Gite di inizio autunno: Parco Sigurtà e Valeggio sul Mincio

Contents
  1. Parco Giardino Sigurtà e la sua meravigliosa tulipanomania
  2. 1. Come arrivare
  3. 2. Storia del Parco Giardino Sigurtà
  4. 2.1 La famiglia Sigurtà e l’apertura al pubblico
  5. 3. Il periodo della tulipanomania
  6. 4. Le altre fioriture
  7. 5. La visita di Parco Sigurtà
  8. 5.1 La parte alta
  9. 5.2 La parte nord
  10. 5.3 Il resto
  11. 6. Valeggio sul Mincio e Borghetto sul Mincio
  12. VALEGGIO SUL MINCIO: Parco Sigurtà, il giardino perfetto
  13. PARCO SIGURTÀ: il giardino di Valeggio sul Mincio
  14. PARCO SIGURTÀ: cosa fare e cosa vedere
  15. PARCO SIGURTÀ: MAPPA
  16. COME VISITARE IL PARCO SIGURTÀ
  17. A PIEDI
  18. IN TRENINO
  19. IN BICICLETTA
  20. IN GOLF CART
  21. IN SHUTTLE
  22. EVENTI AL PARCO GIARDINO SIGUARTA’
  23. INFORMAZIONI PER LA VISITA DEL PARCO SIGURTÀ
  24. Parco Sigurtà: orari di apertura
  25. Parco Sigurtà: prezzo di ingresso
  26. Parco Sigurtà: periodo migliore per la visita
  27. Parco Sigurtà: come arrivare
  28. Indirizzo di Parco Sigurtà
  29. DOVE DORMIRE A VALEGGIO SUL MINCIO
  30. Parco Sigurtà: tra labirinti e ninfee, alla scoperta di uno dei giardini più belli d’Europa
  31. 1. Scoprire uno dei parchi più belli d’Europa
  32. 2. Provare la mobilità dolce
  33. 3. Ammirare laghetti e ninfee
  34. 4. Perdersi nel labirinto di Parco Sigurtà
  35. 5. Incontrare gli animali della fattoria
  36. 6. Abbracciare la grande quercia
  37. 7. Leggere i pensieri sparsi nel parco
  38. 8. Visitare uno dei borghi più belli d’Italia
  39. 9. Assaggiare i tortelli di Valeggio e altre specialità a km zero
  40. 10. Una vacanza eco-friendly vicino al Parco Sigurtà
  41. A spasso tra i giardini botanici italiani: da Milano a Palermo via Roma e Padova
  42. Parco giardino Sigurtà con bambini: visita a uno dei parchi più belli d’Italia
  43. Parco Sigurtà dove si trova
  44. Parco Sigurtà periodo migliore per visitarlo
  45. I migliori giardini d’Italia: il Parco Giardino Sigurtà e la sua storia
  46. Percorsi Parco Giardini Sigurtà: cosa vedere con bambini
  47. Viale delle rose
  48. Il Labirinto
  49. La Fattoria Didattica e la Valle dei Daini
  50. Giardini acquatici
  51. Tulipanomania e altre fioriture del Parco Giardino Sigurtà
  52. Come visitare il Parco Sigurtà con bambini
  53. Prezzi mezzi di trasporto
  54. Mappa del Parco Giardino Sigurtà
  55. Prezzi biglietti d’ingresso
  56. Parco Sigurtà dove mangiare
  57. Visitare il Parco Sigurtà con cani
  58. Valeggio sul Mincio dove dormire

Parco Giardino Sigurtà e la sua meravigliosa tulipanomania

Gite di inizio autunno: Parco Sigurtà e Valeggio sul Mincio

Quanti posti meravigliosi che abbiamo in Italia! Sono sparsi in tutta la penisola, di ogni tipo e storia. Tra quelli che preferisco ci sono i giardini, che coniugano genio umano e bellezza della natura.

Il periodo migliore per ammirarli è la primavera, quando molti riaprono e l’esplosione floreale riempie i tuoi occhi di colori. Uno dei giardini che amo di più è Parco Giardino Sigurtàa Valeggio sul Mincio, tra Lombardia e Veneto.

Durante la tulipanomania è uno spettacolo unico e fantastico: un turbinio di milioni di colori e profumi che attrae tantissimi visitatori per ammirare questa meraviglia.

Anche per questo è stato eletto “Parco Più Bello d’Italia 2013” e  “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015” e soprattutto il prestigioso “World Tulip Award 2019” ! 
Andiamo a visitarlo insieme.

  1. Come arrivare
  2. Storia del Parco Giardino Sigurtà
  3. Il periodo della tulipanomania
  4. Le altre fioriture
  5. La visita del Parco
  6. Valeggio sul Mincio e Borghetto sul Mincio

1. Come arrivare

La vista del viale delle rose con il castello di Valeggio sul Mincio sullo sfondo

Parco Sigurtà si trova lungo il corso del fiume Mincio che fa da confine tra Lombardia e Veneto, non lontano da Verona.

Raggiungerlo è facile, visto che l’autostrada A4 è vicina e l’uscita di Peschiera del Garda è comoda: da lì prendendo la strada in direzione sud si arriva in 10 minuti a destinazione. In alternativa si può arrivare da sud con l’autostrada A22 del Brennero che passa vicino, uscendo a Nogarole Rocca.

Ha un grande parcheggio gratuito per i suoi visitatori, che però nei periodi di massima affluenza può riempirsi; meglio arrivare in mattinata, anche per evitare la coda per entrare.

Parco di Sigurtà

2. Storia del Parco Giardino Sigurtà

La facciata neoclassica di Villa Sigurtà

Il Parco nasce nel 1407 quando Gerolamo Nicolò Contarini comprò la proprietà con funzione puramente agricola.

Vi costruì una “domus magna”, ma fu creato un giardino solo con la famiglia Guarienti tra ‘400 e ‘600, che crebbe piano piano nel tempo.

Per matrimonio il parco passò alla famiglia Maffei che lo mantenne fino al 1836: loro costruirono Villa Sigurtà, una nobile dimora affidata all’architetto Vincenzo Pellestrina; purtroppo è esclusa dal percorso di visita, in quanto location per eventi.

Il marchese Antonio Maffei (1759-1836), amante dell’arte, trasformò la proprietà in un giardino romantico all’inglese, dove dominasse la natura accostata a elementi artificiali di richiamo antico e selvaggio; per questo vennero creati l’eremo neogotico, il castelletto e la grotta, mentre boschi e prati si alternavano come ora. Poco dopo vi soggiornarono 2 imperatori: prima Francesco Giuseppe d’Austria, poi Napoleone III, che sfruttarono le alture per osservare le battaglie della 2° guerra d’indipendenza (1859); c’è una targa nel parco che lo ricorda.
valeggio sul mincio

2.1 La famiglia Sigurtà e l’apertura al pubblico

La vista dalla cupola al centro del Labirinto

Nel 1941, vista la crisi del carburante a causa della guerra, per acquistare un calesse venne a Valeggio sul Mincio l’industriale farmaceutico Giuseppe Carlo Sigurtà; vide il parco e se ne innamorò, comprandolo d’impulso anche se in stato di abbandono.

Storia simile a Villa Taranto: peraltro hanno pure in comune l’architetto paesaggista Cocker Henry!Inizialmente ne fece pascolo per mucche, utili alla sua industria; col tempo però cominciò a recuperarlo, esaltando gli alberi secolari e i bossi cresciuti al di sotto e restaurando le strutture del giardino ottocentesco.

Da 22 ettari passò agli attuali 60 ettari, con lussureggiante vegetazione tra le colline moreniche.

Dal 1978 è aperto al pubblico, anche se con gli anni sono cambiate la modalità di fruizione. Vista la reticenza del proprietario a ospitare i visitatori, inizialmente era un safari floreale in cui era vietato scendere dall’auto.

Col tempo acconsentì a piccole soste, trasformate poi nel paradiso naturalistico attuale, dove le macchine sono bandite; pensa che al posto di uno dei parcheggi dal 2011 sorge il grande Labirinto con siepi di Tasso! Ora si può girare solo in bicicletta o con le golf-cart elettriche (entrambe noleggiabili) oppure col trenino che passa. Io però amo girarlo a piedi!

Per tutto questo fa parte dei Grandi Giardini Italiani.

Grandi Giardini italiani

3. Il periodo della tulipanomania

Una variopinta distesa di tulipani: è la tulipanomania!

Chiaramente la primavera non arriva ogni anno puntuale: non è un orologio svizzero.

In ogni caso a partire dalla riapertura del parco l’8 marzo si può cominciare a monitorare gli account social di Parco Sigurtà, per vedere cominciare le fioriture di narcisi, crocus, muscari e forsizia.

Da metà marzo in poi ogni momento è buono per i tulipani, visto che l’abilità dei giardinieri è in grado di anticipare lo sbocciare di quelli posti nelle aiuole disseminate per il parco; però la grande fioritura dei tulipani interrati solitamente avviene le prime settimane di aprile: quello è il periodo migliore per ammirare la tulipanomania! Un turbinio di colori vi aspetta con oltre 1 milione di bulbi di oltre 300 varietà che fioriscono come un concerto di sfumature e toni indimenticabili. È la più grande distesa del Sud Europa.

parco sigurtà tulipani

4. Le altre fioriture

I profumatissimi giacinti viola

Ovviamente non ci sono solo tulipani a Parco Giardino Sigurtà: in contemporanea puoi trovare i profumatissimi giacinti e alberi da frutto come i peschi.

Nel corso dei mesi invece puoi ammirare le fioriture degli iris ad aprile, le rose e le ortensie a maggio, le piante acquatiche come ninfee e fior di loto nelle vasche per tutta l’estate, così come i girasoli e gli hibiscus, mentre le dalie arrivano perfino all’autunno.

Il periodo della perdita delle foglie è altrettanto affascinante, con il foliage autunnale che dona un fascino decadente e romantico perfetto anche per le foto.
Insomma, ogni periodo dell’anno è perfetto per visitare Parco Sigurtà!

parco sigurtà dove si trova

5. La visita di Parco Sigurtà

I narcisi e le forsizie in fiore all’ingresso del parco

Passato l’ingresso, il parco si apre come un ventaglio: dopo una prima zona con alcune aiuole di giacinti e tulipani all’ombra di alti alberi, si spalanca un lunghissimo prato dritto come un campo da golf; sulla destra a marzo si trova un’incredibile distesa dorata di narcisi e forsizie.

Qui avvengono alcuni dei grandi eventi che caratterizzano il calendario del Parco, tra cui Giochi antichi, la Mille Miglia o Cosplay.Un vialetto sotto gli alberi invece divide l’altra distesa di prato da una collina: qui puoi trovare le prime distese di tulipani, divise in aiuole monocromatiche come se fosse la tavolozza di un pittore.

In fondo, tantissimi bossi tagliati con forme stranissime.

parco sigurtà eventi

5.1 La parte alta

La zona dei grandi giardini acquatici con il trenino che passa

Proprio sulla collina si trovano un paio di sentieri che portano alla parte alta di Parco Sigurtà, passando attraverso un boschetto di ortensie e alti alberi; tra questi, anche secolari querce e magnolie che tra marzo e aprile sono in fiore. Un altro grande prato ondulato si stende in cima alla collina, con qualche cipresso che spunta qua e là. Seguendo il pendio verso sinistra si arriva al Castelletto neogotico, che in passato ha ospitato scienziati premi Nobel, ma soprattutto perfetto per foto e selfie. Proseguendo si raggiunge il Labirinto, con la grande cupola in rame al centro: i più pigri possono prendere la via diretta, ma consiglio di provare a cercare quella tra le siepi di 2,5 metri! Splendida la vista dal centro, ammirando le geometrie e le zone vicine.
A fianco infatti si stendono i grandi giardini acquatici, che in questo periodo sono riempiti di boe galleggianti coperte di tulipani e giacinti; con l’estate invece vengono tolte e si lascia spazio alle ninfee e tartarughe. Mentre ero lì è pure arrivato il treno elettrico!
parco sigurtà biglietti

5.2 La parte nord

L’Eremo di Laura, uno degli angoli più belli di Parco Sigurtà

Dai giardini acquatici si vede bene il Castello di Valeggio sul Mincio, col torrione che spicca sopra alle mura; il punto perfetto per inquadrarlo per una foto è però dal Viale delle rose, con le 30.

000 piante rifiorenti che da maggio in poi offrono una cornice meravigliosa alla vista. Parco Sigurtà divenne famoso proprio per queste rose.

Questa parte risale la collina offrendo una gran vista verso la valle del Mincio e porta alla conca dei Laghetti fioriti, sempre circondati dalle persone attratte dai fiori e dalle grandi carpe koi; è qui attorno che le famiglie si fermano a fare picnic, a riposarsi e a giocare, coi bambini che corrono qua e là; scattare foto quindi non è semplice, ma riuscire a prendere i riflessi degli alberi e dei fiori nello specchio d’acqua può dare grandi risultati!
Poco più in su, la statua di Carlo Sigurtà e dietro il punto dove i 2 imperatori osservavano i campi di battaglia, con la targa che lo ricorda e un’affascinante meridiana orizzontale. Qui ci sono le due zone che ho amato di più: in primis una distesa d’erba intervallata da tagli di tulipani variopinti, come fosse una tela di Fontana; mi è sembrato il paradiso fare foto da qui! La seconda invece è dove c’è l’Eremo, sulla punta di una collinetta con una scalinata di siepi e distese di coloratissimi tulipani: angolo da sogno!
parco sigurtà periodo migliore

5.3 Il resto

Uno degli asini della Fattoria didattica, gioia per i più piccoli (e non solo)

Ma non finisce qui: Parco Giardino Sigurtà ha sorprese, soprattutto per i più piccoli.

Il pendio che scende verso il Mincio ospita infatti una Fattoria didattica, dove poter ammirare animali come pecore e asini (e tanti altri). Similmente alle spalle della collina dei laghetti si può scendere nella Valle dei daini, tutta per loro.

Ci sono ovviamente anche molti punti ristoro, dove comprare panini e bibite da mangiare nei tavolini a fianco oppure seduti nel parco; attenzione però a raccogliere tutto prima di andare via! Per chi vuole mangiare completo c’è sempre il Ristorante Sigurtà, 300 metri fuori dal parco: si possono assaggiare le specialità locali come i tortellini e poi rientrare!

parco sigurtà mangiare

6. Valeggio sul Mincio e Borghetto sul Mincio

Uno scorcio di Borghetto sul Mincio al tramonto con un cigno che nuota

Parco Giardino Sigurtà non è la sola attrazione imperdibile! Anzi, Valeggio sul Mincio è un grazioso paesino, ma soprattutto sul livello del fiume sorge Borghetto sul Mincio, uno dei borghi più belli d’Italia. È un borgo super romantico e legato ai tempi dei Visconti, quando era un punto di confine importantissimo. Te ne parlerò in un prossimo articolo perché merita una descrizione approfondita, così come merita assolutamente una visita. 
valeggio sul mincio

Ti ho stuzzicato l’idea di visitare il Parco Giardino Sigurtà? È la destinazione perfetta per una gita fuori porta in primavera (ma non solo); se invece ami i tulipani devi andare ai Giardini Trauttmansdorff a Merano oppure visitare Parco Keukenhof in Olanda!
Se hai domande lascia un commento oppure dimmi che ne pensi e seguimi sui social 

Источник: http://srake.it/parco-giardino-sigurta-tulipanomania/

VALEGGIO SUL MINCIO: Parco Sigurtà, il giardino perfetto

Gite di inizio autunno: Parco Sigurtà e Valeggio sul Mincio

Cosa vedere a Valeggio sul Mincio? Il Parco Sigurtà! Scoprite tutte le cose da vedere in questo giardino perfetto con una bella passeggiata nella natura.

Il Parco Giardino Sigurtà, a Valeggio sul Mincio (Verona), è un tuffo nella natura. Immaginatevi un grande spazio verde ricco di piante secolari, incredibili varietà di fiori e prati verdissimi. Chiudete gli occhi e inspirate profondamente il profumo delle rose appena sbocciate. Ecco, questo è il Parco Sigurtà.

»» Lo sapete che c’è anche un bel tour in bicicletta che vi permetterà di vistare sia Parco Sigurtà che Borghetto e Valeggio sul Mincio? E’ previsto anche un pranzo a base di prodotti locali. Imperdibile e divertente!

Laghetto con ninfee

PARCO SIGURTÀ: il giardino di Valeggio sul Mincio

Il Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio è una vasta area di 600.000 metri quadrati. I suoi giardini si trovano ai margini delle colline moreniche a sud del Lago di Garda, dal quale dista solamente otto chilometri.

In questo parco, il sapiente lavoro dell’uomo ha saputo prendere per mano la natura fondendo perfettamente un parco storico (sorto nel 1617) con un giardino moderno.

La famiglia Sigurtà ha acquistato il giardino e la tenuta nel 1941. La dedizione e la passione per questo lavoro hanno trasformato queste colline in una rigogliosa e ordinata vegetazione.

Finalmente, nel marzo del 1978, il Parco Sigurtà ha aperto le porte ai visitatori che hanno potuto ammirare alberi secolari, incredibili varietà di fiori e viali in un’armonia perfetta.

Uno scorcio sui giardini acquatici

PARCO SIGURTÀ: cosa fare e cosa vedere

Come vi dicevo, il Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio è davvero molto grande. Se ti stai chiedendo cosa fare e cosa vedere, la domanda è lecita.
Le principali attrazioni che vi consiglio di vedere lungo il percorso sono le seguenti:

  • il Viale delle Rose, lungo un chilometro e coronato da 30.000 rose, che conduce lo sguardo fin verso l’antico palazzo (non visitabile)
  • il Labirinto, inaugurato nel 2011, uno dei più belli al mondo
  • il Grande Tappeto Erboso, un grandissimo prato circondato da piante secolari, sul quale dovete assolutamente passeggiare a piedi scalzi per stupire i vostri piedi con tanta vellutata morbidezza
  • la Grande Quercia, che suscita ammirazione
  • il Giardino delle Piante Officinali, con più di 40 piante dalle proprietà terapeutiche
  • i Giardini Acquatici, ricchi di pesci e ninfee
  • il Castelletto, dalle romantiche linee neogotiche rivestite dall’edera
  • la simpatica Fattoria di Tà, dove grandi e piccoli potranno avvicinarsi ad una grande varietà di animali da cortile

La fioritura dei tulipani

PARCO SIGURTÀ: MAPPA

Nel Parco Giardino Sigurtà ci sono davvero molte cose da vedere. Per non perdersi e per non saltare qualcuna delle principali attrazioni del parco, ti consiglio di tenere sempre sott’occhio questa comoda mappa.

COME VISITARE IL PARCO SIGURTÀ

Per percorrere tutto il Parco Giardino Siguartà e visitare le varie attrazioni riportate sulla mappa, sono necessarie diverse ore. Il percorso, infatti, è di circa 6 chilometri.

Poi dipende chiaramente da quanto tempo si vuole dedicare. Volendo ci si può fermare anche tutto il giorno. Il parco, infatti, è dotato di aree pic nic, ristoranti, bar e fast-food.

Non è fantastico avere un giardino così grande tutto da scoprire?

Ci sono diversi modi per visitare il parco:

A PIEDI

Il modo migliore per visitare il Parco Siguartà è a piedi. La passeggiata permette di percorrere piacevoli viali che salgono e scendono da dolci pendii.

Il percorso non è affatto faticoso e, anzi, è davvero piacevole. Se avete bambini con voi, tenente conto che potrebbe diventare anche stancante.
Vi consiglio pertanto di riposarvi qua e là e, magari, di portarvi l’occorrente per un piacevole pic-nic nello splendido Grande Tappeto Erboso.

IN TRENINO

Un modo simpatico per visitare il giardino Sigurtà è salire a bordo del trenino. Percorre l’Itinerario degli Incanti ma non sono previste soste.
La durata del viaggio è di 35 minuti e il costo è di 3,5 euro.

IN BICICLETTA

Se il tempo è poco o se stai percorrendo la ciclabile lungo il Mincio, potrebbe essere comodo visitare il parco in bicicletta.
Puoi entrare con la tua bici senza costi aggiuntivi. Se invece preferisci noleggiarla in loco, il costo è di 4 euro l’ora per la bicicletta tradizionale e 6 euro per quella elettrica.

Fioritura delle rose nel parco

IN GOLF CART

Questo sì che è un modo divertente e alternativo per visitare il Parco Siguartà. Ogni golf cart è dotata di gps con guida turistica incorporata.
Ogni mezzo può portare massimo 4 persone ed il costo è di 18 euro l’ora.

IN SHUTTLE

Per chi ama visitare il parco il tutta comodità, c’è anche lo shuttle. Durante la visita si è accompagnati da una guida e il mezzo può ospitare fino a 13 persone.
Il servizio ha un costo di 6 euro per ogni viaggiatore.

Il Grande Tappeto Erboso

EVENTI AL PARCO GIARDINO SIGUARTA’

Nel Parco Giardino Sigurtà vengono organizzati, lungo tutto il periodo di apertura, numerosi eventi. Ve ne propongo qualcuno:

  • Festival di Tulipanomania
  • Magico mondo del cosplay
  • Viaggio nel tempo
  • Buskers Park
  • Giornata dei bambini

Una ninfea

INFORMAZIONI PER LA VISITA DEL PARCO SIGURTÀ

Di seguito vi riporto alcune informazioni utili per chi visita il Parco Giardino Siguartà di Valeggio sul Mincio.

Parco Sigurtà: orari di apertura

Il Parco Sigurtà è aperto tutti i giorni da inizio marzo ad inizio novembre. L’orario di apertura va dalle ore 9.00 alle ore 19.00.
Nei mesi di marzo, ottobre e novembre, l’ingresso è consentito fino alle ore 17.00 (chiusura ore 18.00).

Parco Sigurtà: prezzo di ingresso

Il prezzo del biglietto di ingresso al Parco Giardino Sigurtà è di 14,50 euro per gli adulti.
Sono previste riduzioni per ragazzi, over 65 e altre categorie di visitatori. I bambini sotto i 4 anni non pagano l’ingresso al parco.

ATTENZIONE: orari e prezzi possono variare nel tempo. Per maggiori informazioni visita il sito internet www.sigurta.it

Parco Sigurtà: periodo migliore per la visita

Il periodo migliore per visitare il Parco Giardino Sigurtà di Valeggio sul Mincio? Impossibile rispondere.

In primavera e in estate si può osservare la fioritura di diverse specie di fiori. Ogni settimana lo scenario cambia e sbocciano nuovi colori tra le aiuole del parco.
Durante l’autunno, invece, le foglie iniziano a cambiare colore e tutto si tinge delle tinte calde tipiche di questa stagione.

I tulipani durante la fioritura

Parco Sigurtà: come arrivare

Se arrivate in auto, il Parco Sigurtà si trova a circa 8 km dall’uscita di Peschiera dell’autostrada. Se seguite le indicazioni per Valeggio sul Mincio gli passerete praticamente accanto.
Poco prima dell’ingresso si trova un parcheggio libero.

Se arrivate invece al parco in treno, dovrete scendere alla stazione di Peschiera e poi prendere uno dei bus APAM (linea Peschiera-Mantova).

Per chi si sposta in bicicletta, il giardino Sigurtà si trova a 2 chilometri dalla ciclabile che collega Mantova e Peschiera del Garda.

Indirizzo di Parco Sigurtà

Il Parco Giardino Sigurtà si trova in via Cavour n. 1 a Valeggio Sul Mincio, in provincia di Verona.

Prati in cui fare pic nic

DOVE DORMIRE A VALEGGIO SUL MINCIO

A Valeggio sul Mincio ci sono alcune strutture perfette per trascorrere un bel weekend rilassante. Si va dagli agriturismi in campagna agli hotel super attrezzati.
Ma le migliori e le più romantiche sono le stanze tra i mulini di Borghetto!

I giardini acquatici

Se non ci siete ancora stati, dopo aver visitato il Parco Sigurtà e i suoi giardini, vi consiglio di fare una breve passeggiata a Valeggio sul Mincio. Si tratta di un piccolo borgo davvero caratteristico e pieno di ristoranti in cui pranzare.

Ecco anche altre proposte nei dintorni:

Источник: https://www.tusoperator.it/gite-fuori-porta/gite-fuori-porta-parco-giardino-sigurta-valeggio-sul-mincio-vr/

Parco Sigurtà: tra labirinti e ninfee, alla scoperta di uno dei giardini più belli d’Europa

Gite di inizio autunno: Parco Sigurtà e Valeggio sul Mincio

Sia che scegliate l’autunno con i colori caldi del foliage, o la primavera per ammirare la fioritura dei tulipani, ogni stagione è giusta per immergersi nella natura del Parco Sigurtà.

 A due passi da Borghetto di Valeggio sul Mincio, uno dei Borghi più Belli d’Italia, Parco Sigurtà è uno dei parchi più belli del nostro paese. In questa oasi di pace, incastonata tra Verona e Mantova, e vicinissima al lago di Garda, natura e romanticismo sono assicurati.

E’ anche il luogo perfetto per un weekend all’aria aperta con i bambini. Noi abbiamo scelto di visitare il parco in un caldo weekend di ottobre, e vi raccontiamo le 10 esperienze da non perdere!

1. Scoprire uno dei parchi più belli d’Europa

E’ stato decretato il più bello d’Italia nel 2013, e premiato dall’European Garden Award 2015 come secondo parco più bello d’Europa.

Parco Sigurtà si estende per circa seicentomila metri quadrati, ai margini delle colline moreniche vicine al Lago di Garda. In orgine era il giardino di Villa Maffei, realizzata da un allievo del Palladio.

Nel 1859 fu anche quartiere generale di Napoleone III.

Se in autunno si possono ammirare le sfumature di rossi, giallo e arancio del foliage, in primavera il parco sorprende con la sua fioritura di tulipani, una meraviglia naturale come poche altre al mondo.

Un milione di tulipani, di 300 diverse varietà, oltre ai giacinti, nuscari, narcisi, e un viale con trentamila rose. Le principali fioriture che si possono ammirare nel corso delle stagioni sono: tulipani, rose, ninfee, aster e iris.

 Ma non sottovalutate la bellezza del parco in autunno, che – come dice Albert Camus – è una seconda primavera.

2. Provare la mobilità dolce

A piedi e in bicicletta al Parco Sigurtà, foto di S. Ombellini Sfilate di carrozze e balli dell’Ottocento Veicolo elettrico

Si può decidere di percorrere il parco a piedi, ma anche in bicicletta, in bici elettrica o con degli speciali veicoli elettrici a quattro ruote.

All’ingresso del parco si ha la possibilità di noleggiare la bicicletta (per chi non l’ha portata con sé), l’ebike, oppure uno speciale veicolo elettrico a quattro posti che propone anche una visita guidata al parco, raccontando la storia dei luoghi che si attraversano, e suggerendo attraverso una voce narrante le bellezze da non perdere.

3. Ammirare laghetti e ninfee

Passeggiando nella grande distesa di prato del parco incontriamo dei bellissimi laghetti fioriti. Circondati da salici piangenti e bellissimi alberi le cui foglie in autunno si tingono di rosso, giallo e arancio, il laghetto ci trasporta nell’atmosfera magica di un giardino orientale.

 All’interno nel lago, tra le ninfee fiorite, nuotano delle grasse carpe giapponesi, dai colori brillanti. Camminando per il parco scopriamo molti altri specchi d’acqua, alcuni dei quali nascosti tra gli alberi. Gli specchi d’acqua amplificano la bellezza del parco e riflettono le sfumature degli alberi tra una ninfea e l’altra.

4. Perdersi nel labirinto di Parco Sigurtà

Percorrere il labirinto del Parco Giardino Sigurtà è in assoluto l’esperienza più emozionante di tutta la visita.

Circondati dal verde del tasso seguiamo i percorsi, sbagliando, provando e riprovando, fino ad arrivare alla torretta panoramica al centro del labirinto, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi.

I bambini non resistono alla tentazione di correre tra i corridoi verdi, e di ripercorrere più volte il labirinto. La torre panoramica al centro del dedalo è il luogo in cui ritrovarsi e ammirare dall’alto la geometria perfetta della grande scultura vegetale.

5. Incontrare gli animali della fattoria

Pecore, caprette tibetane, asini e galline. Nella storica fattoria all’interno del parco Sigurtà scopriamo diversi animali da osservare, accarezzare e fotografare. Un occasione per conoscere da vicino le abitudini degli animali, accudirli e dare loro il fieno.

In assoluto l’esperienza preferita dai bambini. In un’altra zona del parco si possono invece osservare dei daini che pascolano in gruppo o si ripostano al sole.

Questi bellissimi animali, che ricordano i cervi, hanno un manto che muta colore a seconda delle stagioni.

6. Abbracciare la grande quercia

Con i suoi 400 anni, la grande quercia è una delle piante più antiche del parco. La sua immensa chioma copre una superficie di quasi 1000 mq, e il suo tronco è così grande che per abbracciarlo dobbiamo essere almeno in tre.

7. Leggere i pensieri sparsi nel parco

Messaggio all’interno del Parco Sigurtà, foto di S. Ombellini

Tra il verde dei bossi, scopriamo una grande pietra su cui sono incisi i versi del poeta americano Samuel Ullman (1840-1924). E’ un bellissimo inno all’essere giovani di spirito e di cuore.

 In un altro angolo del giardino, su una grande pietra circondata dall’edera leggiamo “la terra è un solo paese: siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino“.

Una frase che mi colpisce perché esprime benissimo l’armonia che si respira in questo luogo.

8. Visitare uno dei borghi più belli d’Italia

Il Castello Scaligero di Valeggio sul Mincio, Visto da Parco Sigurtà

A pochi minuti dal Parco Giardino Sigurtà si trova Borghetto, uno dei borghi più belli d’Italia. In questo suggestivo villaggio, le case antiche sono state restaurate diventando osterie e locali tipici.

 La visita del borgo dura un’oretta, ma ogni due passi ci si deve fermare per immortalare scorci fioriti, e viste mozzafiato, come quella delle mura scaligere che si riflettono nel Mincio.

 Camminando un breve tratto in salita verso il bosco, si può poi raggiungere l’antico maniero di Borghetto, da cui ammirare il paesaggio su tutta la valle del Mincio.

9. Assaggiare i tortelli di Valeggio e altre specialità a km zero

A due passi dal Parco Sigurtà ci aspetta Valeggio sul Mincio, il centro principale della zona. Qui è facile raggiungere il Pastificio Ramelli, dove possiamo acquistare e assaggiare il famoso tortellino, in oltre venti varianti, da quello classico a quello con sedano di Verona e formaggio Monteveronese.

 Secondo la leggenda i tortellini di Valeggio, chiamati anche “nodo d’amore”, sono nati nel 300. All’interno della sfoglia, realizzata con farina e uova, si mette un ripieno di carne di manzo, maiale, pollo, aromi, vino Bardolino e pane grattugiato.

Per scoprire tutti i segreti della produzione di questa ottima pasta fresca è anche possibile prenotare, con qualche giorno di anticipo, una visita all’interno del pastificio.

10. Una vacanza eco-friendly vicino al Parco Sigurtà

B & B Villa Pille Agriturismo Monte Vento Agriturismo Le Nosare

Per vivere le emozioni del Parco Sigurtà è possibile soggiornare in diverse strutture ricettive eco-sostenibili.

  • Immerso tra campi e vitigni, a Monzambano, a cinque minuti di auto da Valeggio sul Mincio, c’è il B&B Villa Pille, una vera oasi di pace. Camere arredate in stile provenzale con colori pastello e letti antichi, una bella terrazza in cui godere delle miti temperature primaverili, e l’ottima colazione con torte fatte in casa e mini cup cake preparata da Ilaria che cura con giocosa raffinatezza anche la mise en place del cappuccino renderanno il soggiorno davvero indimenticabile.
  • Tra le colline del borgo ci aspetta invece l’agriturismo Monte Vento che oltre ad occuparsi della produzione di olio e vino mette a disposizione confortevoli appartamenti eco-friendly.
  • Un’altra possibilità è l’Agriturismo e Agricamping Le Nosare. Qui ogni stanza è stata è arredata con cura, preferendo lampadine a basso consumo o a led, TV e condizionatori in classe A, materiali naturali, pitture all’acqua o ecologiche e miscelatori con risparmio idrico nei bagni oltre all’utilizzo di pannelli solari per l’acqua calda e pannelli fotovoltaici per l’energia elettrica.

Il parco giardino Sigurtà a Valeggio sul Mincio è aperto tutti i giorni da marzo a novembre con prezzi che variano dai 6,50€ ai 12€. Info e prenotazioni

A spasso tra i giardini botanici italiani: da Milano a Palermo via Roma e Padova

Источник: https://ecobnb.it/blog/2018/11/parco-sigurta/

Parco giardino Sigurtà con bambini: visita a uno dei parchi più belli d’Italia

Gite di inizio autunno: Parco Sigurtà e Valeggio sul Mincio

Sei alla ricerca di una gita in giornata che sia piacevole sia per te che per i tuoi bambini? Oggi ti consiglio il Parco Giardino Sigurtà a Valeggio sul Mincio, proprio sul confine tra Lombardia e Veneto.

Si tratta di uno tra i parchi più belli d’Italia con fiori e piante di ogni genere ed immensi prati verdi in cui i bambini hanno libero sfogo. Insomma, amante o no di botanica il Parco Sigurtà è uno di quei posti che vale la pena vedere per la sua natura ordinata ed elegante.

Per noi è stata una bella giornata in famiglia tra fioriture che regalano un’esplosione di colori e profumi e il contatto con gli animali della fattoria che tanto hanno fatto divertire i bambini.

In questo articolo trovi una guida completa con tutte le informazioni per visitare il Parco Giardino Sigurtà con i tuoi bambini.

Parco Sigurtà dove si trova

Il Parco Giardino Sigurtà si trova a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona. Dista circa 150 km da Milano e solo 30 km da Verona e Mantova.

Tra le cose da fare a Valeggio sul Mincio una volta uscito dal parco ti consiglio una visita a Borghetto sul Mincio, distante poco più di 2 km. Questo villaggio medievale è incluso nella lista dei Borghi più belli d’Italia e non sarà difficile innamorarsi dei suoi mulini ad acqua e dei suoi giardini fioriti che si affacciano sul fiume Mincio.

Borghetto sul Mincio

Per raggiungere il giardino Sigurtà arrivando da Milano abbiamo percorso l’autostrada A4 Milano-Venezia. Una volta presa l’uscita di Peschiera del Garda prosegui seguendo le indicazioni per Valeggio sul Mincio.

Il parco dispone di 4 posteggi gratuiti quindi non dovresti avere problemi a parcheggiare l’auto.

Parco Sigurtà periodo migliore per visitarlo

Prima di suggerirti cosa fare al Parco Sigurtà devi sapere quando vuoi andarci e cosa vuoi vedere.

Ogni stagione regala emozioni e colori diversi. Noi ci siamo stati in primavera per ammirare la fioritura dei tulipani. Infatti in primavera sbocciano la maggior parte dei fiori ed è come fare un tuffo in una tavolozza di colori.

Durante i mesi estivi invece nei 18 specchi d’acqua del parco fioriscono piante acquatiche come ninfee e fiori di loto e puoi godere di belle giornate di sole fino alla chiusura.

Credo che anche visitare il Parco Sigurtà in autunno sia affascinante con le sfumature calde del foliage e la fioritura di diverse piante annuali.

I migliori giardini d’Italia: il Parco Giardino Sigurtà e la sua storia

Forse ti starai chiedendo “Cos’è e chi è il proprietario del Parco Sigurtà?”. Ti racconto in breve le sue origini e quello che è diventato oggi.

Nel 1941 inizia la proprietà della famiglia Sigurtà che segna la nascita del parco grazie ad opere di riqualificazione che trasformarono aride colline in verdeggianti prati e ricche vegetazioni.

Tutto ebbe inizio con il Dottor Giuseppe Carlo Sigurtà, industriale farmaceutico che abbellì e ristrutturò le opere storiche del parco ma riuscì allo stesso tempo anche ad ampliarlo.

Oggi il giardino è passato nelle mani degli eredi che continuano a curarlo e a farlo conoscere tanto da ottenere dei riconoscimenti importanti come ad esempio “Parco Più Bello d’Italia 2013”, “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015” e “World Tulip Award 2019”.

Quanto è grande il Parco Sigurtà?

In origine il parco era grande 22 ettari ma il Dottor Carlo Sigurtà agli inizi del Novecento lo ampliò portandolo alle dimensioni attuali di 60 ettari.

Percorsi Parco Giardini Sigurtà: cosa vedere con bambini

All’ingresso ti verrà fornita una mappa con indicati tutti i punti di interesse e i percorsi consigliati. Inoltre puoi scaricare anche l’app.

Impossibile elencarteli tutti, perciò ti suggerisco le attrazioni più belle del parco che hanno catturato maggiormente l’attenzione dei bambini.

Viale delle rose

L’immagine simbolo del parco e il punto più fotografato. Si tratta di un viale lungo 1 km decorato con più di 30.000 rose che ti accompagneranno lungo la passeggiata verso il Castello Scaligero del 1200. In realtà la fortezza si trova all’esterno del parco ma in prospettiva sembra proprio posta al temine del Viale delle Rose.

La fioritura delle rose del Parco Sigurtà la puoi ammirare a partire dal mese di maggio.

Il Labirinto

Questa attrazione viene inaugurata nel 2011 ed è diventata il punto di maggior interesse per tutti bambini in visita al parco. E’ stato divertente testare le nostre abilità di orientamento lungo un percorso che si snoda tra alti esemplari di Tasso. Lo scopo del gioco è raggiugere la torre posta al centro del labirinto per poterlo ammirare dall’alto.

E’ scontato dire che ai bambini non basterà provare solo una volta. Noi siamo riusciti a fermarli a quota 6.

La Fattoria Didattica e la Valle dei Daini

All’interno del Parco si trova una Fattoria Didattica dove è possibile fare amicizia con alcuni animali da cortile. Un’altra area gradita dai bambini che hanno potuto fare amicizia con asini, pecore, caprette, galline, tacchini e anatre.

La Fattoria sorge nella zona agricola ed è sempre visitabile nel periodo di apertura del Giardino.

Scendendo invece una vallata sul lato ovest del parco raggiungi la Valle dei Daini delimitata da un grande recinto. Vista la loro vicinanza i bambini sono riusciti anche ad accarezzarli, ma non dare loro del cibo.

Giardini acquatici

La parte dei giardini acquatici è un angolino sempre affascinante quasi come essere catapultati in un quadro di Monet.  Non abbiamo trovato le ninfee e i fiori di loto in fiore ma tanti tulipani colorati nelle aiuole rotanti. Inoltre l’immagine del Castello Scaligero che si specchia nell’acqua è davvero suggestiva.

Ovviamente questi sono solo alcuni dei numerosi punti da visitare all’interno del parco. Tante belle cose tutte da scoprire ti aspettano.

  • Viale delle Rose
  • Labirinto
  • Fattoria didattica
  • Giardini acquatici

Tulipanomania e altre fioriture del Parco Giardino Sigurtà

Senza dubbio la fioritura più attesa ed importante del parco è quella dei tulipani, tanto da aver creato l’evento Tulipanomania. Infatti si tratta della fioritura di tulipani più importante in Italia e la seconda in Europa.

Puoi ammirarla da metà marzo a fine aprile con oltre 1 milione di tulipani che riempiranno il parco di colori.

Un’altra fioritura importante è quella delle rose nel mese di maggio. Puoi trovare diverse varietà lungo il Viale delle Rose, nella Valle dei Daini o tutt’intorno la Panchina degli Innamorati.

Se vuoi conoscere tutte le altre fioriture per organizzare al meglio il periodo di visita ti consiglio di consultare la sezione dedicata sul sito ufficiale del Parco Sigurtà.

Come visitare il Parco Sigurtà con bambini

Il Parco Giardino Sigurtà è davvero grande. Ecco perché all’ingresso insieme al biglietto ti viene lasciata una mappa con percorsi e punti di interesse. Per un’anticipazione nel prossimo paragrafo trovi una cartina simile.

Può essere girato in diversi modi: a piedi, in trenino, in golf cart o in bicicletta.

Noi abbiamo fatto prima un tour con il trenino panoramico per scoprire dove erano gli angoli più suggestivi del parco. Il percorso a bordo del treno con guida dura circa mezz’ora e non prevede soste.

Questa opzione ci ha aiutato a scovare i luoghi più suggestivi del parco, che è immenso, per poi proseguire a piedi l’esplorazione con una cartina in mano nei punti che più ci incuriosivano.

Il giardino si visita tutto senza problemi anche con il passeggino.

Quanto tempo ci vuole per visitare il Parco Sigurtà?

Il tempo di visita credo che sia di mezza giornata, ma noi ci siamo presi l’intera giornata per girarlo con calma concedendoci anche dei momenti di relax sul grande prato.

Prezzi mezzi di trasporto

  • Giro in trenino: 3,50€ a persona (gratis per bambini alti meno di un metro)
  • Noleggio bicicletta: 4,00€ all’ora per una bici classica, 6,00€ all’ora per una bici elettrica. Se usi la tua bici non è previsto alcun supplemento al prezzo d’ingresso
  • Golf-cart per 4 persone: 18,00€ all’ora (il conducente deve essere in possesso della patente di guida B)

Mappa del Parco Giardino Sigurtà

Il Parco Giardino Sigurtà è aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00) fino a novembre.

Nei mesi di Marzo, Ottobre e Novembre chiude alle ore 18.00 (ultimo ingresso ore 17:00).

Prezzi biglietti d’ingresso

  • Adulti 14,50 €
  • Bambini 5 14 anni 7,50 €
  • Bambini sotto i 4 anni gratis

Il biglietto di entrata ti consiglio di acquistare online per evitare code all’ingresso.

Noi abbiamo trovato un’ottima offerta su Groupon con pacchetto per 2 persone e trenino compreso. Abbiamo speso il 50% in meno. Quindi prima di prenotare il biglietto online prova a fare un giro su Groupon.

Inoltre per la festa delle donne di solito il parco omaggia con un’entrata gratis tutte le donne di qualsiasi età. Controlla tra gli eventi in programma.

Parco Sigurtà dove mangiare

All’interno del parco ci sono 5 chioschi per colazioni, snack e pranzi veloci, mentre se vuoi assaporare la cucina tradizionale c’è il Ristorante Sigurtà a 300 metri dall’ingresso. La struttura offre dei menù speciali a prezzo fisso.

Noi abbiamo optato per un pic-nic sul grande tappeto erboso dove i bambini hanno corso a piedi nudi e si sono rotolati in un’erba verde brillante. Nei pressi dei chioschi sono state allestite delle aree pic-nic, ma ricorda che non è possibile fare barbecue o portare tavoli e sedie da casa.

Visitare il Parco Sigurtà con cani

Non è consentito l’accesso al parco ai cani, ma è attiva una convenzione con una pensione per gli amici a 4 zampe a circa 3 km dal parco al costo di 17,00€ per l’intera giornata. Per tutti i dettagli ti lascio questo riferimento https://ilcustodedellemuraglie.it/.

Valeggio sul Mincio dove dormire

Nel box sottostante puoi comparare prezzi e verificare le disponibilità di tutti gli alloggi disponibili su booking.

Un’idea originale adatta a famiglie con bambini è dormire in un vecchio mulino ristrutturato. Nella frazione di Borghetto trovi Il Borghetto Vacanze nei Mulini.

Booking.com

Ci segui già su Instagram? Puoi farlo direttamente da qui. Vieni a trovarci per scoprire i nostri scatti migliori e per accompagnarci in tempo reale nei nostri viaggi e avventure quotidiane.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, lascia un commento qui sotto e seguici su .

Cosa aspetti !!! Iscriviti alla nostra Newsletter e unisciti ad altre 500 persone

Источник: https://acchiappamappa.com/parco-giardino-sigurta-bambini-parchi-piu-belli-ditalia/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: