Fotografare i bambini e i pancioni: quando la passione diventa lavoro

Contents
  1. Fotografie di famiglia al Parco a Milano
  2. Con questo articolo volevo mostrarvi il risultato di alcune fotografie di Famiglia al Parco
  3. Se però oggi ti senti coraggioso e finalmente hai deciso di fare delle belle foto alla tua famiglia, ecco 5 consigli del fotografo per far sì che la tua sessione di famiglia sia meravigliosa
  4. Come Fotografa di Milano realizzo tra i miei servizi Fotografie di Famiglia al parco
  5. Prima di partire però volevo condividere un servizio fotografico di famiglia al Parco a Milano. Un ricordo speciale perchè si tratta di una famiglia di passaggio a Milano che si è voluta portare un ultimo ricordo di questa esperienza
  6. Una proposta di Matrimonio a sorpresa a Milano
  7. In questo articolo ho realizzato un servizio come fotografo di compleanno al parco. Abbiamo ricreato un compleanno per due meravigliose gemelle
  8. E’ stato un onore realizzare una sessione di fotografia di coppia a Venezia in compagnia della bravissima Serena Genovese
  9. Questo anno ho deciso di essere io il Fotografo di Famiglia a Halloween!
  10. Fotografare Neonati | La guida | Mauro Aluffi Fotografo per Bambini Torino
  11. Fammi scaricare l’ebook gratuito. (Clicca Qui)
  12. Fotografare un neonatoè una cosa bellissima, ma non è mai semplice e se vuoi qualche trucco in più scarica il mio ebook cliccando QUI
  13. Domande frequenti
  14. Qual’è il momento migliore per fare un servizio fotografico?
  15. Dove viene effettuato il servizio fotografico?
  16. Quanto dura un servizio fotografico?
  17. Cosa portare al momento dello shooting?
  18. Come si svolge un servizio fotografico neonato?
  19. Com’è la temperatura all’interno dello studio?
  20. I flash danno fastidio al bambino?
  21. Si possono portare parenti o fratellini durante il servizio?
  22. Che succede se il bambino piange o è nervoso quel giorno?
  23. Si possono fare foto da neonato a bambini che abbiano superato i 10 giorni di vita?
  24. SE HO ACQUISTATO UN PACCHETTO PANCIA E NEONATO E NON POSSO VENIRE A FARE LE FOTO COL NEONATO CHE SUCCEDE?
  25. Si possono fare foto col cellulare durante il servizio?
  26. Una volta effettuato il servizio come funziona?
  27. E’ possibile avere i file Raw?
  28. Come fare per ordinare prodotti come album, pannelli ecc?
  29. Come regalare un servizio fotografico?
  30. Come effettuare il pagamento?
  31. Se una volta consegnato il lavoro non mi piace posso essere rimborsato?
  32. Verranno pubblicate da qualche parte le foto del bambino?
  33. Gravidanza e neonati: momenti speciali da fotografare
  34. Siza, perchè fotografi soprattutto bambini e famiglie?
  35. Come nasce la tua passione per la fotografia?
  36. Quale formazione hai seguito per poterti specializzare in questo settore così delicato e ancora poco diffuso in Italia?
  37. Se voglio avere un servizio fotografico durante la gravidanza qual è il momento migliore?
  38. Se invece desidero delle fotografie di un neonato qual è il momento più opportuno per farle?
  39. Quanto durano le sessioni fotografiche e quanto tempo prima è necessario prenotarle?
  40. Che tipo di investimento economico bisogna prevedere?

Fotografie di famiglia al Parco a Milano

Fotografare i bambini e i pancioni: quando la passione diventa lavoro
Con l’arrivo della bella stagione adoro riprendere a fare un tipo di shooting all’aperto tra i più richiesti, il servizio fotografico di famiglia al parco. Un modo divertente di regalarsi ricordi con la propria famiglia sullo sfondo di un parco, all’aria aperta.

In tanti preferiscono questo tipo di foto perchè genitori e bambini possono muoversi liberamente. Mamma e papà possono stare tranquilli, mentre i bambini possono giocare creando movimento.

In questo contesto la famiglia si diverte e prova emozioni autentiche che creano spontaneità e naturalezza visibili anche negli scatti. Le immagini che preferisco di più!

Il servizio fotografico di famiglia al parco è perfetto per foto con bambini che iniziano a camminare perchè si sentono liberi di esprimersi e si muovono dove vogliono.

Si tratta di uno shooting che solitamente dura circa un’ora e si fa prima del tramonto, anche se decido di volta in volta insieme alle famiglie in base al luogo e alla stagione. 

Un consiglio prima del servizio fotografico? Fate mangiare prima i vostri bambini anche se è presto, così dedichiamo il tempo completamente allo shooting!

Leggi di più …

Trovare la location giusta per scattare un servizio fotografico per un fotografo è importantissimo, ci sono aspetti che bisogna calcolare con precisione il più importante è sicuramente la luce. La sua direzione, la qualità, come e dove ci permette di inquadrare. Ma non c’è solo questo aspetto da calcolare c’e per esempio la comodità di muoversi nello spazio, la diversità di ambientazioni che si possono creare in un piccolo spazio e molto molto altro. Insomma quando un fotografo esperto vi consiglia una location è importante fidarsi perchè l’occhio dell’umano comune non vede quello che vede lui e luoghi che apparentemente possono sembrare noiosi e comuni in realtà possono essere la situazione ideale per un servizio fotografico di famiglia e non è così facile da trovare come si pensi. Castel Cerretto è uno di questi, tranquillità, accoglienza e fascino della vita tranquilla in campagna.

Con questo articolo volevo mostrarvi il risultato di alcune fotografie di Famiglia al Parco

Un grazie speciale a Olivia e la sua splendida mamma.

Fotografo bambini a Treviglio

Leggi di più …

Fotografare la propria famiglia ci regala ricordi che rimangono fermi e immutati nel tempo ma, come tutte le fotografie di gruppo o che in generale comprendono più persone, non è facile! Ci sono molti motivi per cui è impegnativo e proprio per questo si tende a rimandare sempre il momento adatto. Per esempio, è difficile ritrovarsi tutti insieme nello stesso momento: organizzare uno shooting fotografico di famiglia è uno sforzo non indifferente. Inoltre vorremmo sempre aspettare di essere più in forma, quindi procrastiniamo e il tempo passa con il risultato che non lo faremo mai.

Se però oggi ti senti coraggioso e finalmente hai deciso di fare delle belle foto alla tua famiglia, ecco 5 consigli del fotografo per far sì che la tua sessione di famiglia sia meravigliosa

fotografo di bambini

Leggi di più …

Adoro il Parco Lambro! Uno dei pochi luoghi dove si possa sdraiarsi e ammirare il tramonto in cima ad una collinetta, un tesoro prezioso sopratutto per la città di Milano che è tutta pianeggiante e cementata.

Come Fotografa di Milano realizzo tra i miei servizi Fotografie di Famiglia al parco

I motivi sono tanti, ma il più importante è creare una situazione di confort per le famiglie e i bambini che possono divertirsi, giocare ed essere se stessi.

Oggi vi mostro un esempio di servizio fotografico di famiglia realizzato al parco.

Fotografo Bambini e Famiglia a Milano

Leggi di più …

Ormai manca poco e chiuderemo per le vacanze estive! Il nostro studio ha fotografato molte persone negli ultimi mesi e siamo orgogliosi di tutte le famiglie che ci hanno affidato il compito di fermare i propri ricordi.

Prima di partire però volevo condividere un servizio fotografico di famiglia al Parco a Milano. Un ricordo speciale perchè si tratta di una famiglia di passaggio a Milano che si è voluta portare un ultimo ricordo di questa esperienza

Ho fotografato Keigo nella pancia della mamma, poi appena nato e ora per il suoi dodici mesi prima del suo rientro in Giappone. Seguire le famiglie è per me un grande onore. I bambini crescono in fretta e tutto intorno a noi cambia… congelerò questo momento che potrete custodire e raccontare per sempre.

Fotografo Bambini e Famiglia al Parco

Leggi di più …

Sono una Fotografa di Matrimonio e raccontare attraverso le fotografie l’Amore è la mia passione.

Oggi volevo condividere con voi un servizio fotografico davvero emozionante:

Una proposta di Matrimonio a sorpresa a Milano

Una coppia bellissima che quando si guarda negli occhi crea scintille! E’ stato davvero un onore poter fotografare questo meraviglioso momento della vita, momento importante che le fotografie racchiuderanno e racconteranno per sempre.

fotografo matrimonio milano

Leggi di più …

Fotografare i bambini di 2 anni di età non è sempre semplice. In inglese si chiamano i “terrible two” e non è assolutamente perchè i bambini non sono “bravi” ma perchè è una fase importante che i bambini devono affrontare in cui sperimentano capricci e sfidano i genitori.

Per questo nel mio lavoro quando mi domandano di fotografare i propri figli duenni spiego ai genitori che non dobbiamo esigere ma catturare e seguire spontaneamente i movimenti dei bambini.

In questo articolo ho realizzato un servizio come fotografo di compleanno al parco. Abbiamo ricreato un compleanno per due meravigliose gemelle

Le bambine ci hanno stupito e ci hanno trasmesso emozioni indimenticabili, sono felice che per loro ci sia un ricordo fotografico meraviglioso del loro importante secondo compleanno.

Tanti Auguri!

Un ringraziamento speciale per la realizzazione delle torte a Vintage Bakery Milano

fotografo compleanno bambini

Leggi di più …

Alzarsi alle 5 30 di mattina vale davvero la pena se è per fotografare una coppia meravigliosa durante il mentoring con Serena Genovese. Abbiamo preso il traghetto e ci siamo trovate in piazza San Marco prima dell’alba. Ad aspettarci una coppia di persone speciali che hanno condiviso con noi questa esperienza fotografica.

Venezia è una città magica, ma la ressa e la presenza di molte persone a volte la rende faticosa da girare e godersi. Trovarsi da soli con tutta la piazza per noi è stato davvero emozionante.

E’ stato un onore realizzare una sessione di fotografia di coppia a Venezia in compagnia della bravissima Serena Genovese

Non si finisce mai di imparare, questo è il mio pensiero, confrontarsi con colleghi di livello è utile e importante per creare un servizio sempre migliore per i miei clienti. Mettersi in discussione, confrontarsi e crescere, crescere sempre!

Ringrazio Serena per questa meravigliosa esperienza porterò i suoi consigli preziosi nel cuore.

Leggi di più …

Noi adoriamo Halloween! Il papà cresciuto negli Stai Uniti ci ha trasmesso tutta la magia e il divertimento di quel giorno. Amiamo girare per le strade, ammirare i costumi e bussare alle porte… dolcetto o scherzetto?

Questo anno ho deciso di essere io il Fotografo di Famiglia a Halloween!

Ritratti di famiglia dei miei nipotini adorati per ricordare un momento passato insieme. Quando fotografo i bambini in esterno voglio che siano liberi di giocare e divertirsi. Voglio catturare la loro gioia e la loro inimitabile naturalezza.

Se state cercando un fotografo di famiglia con queste caratteristiche potete contattarmi a: divito.erika@gmail.com

servizio fotografico bambini cassano dadda milano
Leggi di più …

Realizzo servizi fotografici sia nel mio studio che in esterno al parco.

In studio disponiamo di abiti adatti alla fotografia in gravidanza in grado di valorizzare la rotondità del pancione e la femminilità di una donna in dolce attesa.

Per le fotografie al parco consigliamo di usare abbigliamento ispirandosi ai colori della natura e coordinandosi nel possibile con gli altri membri della famiglia.

Oggi condividerò una sessione che porto nel cuore, una meravigliosa famiglia in attesa del secondo genito.

fotografo bambino e famiglia a treviglio

Leggi di più …

Источник: https://www.erikadivito.com/category/in-esterno/

Fotografare Neonati | La guida | Mauro Aluffi Fotografo per Bambini Torino

Fotografare i bambini e i pancioni: quando la passione diventa lavoro

Fotografare un neonato può sembrare all’apparenza un’operazione piuttosto semplice e banale (tanto alla fine i neonati passano tutto il loro tempo a dormire, quindi che ci vuole?) Basta prendere la macchinetta fotografica e scattare, no?

In realtà non è proprio così. Dietro ad una foto di un bambino appena nato c’è un gran lavoro e soprattutto bisogna avere molte accortezze e per questo motivo ho scritto un ebook apposito per aiutarti.

Fammi scaricare l’ebook gratuito. (Clicca Qui)

Quando si programma una sessione fotografica per neonati, la prima cosa da fare è parlare con il cliente (in questo caso i genitori), per comprendere tutte le loro richieste e fargli capire cosa si dovranno aspettare e come organizzarsi al meglio.
Possiamo raggruppare tutto in alcuni semplici punti, una sorta di mini guida per tutti i professionisti che si stanno affacciando per la prima volta alla Newborn Photography:

  • Come prima cosa, per fotografare un neonato serve del tempo. Farsi un selfie con gli amici è un conto, fotografare un bambino appena nato è un altro (a meno che voi non abbiate amici neonati..). Le sessioni di fotografie di neonati possono durare anche 3 o 4 ore, quindi prendetevi tutto il tempo necessario, e soprattutto avvisate i genitori sulle tempistiche, che potrebbero prolungarsi se il bambino dovesse fare i capricci. Inoltre, occorre includere nella sessione fotografica anche qualche pausa, necessaria per far mangiare il bambino o per cambiare lui o il set.
  • Organizzazione: fotografare un neonato è di per sé abbastanza complesso. Per questo motivo, prima di procedere alla sessione fotografica, bisogna pensare a tutto il materiale che ci servirà, e far sì che anche i genitori siano preparati. Sia che le foto vengano fatte in uno studio fotografico o direttamente a casa dei genitori, occorre assicurarsi che l’ambiente sia riscaldato, per evitare che il bambino prenda freddo o possa sentirsi a disagio.
  • Meglio fotografare i neonati quando sono ancora molto piccoli, possibilmente entro le prime 2 settimane di vita. In questo modo si può approfittare delle molte ore di sonno in cui il neonato resta immobile, per realizzare dei close up o foto particolarmente suggestive. Nei momenti di sonno profondo del neonato, si consiglia di passare da un obiettivo tradizionale a un obiettivo di tipo macro, che vi consentirà di cogliere alcuni particolari e metterli in risalto, come ad esempio le labbra imbronciate, una posizione particolare dei mani e dei piedi, gli occhi socchiusi e via dicendo. Se utilizzate una lente macro, tenete presente che la messa a fuoco sarà molto precisa, quindi utilizzatela solo se il neonato è in una fase di sonno molto profondo.
  • I neonati non si possono comandare, sono loro che comanderanno le vostre foto. Fotografare un neonato non è come fare delle foto con un gruppo di amici o parenti (a volte anche con gli amici ci vogliono all’incirca 20 foto prima di fare il selfie perfetto!). Il neonato guiderà l’intera sessione fotografica e sarà lui che con le sue posizioni e le sue espressioni vi darà i suggerimenti necessari per scattare le foto e farle rendere al meglio. Quindi durante la sessione abbiate molta pazienza, perché il neonato potrebbe dormire sempre, o potrebbe non dormire mai. Potrebbe sorridere sempre, oppure poco o niente.
  • Se scattate con il flash utilizzate un bel diffusore di grandezza sufficiente, di solito un 120cm di diametro può andare molto bene, in alternativa se utilizzate luce naturale per i vostri scatti sarete agevolati dall’avere una variabile in meno da gestire.
  • Preparate tutto il necessarioprima. Le sessioni fotografiche di neonati sono quasi sempre molto artistiche e sceniche, dunque hanno bisogno di un’atmosfera adeguata e di una scenografia adatta. Consultatevi anche con i genitori, ma in genere gli oggetti che non devono mai mancare sono: grandi coperte, cappellini o fasce per capelli, cuscini boppy e oggetti di scena (ceste, fiori o peluches). Se volete aggiungere dei dettagli che renderanno unica e speciale la vostra sessione fotografica con il neonato, stupite i genitori procurandovi un armamentario di cappellini e fascette per neonati. Sul web è possibile trovarne moltissimi, su Ebay, Amazon oppure su Etsy digitando newborn photography props potrete trovare un’infinita quantità di accessori e decorazioni per la vostra sessione fotografica di neonati.

Fotografare un neonato è una cosa bellissima, ma non è mai semplice e se vuoi qualche trucco in più scarica il mio ebook cliccando QUI

Come ultimo consiglio, ricordatevi che quelle foto che scatterete faranno parte dei ricordi più belli e magici dei genitori del piccolo, e soprattutto saranno ricordi meravigliosi per il bambino stesso.
Fate dunque in modo che un giorno, quando quando quel neonato sarà adulto e riguarderà quelle foto, possa finalmente capire tutto l’amore che i suoi genitori avevano per lui quando è nato.

Se tu che leggi non sei un fotografo professionista ma un neo genitore e hai bisogno di un fotografo per neonati o per famiglie, clicca QUI senza impegno e ricevi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Se al contrario sei un fotografo professionista e vuoi approcciarti in modo serio alla fotografia per neonati perché diventare un fotografo per neonati è la tua passione vai nella Home page e cerca il menu “Per fotografi”.

A presto!

Источник: https://www.mauroaluffi.com/come-fotografare-un-neonato/

Domande frequenti

Fotografare i bambini e i pancioni: quando la passione diventa lavoro

Quando si decide di contattare un fotografo per immortalare un determinato momento della vita,bisogna pensare bene a chi scegliere.

Quasi nessuno è abituato a posare, e a mio parere è importante sentirsi a proprio agio con chi sta dall’altra parte della fotocamera.

Mi piace ridere e scherzare con le mie clienti, cercare di creare un clima familiare e divertente: questo vale sia con le pancione che con i bambini.

Essere un fotografo newborn&pregnancy vuol dire avere una grande passione ma sopratutto un grande amore e predisposizione per i bambini, perchè loro sono imprevedibili e non sempre l’impatto con il set (sopratutto con quelli piu grandicelli) può essere a primo impatto facile. Ma se tutto diventa un gioco allora è molto più semplice ottenere un bel risultato.

Quindi alla domanda: “cosa aspettarsi da uno shooting fotografico?”, risponderei “passare un paio d’ore con un’amica, una zia, ma al tempo stesso con una persona che è lì per cogliere ogni momento, sguardo, situazione divertente, per immortalarlo nel tempo”.

Qual’è il momento migliore per fare un servizio fotografico?

I momenti per decidere di fare un servizio fotografico possono essere molteplici.In realtà non esiste un momento giusto, ma ci sono delle tappe consigliabili, dal momento che si fa un investimento per un ricordo che duri per sempre.

Può essere la fase della gravidanza, o la nascita del proprio bambino, addirittura un primo compleanno, ma ogni servizio è diverso dagli altri, così come ogni bambino è speciale a modo suo.

Consiglio sempre alle mie clienti di pensare a cosa piacerebbe loro vedere realizzato.

Le tappe piu importanti e anche più belle a mio parere da fotografare, sono appunto:

  • La gravidanza (30-36 sett.)
  • La nascita (2-10 giorni di vita) preferibilmente di mattina
  • Il bebè quando inizia a stare seduto da solo (7-10 mesi)
  • Il 1° compleanno con un bello smashcake (12 mesi)

Oltre queste fasi è comunque possibile fotografare i bambini, con l’aiuto di ceste o accessori appositamente studiati.

Dove viene effettuato il servizio fotografico?

Io mi trovo in zona Roma est, vicinissimo all’uscita della tangenziale, e ricevo solo su appuntamento. Lo studio è una sala pose e non un negozio, pertanto per appuntamenti conviene sempre telefonare prima al 340-3306142.

Tutti gli shooting vengono effettuati al mio studio perchè li potrete trovare tutti gli accessori sfiziosi che vedete nelle mie foto, supporti, props, abitini eccIo mi trovo in zona Roma est, vicinissimo all’uscita della tangenziale, e ricevo solo su appuntamento. Lo studio è una sala pose e non un negozio, pertanto per appuntamenti conviene sempre telefonare prima al 340-3306142.Non effettuo servizi fotografici a domicilio, proprio per evitare di dover proporre una limitata offerta di soluzioni.

(salvo servizi fotografici all’aperto, dove viene concordata insieme la location)

Quanto dura un servizio fotografico?

Ogni shooting ha un suo svolgimento ben preciso.Per quanto riguarda il servizio fotografico maternità la durata è di circa 45 minuti.

Per i neonati la durata può variare da 1 a 3 ore, e non è prevedibile, molto varia da bambino a bambino, e chiedo sempre alle mie clienti di venire “senza fretta” perchè è un momento da godersi in piena tranquillità e sopratutto nessuno di noi può decidere quanto ci metterà ad addormentarsi o come reagirà. La mia priorità sarà sempre quella di assecondare i bambini e le loro esigenze.

Per i bambini dai 6 mesi in poi, la durata è di circa 1 ora.

Cosa portare al momento dello shooting?

Che si tratti di gravidanza o bambini, io fornisco un ampia scelta di vestiti e accessori per la reazlizzazione delle foto.Ben venga se volete portare qualcosa di vostro (scarpine del nascituro, ecografia, peluche, ecc)

Per i servizi di gravidanza chiedo di indossare mutande (possibilmente perizoma) color carne e reggiseno a fascia color carne (non è obbligatorio)

Dovrete pensare voi a trucco e acconciatura anche se consiglio sempre un trucco leggero e magari una messa in piega molto semplice.
Chiedo di evitare di portare per i piu grandicelli, giochi come computerini, macchinine, personaggi vari, mentre sono sempre ben accetti i peluches.

Per quanto riguarda l’abbigliamento, è sempre bene tenersi su colori neutri, beige, bianco, avorio, marrone, crema, rosa antico, ecc.

Come si svolge un servizio fotografico neonato?

Fra tutti i servizi offerti questo è quello più bello ma anche più complesso.Innanzitutto perchè si ha a che fare con esserino di pochissimi giorni, inoltre perchè richiede parecchio tempo e dedizione.

La prima cosa da dire è che vi siete rivolti ad un professionista che lavora esclusivamente in questo campo, che ha molta dimestichezza con i neonati e che ha studiato per fare quello che avete richiesto.

E’ importante che voi siate rilassati e che vi godiate il tempo passato insieme, senza papà che devono correre via perchè devono andare ad un appuntamento dopo un’ora, o che vi facciate prendere dall’ansia se il bimbo non dorme subito.

Chi fa questo lavoro ha un’immensa pazienza e ha avuto a che fare con centinaia di bambini prima del vostro, perciò sa già in partenza a cosa va incontro.All’arrivo, dopo un po’ di coccole, si spoglia il bambino e si inizia con il primo vestitino (che sia un tutù o un paio di pantaloncini)e si cerca di farlo addormentare.

Io vi guiderò con consigli pratici per velocizzare il tutto (e mi sarà di grande aiuto il latte della mamma o quello artificiale), infatti è bene fissare l’appuntamento ad un orario che coincida con quello della poppata per fargliela fare direttamente in studio. Questo ci aiuterà a farlo addormentare presto, e cominciare con le foto.

Potrete affidare a me il vostro bimbo in modo che io possa coccolarlo e farlo addormentare già in una posizione facile per posarlo sui vari supporti (che sceglieremo insieme in base ai vostri gusti).

Com’è la temperatura all’interno dello studio?

Lavorando con bambini molto piccoli ovviamente la temperatura sarà elevata, per non rischiare raffreddori o malanni, perciò consiglio di venire con abbigliamento comodo e soprattutto leggero.

I flash danno fastidio al bambino?

No, i flash hanno un doppio pannello di protezione apposta per i bambini fin dai primissimi giorni di vita. Non viene usato nessun flash diretto dalla fotocamera.Faccio questo lavoro da 7 anni e la priorità è la sicurezza dei bambini.

Lavoro molto anche con la luce naturale, compatibilmente con gli orari in cui viene effettuato il servizio fotografico.

Si possono portare parenti o fratellini durante il servizio?

Fotografare i bambini comporta anche piccoli accorgimenti per evitare situazioni spiacevoli.Se si deve effettuare un servizio fotografico ad un neonato (e questo comporta che debba dormire) è preferibile che vengano solo mamma e papà per evitare affollamenti o rumori che possano disturbare il suo sonno.

Consiglio sempre di venire soltanto le persone interessate allo shooting, anche perchè sopratutto i più grandi, si distraggono facilmente e se nello studio ci sono troppe persone, si corre il rischio che collaborino meno.

Che succede se il bambino piange o è nervoso quel giorno?

I bambini sono bambini e come tutti possono avere una giornata storta, o piangere con insistenza.In quel caso, come sempre, farò del mio meglio per entrare in sintonia col bambino, giocarci, non mettergli fretta, e capire se è il caso di fare le foto o meno.

Fino ad ora, in 7 anni, fortunatamente non c’è mai stato bisogno di annullare o rimandare un servizio, con la giusta pazienza si riesce sempre ad ottenere il risultato sperato, ma nel caso in cui fosse proprio impossibile, si può decidere di posticipare a nuova data lo shooting.

Il servizio viene comunque pagato quel giorno e poi effettuato in un secondo momento.

Si possono fare foto da neonato a bambini che abbiano superato i 10 giorni di vita?

Può capitare che una mamma scopra la fotografia newborn quando ormai il bambino è nato.

Tengo molto a precisare alle mamme cosa possono aspettarsi da un servizio fotografico, pertanto credo che in alcuni casi, se il bambino è particolarmente dormiglione e tranquillo, ci si possa spingere anche fino a 2 settimane e mezzo di vita per tentare un servizio newborn, con determinate pose e accessori, ma è sempre consigliabile organizzare lo shooting già dalla gravidanza per non trovarsi impreparati dopo.

SE HO ACQUISTATO UN PACCHETTO PANCIA E NEONATO E NON POSSO VENIRE A FARE LE FOTO COL NEONATO CHE SUCCEDE?

Può capitare che una mamma nella fase post parto cambi idea e non se la senta più di fare lo shooting o che per motivi medici il bambino venga trattenuto all’ospedale per parecchio tempo.
In questi casi viene effettuato un voucher da utilizzare fino al 1 compleanno del bambino.

Si possono fare foto col cellulare durante il servizio?

Mi piacerebbe che non venissero fatte foto col cellulare durante lo shooting, sia per non intralciare il lavoro, sia perchè vorrei che aveste un ricordo professionale di quel giorno, e soprattutto nel momento in cui riceverete le foto, godervi la sorpresa.

Una volta effettuato il servizio come funziona?

Quando uscirete dal mio studio, dovrete aspettare qualche giorno e poi riceverete i provini in bassa risoluzione di tutte le foto fatte insieme, e a casa, con calma, potrete scegliere quelle che preferite (la quantità in base al tipo di pacchetto acquistato).

A quel punto sarà sufficiente mandarmi una mail all’indirizzo info@lauragozzi.com con i numeri delle foto che avrete scelto (ogni foto ha un numero che la contraddistingue) e io provvederò a lavorare le scelte e successivamente inviarvele in altissima risoluzione.

(I provini non sono pubblicabili, vengono inviati in sola visione per scegliere le definitive)

E’ possibile avere i file Raw?

No, i file raw non sono cedibili, restano comunque proprietà del fotografo.
Avrete in ogni caso i file in altissima risoluzione, stampabili in qualsiasi formato.

Come fare per ordinare prodotti come album, pannelli ecc?

Si può decidere di ordinare un fotolibro sia in fase di shooting che successivamente.Io vi mostrerò una vasta gamma di prodotti che vanno dai semplici fotolibri a soluzioni più complete, o pannelli, stampe su legno e tanto altro!

In studio troverete tutto quanto per toccare con mano e poter decidere meglio cosa più fa al caso vostro.

Come regalare un servizio fotografico?

Tante persone ormai scelgono un servizio fotografico come regalo da fare a neo genitori, a bambini come regalo di battesimo, o primo compleanno.
Se volete regalare ad un’amica un servizio fotografico per lei o il suo bambino, potete contattarmi al 340.3306142 o scrivermi via mail a info@lauragozzi.

com per avere un preventivo personalizzato, e una volta scelto il pacchetto che soddisfa le vostre esigenze, ricevere un voucher regalo da stampare e consegnare al destinatario del regalo, dove all’interno troverà tutte le istruzioni per venire a fare il servizio nella data che preferisce secondo i propri impegni.

Come effettuare il pagamento?

Il servizio va saldato il giorno delle foto.
Si può pagare in contanti, oppure con bonifico anticipato prima di venire alla sessione fotografica.

Se una volta consegnato il lavoro non mi piace posso essere rimborsato?

Chi decide di affidarsi ad un fotografo piuttosto che un altro, penso che abbia fatto un po’ di ricerca anche su internet per capire quale rispecchi meglio il suo genere o il tipo di foto che ha in mente di fare.

Ogni fotografo ha il suo stile, il suo punto di vista, e la sua mano nella post produzione.Aggiorno costantemente il sito per mostrare i miei lavori e per dare la possibilità a chi mi contatta di avere chiara l’idea di come verrebbero le foto.

Perciò non sono previsti rimborsi in caso di insoddisfazione.

Questo è un lavoro artistico ma sopratutto fatto con tanto amore, pertanto bisogna decidere di mettersi nelle mani del professionista che ha studiato per questo, ha manualità e sicurezza con i neonati e si impegna per donarvi un ricordo che resti con voi per sempre.

Verranno pubblicate da qualche parte le foto del bambino?

Le leggi sulla privacy sono molto severe a riguardo, pertanto qualsiasi foto esca dal mio computer per andare su un social, sul mio sito, o da qualsiasi altra parte, è necessariamente in precedenza autorizzata da una liberatoria firmata dai genitori.
Se non desiderate pubblicare foto dei vostri figli è sufficiente non firmare nessuna liberatoria

Источник: http://www.lauragozzi.com/it/domande-frequenti/

Gravidanza e neonati: momenti speciali da fotografare

Fotografare i bambini e i pancioni: quando la passione diventa lavoro

  • FAMIGLIA
  • GRAVIDANZA
  • PRIMI ANNI
  • LAVORETTI
  • GREEN
  • BENESSERE

 Siza Padovan è una fotografa veneta e ha realizzato le bellissime foto che abbiamo utilizzato nel nostro video-oroscopo per le mamme, dolci bambini che indossano cappellini decorati con i segni zodiacali. Oggi abbiamo deciso di chiederle qualcosa in più sulla fotografia che riguarda i bambini e le famiglie.

Siza, perchè fotografi soprattutto bambini e famiglie?

Ho deciso di specializzarmi nella fotografia di famiglia (gravidanza, neonati, bambini e famiglie) perché credo fortemente in questo valore.
Credo sopratutto nell’amore incondizionato che ogni genitore prova per il proprio bambino, e in quel legame indissolubile che si crea tra loro.

Sicuramente tutto ciò dipende molto anche dalla professione di mia madre (educatrice all’asilo nido, molto dedita alla sua professione), grazie alla quale ho scoperto quanto sia meraviglioso il mondo dei bambini, quanto siano importanti tante piccole cose durante la loro crescita, e quanto anche solo per qualche ora (la durata del servizio fotografico) io mi senta onorata di fare parte di questo mondo.

L’aspetto che mi fa davvero amare il mio lavoro è riuscire a fermare nel tempo anche solo pochi ma preziosi attimi di queste vite, attimi che i miei clienti potranno ricordare per sempre.

Vedere la gioia e le lacrime di commozione negli occhi di mamme e papà (a volte anche nonni e zii), che a qualche settimana dal servizio ritornano in studio per ritirare i propri prodotti fotografici e vederli finalmente stampati, è un qualcosa che non ha davvero prezzo.

E il più delle volte le loro lacrime di gioia sono anche le mie.

Come nasce la tua passione per la fotografia?

Scatto fotografie da tutta la vita, si può quasi dire che sono nata con la macchina fotografica in mano. Ho sempre visto le fotografia come una possibilità infinita di ricordare le emozioni e le sensazioni che forse la nostra mente ha messo da parte, ma che il nostro corpo ricorda per sempre.

Devo molto di questo -nuovamente- ai miei genitori, anch’essi fotoamatori, che mi hanno sempre ricoperto di rullini (perché ho cominciato anche il con la pellicola) e che hanno sempre sostenuto questa mia passione.

Quale formazione hai seguito per poterti specializzare in questo settore così delicato e ancora poco diffuso in Italia?

L’idea della specializzazione in ritratti di famiglia è nata grazie ad un tirocinio formativo svolto per conseguire il titolo di laurea. Mai avrei pensato cosa invece questo periodo, seppur breve, mi avrebbe dato. Successivamente ho realizzato quanto questo genere fotografico fosse, e tutt’ora un po’ lo è, poco diffuso nel nostro paese.

Questo mi ha portato quindi prima di tutto a migliorare fortemente il mio inglese, perché avevo capito che senza la lingua inglese non ci sarebbe stato futuro; mi ha portato ad utilizzare moltissimo internet e le comunità di fotografia online; a leggere moltissimi libri specifici del settore, e a frequentare molti corsi di fotografia (workshop) professionalizzanti, dove non soltanto si affinano le tecniche di scatto e post-produzione delle immagini, ma si apprendono anche tutta una serie di aspetti riguardanti per esempio la sicurezza fisica dei propri clienti (e la propria) durante i servizi fotografici, mettere i clienti a proprio agio, e tutti altri piccoli grandi elementi del mestiere che diversamente non si potrebbero imparare.

Lavorare con famiglie e bambini è stato fin da subito qualcosa di incredibile e molto emozionante, tanto che già da subito non ho più avuto dubbi riguardo al mio destino di fotografa.

Se voglio avere un servizio fotografico durante la gravidanza qual è il momento migliore?

Generalmente si consiglia di realizzare la sessione fotografica tra la 30° e la 36° settimana di gestazione (non oltre la 38°), poiché in questo periodo la pancia comincia a mostrarsi molto di più, è ancora tonda, le mamme sono ancora abbastanza in forze per spostarsi, hanno la mente sgombra e non sono ancora nella fase da “borsa per l’ospedale” con tutto ciò che ne segue.
Tuttavia la gioia della gravidanza è così grande che ogni momento diventa perfetto per celebrare la nuova vita in arrivo.

Se invece desidero delle fotografie di un neonato qual è il momento più opportuno per farle?

Essendo questo tipo di sessione prevalentemente incentrata su pose da ottenere durante il sonno del neonato, il periodo ideale per fotografarlo è tra i 5 e i 15 giorni di vita.

In questa finestra di tempo infatti il sonno dei bambini è più profondo, ed è più facile e naturale posizionare il piccolo così come lui stesso faceva quando era nella pancia della mamma.

Superate le 2 settimane di vita è più difficile ottenere le stesse pose poiché il bambino avrà cominciato a sviluppare muscoli ed articolazioni più resistenti, quindi sarà più rigido.

In più da questo periodo in poi è frequente la comparsa dell’acne neo-natale.

Quanto durano le sessioni fotografiche e quanto tempo prima è necessario prenotarle?

Le sessioni durano circa due ore, cambi d'abito compresi, ma nel caso dei neonati o i tempi si raddoppiano poiché è necessario seguire in tutto e per tutto i ritmi del bimbo: pausa pappa e pausa coccole sono sempre e comunque comprese.
E' necessario prenotare con circa un mese di anticipo le sessioni, soprattutto in periodi di grosso afflusso come per esempio Natale.

Che tipo di investimento economico bisogna prevedere?

Dietro ai miei servizi fotografici ci sono grandi investimenti personali in termini di dedizione per il mio lavoro, in termini di energia fisica, in termini di tempo e anche in termini di denaro, il tutto per offrire il miglior servizio.

Una fotografia del vostro pancione, una fotografia del vostro piccolo appena nato, una dei suoi primi passi… sono un qualcosa che avrà per sempre un grande valore, in ogni momento della vostra vita, e vi riporterà per sempre a rivivere quei magici momenti.

L’importanza di questi ricordi è proporzionata al tipo di investimento economico da sostenere. I costi si compongono come di seguito:

per la sessione fotografica vi è un costo fisso di € 100,00 (che non comprende file o stampe bensì il tempo e la professionalità della fotografa), a questo costo vanno aggiunti i pacchetti fotografici che possono essere standard a partire da € 150,00 oppure personalizzaibili a richiesta.

Di seguito tutti i riferimenti di Siza per contattarla e vedere le sue splendide opere.
www.sizapadovan.com
www..com/sizapadovanphotography
www..com/sizapadovan
www.instagram.com/sizapadovan
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cell.345 22 59 223

Источник: http://www.genitorichannel.it/vita-famiglia/gravidanza-e-neonati-momenti-speciali-da-fotografare.html

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: