequel de Gli Incredibili esista e sia un campione d'incassi ci dice quanto sia cambiata la Casa della Lampadina, per cui sotto l'egida di Disney è diventato imperativo trasformare ogni buona idea di successo in un franchise.

La differenza rispetto ad altri seguiti di cui avremmo fatto volentieri a meno (vedi alla voce Cars) è che Brad Bird sa rendere entusiasmante anche un film accessorio.

Super è il nuovo normale 

L'idea forte attorno a cui ruota Gli Incredibili 2 percorre sottilmente il film, tanto che sembra quasi mancare.

Certo non c'è troppo da lagnarsi, dato che sin dalle prime battute Brad Bird si riconferma un regista dal talento visivo straordinario, capace di muovere la camera in un film d'animazione in maniera così fluida eppure sorprendente da generare spettacolo e adrenalina, molto più che in certo cinema muscolare.

Ritroviamo da subito i Parr incapaci di resistere alla chiamata contro il crimine e Bob incapace di non creare gravi danni in città per sventare atti criminali che non sembrano poi infastidire troppo i diretti interessati. 

Disney PixarIl ribaltamento dei ruoli in Gli Incredibili 2 non si ferma allo strato superficiale e ne indaga a fondo le conseguenze

La soluzione per riabilitare i supereroi e evitare che vengano messi ancor più alla berlina è Elastigirl, almeno secondo il ricco magnate che ha deciso di rilanciare l'immagine dei super con un'attenta campagna di pubbliche relazioni.

Quella che era stata una risorsa essenziale ma sempre messa in ombra dall'incredibile massa del marito diventa la stella di un supereroismo più raffinato, così come sottolinea la svolta dark della sua nuova tuta.

Pur assalito da un pizzico di gelosia, Bob acconsente a ricoprire il ruolo casalingo della coppia mentre la moglie sfreccia in moto per la città e ricostruisce l'immagine dei supereroi. 

Se i supereroi ci rendono pigri

Per fortuna del 2018 possiamo dire che questo ribaltamento di ruoli è persino un po' stereotipato: la donna finalmente si ritaglia un po' d'azione e l'uomo per sta a guardare, ammirato ma non certo con le mani in mano.

Un discorso simile lo fa un altro film estivo supereroistico di casa Disney, Ant-Man and The Wasp. Lo smalto di Brad Bird è però in grado di cavare una complessità inaspettata dal quotidiano meno sfavillante.

Mentre Elastigirl è protagonista di una meravigliosa sequenza di lotta al crimine a bordo di un treno che corre verso il disastro, Bob affronta i suoi demoni interiori e le bizze dei figli, senza cadere nel trabocchetto del “solo una donna lo sarebbe gestire” ma evidenziando quanto per non essere sopraffatto debba impegnarsi quanto e forse più che in missione. 

Disney PixarGli Incredibili 2 è anche dannatamente divertente, come il suo predecessore

Il villain del film non ha certo un'identità difficile da indovinare, ma questo essere diretti circa il suo passato e le sue motivazioni di vendetta e rivalsa verso la categoria dei supereroi rende esplicita la riflessione di Bird.

L'Ipnotizzaschermi sembra nutrire risentimento non tanto verso i super che vuole eliminare, quanto verso chi fa affidamento ciecamente e acriticamente su di loro.

Trasportare i suo discorso sulla pigrizia dei concittadini dei Parr alla nostra realtà cinematografica è semplice, diretto e ancora una volta potente.

Nell'orizzonte culturale del cinema contemporaneo la presenza dei supereroi è praticamente scontata, ma come evidenzia Bird attraverso il suo villain, tende a rendere semplicistici discorsi sulla realtà che non lo sono per niente. 

Chi non si è lasciato impigrire dall'appeal che i supereroi hanno sul pubblico è proprio Brad Bird, capace di dare ancora una volta una lezione di cinema memorabile.

In tanti dovrebbero prendere carta e penna e appuntarsi come il regista riesca a rendere brillante un film che non può e forse non vuole prendersi rischi eccessivi o essere rivoluzionario.

Gli Incredibili II è insomma accessorio per natura, ma è anche da questi riusciti tocchi di stile in una filmografia già ricolma di film essenziali che si giudica la stoffa di un creatore. 

Gli Incredibili 2 arriverà nelle sale italiane dal 19 settembre 2018.

Forse non è un film essenziale, ma di certo è un accessorio elegante con cui Brad Bird ritocca il suo discorso analitico sui supereroi e sul loro impatto nel nostro immaginario. Un gran bel sequel. 

Источник: https://nospoiler.it/2018/07/30/gli-incredibili-2-la-recensione/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: