Corredino neonato: cosa serve davvero

Lista nascita: cosa serve davvero?

Corredino neonato: cosa serve davvero

Written by Sara Monterisi on 03/08/2020. Posted in Blog / Gravidanza

Prima della nascita del vostro bambino e prima di andare in un negozio “specializzato” che vi proporrà la lista nascita dovremmo farci una semplice domanda: “di che cosa ha veramente bisogno un neonato?” 

Quasi per tutte le mamme vale stessa cosa: nella testa si innesca il meccanismo dello shopping compulsivo. È come se il nostro bimbo non potrà fare a meno di qualsiasi cosa, vero? Eppure tante mamme dichiarano, se lo avessi saputo prima.

E allora proviamo insieme a trovare l’indispensabile!

Cosa portare in ospedale per il parto?

È davvero importante capire cosa mettere in valigia per il parto. Quindi iniziamo con il riportarvi le primissime cose indispensabili che servono al vostro bambino ed anche a voi mamme.

Vestitini per il neonato

I giorni di permanenza presso l’ospedale di Lecco sono 2 o 3. Il corredo neonato sarà formato da 3 cambi, ciascuno composto da:

  1. PRIMAVERA/ESTATE: body in cotone + tutina in cotone, calzine di cotone, un golfino leggero
  2. AUTUNNO/INVERNO: body in lana/caldo cotone, tutina in ciniglia, calzine di cotone/lana, golfino

*Nel 1° cambio bisogna aggiungere un cappellino e una copertina. Si consiglia di inserire ciascun cambio in un sacchetto

Vestiti per la mamma

  • 1 t-shirt comoda per il travaglio/parto
  • camicie da notte o pigiama
  • 10 paia di mutante in rete elastica
  • 1 paio di calzini antiscivolo
  • necessario per l’igiene personale
  • 1 pacco di assorbenti da notte
  • accappatoio [per eventuale travaglio/parto in acqua]

Cosa bisogna comprare per il rientro a casa del neonato?

E qui arriva il bello. Qui noi riportiamo davvero l’indispensabile.

Oltre ai vestititi che avete comprato per mettere in valigia, le cose necessarie da comprare sono:

  • lenzuolini sotto e sopra per culla e carrozzina
  • alcune copertine,
  • qualche coprimaterasso,
  • il necessarie per la toeletta, ovvero due morbidi accappatoi a triangolo, sapone delicato , forbicine con punte arrotondate, crema all’ossido di zinco, garzette sterili.

Ricordatevi che nei primi giorni sarà necessario medicare il cordone ombelicale, leggi qui tutto quello che serve.

Da parte dei parenti ed amici riceverete tantissimi regali “a sorpresa” a meno che voi non facciate una lista nascita. Quindi riceverete sicuramente tante tutine, tanti completini e tante calzine e bavaglini colorati! Aspettate quindi a fare ulteriori acquisti.

Quali pannolini è meglio comprare per un neonato?

Pannolini usa e getta e pannolini lavabili presentano entrambi vantaggi e svantaggi. Da quando gli usa e getta sono comparsi sul mercato, sono stati preferiti da gran parte dei consumatori per la loro praticità d’uso.

Tuttavia, esistono molte buone ragioni per scegliere i pannolini lavabili. Rinunciando alla comodità di un prodotto usa e getta, i genitori che optano per i pannolini lavabili vengono ripagati da grandi benefici per essi stessi, per il proprio figlio e per la collettività.

In sintesi, i vantaggi dei pannolini lavabili sono:

  1. rispetto dell’ambiente
  2. salute del bambino
  3. buona tenuta pipì
  4. risparmio per le famiglie
  5. risparmio per la collettività

Trovate tutte le informazioni necessarie qui

Meglio scegliere la culla o il lettino per un neonato?

Sicuramente nel primissimo periodo, essendo il bebè un mammifero vorrà stare accanto ai genitori. Il nostro consiglio è di sistemare una culla accanto al vostro letto per agevolare la vostra organizzazione, magari che permetta il co-sleeping (cioè dormire accanto alla mamma e sentirne l’odore e il calore).

Uno dei vantaggi ulteriori del co-sleeping è che se sceglierete l’allattamento al seno non dovrete nemmeno alzarvi dal letto! 

Il bambino inoltre avvertirà la presenza dei genitori vicina e sarà più sereno durante il sonno.

Quale fasciatoio comprare?

Esistono tantissime tipologie di fasciatoio, dai più economici (gonfiabili da appoggiare ad una scrivania o a un mobile già presente in casa) a quelli meno economici che fungono anche da cassettiera. La scelta sarà effettuata in base a come vorrete organizzarvi: dove cambierete il bambino? Quale spazio avete a disposizione nella vostra casa?

 Il consiglio fondamentale è però di non lasciare mai da solo il bambino quando si trova sul fasciatoio e, se distogliete lo sguardo per cercare qualcosa ecc, appogiare sempre una mano sul pancino del bimbo, in modo tale che non possa rotolare e in caso cadere dal fasciatoio.

La fascia porta bebè

La fascia porta bebè sarà utile per le uscite a piedi e soprattutto per calmare, rassicurare e tranquillizzare il bambino a casa. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Il ruolo dell’ovetto

L’ ovetto per il trasporto in auto, sarà da usare subito alla dimissione dell’ospedale, a meno che optate per un parto a casa. Ovviamente l’ovetto deve essere omologato e a norma.

Quali creme, bagnoschiuma e shampoo scegliere?

Qui fate molta attenzione! L’industria cosmetica vi proporrà tanti prodotti per bambini per bagno, shampoo e creme vari. Dovete scegliere un prodotto poco aggressivo, possibilmente senza alcool , conservanti, petrolati  e siliconi che seccano la pelle e possono nuocere alla salute.

Un semplice amido di riso nel bagnato è sufficiente e un sapone neutro per lavare il sederino.

Anche le salviette monouso sono da usare con parsimonia, vale lo stesso discorso!

Quale biberon, sterilizzatore, tettarella e ciuccio è migliore?

Se l’intenzione è di allattare al seno non dovrebbero servire!

Si fa sempre in tempo ad acquistarli dopo! Anche per il ciuccio è indicato attendere che il bambino sappia succhiare bene altrimenti si confonde!

Quindi si aspetteranno le prime 2-3 settimane! Poi la scelta è davvero fisiologica. Ogni bambino (anche nei primissimi giorni di vita) fa le proprie scelte. Alcune mamme hanno dichiarato di aver cambiato diverse tipologie di ciuccio prima di capire quale fosse il migliore per il proprio bimbo.

Bisogna comprare la bilancia pesa bambino?

Siccome non serve pesare quotidianamente il bambino, è consigliato un controllo settimanale del peso , meglio uscire e recarsi dalle ostetriche che offrono questo servizio!

Al Centro In Salus potrete recarvi allo spazio mamma-bimbo tutti i venerdì mattina (è un servizio GRATUITO) dove le nostre ostetriche sono a vostra disposizione per dubbi e domande su vari argomenti: dall’allattamento, al post-parto, al peso del bambino, alle coliche ecc…

Sara Monterisi, Ostetrica

fascia, gravidanza, insalus, lecco, neomamma, neonati, neonato, ostetriche

Источник: https://www.in-salus.it/lista-nascita-cosa-serve-davvero/

Corredino neonato

Corredino neonato: cosa serve davvero

Esiste una 'lista perfetta' di ciò che occorre per il corredino neonato. Quali sono le cose che non useremo e quelle che invece ci serviranno?

Quando sta per arrivare un bambino i futuri genitori cominciano a preparare il nido per il bebé e a comprare tutto l'occorrente per il corredino del neonato.

Ma quali sono le cose che non useremo mai, e quelle che invece ci costringeranno ad uscire di corsa per andarle a comprare? Un piccolo manuale di sopravvivenza per neomamme: cosa serve davvero per avere un corredino 'base' per il neonato.

Al di là delle cose che parenti e amici vi regaleranno, quali sono le cose che davvero verranno sfruttate? E come riuscire a preparare un corredino low cost? Con il senno di poi, ho creato la mia lista perfetta: 'mia', perchè non è detto che ciò che è servito a me sia davvero necessario per molte altre donne; 'perfetta' perchè è epurata da tutte le cose superflue che ancora oggi ci ritroviamo per casa e di cui non sappiamo cosa fare.

Corredino neonato in ospedale

Ogni ospedale, prima del parto, vi fornità una lista di cose da inserire in valigia: ciascuna struttura avrà le sue preferenze, per cui bisognerà attenersi scrupolosamente alle loro indicazioni.

Per esempio in alcune strutture, come quella dove ho partorito io, pannolini, olio detergente e salviettine vengono fornite dagli inserivienti, come anche gli assorbenti per la mamma. In altri ospedali, invece, sarà necessario portarli con sè.

La mia lista dell'ospedale, per la bambina:

  • Tre cambi completi (body, tutine intere, oppure maglia + ghettine);
  • Calzini e cappellino; – copertina.

Di solito è bene lavare gli indumenti e riporli in tre sacchetti, suddivisi per giorno: questo è molto utile perché se voi siete impossibilitate a dare indicazioni alle ostetriche, il vostro compagno potrà agevolmente trovare il sacchettino ‘primo giorno’ e consegnarlo alle puericultrici senza paura di sbagliare.

vai alla gallery

Corredino fatto a mano | Alcune idee per il corredino fai da te: scarpine, berretti etc

Lista corredino del neonato, cosa comprare?

Scegliere il guardaroba per il bambino può essere divertente, ma visto che non conoscete le misure e il peso del neonato, meglio acquistare l'essenziale.

Ecco un esempio di lista di corredino del neonato da comprare. Vi consigliamo di conservare gli scontrini in modo da poter cambiare i capi in caso il bambino nasca prematuro o particolarmente grande.

Inoltre evitate tessuti sintetici che possono causare prurito o irritare la pelle del neonato.

Corredino del neonato fatto a mano

Preparare il corredino per il neonato sarà ancora più emozionante se fatto a mano. I capi assumono un valore speciale se la mamma si è impegnata durante i nove mesi a personalizzarli e realizzarli.

Inoltre il corredino fai da te potrebbe essere un'idea regalo apprezzata se chi lo crea segue i desideri e i gusti della futura mamma.

Alcuni capi d'abbigliamento si prestano ad essere realizzati fai da te: i berretti, le scarpine, i bavaglini ricamati a mano, la camicia della fortuna, i cardigan a maglia etc.

Ritorno a casa. Primo step

Per il ritorno a casa, si può procedere in due step di acquisti successivi: quelli da fare subito, e quelli da fare dopo i 5-6 mesi del bambino.

Mobilio e accessori:

  • Culla, o carrozzina, o lettino con riduttore, a seconda delle vostre esigenze;
  • 1 Proteggi-materasso;
  • 2 Copertine;
  • Lenzuolini (se si usa la culla, saranno sufficienti delle federe per cuscini);
  • Fasciatoio con materassino;
  • Vaschetta da bagno + riduzione per neonati;
  • 1 Accappatoio con cappuccio o asciugamani;
  • Piccoli asciugamani

Il di più… che a noi ha fatto molto comodo:

  • L'Angel care: ci è stato regalato e ci ha fatto dormire sonni tranquilli
  • La sdraietta, che si è rivelata utile sin dal terzo mese (uno dei migliori acquisti mai fatti);
  • Il marsupio (non tutti lo amano, ma per noi è stato utilissimo dal primo mese di vita a sei mesi. In alternativa, può essere sostituito dalla fascia o dal mei tai)

Vestiario:

  • 20 Bavaglini (di questi, nei primi 9-10 mesi, non ce n'è mai abbastanza);
  • 10 body intimi;
  • 5 pigiamini; (TROVA LE OFFERTE)
  • 5 tutine in ciniglia, oppure maglietta + ghettine (dopo i tre mesi le ho trovate davvero comode);
  • 2 golfini;
  • 6 calzini spessi da neonato

Il di più… che a noi ha fatto molto comodo:

  • Il sacco nanna, che si usa al posto delle coperte e permette al bambino di restare sempre al calduccio nonostante i movimenti;
  • Il cuscino da allattamento

Igiene e cambio:

  • 2 pacchi pannolini; (TROVA LE OFFERTE)
  • 2 salviettine (1 confezione grande e 1 piccola da viaggio);
  • 1 bagnoschiuma/shampo naturali
  • 1 olio neonatale;
  • 1 spugna naturale;
  • 1 spazzola per capelli + pettinino stondato;
  • 1 forbicina stondata

Il di più… che a noi ha fatto molto comodo:

  • la pompetta per l'aspirazione nasale (Narhinel);
  • l'acqua fisiologica;
  • i ciucci con la spilla portaciuccio (nel caso vogliate usarlo)

Ritorno a casa. Secondo step 

  • il lettino con le sbarre, posizionabile in due altezze (in modo che duri fino ai tre anni di età), comprensivo di materasso;
  • il paracolpi;
  • lenzuola per lettino; (TROVA LE OFFERTE)
  • coperte per il lettino o sacco nanna seconda misura;
  • seggiolone con cintura di sicurezza, munito di vassoio;
  • box (che noi abbiamo ricevuto in regalo usato);
  • cucchiaini per la pappa (possibilmente morbidi, in silicone)

Noi siamo stati molto fortunati: non abbiamo praticamente comprato nessun vestitino, perchè ne abbiamo ricevuti molti in regalo, usati e nuovi (che a nostra volta abbiamo regalato).

E poi abbiamo ricevuto giochini, accappatoi, bavaglini, asciugamani, copertine… persino il marsupio e l’angel care. Se si hanno molti amici e parenti, tutto sommato avere una lista-nascita può far comodo, così si chiedono cose utili.

In tutto, comunque, se si acquista oculatamente, occorrono circa 1200 euro

Le cose che a noi non bastano mai?

Pannolini e salviettine, pigiamini/tutine, calzini, lavette e bavaglini. E poi i golfini da tenere in casa e i pantaloni della tuta.

Cosa non ho comprato e invece mi è servito

I biberon e il necessario per l’allattamento artificiale (lo sterilizzatore per il microonde, il liquido disinfettante e lo scovolino), che non avevo la minima intenzione di utilizzare, ma che (purtroppo) mi sono serviti, visto che la mia storia di allattamento non è stata delle più felici. La mia comodità nell’avere il necessario, mi avrebbe permesso di spendere meno soldi per 'emergenza' e di usare subito il prodotto giusto.

Chiaramente allattare al seno è la cosa più giusta e più sana che possiamo fare, almeno per i primi 6 mesi di vita del bambino…. quindi vi auguro di non avere bisogno di biberon!

gpt inread-gravidanza-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/gravidanza/preparazione-al-parto/corredino-neonato-cosa-serve-davvero.html

Corredino neonato: cosa serve davvero

Corredino neonato: cosa serve davvero

Preparare il corredino per il proprio bebè in arrivo può non essere così semplice, ecco perché è importante sapere quali sono le cose che realmente occorrono e quali è possibile invece acquistare anche in un secondo momento

Il corredino del neonato è una delle prime cose alle quali i futuri genitori devono pensare e questo perché è fondamentale preparare in anticipo tutto ciò di cui il bambino avrà bisogno una volta nato.

Preparare il corredo per il neonato può, però, essere complicato e questo perché oggi in commercio si trova davvero di tutto e, a volte, si fa fatica a capire di cosa si ha realmente bisogno.

Cosa comprare per il corredino del neonato, quindi?

Quali sono gli accessori e la biancheria dei quali non è possibile fare a meno?

Prima di rispondere a queste domande è bene precisare che solitamente il corredino del bebè va acquistato a partire dal settimo mese di gravidanza.

Molte donne, infatti, preferiscono non anticipare i tempi sia per scaramanzia (visto che il primo trimestre è il momento più critico della gravidanza) sia perché facendo acquisti a ridosso della data del parto è più semplice trovare l’abbigliamento adeguato per la stagione in cui il bimbo nascerà.

Corredo per il bebè: cosa portare in ospedale

Gli ospedali e le cliniche private forniscono alle future mamme una lista per il corredo da portare con sé al momento del ricovero.

Ogni struttura ha le proprie regole e disposizioni, per questo è sempre bene informarsi in anticipo così da non farsi trovare impreparate.

Detto questo, generalmente, è buona norma mettere in valigia almeno quattro cambi per il bambino (tutine, calzini, body, bavaglini e cappellini) che andranno scelti tenendo conto della stagione in cui il bambino nascerà.

A questo vanno poi aggiunti una copertina, un completo per l’uscita dall’ospedale e, nel caso in cui la struttura non li fornisce, anche un set per l’igiene del bimbo, comprensivo di pannolini, detergenti e salviette.

Buona norma è, poi, lavare il corredino per l’ospedale con un detergente delicato, visto che la pelle dei neonati è estremamente sensibile, e riporre gli indumenti per il bimbo in apposite bustine corredino, sulle quali va anche scritto il nome del bebè e della mamma.

Corredino per neonati: gli altri prodotti da acquistare

Chiarito cosa mettere nella valigia per l’ospedale è bene anche pensare a quando il bambino sarà a casa.

Tra le prime cose da acquistare per il corredino del bimbo ci sono sicuramente i body, comodi, pratici e indispensabili per ogni neonato.

Preferite i body a mezza manica (almeno 15), ideali per qualsiasi stagione ma se si vive in zone particolarmente fredde è possibile optare anche per i body a maniche lunghe.

I body, così come il resto della biancheria intima, devono essere di ottimi materiali e privi di bottoni, lacci o ricami che potrebbero irritare la pelle del piccolo.

Oltre ai body non devono mai mancare nel corredino del bebè anche le tutine e i pigiamini interi, che il piccolo potrà indossare in ogni momento della giornata, una bella scorta di calzini in cotone naturale e dei golfini (in lana o cotone a seconda del periodo) che il bambino potrà facilmente indossare sopra le tutine.

Un corredino per neonato deve poi sempre comprendere i bavaglini, preferibilmente di piccole dimensioni e realizzati in tessuti morbidi, un accappatoio, ottimo quello a triangolo, e un set completo di biancheria, composto da lenzuoline per la carrozzina e per la culla, proteggi-materasso, coperta per lettino e copertina piccola per tenere in braccio il bimbo, quest’ultima sostituibile anche il sacco nanna.

Ovviamente bisogna pensare anche all’igiene del piccolo; non dimenticare quindi di acquistare almeno tre pacchi di pannolini (sia della misura più piccola 2-5 kg che di quella immediatamente successiva 3-6 kg), 3 pacchi di salviettine, un set completo per il bagnetto (bagnoschiuma, shampoo, spugna, olio), una spazzola, un pettinino stondato e una forbicina stondata.

Ai prodotti per il corredino del bebè vanno poi aggiunti mobili e accessori indispensabili come culla, carrozzina, fasciatoio con vaschetta per il bagno, seggiolino auto, marsupio e cuscino per l’allattamento, senza dimenticare ciucci e biberon, indicati sin dai primi mesi di vita.

Bustine corredino SweetHoney; funzionali e divertenti

Come visto le cose da preparare per la nascita di un bimbo sono tante e per tenere il corredino in ordine e al riparo da germi e batteri non c’è niente di meglio delle bustine corredino di SweetHoney.

Ideali per organizzare al meglio il cambio da portare in ospedale, le bustine corredino sono disponibili in diverse misure e colorazioni (rosa, lavanda, verde mare e azzurro) e sono così capienti da poter trasportare comodamente tutto il necessario.

Le bustine corredino SweetHoney, rigorosamente Made in Italy, sono realizzate con ottimi materiali (LDPE inodore) e dotate di una funzionale chiusura ermetica GripLock, che garantisce il massimo dell’igiene.

Capienti e resistenti, le bustine corredino SweetHoney possono essere riutilizzate anche dopo il parto e usate sia per riporre i vestitini del bimbo sia come buste organizer in occasione di viaggi e spostamenti.

Источник: https://www.sweet-honey.it/corredino-neonato-cosa-serve-davvero/

Corredino neonato: cosa serve

Corredino neonato: cosa serve davvero

La lista ragionata del corredino che serve a un neonato. Dall'abbigliamento all'attrezzatura, dal beauty case agli accessori vari, dai pannolini da acquistare a qualche consiglio pratico.

Il corredino del neonato

Come deve essere l'abbigliamento del neonato: meglio body o maglietta? Il biberon conviene comprarlo da ora? E la culla, quale scegliere? E i pannolini? Fosse per i negozi di puericultura, dovremmo comprar di tutto, ma con tutte le spese da affrontare, meglio fare scelte oculate.

Ecco una lista ragionata del corredino che serve ad un neonato.

vai alla gallery

È un pensiero per mamma e papà, indaffarati a preparare ogni cosa perché al piccolo non manchi nulla; ma anche una gioia per nonne e zie che per l’arrivo della cicogna…

I pannolini

I pannolini sono la prima cosa di cui il bebè avrà bisogno, dal primo istante in cui torna a casa e per tante volte al giorno, quindi conviene averne una buona scorta sin dall'inizio. Meglio comprare da subito la misura più piccola (2-5 kg), ben sapendo però che dopo un po' può esser necessario passare alla misura successiva (3-6 kg).

Guarda anche il video sulla cura del neonato:

L’abbigliamento

  • Biancheria intima: magliette o body di cotone, a manica corta o lunga a seconda della stagione; per l'inverno sono ok le magliette cotone dentro e lana fuori, oppure il caldo cotone.

    Rispetto alle magliette i body sono più comodi perché non si sollevano e non lasciano scoperta la schiena, ma ognuna ha le sue preferenze.

    Che siano magliette o body, sono da evitare ricami, bottoncini e lacci, per non rischiare le irritazioni cutanee.

  • Tutine di ciniglia, cotone felpato o cotone leggero a seconda della stagione (meglio evitare la lana a contatto diretto con la pelle, perché potrebbe provocare allergie, causate spesso dai trattamenti chimici ai quali è sottoposta): saranno la 'divisa' del bebè nei primi giorni, quindi val la pena di averne qualcuna in più.

  • Felpe e golfini: fanno sempre comodo, sia in casa che fuori, per coprirlo quando lo si prende in braccio. 

  • Per l'inverno: tuta imbottita da esterno (il cosiddetto eskimo), che lo imbacucca bene dalla testa ai piedi, più berretti e manopole.

  • Calzine in cotone per tutte le stagioni e calzine di lana anallergica più babbucce per l'inverno (i piedini dei bambini sono sempre freddi!) 

  • Bavaglini: da comprare in abbondanza, così da sostituirli se scappa un rigurgito. Per quando si va fuori, sono comodi anche quelli usa e getta di carta.

vai alla gallery

Primi mesi di vita del neonato: cosa serve veramente? Tutine, calzine, cuffiette, body e copertina. E poi è meglio la lana, il cotone, il lino o la seta? A seconda della stagione, gli…

La biancheria

  • Lenzuoline per carrozzina, rigorosamente senza ricami, pizzi e nastrini, con coprimaterassino impermeabile, per evitare che una fuoriuscita di pipì bagni il materasso.

  • Lenzuola per lettino 'lisce' con coprimaterasso.

  • Copertina piccola: a seconda della stagione, in lana o in cotone leggero, da mettere nella carrozzina e per avvolgere il neonato quando si prende in braccio.

  • Coperta lettino. Può essere in cotone per la mezza stagione, mentre per l'inverno è meglio il piumino con copripiumino, in genere abbinato al paracolpi da mettere intorno alle sbarre del letto.

  • Accappatoio. Quello per neonati è 'a triangolo', senza maniche, con il solo cappuccio per avvolgerlo meglio.

vai alla gallery

I cuscini per l'allattamento sono comodi, morbidi, colorati. In questa galleria fotografica ne abbiamo raccolti un po' dal web, trova quello più comodo e simpatico per te. Per ordinarlo basta un…

L'attrezzatura per il neonato

  • Carrozzina. Molto comodi i modelli 'trio', che incorporano passeggino, navicella e seggiolino omologato per auto. Costano un po' di più, ma si risparmia sull'acquisto di passeggino e seggiolino.

  • Il lettino o la culla. Vi sono anche lettini trasformabili, che si possono usare anche quando il bambino diventa più grandicello.

  • Seggiolino auto, facendo attenzione a scegliere la misura per neonati. Vi sono anche modelli che si possono utilizzare quando il bebè cresce, poiché hanno adattatori particolari. Meglio farsi consigliare dal rivenditore.

Il beauty case per il bebè

  • Bagnoschiuma e shampoo per bambini.

    Ve ne sono di vari tipi, ma sarebbe preferibile acquistare prodotti poco schiumogeni (le sostanze che fanno schiuma non sono di origine naturale e seccano la pelle) e preferibilmente biologici.

    Ottimi anche i detergenti in olio, da sciogliere in acqua o massaggiare sulla pelle, che preservano il film idrolipidico della cute. 

  • L'idratante per il corpo. La crema o l'olio idratante non son indispensabili, ma possono servire se la pelle appare secca o arrossata o se si vuol fare il massaggio al neonato.

  • La spazzola per capelli ed il pettinino con punte arrotondate.

  • La forbicina stondata per tagliare le unghiette.

Accessori vari

  • Il fasciatoio. Il bebè si può cambiare anche sul letto, ma il fasciatoio si può appoggiare dovunque e non ci obbliga a star piegate con la schiena, quindi è molto più comodo.

  • Il ciuccio, da usare però con parsimonia soprattutto nel primo mese, perché il neonato potrebbe far confusione tra la suzione del capezzolo e del ciuccio e non attaccarsi bene al seno. Da acquistare anche un porta ciuccio ed una spilla per attaccare il ciuccio, per evitare che finisca a terra.

  • Il biberon. A dire il vero non serve se la mamma allatta al seno, perché per i primi sei mesi il latte materno contiene tutto ciò di cui il bebè ha bisogno, compresi i liquidi.

    Il biberon sarà un acquisto da fare solo se per vari motivi la mamma deve ricorrere al latte artificiale (ed in tal caso servirà anche scaldabiberon e sterilizzatore), ma per il momento meglio augurarsi di non averne bisogno! 

  • La vaschetta per il bagnetto, più eventualmente il termometro per misurare la temperatura dell'acqua.

  • Il termometro per bambini: il più preciso e comodo da usare è quello a infrarossi, per controllare la febbre al bebè anche quando dorme senza svegliarlo.

  • Il marsupio, per portare a spasso il neonato e avere le mani libere. È tanto confortante anche per il piccolo, che si sente al calduccio e al sicuro a contatto con la sua mamma.

  • Le salviettine umidificate. Ve ne sono di specifiche per bebè, comode da usare per cambiare il piccolo fuori casa. In casa, invece, è sempre preferibile il lavaggio con l'acqua.

  • Il cuscino da allattamento. È indubbiamente comodo per sostenere meglio la schiena, ma si potrebbe anche utilizzare un normale cuscino. Al limite si prova, se non si sta comode si compra quello specifico.

Источник: https://www.nostrofiglio.it/neonato/corredino-neonato-cosa-serve

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: