Giocare con la carta: origami per bambini

5 origami facili da fare in casa per giocare e divertirsi

Giocare con la carta: origami per bambini

Tra i trucchi per intrattenere i bambini durante le mie innumerevoli serate da babysitter, quello che ha sempre riscosso maggior successo è stato quello degli origami facili da fare.

Per ottenere degli origami facili basta avere dei cartoncini (anche solo dei fogli di carta o giornale) e forse un paio di forbici, se proprio si vuol essere professionali. Io molto spesso per preparare gli origami più facili da fare in casa mi sono limitata a strappare e livellare i lati a mano.

Ecco qualche tutorial per degli origami facili da fare con i bambini

Peccato che San Valentino sia appena passato, questo origami facile da fare a forma di cuore sarebbe stato un bellissimo biglietto romantico.

I passaggi sono pochi e semplici, ma soprattutto non ti serve altro che un cartoncino di carta colorata sottile.

Se ti stai chiedendo come fare questo origami a forma di cuore, sappi che ti bastano quindici veloci mosse. Ti sembrano troppe?

Vediamo insieme il procedimento in quindici passaggi per uno di questi origami facili da fare. Prendi un pezzo di carta delle dimensioni di un foglio A4.

Piega l’angolo in alto verso il basso, in modo che coincida con il lato sinistro del foglio. Riaprilo e ripeti la stessa operazione con l’altro angolo, sempre dall’alto al basso.

In questo modo, essendo il formato del tuo foglio un rettangolo, avanzerà una striscia orizzontale che ci farà da chiusura.

Usi Telegram? Unisciti alla rete di TheGiornale

Noterai ora che le parti piegate formeranno le linee di un quadrato, il quadrato da cui nascerà il nostro origami a forma di cuore. Quella striscia rettangolare che non è stata toccata piegala ora, dividendola a metà.

Piega poi il foglio nel centro del fulcro del quadrato che hai creato nella prima fase; ora gira il foglio aperto e prendi lato sinistro e destro per tirarli verso il centro.

Alla fine di questi passaggi otterrai una forma piramidale fatta a fisarmonica.

Iniziamo con la fase 2: Piega l’angolo inferiore sinistro del triangolo superiore in modo che tocchi l’estremità più in alto, non entrambi gli strati. Ripeti l’operazione dall’altra parte.

Piega i lati per avvicinarli e poi piega il tutto a metà verticalmente. Apri il foglio e giralo, facendo incontrare al centro gli angoli inferiori.

Piega l’aletta superiore verso il basso, infila i due angoli inferiori che avevi piegato verso l’alto nello spazio all’interno della forma triangolare.

Forma un angolo e inserisci gli angoli di queste due linguette nello spazio all’interno di quella più grande per ottenere il tuo origami fai da te.

Vuoi provare la versione semplificata dell’origami a forma di cuore?

Tutti quei passaggi probabilmente ti fanno pensare che non si tratti davvero di origami facili da fare, ma fortunatamente esiste una versione semplificata che, grazie a questo video, puoi seguire senza problemi. Realizzare un origami a forma di cuore sicuramente non sarà più un problema, grazie a questo tutorial.

Tra gli origami facili da fare non si può non parlare della ranocchia salterina. Mi ricordo che la prima volta che ho l’ho vista ho pensato fosse impossibile da riprodurre. Invece creare un origami rana che salta è tutta questione di incastri. Per la prima volta, ti do un consiglio, utilizza fogli di carta a righe così da creare pieghe più regolari.

La sua peculiarità è proprio il balzo, perché quando la schiacci da dietro, il meccanismo creato dal sovrapporsi di pieghe, le regala un effetto molla che la fa saltare in avanti.

Ma come si può realizzare la rana che salta di carta? Quello di cui hai bisogno, anche questa volta, è semplicemente un foglio di carta. Puoi utilizzarlo sia quadrato che rettangolare, ma piccolo spoiler: più piccola è la rana, più salterà distante.

Evitiamo di riassumere i passaggi uno ad uno, il prossimo video ti saprà guidare molto meglio delle mie parole.

  • I FIORI DI CARTA PROFUMATI

Altri origami facili da fare sono quelli a forma di fiore. Cosa serve per realizzarli? I classici cartoncini quadrati, qualche pezzetto di nastro biadesivo e un paio di forbici.

Può sembrar difficile realizzare questi origami fai da te, invece bastano pochi passaggi ed è tutta questione di incastri.

Esistono tante varianti in questo caso: si può usare la carta pesta, di carta velina oppure di carta un pò più rigida come quelli che sto per mostrarti.

Sei pronto a preparare questo facile origami fatto a fiore? Piega il cartoncino di carta quadrato a metà diagonalmente per formare un grande triangolo.

Porta l’angolo inferiore sinistro sull’inferiore destro, facendo un triangolo più piccolo. Le pieghe dovrebbero formare una “X”. Piega da sinistra a destra e riapri.

Dopo di che, piega dall’alto verso il basso, fino a creare una sorta di rettangolo.

Sei una persona creativa? Ti insegno a creare delle maschere di Carnevale fai da te facilissime


Con i lembi aperti nella parte inferiore del nostro origami fatto in casa, spingi delicatamente gli angoli superiori in modo che tutti e quattro gli angoli si incontrino nella parte inferiore. Dovresti avere una forma a diamante quadrato, che deve avere i lembi aperti rivolti verso l’alto.

Piega ora tutti i bordi inferiori del diamante verso il centro, a mo’ di aquilone e prendendo la punta superiore dell’aquilone, ripiega la carta dell’origami verso il basso con il pollice e l’indice, stringendo il centro del fiore per fissare la piega. A questo punto puoi creare il gambo, tagliando una striscia di cartoncino diviso in sezioni che, ripiegate, vadano a formare un parallelepipedo che verrà fissato con il nastro biadesivo.

Sempre utilizzando il cartoncino verde potrai ritagliarne alcuni pezzi a forma di foglia, attaccandoli nello stesso modo al gambo, per poi inserire la punta nel fondo del bocciolo forato. Per realizzare al meglio questi origami facili da fare a casa, ti basta seguire ogni passaggio del video che trovi qui sopra.

  • L’AEROPLANINO CHE NON VOLAVA MAI

Quante volte da bambini avete provato a far volare gli aeroplanini di carta? Questo senza dubbio rientra negli origami facili da fare a casa, anche se nasconde alcune difficoltà di resa nel volo.

Credo raramente mi sia capitato di progettare un aeroplanino di carta in grado di planare per più di qualche metro, mai in linea retta.

Ricordo benissimo di lanciarlo piena di speranze, per poi osservarlo arrancare fino al pavimento in giri della morte e doppi carpiati.

Hai già messo mi piace a TheGiornale?

Ci sono tanti modi per realizzare un origami a forma di aereo che abbia diverse caratteristiche. Uno di quelli più semplici è il classico da ‘banchi di scuola’.

Strappi un foglio dal quaderno, quindi ipotizziamo che si tratti di un formato A4, lo livelli con le forbici e lo pieghi per lungo in metà. A quel punto pieghi dalla punta due triangoli verso il basso che diventano subito le ali è il gioco è fatto.

Ecco, questi sono gli aeroplanini di carta che non volano.

Se vuoi creare un origami fai da te a forma di aereo che vola puoi seguire i passaggi del video che vedi qui sopra. Senza ombra di dubbio gli incastri e le varie pieghe effettuate sul cartoncino avranno un impatto tecnico che gli impedirà di schiantarsi rovinosamente sui vostri piedi.

  • LA BARCHETTA PIÙ PICCOLA DEL MONDO

Gli origami facili da fare a casa non sono finiti, manca la vera chicca: la barchetta di carta fai da te. I passaggi per crearla non sono molti e, se ci fermiamo a metà percorso, invece della barca riusciamo addirittura a dar vita al classico cappello da muratore o imbianchino fatto con i fogli di giornale, avete presente?

Per creare questo origami facile da fare a casa prendi un foglio rettangolare e piegalo a metà in verticale, per poi ripiegarlo ancora a metà. Usa l’angolo in alto a destra e piegane la punta verso il centro.

A questo punto ripeti l’operazione con l’altro angolo e vedrai che resterà libera una zona sottostante rettangolare. Ora aprine i lembi e rivolgili entrambi in alto esternamente, piegando i triangoli che restano fuori in dentro.

Se sei un appassionato di Halloween? Ecco come creare delle maschere spaventosamente belle

A questo punto apri a rombo il tuo origami e piega le basi verso l’alto per farle coincidere con la punta. Inserendo un dito nella parte inferiore allarga l’origami in modo che sia piegato in senso opposto e ripeti l’operazione di ‘piega verso l’alto’ anche con queste parti. Aprendone le punte al massimo vedrai la tua barchetta di carta fai da te prendere forma.

La barchetta più piccola del mondo forse era la mia

La passione per le barchette di carta si è impossessata di me addirittura al tempo delle elementari. Pensandoci riuscivo a distrarmi facilmente, in classe.

Armeggiando con fogli i di quaderno, mi ero ripromessa di provare a realizzare questo origami facile da fare sempre più piccolo.

Quindi da che la prima barchetta prendeva tutto il foglio, man mano che miglioravo strappavo pezzi sempre più piccoli.

Barchetta in miniatura | Federica Testa

Un bel giorno devo essere tornata a casa e averne regalata una a mio papà. Ricordo ancora così bene lo stupore di fronte ad un regalo che per me era così ingenuamente scontato e per lui, invece, uno strabuzzamento d’occhi continuo. La barchetta non era neanche grossa come l’unghia di un mignolo e nemmeno mi ero accorta che fosse un risultato incredibile.

Mia mamma voleva assolutamente contattare qualche Guinness World Records ma, è risaputo, ogni scarrafone è bello a mamma soja. Mio padre invece ha preferito conservare la mia barchetta di carta in miniatura nel portafoglio per più di vent’anni.

Quanti origami facili da fare a casa conoscete?

Creare origami facili da fare può essere un’attività piacevole per trascorrere la giornata a casa, ma soprattutto aiuta a migliorare la manualità in maniera semplice e divertente.

Ci sono tanti altri modi per realizzare origami colorati fai da te, basta pensare al cigno, alla spada, al gioco bellissimo che facevamo da piccoli con le domande nascoste..

ve lo ricordate?

Dacci sempre la tua opinione: Entra nel The Gruppo

Io devo assolutamente riprendere la mano, perché potrebbe essere il primo protagonista della prossima classifica degli origami facili da fare a casa e con pochi passaggi.

Commenta questo post

Источник: https://www.thegiornale.it/2021/03/06/origami-facili-da-fare/

Viaggio in Salotto con la Carta Riciclata

Giocare con la carta: origami per bambini

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta ponendo molte sfide. Una di queste è senz’altro la gestione dei bambini: non solo aiutarli a seguire i programmi online, ma anche tenerli occuparti e dare loro un senso di positività in un momento molto difficile.

Come se non bastasse, la reclusione obbligata in casa (soprattutto per chi non gode di un giardino o un terrazzo) e l’impossibilità di comprare giochi o altri materiali, utili allo svago, rendono ancor più arduo questo compito per i genitori.

Inoltre, troppo tempo davanti alla televisione, al cellulare e al computer potrebbe non dar modo di sfogare lo stress, ma al contrario finire per aumentarlo.

Ma niente panico. Il riciclo creativo e un po’ di manualità, in questo caso, ci vengono incontro.

Cartolerie chiuse? Basta la carta riciclata di vecchi giornali.
Niente colla? Basta un po’ di acqua e farina (anche gluten free, con la farina di riso).
Niente carta colorata? Forse avete tenuto da parte la carta dei regali di Natale o sacchetti di carta dello shopping.

Ecco 5 giochi con carta riciclata. Ci vediamo in salotto!

1. Piante di Carta, anche per chi non ha un Giardino

Le piante in una casa sono ossigeno. Non solo in senso letterale (producono ossigeno), ma possono rendere gli ambienti più colorati e ospitali. E allora perché non creare delle bellissime piante con i più piccoli usando la carta riciclata?
Il Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto ci da qualche spunto.

foto via Pagina MART (https://www..com/martrovereto/)

In un momento in cui la vita quotidiana è sotto sopra, non ci scandalizziamo se i gambi dei fiori non sono verdi, ma avete solo il blu o i petali sono multi colori. Prendiamolo come un allenamento alla diversità.

2. Animali di Cartapesta

Che siano la carica dei 100 cani dell’artista irlandese Tom Campbell, con cui invade le città europee per sensibilizzare la gente sui diritti degli animali, o le maschere di gorilla e volpi di carnevale, il procedimento è sempre lo stesso:

  • riducete in strisce la carta da giornale
  • immergete le strisce in una amalgama di acqua e farina (in proporzione uguale)
  • posizionate le strisce una vicino all’altra.

Potete fare più strati, aspettando che si asciughi il primo strato, per poi procedere con il secondo.

Come base dei vostri oggetti potete usare una struttura di giornale appallottolata, se non avete il fil di ferro, (nel caso della forma di un cane) o ritagliando una sagoma sul cartone di qualche confezione del supermercato, nel caso delle maschere. Qui trovate le indicazioni per realizzare un impasto di cartapesta perfetto.

3. Compostage! Imparare a differenziare i rifiuti con il Collage

Carta riciclata da vecchie riviste, foto via pxhere

Per questo gioco ci vogliono delle riviste. Più sono varie, meglio è: moda, arredamento, cronaca, viaggi, ecc….

Dopo averle lette, non le buttate!
L’idea nasce per far imparare i bambini come funziona il sistema dei rifiuti.

Proprio perché il sistema varia leggermente da città a città (ad esempio le lattine a volte sono indicate negli imballaggi, a volte con il vetro), fate riferimento alla distinzione corretta a cui siete abituati.

Prendete 4 fogli sui cui scrivete in cima: Umido, Imballaggi, Carta, Indifferenziata. Ogni foglio corrisponderà ad una tipologia di rifiuti.

Su un bel tavolo grande, o anche per terra, distribuite le riviste. Prendete colla (anche qui, se manca, vanno bene acqua e farina) e forbici.

Lanciate la sfida ai bambini messi in cerchio attorno alle riviste: per ogni categoria di rifiuti fate partire una caccia alle immagini.

  • Per l’Umido dovranno scovare immagini di cibi e frutta. Li potrete trovare sotto molte forme: una banana-portachiavi, lampada-ananas, quadri di “frutta morta”, pizza stampata su una maglietta all’ultima moda.
  • Per gli Imballaggi dovranno scovare oggetti di plastica. Le pubblicità inserite nelle riviste possono dare ottimi spunti.
  • Per la Carta, immagini di quaderni e libri (sì, e vero normalmente non dovrebbero essere buttati, ma conta l’immaginazione e si può spiegarlo ai bambini). E perché no, anche un pezzettino della stessa carta della rivista.
  • Per la categoria Indifferenziata, tutti gli oggetti compositi non riciclabili: pezzi di vestiti, scarpe a cui tagliare un tacco (ops, sono rotte!), una spugna che non funziona più. È l’occasione giusta per ricordare che prima di buttare le cose si possono riparare e solo quando è impossibile aggiustarle, allora è il momento di dire loro addio.
  • Inoltre, se vogliamo essere proprio corretti, per i vestiti ancora in buono stato esistono i bidoni appositi ai CRM (Centri di Raccolta Materiali).

A mano a mano che si trovano le immagini, i bambini devono ritagliarle e incollarle sul foglio della categoria dei rifiuti corrispondente. Aiutiamoli e controlliamo che li mettano nel “bidone” giusto. Infine possiamo scrivere su ogni foglio il giorno di raccolta.

4. Creare Personaggi con i Rotoli di Carta Igienica

Sicuramente li abbiamo tutti: piccoli rotoli di carta igienica da intercettare prima che finiscano nel bidone della carta.

Idee e tutorial su internet abbondano: dai coniglietti per la Pasqua, alle civette e cagnolini. Di seguito qualche video da cui prendere esempio.

5. Giocare a battaglia navale

Immagine via giocomania.org

Battaglia navale è un gioco molto semplice e che richiede pochissima carta riciclata. Se avete quella dei quaderni con gli scacchi già fatti, meglio.
Qui le istruzioni.

Questo è un gioco vecchio, ma che diventa attuale e utilizzabile soprattutto per chi ha in casa, in questo momento, un parente in quarantena, che deve stare in una stanza separata dal resto della famiglia.

Perché allora non mettersi schiena contro schiena, da una parte all’altra della porta e giocare insieme? Al grido di “F6, Colpito e affondato!”, sarebbe un modo per far mantenere il contatto con i più piccoli.

Lo si può utilizzare anche tra vicini di balcone, con la stessa finalità.

Inoltre, per chi non volesse utilizzare un lessico bellico, da cui purtroppo siamo sempre più sommersi guardando i telegiornali (“siamo in guerra”, “l’invasione del virus”, “i medici sulla linea del fronte”, “il nemico è tra di noi”), per tutelare e educare alla pace i bambini si potrebbe optare per un cambiamento: si dovranno posizionare all’interno dei rispettivi fogli dei vulcani e non più delle navi.
Non si dirà più “acqua”, ma “terra”. Niente “colpito e affondato”, ma “colpito e lava!”. Lo scopo è scovare i vulcani in eruzione.

6. Origami di Carta Riciclata

Photo by Katrin Hauf on Unsplash

Infine, un classico: gli origami.

Dal giapponese oru, piegare, e kami, carta, gli origami consistono nel piegare la carta in modo da creare le più svariate e complesse forme.

Qui però ne proponiamo di semplici, a prova di pazienza!

In questa pagina trovi  numerose altre idee per realizzare divertenti origami con la carta riciclata.

Anche in questo caso, serve un po’ di spazio su un tavolo e la carta riciclata che avete a disposizione va più che bene. Certo, se avete la carta marrone per i cagnolini e rossa per il pesce, tanto meglio.

Ma non fossilizziamoci troppo sui dettagli e impariamo a giocare con la creatività.
È un insegnamento anche questo, che a maggior ragione in questo momento è prezioso.

Viva la fantasia, viva il riciclo.

Immagine di copertina: Photo by Alex on Unsplash

Источник: https://ecobnb.it/blog/2020/03/carta-riciclata-giochi/

Giochi con la carta

Giocare con la carta: origami per bambini

Giochi con la carta: origami, lavoretti, attività da fare con i bambini di 3 anni e più grandi. Origami facili e forme con la carta

Lo abbiamo imparato tutti in questo ultimo anno, soprattutto durante la quarantena: in casa abbiamo tantissimi materiali e spunti per organizzare attività creative insieme ai nostri bambini e a volte basta ritagliarsi solo un po' di tempo e di pace per vedere affiorare ricordi della nostra infanzia, per lasciar andare libera la fantasia e inventare lavoretti, attività con cose cose semplici, facilmente reperibili in casa. E' il caso dei giochi con la carta, con la quale possiamo costruire giochi da tavolo, origami, lavoretti e molto altro. Ecco tante idee e tutorial per metterci a lavoro.

Lavoretti con la carta

La carta è senza dubbio il materiale più facile da recuperare in casa: in fondo bastano dei fogli, della colla e dei colori per dar vita a numerosi lavoretti e giochi. Ad esempio:

  • collage
  • creazioni con la cartapesta

Collage di carta

Diamo ai bambini dei semplici fogli di carta e realizziamo con la matita delle linee per creare tanti quadratini e forme di diverse misure.

Lasciamo che i bambini colorino a piacere e poi ritagliamo tutti i pezzetti per poi andare ad incollarli a nostro piacimento su un altro foglio per creare un vero e proprio mosaico.

Possiamo anche disegnare con la matita la forma di un animale e i bambini la riempiranno con i pezzetti colorati. 

Creazioni con la cartapesta

Arianna Borraccino della ludoteca “Ciao Tata” ci mostra in questo video come utilizzare la cartapesta per creare cappelli e corone per i nostri bambini.

Giochi di carta da ritagliare

I miei bambini amano inventare giochi di società e per riuscirci utilizzano della carta sulla quale disegnano tabellone, regole e punteggi, e a volte realizzano i dadi e le pedine usando carta, fornici, colla e colori. Vi propongo, quindi, alcune idee per costruire un gioco di società fai da te.

Gioco dell'Oca

Usiamo innanzitutto un bel foglio grande sul quale disegneremo il percorso con le caselle. All'interno di ogni casella disegniamo degli ostacoli o dei bonus e coloriamo tutto. Possiamo inserire anche delle attività divertenti da fare durante il gioco, ad esempio “canta una canzone”, “Fai i verso del mostro” etc..

Utilizziamo come pedine oggettini piccoli che abbiamo già in casa e per fare il dado di carta ecco un video che ci spiega come procedere.

Un giorno amano possiamo costruire un gioco da tavolo a tema Pokemon, e un altro lo stesso gioco a tema personaggi del loro videogioco preferito (noi siamo nella fase Brawl Stars). Li appassionerà disegnare i loro personaggi preferiti e inventare obiettivi e caselle a tema.

Gioco di carte

Ovviamente tutti abbiamo in casa le carte francesi o napoletane e il famoso UNO. Ma possiamo anche ritagliare noi stessi un mazzo di carte e creando un gioco di carte con regole tutte nostre.

Il Memory

Un classico dei giochi da costruire con la carta: e i bambini potranno scegliere loro stessi quali soggetti e disegni inserire sulle varie tessere.

Gioco della pioggia e degli Arcobaleni

Potete stampare il template su questo sito: lo scopo è percorrere il tabellone per raggiungere il sole. Si può passare sull'arcobaleno, ma attenzione perché se finite sulla casella della nuvola con la pioggia dovete tornare indietro.

Le bamboline di carta sono uno dei grandi classici dei giochi con la carta. Si tratta di sagome di bamboline, maschio o femmina, ma anche bebè, che vanno ritagliate e vanno, poi, vestite con abiti e accessori, anch'essi di carta. 

Per costruire le vostre bamboline di carta ecco come procedere:

  1. Disegnate un soggetto che vi piace su cartoncino pesante
  2. Lasciate un po' di base della forma
  3. Ritagliate un'altra base con una fessura al centro che servirà per mantenere in piedi la bambolina.

Potete stampare le paper dolls su diversi siti come questo.

vai alla gallery

Bambole di Carta | Foto e immagini da stampare e ritagliare delle paper dolls, le bamboline di carta con i vestiti per giocare

Giochi con la carta per bambini di 3 anni

I bambini di 3 anni hanno appena cominciato ad andare alla scuola materna e amano sempre disegnare, scarabocchiare, mettersi alla prova. Se vogliamo divertirci insieme a loro usando della semplice carta vi propongo un gioco che a mio figlio piaceva tanto: i mostri bocca larga.

Possiamo creare squali, pesciolini, mostriciattoli, pupazzetti e anche vampiri!

Inferno e paradiso con le tabelline

L'origami indovino è un oggetto di carta che si piega, si apre e si legge, ed è conosciuto anche come gioco inferno e paradiso. In sintesi funziona come quando si lancia una moneta in aria per vedere se esce testa o croce.

Possiamo scrivere sulle varie facce dell'origami delle piccole penitenze e delle combinazioni possibili (come ad esempio da un lato gli animali e dall'altro “che verso fa?”)  oppure possiamo usarlo per imparare le tabelline e fare le operazioni matematiche!

Ecco, quindi, un video tutorial per creare l'origami indovino

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/giocare-e-crescere/giochi-con-la-carta.html

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: