Consigli per organizzare la cameretta di un neonato

Come organizzare la cameretta di un bambino in 3 semplici passaggi

Consigli per organizzare la cameretta di un neonato

Con questa guida vogliamo aiutarti ad ottimizzare gli spazi della cameretta di tuo figlio che per eccellenza è spesso lo spazio meno organizzato della tua casa… ma non deve esserlo!

Inizieremo eliminando tutto ciò che è superfluo, assicurandoci che gli spazi della camera da letto di tuo figlio siano più ordinati ed organizzati. Iniziamo!

Fase uno: sbarazzarsi di tutto ciò che non e’ utile

Prima di poter veramente organizzare la cameretta di tuo figlio, ci sono buone possibilità che tu abbia bisogno di sbarazzarti di alcune cose. Organizza tutto ciò che è presente nella camera dividendolo in due gruppi: utile e non utile.

Puoi coinvolgere il tuo bambino in questo processo, oppure puoi scegliere di affrontare tutto autonomamente ma grazie al suo aiuto non rischierai di buttare qualcosa che gli è veramente caro o utile.

Potresti approfittare anche di questo processo utilizzandolo per scopi educativi: tutto ciò che non serve più può essere donato ad altri bambini o ragazzi meno fortunati o ad enti che si occupano di bambini e ragazzi con disagi di qualsiasi natura.

© stock.adobe.com

Partiamo dai vestiti! Ordina i cassetti e l’armadio del tuo bambino mettendo da parte tutti i capi di abbigliamento che non utilizza più o che non gli vanno più bene. I bambini crescono ad un ritmo forsennato ed immagino che troverai più di qualche vestito, jeans e maglietta da scartare.

Ricordati di mettere da parte i capi d’abbigliamento da donare. Selezionali tra quelli in buone e ottime condizioni. Non puoi donare abiti consumati o strappati. Immagina che dovranno essere indossati da altri bambini/ragazzi meno fortunati e che devono essere il più possibile integri.

Sbarazzati dei giocattoli con cui tuo figlio non gioca più. Spesso i bambini possiedono molti più giocattoli di quelli che gli servono per avere un’infanzia felice. Anche in questo caso puoi donare i giocattoli ad enti che si occupano di beneficenza per i bambini più bisognosi. Cerca l’ente più vicino a te e vai a consegnarli. Non buttarli!

© stock.adobe.com

I mobili presenti in camera sono ancora utili? Hai conservato la vecchia culla di tuo figlio rilegandola in un angolo della sua stanza? Se il tuo bambino dorme nel suo letto è inutile avere una culla nella stanza. Liberatene!

© stock.adobe.com

Valuta tutti i mobili presenti nella stanza di tuo figlio e assicurati che siano funzionali. Cerca di sostituire o eliminare tutto ciò di cui il bambino non ha bisogno.

Fase 2: aggiungi spazio per riporre oggetti e abiti nella stanza

Se la pulizia generale del superfluo non è bastata a fare spazio, dovresti trovare delle soluzioni salva spazio per organizzare meglio la camera. Potrebbe essere il momento di prendere in considerazione alcune nuove soluzioni di arredo che ti consentano di rendere la camera più spaziosa e organizzata!

La scaffalatura

Sfruttare l’altezza della stanza per riporre gli effetti personali del tuo bambino è un modo semplice per ottimizzare lo spazio. Dai giocattoli ai libri, dai videogiochi ai film, molti degli oggetti di tuo figlio possono essere conservati sugli scaffali. Puoi adottare anche dei contenitori impilati uno sull’altro.

© stock.adobe.com

Se la stanza ha un soffitto molto basso usare gli scaffali non è la soluzione ideale ma è comunque possibile!

Non dimenticare lo spazio sotto il letto!

Hai mai pensato di riporre le cose di tuo figlio nello spazio sotto il letto? In tutti i supermercati puoi trovare scatole rigide utili per questo scopo. Usa questi contenitori per riporre i vestiti fuori stagione di tuo figlio, lenzuola e cuscini extra, costumi e giocattoli che non usa spesso.

© stock.adobe.com

Un altro modo semplice per massimizzare lo spazio sotto il letto di tuo figlio? Procuragli un letto contenitore!

© stock.adobe.com

Se non hai spazio sotto il letto puoi sempre pensare di acquistare un letto contenitore così da non dover avere l’incombenza di organizzare tutto in scatole e contenitori.

Fase 3: semplifica l’organizzazione della stanza concentrandoti su una sezione alla volta

Una volta che ti sei sbarazzato di tutto ciò che tuo figlio non ha più bisogno ed hai ottimizzato lo spazio all’interno della stanza con scaffali e scatole da nascondere sotto il letto, è il momento di riorganizzare gli spazi.

© stock.adobe.com

Il modo più semplice per farlo? Concentrati su delle aree specifiche ottimizzandone una alla volta. Inizia dalla scrivania fino ad arrivare ad un box per i giochi.

Suggerimenti per organizzare la scrivania del tuo bambino

La scrivania di tuo figlio probabilmente funge soprattutto da postazione per i compiti. Bastano pochi elementi sulla scrivania (matite, penne e quaderni) per farla sembrare disordinata.

© stock.adobe.com

Ecco un paio di suggerimenti e trucchi per aiutarti a mantenere organizzata la scrivania del tuo bimbo:

  • Usa contenitori che possono essere fissati al muro per contenere matite, pennarelli, pastelli e altri materiali. Così non risulterà occupata una parte dello spazio libero sulla scrivania. In commercio sono presenti bellissimi cestini per la cancelleria.
  • Aiuta tuo figlio a creare un sistema organizzato con etichette ed adesivi sui cassetti. Sarà più facile per il bambino/ragazzo sapere dove vanno determinati oggetti senza lasciarli sulla scrivania.

© stock.adobe.com

Suggerimenti per organizzare i giocattoli del tuo bambino

Il tuo bambino avrà più tempo a tenere organizzata la sua stanza se troverà facilmente i giocattoli che sta cercando. Conservando gli oggetti in contenitori di plastica trasparente, puoi mantenere le cose organizzate e facilmente accessibili per il tuo piccolo.

Puoi acquistare contenitori in plastica con compartimenti separati ai quali attaccare delle etichette. Se il bambino è troppo piccolo e ancora non sa leggere usa le immagini adesive per fargli capire dove riporre i propri oggetti in base alla loro tipologia.

© stock.adobe.com

Rendi divertente il mantenimento dell’ordine nella stanza! Se puoi aiutare tuo figlio a vedere come smistare ed organizzare i suoi giocattoli, sarà molto più probabile che adotterà le indicazioni che gli hai dato come fosse un gioco.

Guarda anche: La cameretta diventa stilosa con gli adesivi murali! 13 ispirazioni

Источник: https://www.ideadesigncasa.org/come-organizzare-cameretta-bambino/

Cameretta Neonato: 10 cose che non possono mancare

Consigli per organizzare la cameretta di un neonato

[blockquote] Preparare la cameretta del neonato in arrivo è sicuramente emozionante, perché aiuta a indirizzare le energie nella dolce attesa e a rendersi conto che qualcuno di veramente importante è in arrivo. Ecco un elenco per aiutarti nella scelta di cosa può esserti utile [/blockquote]

Quando c’è un bimbo in arrivo, il primo pensiero è quello di allestire una cameretta bellissima per lui o per lei, pratica e funzionale, con tutto l’occorrente.

Secondo diversi studi, è importante che i bambini riconoscano l’ambiente che li circonda e che lo vivano in modo sereno: preparare in modo accogliente la cameretta per il neonato è un modo per agevolare anche la nanna e la routine giornaliera del piccolo.

Se la cameretta del neonato è per il primo figlio, sicuramente non sai ancora cosa ti potrà servire e le amiche, la mamma, la suocera… tutti vorranno dire la loro.

Non spaventarti, la confusione all’inizio è normale! Dedicati all’organizzazione della stanza per il tuo bambino con calma, sfogliando riviste e siti web, prendendo spunto dalle immagini che trovi e facendo un elenco di tutto ciò che vorresti per arredare lo spazio, i mobili, le pareti… Meglio iniziare con un buon anticipo: gli ultimi due mesi la pancia lieviterà e farai sempre più fatica a muoverti. Avere una lista ti permetterà di razionalizzare al meglio gli acquisti e di non farti prendere dal panico da “oddio, non ce la farò mai!”.

Per facilitarti il compito ho raccolto le 10 cose indispensabili per preparare la cameretta di un neonato:

Lettino Pali con paracolpi morbido

1. Il lettino per il neonato

I bambini appena nati, abituati alla posizione che avevano nella pancia della mamma e alla mancanza di spazio, sono spaesati se si ritrovano in un ambiente molto ampio.

E allora culla o lettino? Se vuoi risparmiare, il lettino può essere la soluzione ideale perché utile anche quando tuo figlio crescerà.

Importantissimo però è inserire, almeno nei primi mesi, un riduttore, che delimiti lo spazio e faccia sentire il piccolo accolto, e delle sponde paracolpi in tessuto morbido. Altrimenti, se vorrai tenere il bimbo più vicino a te durante la notte per allattarlo, puoi optare per il co-sleeping.

E’ il termine che indica la scelta di non far dormire il neonato in cameretta da solo, ma di tenerlo vicino alla mamma, per esempio scegliendo un side-bed, ovvero un lettino che si affianca al lettone, e che, in alcune versioni, può poi essere spostato nella cameretta del bimbo.

2. Il fasciatoio in cameretta

Deve essere comodo, spazioso e lavabile. Dovrai organizzarlo al meglio per avere tutto sotto mano per il cambio del neonato perché non potrai mai allontanarti lasciando lì il bambino.

Acquista un fasciatoio che abbia ripiani e cassetti, in cui ordinare pannolini, salviette, prodotti per l’igiene come creme, olio, borotalco, dei body e delle tutine pulite.

Stai attenta che la superficie sia facilmente lavabile: gli incidenti con i neonati, soprattutto con i maschietti, sono sempre in agguato! Basta una cosa semplice, scopri la guida con i diversi modelli di fasciatoio esistenti, con pro e contro.

Cassettiera Malm IKEA con fiore LeoStickers®

3. Una cassettiera per i vestitini del neonato

Ti sembra impossibile che un bimbo così piccolo abbia bisogno di così tanto spazio, invece è così! Non è necessario un grosso armadio, ma una cassettiera in più sarà certamente utile. Non solo vestitini, ma anche lenzuola, asciugamani, ciucci, biberon.

Dividi fin dall’acquisto i capi per taglia, sciacquali a 30°C con un detersivo apposta per i bebè e ordinali nell’armadio.

Sarà tutto più semplice! [blockquote] Per il tipo di cassettiera non serve necessariamente un modello costoso: la classica cassettiera Malm Ikea è pratica ed economica, e per renderla più a misura di bambino e colorata, potrai sempre decorarla con un po’ di fantasia![/blockquote]

4.Una poltrona per l’allattamento

Soprattutto per le poppate notturne del neonato, una poltrona confortevole da posizionare nella cameretta del neonato è utile, affiancata da una piccola abat-jour la cui luce non svegli troppo il tuo piccolo. La schiena all’inizio potrebbe fare male, ecco quindi che qualche cuscino e una seduta comoda renderanno l’allattamento più piacevole.

5.Colori e decorazioni per la cameretta

Dipingere la cameretta di un neonato con colori pastello (scegliendo vernici traspiranti e atossiche) e abbellirla con decorazioni allegre è un’ottima idea.

Evita quadri e pensili, possono essere rischiosi: i bimbi sanno sempre cacciarsi nei guai e arrampicarsi è uno dei loro sport preferiti! Scegli invece decorazioni specifiche per le camerette dei bambini, come i LeoStickers®: avrai la garanzia di un prodotto sicuro e di un effetto davvero meraviglioso. Non si tratta di semplici adesivi murali, ma di veri e propri mondi in cui trasformare qualsiasi cameretta in una favola da vivere ogni giorno.[blockquote] Dai un’occhiata alle diverse collezioni, ci sono davvero moltissime ambientazioni che si adattano a diverse esigenze e agli spazi a disposizione in cameretta. [/blockquote]

Troverai gli animali della Giungla, il Fondale Marino, Fatine, Trenini, Foreste… e potrai persino comporre il nome del tuo bambino per decorare una parete o la porta in modo originale e divertente.

Per un effetto ancora più sorprendente prova gli adesivi fosforescenti: saranno una vera sorpresa per il tuo bimbo, che non vedrà l’ora di spegnere la luce per vedere le pareti accendersi di magia!

E se non hai ancora scelto il nome per la tua bimba, leggi il mio articolo Nomi per bambine, troverai una bellissima Gallery di nomi colorati che potrà darti ispirazione!

6.Cameretta neonato: umidità e temperatura

La temperatura ideale per la cameretta di un neonato è di 18-20°C, per un ambiente non troppo caldo né troppo freddo. Ricorda che in questa stanza lo dovrai cambiare e svestire. Anche l’umidità della cameretta è importante: l’aria non deve essere eccessivamente secca o umida.

Il livello giusto di umidità nella cameretta di un neonato dovrebbe essere attorno al 40% in inverno e 60% in estate.

[blockquote]Durante i mesi più freddi puoi porre sul calorifero un contenitore con dell’acqua (anche aromatizzata con gocce di pino ad esempio) che, evaporando, eviterà la secchezza della stanza e conseguenti mal di gola e naso tappato. [/blockquote]

Ti consiglio di posizionare nella cameretta un termometro che faccia anche da igrometro: in questo modo potrai misurare la temperatura e l’umidità della stanza e valutare se acquistare un umidificatore per contrastare l’aria troppo secca, o un deumidificatore.

7.Lampade dalla luce calda e soffusa

Durante la notte, quando sarete al cambio o alla poppata, sarà importante non accendere mai una luce forte per non svegliare definitivamente il neonato e avere difficoltà a farlo riaddormentare.

Per questo, può essere utile prevedere fin da subito, oltre al lampadario, una lampada o una abat-jour per la cameretta che possa accendersi in modo lieve.

Per la cameretta di un neonato, inoltre, meglio evitare le luci fredde che danno un effetto “sala operatoria”, rendendo l’ambiente poco accogliente e intimo.

8.Tende e superfici lavabili per la cameretta

L’igiene in casa è molto importante, ancora di più quando si ha un bimbo.

Per evitare la polvere, scegli tende che periodicamente potrai lavare (ancora meglio se in lavatrice!) e superfici che con una passata di spugna si possano igienizzare.

Forse ti sembra prematuro, ma il tuo bimbo in un attimo inizierà a gattonare, metterà le mani in bocca e attenterà all’incolumità dei mobili con matite e pennarelli!

9.Le zanzariere per le finestre della cameretta

I bambini attirano moltissimo le zanzare. Potrai proteggere il neonato nella sua cameretta, soprattutto durante la notte, con un velo in tulle che copra il lettino ma, se fattibile, fai montare delle zanzariere alle finestre della cameretta, che resteranno così aperte in estate per non fargli soffrire il caldo, senza rischiare fastidiose punture!

Cameretta neonato: adesivi fosforescenti

10.La nanna del neonato: oggetti per la routine serale

Sapevi che leggere una fiaba o raccontare una storia al tuo bimbo è importante fin da quando è nella pancia? Una volta nato, quando tutte le sere prima di dormire leggerai la “sua” storia, il tuo bimbo la riconoscerà e gli permetterà di affrontare serenamente il momento del sonno.

Una cameretta con decorazioni colorate potrà aiutarti in questo rito: i personaggi diventeranno protagonisti di storie bellissime e accompagneranno il tuo bambino nella crescita.

Insieme potrete inventare avventure stravaganti e sempre diverse!
[blockquote]Decorare le pareti della cameretta del neonato con adesivi fosforescenti, sarà inoltre un’altra piacevole idea per sorprendere il tuo bimbo e invogliarlo a spegnere la luce![/blockquote]

Infine, nella cameretta di un neonato, non possono mancare i peluche: sai che cos’è il doudou? Si tratta di un oggetto di transizione, normalmente un coniglietto o un orsacchiotto morbido da acquistare prima della nascita e da tenere nel letto di mamma e papà: lo metterai poi nella sua culla, così l’odore “di mamma” aiuterà il tuo bambino a dormire da solo e farlo sentire al sicuro e protetto.

Condividi il momento dell’attesa e dell’organizzazione della cameretta con il futuro papà: il piccolo, soprattutto all’inizio, avrà un estremo bisogno di te, ma sarà importante anche per il tuo compagno trovare i suoi spazi di relazione con il bambino. Sentirsi coinvolto nella realizzazione dello spazio più adatto al suo cucciolo lo farà sicuramente felice.

Se non hai ancora scelto il mobile per il cambio del neonato, non perderti questa preziosa guida alla scelta del fasciatoio! E se vuoi leggere un diario di gravidanza un po’ fuori dagli schemi e farti due risate, ti consiglio di dare un’occhiata alla rubrica Settimane di gravidanza… la tua vita con la panza! dell’irresistibile Giada Sundas.

Per scoprire tutti gli adesivi murali della linea LeoStickers®, ti consiglio di guardare i loro preziosi video tutorial sulla decorazione della cameretta su .

Fai da Te: Decorare le Pareti della Cameretta come un Fondale Marino

Источник: https://www.leostickers.com/blog/cameretta-neonato-10-oggetti-indispensabili/

Come organizzare la cameretta del neonato

Consigli per organizzare la cameretta di un neonato

Sei qui: Mamma Felice > abcmamma > Come organizzare la cameretta del neonato

Cosa serve davvero quando arriva un bimbo in famiglia? Possiamo arredare e organizzare la cameretta del neonato in modo sostenibile, senza sprechi?

Quando abbiamo avuto nostra figlia eravamo già orientati al consumo sostenibile, ma non avevamo ancora idea di quello che davvero ci sarebbe servito, per cui molte cose sono state in qualche modo superflue. Ecco cosa ho imparato da allora!

Nei primi mesi il bambino dormirà in camera con mamma e papà: è consigliabile infatti che fino verso i 6-9 mesi il bambino dorma nel suo lettino, accanto a l lettone.

Per prevenire la SIDS, ovvero la sindrome della morte in culla del neonato, è bene NON far dormire i neonati nel lettone.

Potremo praticare il cosleeping, se lo riteniamo adatto a noi e alla nostra organizzazione familiare, quando i bambini saranno più grandi.

Come organizzare gli spazi della nursery

Quello che è più importante nella cameretta del neonato è la sua organizzazione: qui dovremo cambiare e vestire il bambino, lasciargli lo spazio per esplorare e giocare, riporre i suoi vestiti e gli accessori. E, più in generale, nella cameretta di un bambino dobbiamo lasciare più spazio libero possibile, invece di considerarla come un ripostiglio dove alloggiano stendini, assi da stiro e piumoni.

Источник: https://www.mammafelice.it/2017/11/28/come-organizzare-la-cameretta-del-neonato/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: