Consigli per una casa sicura, a misura di bambino

5 idee per una casa a prova di bambino

Consigli per una casa sicura, a misura di bambino

Accogliente e sicura: tutti i genitori desiderano una casa così in cui far crescere i propri figli.

Forme arrotondate, spigoli smussati, mobili imbottiti… arredare una casa a prova di bambino non è semplice, ma basta seguire alcune regole fondamentali per riuscire nell’impresa.

Segui i consigli degli esperti Westwing e rendi la tua casa sicura e confortevole, anche per i più piccoli!

Le forme rotonde non solo danno alla stanza un look moderno, dalle linee fluide ed eleganti, ma sono utili per impedire che i bambini si facciano male giocando in prossimità di angoli o spigoli.

Preferisci le forme squadrate, pulite e moderne? Allora ricordati di mettere in sicurezza tutti gli angoli con protezioni ad hoc.

Opta per quelle trasparenti o sceglile in base allo stile dell’arredamento.

Mobili imbottiti

Per una casa a prova di bambino, scegli mobili in materiale morbido: divani, poltrone e pouf, che puoi anche sfruttare come tavolini. Che tu scelga forme arrotondate o rettangolari, evita di acquistare mobili con angoli taglienti, difficili da mettere in sicurezza.

Fiori e piante

Porta vitalità e colore in casa con piante e fiori, evitando gli esemplari tossici. Scegli piante che siano morbide al tatto e stai alla larga da quelle con foglie pungenti, come cactus e yucca.

Camino

Hai un camino in salotto? Che fortuna! Rendilo a prova di bambino con una protezione in vetro o un cancelletto. Tieni comunque d’occhio i bambini, perché anche lo schermo protettivo può scaldarsi e diventare pericoloso.

2. L’angolo dei giocattoli

I più piccoli hanno bisogno di giocare! Nella cameretta, in giardino ma sicuramente anche in salotto. Il consiglio è quello di ricavare una piccolo angolo per i bimbi all’interno del soggiorno.

Arreda questo spazio con una lavagna, un tavolo, sedie per bambini e una tenda dove possano giocare, oppure realizza un piccolo angolo cucina.

Per dividere lo spazio adibito al gioco dal resto del salotto puoi utilizzare un tappeto, ideale per rotolarsi tra giochi e nuove avventure.

3. L’altalena in salotto

Un’altalena in salotto? Perché no! Un oggetto di questo tipo, realizzato in legno o in rattan, rende il tuo salotto ancora più ricco di stile. Divertente, originale e assolutamente non pericoloso: un arredo a prova di bambino.

4. I colori per una casa a prova di bambino

Un pavimento in legno, laminato, ardesia o parquet aggiunge fascino e stile alla vostra casa. A volte, però, per i bimbi anche questi materiali possono essere duri e freddi. Per ovviare a questo inconveniente, posiziona alcuni caldi e morbidi tappeti dai mille colori sul pavimento, sui quali i bambinii possano gattonare e giocare in tutta tranquillità e sicurezza.

5. Soluzioni salvaspazio

Non sai più dove mettere tutti i giocattoli, le coperte e i pupazzi dei tuoi bambini? Oltre a scatole e contenitori, esistono altre idee salvaspazio per tenere tutto sempre in ordine. Scopriamole insieme!

Armadi e scatole

Non sai dove ricavare spazio per riordinare? Usa gli scomparti inferiori degli armadi per i libri e i giochi più utilizzati dai vostri bambini, in modo che siano facilmente raggiungibili anche da loro. Puoi dipingere le ante dell’armadio con dei gessetti come se fossero una lavagna, scrivendone il contenuto e facendoli diventare a loro volta un gioco.

Accessori, contenitori e organizer facili da pulire

Quando scegli ceste, contenitori e organizer, opta per tessili e materiali semplici da pulire. Ricordati anche di prediligere materiali resistenti, che non si rovinino velocemente: devono sostenere bene il peso dei giocattoli, ma anche gli attacchi improvvisi dei bambini!

Mensole e cassetti nascosti

Se hai a disposizione poco spazio per tenere in ordine libri, giocattoli e peluche, sfrutta anche le pareti e altri angoli nascosti.

Appendi ai muri mensole di varie dimensioni, facendo attenzione al peso massimo che possono sopportare: potrai riporvi i libri e i giocattoli più leggeri (e più belli), tenendoli in mostra.

Ma non è tutto: puoi scegliere un letto con cassetti o con contenitore, in modo da sfruttare anche quella parte di stanza “nascosta”.

Come rendere la casa sicura per un bambino? 10 regole fondamentali

Consigli per una casa sicura, a misura di bambino

Nel nostro immaginario, la casa è il luogo più sicuro per un bambino.

In realtà, secondo le statistiche, le nostre abitazioni sono  i luoghi in cui più di frequente avvengono incidenti, a volte anche gravi, che colpiscono soprattutto i membri più piccoli della famiglia.

Sempre secondo le statistiche, molti di essi si possono prevenire utilizzando alcuni piccoli e semplici accorgimenti. Quali?

1.     Tenere ben nascosti sostanze tossiche e medicinali

Tra gli incidenti che avvengono più di frequente c’è l’ingestione accidentale di sostanze tossiche, come i detersivi, o di medicinali.

Questo perché, spesso e volentieri, se ne sottovaluta la pericolosità, e si custodiscono in luoghi facilmente accessibili ai bambini.

Per la loro sicurezza, è bene riporli nei ripiani più alti degli armadietti, o in qualche mobile dotato di una serratura.

Un altro coniglio, che vale soprattutto per le mamme, è quello di riporre la pillola anticoncezionale in un luogo sicuro: sembra che sia uno dei medicinali che i bimbi ingeriscono più di frequente!

2.     Coprire gli spigoli

Che siano quelli di un tavolo, di una credenza, o di una panca, gli spigoli rappresentano un pericolo reale per i più piccoli, che i trovano all’altezza giusta per sbatterci facilmente la testa. Come evitarlo? È sufficiente acquistare ed installare dei paraspigoli, che garantiscono la giusta protezione per i bambini.

3.     Chiudere le scale

Le scale sono l’incubo di qualsiasi genitore, e rappresentano uno dei pericoli maggiori all’interno di una casa. Specialmente se si hanno dei bimbi molto piccoli, è praticamente obbligatorio installare dei cancelletti di sicurezza, per impedire che i bambini possano accedervi senza la presenza di un adulto e rischiare di cadere.

4.     Fissare i mobili alle pareti

L’esempio più eclatante che mi viene in mente è quello della cassettiera di una nota marca che produce mobili, che ha ucciso una decina di bambini in tutto il mondo perché non era stata fissata al muro, come indicavano le istruzioni. Per evitare conseguenze gravi, alcuni mobili devono essere adeguatamente fissati alle pareti con ganci e viti resistenti, in modo che non possano ribaltarsi e cadere addosso ai bambini.

5.     Chiudere bene le finestre

Per rendere la casa un luogo a misura di bambino, bisogna prestare attenzione ad ogni potenziale pericolo; e le finestre, spesso, rappresentano un pericolo che i più sottovalutano.

I bambini, infatti, possono sporgersi e cadere giù molto facilmente.

Affinché ciò non avvenga, è opportuno applicare agli infissi che si trovano ai piani più alti dei sistemi di chiusura aggiuntivi.

6.     Applicare i fermi di sicurezza alle ante e ai cassetti

Le piccole e curiose manine dei nostri piccoli, spesso e volentieri, si infilano in posti in cui non dovrebbero stare, rischiando di rimanere schiacciate. Come proteggerle? La soluzione migliore è quella di installare gli appositi fermi di sicurezza sulle ante dei mobili e sui cassetti che si trovano nei mobili che riescono a raggiungere.

7.     Proteggere i fornelli

La cucina è uno degli ambienti più pericolosi della casa, soprattutto a causa della presenza dei fornelli, sui quali si appoggiano le pentole che contengono cibi bollenti, che possono provocare gravi ustioni. Per evitarle, è opportuno installare un piano cottura dotato di termocopia e, soprattutto, un’apposita barriera che impedisca ai bambini di raggiungere il fuoco e le pentole.

8.     Togliere le chiavi dalle porte

Per i più piccini girare la chiave che si trova nella toppa di una porta è un desiderio praticamente irresistibile, dal quale non sono immuni neanche i bimbi di uno o due anni.

Se in casa vostra vivono delle piccole persone di quell’età, perciò,  è meglio togliere le chiavi da tutte le porte, compresa quella del bagno, in modo che i bambini non corrano il rischio di rimanerci chiusi dentro.

9.     Mettere i tappeti antiscivolo in bagno

Restiamo sempre nel bagno, un altro ambiente della casa in cui si verifica un discreto numero di incidenti. Per ridurre il rischio di cadute accidentali è bene dotare docce e vasche da bagno di tappeti antiscivolo.

10.  Sorvegliare bambini e animali che giocano assieme

Se è vero che il cane è il migliore amico dell’uomo, è altrettanto vero che è sempre un animale e che, rispetto a certi comportamenti adottati da un bambino, può comportarsi in maniera imprevista.

Così come il gatto, che ha unghie ben affilate.

Una buona regola è perciò quella di non lasciare mai che i più piccoli giochino con il loro animale domestico senza la sorveglianza di un adulto.

Источник: https://www.pgcasa.it/articoli/interni/come-rendere-la-casa-sicura-per-un-bambino__4830

Casa sicura per un bambino

Consigli per una casa sicura, a misura di bambino

E' proprio la casa a vedere la maggior parte degli incidenti nei bambini al di sotto dei quattro anni. Come fare a rendere la casa sicura per un bambino?

Il bambino che inizia a gattonare e in seguito a camminare non è mai al sicuro nemmeno nel proprio ambiente domestico.

Anzi è stato dimostrato da studi recenti che è proprio la casa il luogo imputato per la maggior parte degli incidenti nei bambini al di sotto dei quattro anni.

Gli incidenti più comuni sono i traumi e gli avvelenamenti. Ma come fare a rendere la casa sicura per un bambino?

E’ necessaria molta attenzione, di seguito verranno illustrati delle linee guida da seguire, ma ogni casa e soprattutto ogni persona le deve adattare al proprio ambiente, la sicurezza non è mai troppa e i bambini vanno sempre sorvegliati.

La cucina

  • Prestare assoluta attenzione ai fornelli di casa, le pentole vanno posizionate nei fuochi più lontani e con i manici rivolti verso il muro
  • non lasciare accendini o fiammiferi a portata di bambino
  • le sostanze detergenti andrebbero messe in alto o sottochiave proprio per evitare di essere facilmente raggiungibili. Non utilizzare mai altro contenitore per travasare le sostanze detergenti della casa perché potrebbe trarre in inganno il bambino
  • attenzione agli spigoli dei tavolini bassi, agli elettrodomestici quando sono in funzione e alle buste di plastica
  • non lasciare l'oblò della lavatrice aperto, il bimbo potrebbe entrarci dentro.

Il bagno

Mai lasciare un bambino solo in bagno, questo è logico ma anche una piccola svista può causare un notevole pericolo. La vasca e di conseguenza l’acqua al suo interno non deve mai essere accessibile a un bambino solo. Attenzione agli scivolamenti sul pavimento bagnato, e soprattutto tenere i medicinali sotto chiave come i detergenti per la pulizia del bagno stesso.

Il salotto

In salotto e in soggiorno attenzione agli elettrodomestici e agli apparecchi hi-tech come stereo, DVD televisori. I bambini potrebbero giocarci con le dita e incuriositi potrebbero seguire i cavi elettrici della luce.

Attenzione quindi ai cavi e le prese elettriche.

A quelle inutilizzate adattare dei copri presa (questo vale per ogni ambiente della casa ma di solito è proprio nella sala o nel soggiorno dove i bambini giocano frequentemente che capitano più incidenti).

Se avete una libreria attenzione alla sistemazione degli oggetti sugli scaffali; non lasciare cose in bilico che potrebbero cadere sul bimbo che si trova a giocare sul pavimento sotto di essa.

La cameretta

Le sponde del  lettino devono essere sufficientemente alte, la distanza tra le sbarre deve essere inferiore agli otto centimetri e il materasso deve coprire tutta la superficie della rete. Non lasciare mai il bambino solo sul fasciatoio anche se cade qualcosa per terra non distrarsi inutilmente raccogliendolo.

La terrazza

Attenzione alle ringhiere delle finestre e soprattutto dei balconi che devono essere alte.

Nel caso non lo fossero abbastanza attrezzarsi con reti, paraventi e quant'altro al fine di rendere la protezione più adeguata.

Non mettere vasi accanto alle ringhiere perché il bambino montando sopra di essi potrebbe sporgersi troppo nel vuoto. Lo stesso vale per le sedie o i mobili da giardino.

All’aperto

Aattenzione se i bambini giocano vicino all’acqua, nelle piscine per bambini potrebbero addirittura annegare; attenzione se in giardino è presente un pozzo, oppure siete al lago o al mare.

Nel giardino di casa osservate che il bambino non si metta in bocca foglie, manciate di terriccio o oggetti trovati per terra, attenzione infine alle sostanze chimiche usate per il giardinaggio che potrebbero finire accidentalmente in mano al bambino o peggio ancora, nella sua bocca.

Le scale

In quelle interne vanno sistemate due cancelletti uno in cima e uno in fondo ad esse. Le altre scale devono sempre essere scese e salite accompagnando il bambino

  • Infine, nell'elenco delle regole per una casa sicura per i bambini, ricordate di prestare attenzione ai giocattoli del bambino, soprattutto quelli regalati che non avete comperato voi. Attenzione alle parti dei giochi che potrebbero staccarsi o potrebbero essere inalate. Controllare che il marchio di origine europea (CE) sia sempre presente.
  • Evitare assolutamente di far dormire i bambini con catenelle, nastri o altro che potrebbe soffocarli.
  • Non far giocare da soli i bambini con i palloncini di lattice che scoppiando potrebbero lasciare delle parti facilmente inalabili.

Siamo state tutte delle bambine e leggendo quanto sopra forse a qualcuna di noi è tornato alla mente uno scampato pericolo o un brutto ricordo. Anche se la casa non sarà mai sicura al cento per cento, la mamma deve esserlo delle proprie capacità di seguire con estrema attenzione il suo bambino alla scoperta del mondo.

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/casa-sicura-per-bambino.html

Sicurezza bambini e neonati: la tua casa a prova di bambino

Consigli per una casa sicura, a misura di bambino

La maggior parte degli infortuni avviene in ambito domestico e molte volte sono proprio i bambini ad esserne le vittime a causa della mancanza di sicurezza.

La casa, da sempre considerata il rifugio sicuro per eccellenza, non è, in fondo, così sicura.
Questo perché i bambini sono dei grandi esploratori: devono toccare, fare scoperte, spingersi sempre un po’ oltre per crescere e diventare consapevoli del mondo che li circonda.

Ma questa loro frenetica attività può portare a degli spiacevoli inconvenienti lungo il percorso.
Perciò è davvero molto importante per la loro sicurezza adattare la casa alle loro piccole spedizioni quotidiane.

La tua casa a prova di bambino

Abbiamo capito che è davvero importante creare un ambiente sicuro in cui il proprio bambino possa muovere i suoi passi, gattonare, toccare, mettere in bocca.

Come creare una casa a prova di infortuni

Il primo consiglio ci viene fornito dal Ministero della Salute che ha creato un opuscolo ricco di consigli utili per organizzare una casa sicura e a misura di bambino a seconda della fascia d’età.

Un dato importante quando si vuole rendere sicura la propria casa è proprio l’età del bimbo stesso.
A seconda che stiamo parlando di un neonato o un bambino di 4-5 anni, i particolari a cui prestare attenzione saranno differenti.

Sicurezza per un neonato 

A pensarci bene un neonato non può gattonare o aprire armadietti, ma questo non vuol dire che non corra pericoli.
Prima di tutto bisogna prestare attenzione agli oggetti che si pongono vicino a lui: se sono piccoli potrebbe prenderli ed ingoiarli.

Inoltre anche se un neonato non gattona, ciò non vuol dire che non possa muoversi, rotolare e cadere.
Perciò mai lasciare incustodito un neonato sul fasciatoio o sul seggiolone.

Infine assicurarsi delle temperature: quella dell’acqua del bagnetto, quella del latte che deve bere dal biberon, quella della pappa il rischio di ustione è dietro l’angolo!

Dai 6 mesi ai 2 anni

Quando il bambino diviene un po’ più grande ed inizia quindi a muoversi in autonomia ci sono altre misure preventive da mettere in atto. 
A questo punto, dai sei mesi circa fino ai due anni, il vostro piccolo esploratore inizierà a gattonare, aprire armadietti, arrampicarsi, prendere oggetti ed “assaggiarli”.

Dunque diventa importante assicurarsi che:

  • gli oggetti pericolosi siano fuori dalla sua portata, come per esempio forbici, coltelli o altro con cui potrebbe ferirsi;
  • sostanze velenose o nocive per la salute siano riposte in alto, dove non possa raggiungerle ed ingerirle (ne sono un esempio i detersivi);
  • le scale siano non accessibili. A tal scopo è possibile procurarsi dei cancelletti;
  • attenzione anche alle prese di corrente, gli spigoli ed i cavi. Eliminate questi ultimi, utilizzate dei copripresa e dei paraspigoli per proteggerli dal resto.

Dai due anni in su: ancora attenzione e sicurezza

Passati i due anni il bimbo inizia a diventare più consapevole delle sue azioni e degli effetti che queste hanno.
Ciò non vuol dire, però, che non si debba più prestare attenzione.

Crescendo, il bimbo diventerà un super scalatore e uno dei suoi maggiori impieghi sarà arrampicarsi.
Per cui è bene continuare a tenere chiusi i cancelletti delle scale e fare molta attenzione a sedie, cassetti o altri oggetti che potrebbe utilizzare con questo scopo.
A maggior ragione se ci troviamo su un balcone o terrazzo.

Ricordate che anche i tappeti in casa possono essere pericolosi: meglio sceglierli con l’antiscivolo per evitare cadute.

Inoltre restano valide e norme di sicurezza che avete adottato fino a quest’età: paraspigoli, copriprese, sostanze nocive, sacchetti di plastica e oggetti pericolosi fuori dalla portata.

E per finire, qualsiasi sia l’età del vostro bambino, non lasciatelo mai solo durante il bagnetto: si può affogare anche in pochi centimetri d’acqua!

È importante rivedere la propria casa in termini di sicurezza quando arriva un bambino: pochi e semplici accorgimenti eviteranno infortuni anche molto pericolosi.

Источник: https://goodmoodfamily.com/sicurezza-bambini-neonati-casa/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: