Festa dei Nonni 2010: iniziative in Italia per fare una gita

Nonno, partiamo? C’è la tua festa! 7 vacanze indimenticabili con i bambini

Festa dei Nonni 2010: iniziative in Italia per fare una gita

Festa dei nonni: 7 vacanze indimenticabili con i bambini

Mamma, papà, bambini e perché no, anche i nonni.

Andare in vacanza con tutta la famiglia è una soddisfazione come poche perché c’è una connessione diretta tra il cuore del nonno e quello del suo nipotino: tutte le volte che si incontrano, per un pomeriggio, una festa o un indimenticabile viaggio, succede qualcosa di magico.

Il tempo si ferma e sembra che al mondo esistano solo loro. I nonni, chissà perché, non si arrabbiano mai con i bambini: le voci, i sorrisi e i movimenti dei più piccoli sono un balsamo per l’anima dei genitori della mamma e del papà.

E allora, perché non rendere memorabile questo rapporto con una nuova vacanza? Già, ma dove andare? Quale destinazione riesce a combinare le esigenze di tutti? Innanzitutto c’è la data ideale per partire, il 2 ottobre, il giorno della Festa dei nonni.

Si tratta di una ricorrenza informale, introdotta in Italia 13 anni fa. L’obiettivo è chiaro: riconoscere l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale.

Regioni, province e comuni organizzano iniziative ed eventi, ma sono le stesse famiglie che approfittano della celebrazione per stare più vicini ai nonni materni e paterni, simbolo di unità e saggezza.

In riva al lago o sui per i monti, per vivere il mare d’autunno o l’esperienza della fattoria, alle terme per ritemprarsi o in un parco naturale per giocare, BimboInViaggio suggerisce 7 destinazioni speciali in Italia per una vacanza a misura di nonni e bambini mentre mamma e papà… restano a casa.

L’esperienza della fattoria alle porte di Firenze

Che sia di qualche giorno, di una settimana o anche più non fa differenza perché da queste parti basta poco a bambini e nonni per raggiungere picchi di felicità e di benessere.

La Fattoria di Maiano a Fiesole ha tutti gli ingredienti per una vacanza di successo: un incantevole borgo quattrocentesco, un panorama di dolci colline con boschi di cipressi e distese di ulivi e la vicinanza di cinque chilometri con il centro di Firenze.

Le occasioni di divertimento e relax di coppia sono tante: la scoperta del frantoio, l’esperienza della vita in fattoria, la partecipazione a un laboratorio didattico perché non si finisce mai di imparare qualcosa di bello, una gita in bicicletta o a bordo del fuoristrada, la visita al laghetto delle colonne, la degustazione (o la scorpacciata?) di una sana merenda, l’ascolto in notturna dei rumori della fauna selvatica e degli animali e la sosta alla Casa del tè. (Scopri tutto sulla Fattoria di Maiano)

Sul calesse come una volta: in Valdichiana

Quelle morbide colline della Valdichiana sono in grado di fare battere il cuore a tutti. Nonni e bambini si emozionano insieme, quasi che fossero una sola persona, osservando e percorrendo le delicate forme dell’Umbria. Se poi c’è anche una Tenuta che permette di entrare in contatto con la natura e conoscere uno a uno gli animali, ecco che il gioco è fatto.

Perché le conoscenze dei nonni diventano preziose per spiegare ai bambini i segreti della terra e giocare con le caprette, galline e oche. La Tenuta Poggiovalle di Città della Pieve permette di fare anche altro, come l’esperienza di un giro sul calesse in compagnia dell’asinella Lola.

E siamo sicuri che anche in questa occasione i nonni saranno pronti a ricordare ai più piccoli che una volta si viaggiava così, senza mezzi a motore e con piacevole lentezza. Da qui è poi un attimo arrivare alla bella città d’arte di Perugia e alle vicine Assisi, Montepulciano, Pienza e Cortona.

Ma dubitiamo che l’asinella della Tenuta si offra volontaria per trainare il calesse. (Scopri tutto sulla Tenuta Poggiovalle di Città della Pieve)

Resort, Spa e Lago per saldare il legame d’affetto

Dicono che questo sia un luogo speciale per persone speciali. Nonni e bambini sono perciò i benvenuti al Torri del Garda Family & Spa Resort.

Anche perché poi basta poco per saldare per sempre il legame d’affetto: una passeggiata lungolago, una piacevole sosta sotto l’ombra di un albero per sintonizzarsi con il ritmo della natura, un bel respiro a pieni polmoni con le braccia spalancate.

Sono tutti regali da scartare lentamente che il Resort offre ai suoi ospiti, così come la vista sul Lago di Garda, fonte di ispirazione e di fiducia per i nonni e di sogni e fantasie per i bambini.

E se i più piccoli sono giustamente impegnati a divertirsi nel parco giochi o nella piscina, i nonni trascorrono il tempo nella Spa del Resort, scegliendo di volta in volta tra l’idromassaggio, la sauna, il bagno turco, l’area massaggi e i trattamenti. A quel punto saranno ancora più in forma per stare al passo degli instancabili bambini. (Scopri tutto sul Torri del Garda Family Spa e Resort di Torri del Benaco)

Il Paradiso con vista monti sul Lago di Garda

Questa accogliente oasi di pace tra lago e monti è perfetta per una mini vacanza in famiglia, per almeno quattro ragioni. Tutto è a portata di mano, a iniziare dalle irrinunciabili passeggiate sul Lago di Garda. Quindi per le camere grandi e luminose dell’Astoria Park Hotel, perfette per il riposo di nonni e bambini.

Poi per la cucina, buona e raffinata, pensata per il gusto della scoperta dei grandi e per il bisogno di certezze dei più piccoli.

Infine, ma non per ultimo, per la natura del Trentino, fonte di seduzione e attrazione per grandi e piccoli: la maestosa cascata del Varone, la funivia sul Monte Baldo con la sua spettacolare risalita a bordo delle cabine rotanti, la passeggiata del Ponale adatta a tutte le età e il facile sentiero panoramico di Tempesta sono solo alcune delle tante opportunità. E che dire dei parchi divertimento sul Lago di Garda famosi per le loro attrazioni? Sapranno i nonni resistere alla tentazione di sbizzarrirsi con i nipoti? (Scopri tutto sull’Astoria Park Hotel di Riva del Garda)

Mille emozioni al giorno in Val Gardena

Il bello del Cavallino Bianco di Ortisei è che possono soggiornare solo le famiglie con bambini. Una preziosa occasione per i più piccoli per trovare nuovi amici in compagnia… dei loro migliori amici. Perché i nonni sono gli amici più saggi e di cui i bambini possono fidarsi ciecamente.

Quelli che in questo Hotel per famiglie in Val Gardena offrono i giusti consigli su come divertirsi al meglio: con i tuffi nella piscina di palline colorate, con le costruzioni 3D del Play Mais, con le macchinine Lego a suon di sorpassi, con le amache nell’area picnic.

Ma i nonni sono anche quelli che sanno scegliere il momento giusto per riposarsi e gustare le golose merende o per entrare nella piscina riscaldata del Cavallino Bianco dove imparare a nuotare con le prime bracciate, da raccontare alla prima occasione alla mamma e al papà.

(Scopri tutto sul Cavallino Bianco di Ortisei)

Indimenticabili pomeriggi in riva al lago

Noi li vediamo già lì: nonno e bambino che si tengono per mano camminando tra olivi e vigneti secondo i lenti ritmi della terra e ispirati dalla fragranza dei suoi prodotti.

Oppure in costume nel Centro benessere per un bagno mediterraneo e di vapore o per una sessione di relax del sale, una seduta di idromassaggio o un bel trattamento rigenerante viso e corpo.

Perché è proprio in momenti come questi che due generazioni rafforzano la complicità, apprezzano il piacere di stare insieme.

Il Valle di Assisi Hotel & Resort mette a disposizione la sua posizione strategica e un’infinita serie di attenzioni, a iniziare dai dolci fatti in casa al risveglio fino ad arrivare agli ampi spazi verdi, alle tre piscine, alle biciclette, all’azienda agricola e al ristorante. È tutto? Non proprio perché c’è anche un bel laghetto per indimenticabili pomeriggi tutti per loro. (Scopri tutto sul Valle di Assisi Hotel & Resort)

Terme e giochi a Ischia

C’è un motivo ben preciso per cui il Park Hotel Terme Michelangelo di Ischia è da collocare nei primissimi posti della classifica delle preferenze di nonni e bambini. No, non è solo la bellezza senza tempo dell’isola del Golfo di Napoli, ma è la presenza di un centro termale a fare la differenza.

Significa che i nonni e le nonne possono effettuare gratuitamente le cure fangoterapiche e inalatorie o sperimentare i più moderni trattamenti per la cura della cervicale, dell’artrite e dell’artrosi, mentre i bambini devono solo scegliere: il Parco giochi Micky Land con gonfiabili, giostre e saltarelli o la ludoteca super attrezzata? O tutti e due? E poi, chi l’ha detto che la sauna, il bagno turco, le docce emozionali, il percorso kneipp e gli idromassaggi termali sono solo per le mamme e i papà più giovani? Anche i genitori di ieri e di domani possono provare le meraviglie dei percorsi benessere. (Scopri tutto sul Park Hotel Terme Michelangelo di Ischia)

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità. Informativa privacyX

Источник: https://www.bimboinviaggio.com/42734/nonno-partiamo-ce-la-tua-festa-7-vacanze-indimenticabili-con-i-bambini/

Come nasce la Festa dei nonni e dove si festeggia

Festa dei Nonni 2010: iniziative in Italia per fare una gita

La Festa dei nonni viene celebrata il 2 ottobre, oggi, ed è una delle ricorrenze informali introdotte più di recente: in Italia è stata introdotta con una legge entrata in vigore a luglio 2005, mentre negli Stati Uniti la Festa dei nonni esiste dal 1978.

La legge dice che la giornata di oggi serve a celebrare “l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”: La legge assegna a regioni, province e comuni il compito di organizzare il 2 ottobre iniziative ed eventi volte alla “valorizzazione del ruolo dei nonni”. È una festa ma non sono previste le chiusure delle scuole, anzi: la legge chiede che vengano promosse iniziative pert approfondire le «tematiche relative alle crescenti funzioni assunte dai nonni nella famiglia e nella società». La festa riguarda sia i nonni materni sia i nonni paterni.

Cosa c’entra la Festa dei nonni con quella degli Angeli Custodi

La Festa dei nonni si tiene il 2 ottobre perché è il giorno in cui la Chiesa cattolica celebra i cosiddetti “angeli custodi”. Riguardo la festa degli angeli custodi, spiega Wikipedia che nacque a Valencia, in Spagna, nel 1411 e venne istituita per l’angelo protettore della città.

Prima di allora si festeggiava in concomitanza con la festa di San Michele arcangelo, il 29 settembre. Dopo la scelta di Valencia anche in altre città della Francia vennero prese iniziative analoghe. Nel corso del 1400 la festa si diffuse anche in altri paesi europei.

Nel 1570 papa Pio V indicò quattro feste da consacrare espressamente agli angeli: la festa dell’arcangelo Gabriele, dell’arcangelo Michele, dell’arcangelo Raffaele e degli Angeli Custodi (il 2 ottobre).

La festa degli Angeli Custodi venne poi soprressa ma Paolo V nel 1608 la ristabilì e la estese alla Chiesa universale. Papa Clemente X la rese obbligatoria per tutta la Chiesa latina nel 1670.

La Festa dei nonni negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti la Festa dei nonni fu inventata e introdotta durante il mandato da presidente di Jimmy Carter, il presidente Democratico eletto dopo lo scandalo Watergate e le dimissioni di Richard Nixon.

Carter accolse la proposta di una casalinga del West Virginia, Marian McQuade, che aveva 15 figli e 40 nipoti e quindi nutriva un certo coinvolgimento personale: lavorava a quest’idea da anni e quando ebbe l’occasione di conoscere Carter gliela presentò.

Negli Stati Uniti però è raro che una festività si tenga in un giorno fisso ogni anno: il giorno della Festa dei nonni quindi da quelle parti si tiene la prima domenica di settembre dopo il cosiddetto Labor Day, la festa che segna informalmente la fine dell’estate e il ritorno al lavoro, che si tiene a sua volta il primo lunedì di settembre. Quest’anno è capitata di 13 settembre.

La Festa dei Nonni negli altri paesi

Ma la ricorrenza della Festa dei nonni riguarda anche tanti altri paesi: in Australia si tiene dal 2010, in Canada dal 1995 (ma è stata interrotta nel 2014), in Estonia dal 2014, in Francia dal 1987 (per iniziativa di un marchio di caffè), in Germania dal 2010, in Polonia dal 1964 per iniziativa di una rivista, nel Regno Unito nel 1990. Ma le date sono diverse: per esempio in Francia la Festa dei nonni si celebra a marzo, in Messico in agosto, in Polonia a gennaio. In Italia, stando a quanto ricostruisce Wikipedia, la Festa dei nonni è stata riconosciuta dallo Stato anche per iniziativa di Franco Locatelli, presidente dell’Unione Nazionale Florovivaisti.

Il fiore ufficiale della Festa dei Nonni è il Non-ti-scordar-di-me. C’è anche una canzone ufficiale, scritta nel 2005 da Walter Bassani su commissione della Federazione Autotrasportatori Italiani.

I due doodle di Google per la Festa dei nonni

Solo in Italia Google ha diffuso un doodle per festeggiare la Festa dei nonni oggi. In realtà i doodle sono due, uno per le nonne e uno per i nonni: aprendo la pagina iniziale di Google ne vedrete solo uno, ma ricaricandola dovrebbe mostrarvi l’altro.

I doodle sono disegnati da Olivia Huynh, una grafica di San Francisco, che ha scelto due momenti in cui i nonni dividono il loro tempo con i nipoti. Huynhh è riuscita a disegnare la scritta “Google” con le anatre e con i galleggianti e i pesci.

Lo stesso doodle era già sta stato usato da Google per festeggiare la Festa dei nonni anche in Spagna e Portogallo, il 26 luglio.

Источник: https://www.ilpost.it/2015/10/02/festa-dei-nonni/

Come festeggiare i nonni?

Festa dei Nonni 2010: iniziative in Italia per fare una gita

La festa dei nonni si avvicina. Vi offriamo idee e spunti per festeggiare i nonni il 2 ottobre: lavoretti, biglietti fai da te  attività da fare insieme.

Cosa fare per la festa dei nonni

vai alla gallery

Il 2 ottobre è una data importante, perché si festeggiano i nonni . Ma lo sapete come mai è stato scelto questo giorno? Perché è quello in cui la chiesa…

Festa dei nonni: la storia

La Festa dei nonni è presente negli Stati Uniti dal 1978 e in altri paesi come Inghilterra, Francia, Canada viene festeggiata a partire dagli anni '90.

L'Italia ha ufficializzato questa ricorrenza nel 2005: la festa dei nonni è stata creata per dire “grazie” ai nonni che stanno accanto e che vegliano costantemente sui propri nipotini come degli Angeli Custodi; nper questo motivo, infatti è stata scelta la ricorrenza degli Angeli Custodi (2 Ottobre).

In Italia i nonni sono più di 12 milioni e il nostro è il Paese europeo con la più alta percentuale di nonni che si occupano di un nipote mentre i genitori sono a lavoro (quasi il 26%).

vai alla gallery

Come ricordare ai nonni quanto sono preziosi e importanti? Con un bell'abbraccio e regalando un biglietto con dedica o frase a tema. Perfetto per il 2 di ottobre, la festa dei nonni.

Il rapporto nonni-nipoti

I nonni sono sempre presenti e costituiscono un sostegno quotidiano per le famiglie: ad esempio, il nonno porta e va a prendere il nipotino da scuola, la nonna fa da baby-sitter e accudisce i nipoti, alcuni nonni partono in vacanza con i nipotini… Insomma, i nonni sono sempre disponibil ogni qualvolta che ce ne sia bisogno!

Tra nonni e nipoti si instaura un rapporto di complicità, amore e dolcezza.

Eppure, non dimentichiamo i bambini sanno fin da piccoli quali sono le azioni che si possono fare coi nonni che a casa gli sono proibite! I bambini sanno come comportarsi in diverse circostanze: conoscono la condotta che devono tenere a scuola, conoscono le regole da seguire a casa e sanno anche che dai nonni non ce ne sono affatto! 

Il rapporto nipote-nonno è speciale e va costruito giorno per giorno: i nonni ritornano con la memoria a quando erano neo-genitori e i piccoli riconoscono nei nonni una figura amica, ludica e permissiva.

Dato che i nonni non devono avere un ruolo educativo, un bimbo che cresce con i nonni sarà più coccolato e meno autonomo rispetto ad uno che ha frequentato il nido.

I nonni sono una grande risorsa e chi li ha può ritenersi davvero fortunato!

Come festeggiare la festa dei nonni

Per questa ricorrenza i bambini possono realizzare dei pensierini per i nonni, come ad esempio:

  • confezionare una bella torta
  • preparare dei biscottini e racchiuderli in una bella scatola di latta
  • invitare i nonni a cena e far trovare loro qualche sorpresa
  • preparare disegni fatti per loro
  • acquistare in cartoleria una targhetta dedicata ai nonni
  • far trovare una bella composizione di fiori

Se cercate idee per attività da fare insieme ai nonni, potete approfittare di questa giornata per fare una gita con i nonni, al lago, in montagna o al mare.

Festa dei nonni: poesia

Un'idea creativa: per i nonni i bambini più grandi possono inventare una poesia e scriverla su un bel cartoncino decorato da loro stessi. Vi suggeriamo di imparare a memoria la poesia e ripeterla al nonno e alla nonna il giorno della loro festa.

I più piccoli amano le parole in rima e imparino in fretta, sull'esempio dei fratellini più grandi! 

Vi proponiamo una breve poesia, facile da imparare:

I nonni

(poesia di Bruno Tognolini)

Ci sono delle cose

che solo i nonni sanno,

son storie più lontane

di quelle di quest'anno.

Ci sono delle coccole

che solo i nonni fanno,

per loro tutti i giorni

sono il tuo compleanno.

Ci sono nonni e nonne

che fretta mai non hanno:

nonni e nipoti piano nel tempo insieme stanno

Festa dei nonni: lavoretti

I bambini possono optare per un regalo più personale e simbolico: possono scegliere di fare un lavoretto per i nonni.

Per i più piccoli che non hanno tanta manualità e non sanno leggere e scrivere, la mamma o il papà possono comprare un bel cartellone colorato, pitturare manina e piedinodel bimbo e fare il “calco” sul cartoncino. Si può anche disegnare una bella cornice e incollare al centro alcune foto dei nonni con i nipotini e scrivere qualche frase dedicata a loro.

Festa dei nonni: biglietti fai da te

Fatevi aiutare damamma e papà per realizzare dei bigliettini con i pensierini da dedicare ai nonni.

Ecco un'idea per trascorrere qualche ora in allegria e spensieratezza a casa, liberando la fantasia e la creatività: realizzare dei biglietti fai da te. I bambini adorano colorare, dipingere, ritagliare ed incollare: realizzate dei biglietti originali, coloratissimi sui quali si può anche scrivere una frase di auguri da dedicare ai nonni.

I biglietti con le impronte sono sempre molto graditi: per ricordarsi com'era piccola la manina o il piedino del proprio nipotino. Prendiamo dei fogli e disegniamo un'impronta della mano con un pennarello o la tempera lavabile e lasciamo che i bambini la colorino e la decorino con glitter e brillantini.

Per la festa dei nonni, l'importante è stare insieme e divertirsi. Ricordiamoci che le cose semplici sono sempre le più preziose: un sorriso o un bacio per ricordagli quanto gli vogliamo bene e quanto siamo grati ai nostri nonni.

Источник: https://www.nostrofiglio.it/famiglia/come-festeggiare-i-nonni

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: