Come rendere la casa sicura per un bambino

Contents
  1. Casa sicura per un bambino
  2. La cucina
  3. Il bagno
  4. Il salotto
  5. La cameretta
  6. La terrazza
  7. All’aperto
  8. Le scale
  9. Come rendere la casa sicura per un bambino? 10 regole fondamentali
  10. 1.     Tenere ben nascosti sostanze tossiche e medicinali
  11. 2.     Coprire gli spigoli
  12. 3.     Chiudere le scale
  13. 4.     Fissare i mobili alle pareti
  14. 5.     Chiudere bene le finestre
  15. 6.     Applicare i fermi di sicurezza alle ante e ai cassetti
  16. 7.     Proteggere i fornelli
  17. 8.     Togliere le chiavi dalle porte
  18. 9.     Mettere i tappeti antiscivolo in bagno
  19. 10.  Sorvegliare bambini e animali che giocano assieme
  20. Come rendere la casa sicura per il bambino
  21. 1 – Quando mettiamo a letto il bimbo: non riempire la culla, addormentare il bimbo sul dorso e niente fumo in casa
  22. 2 – Giochi sicuri: atossici e omologati. Attenzione ai palloncini gonfiabili!
  23. 3 – Il momento del bagnetto: mai lasciarlo da solo e attenzione alla temperatura dell'acqua
  24. 4 – In soggiorno: sì a paracolpi e paraspigoli
  25. 5 – I rischi in cucina: attenzione a fuoco, detersivi e oggetti appuntiti
  26. 6 – Ingestione di piccoli oggetti e prodotti per uso domestico
  27. 7 – In balcone e in giardino
  28. Bambini e sicurezza in casa
  29. In tutte le stanze
  30. In cucina
  31. Nel bagno
  32. Nella cameretta dei bambini
  33. Nel soggiorno
  34. Ripostigli, cantine e sottotetti
  35. In giardino
  36. Come rendere la casa sicura per i bambini?
  37. Finestre e balconi
  38. Piante e atri potenziali pericoli…
  39. I giocattoli
  40. Casa sicura a prova di bambino: le modifiche da adottare
  41. Casa sicura a prova di bambino
  42. Casa sicura a prova di bambino: la cameretta
  43. Casa sicura a prova di bambino
  44. Casa sicura a prova di bambino: le scale
  45. Casa sicura a prova di bambino: prese elettriche, fuochi, spigoli e sportelli
  46. Casa sicura a prova di bambino: il bagno
  47. Casa sicura a prova di bambino: box e recinti
  48. Casa sicura a prova di bambino: i negozi online più forniti

Casa sicura per un bambino

Come rendere la casa sicura per un bambino

E' proprio la casa a vedere la maggior parte degli incidenti nei bambini al di sotto dei quattro anni. Come fare a rendere la casa sicura per un bambino?

Il bambino che inizia a gattonare e in seguito a camminare non è mai al sicuro nemmeno nel proprio ambiente domestico.

Anzi è stato dimostrato da studi recenti che è proprio la casa il luogo imputato per la maggior parte degli incidenti nei bambini al di sotto dei quattro anni.

Gli incidenti più comuni sono i traumi e gli avvelenamenti. Ma come fare a rendere la casa sicura per un bambino?

E’ necessaria molta attenzione, di seguito verranno illustrati delle linee guida da seguire, ma ogni casa e soprattutto ogni persona le deve adattare al proprio ambiente, la sicurezza non è mai troppa e i bambini vanno sempre sorvegliati.

La cucina

  • Prestare assoluta attenzione ai fornelli di casa, le pentole vanno posizionate nei fuochi più lontani e con i manici rivolti verso il muro
  • non lasciare accendini o fiammiferi a portata di bambino
  • le sostanze detergenti andrebbero messe in alto o sottochiave proprio per evitare di essere facilmente raggiungibili. Non utilizzare mai altro contenitore per travasare le sostanze detergenti della casa perché potrebbe trarre in inganno il bambino
  • attenzione agli spigoli dei tavolini bassi, agli elettrodomestici quando sono in funzione e alle buste di plastica
  • non lasciare l'oblò della lavatrice aperto, il bimbo potrebbe entrarci dentro.

Il bagno

Mai lasciare un bambino solo in bagno, questo è logico ma anche una piccola svista può causare un notevole pericolo. La vasca e di conseguenza l’acqua al suo interno non deve mai essere accessibile a un bambino solo. Attenzione agli scivolamenti sul pavimento bagnato, e soprattutto tenere i medicinali sotto chiave come i detergenti per la pulizia del bagno stesso.

Il salotto

In salotto e in soggiorno attenzione agli elettrodomestici e agli apparecchi hi-tech come stereo, DVD televisori. I bambini potrebbero giocarci con le dita e incuriositi potrebbero seguire i cavi elettrici della luce.

Attenzione quindi ai cavi e le prese elettriche.

A quelle inutilizzate adattare dei copri presa (questo vale per ogni ambiente della casa ma di solito è proprio nella sala o nel soggiorno dove i bambini giocano frequentemente che capitano più incidenti).

Se avete una libreria attenzione alla sistemazione degli oggetti sugli scaffali; non lasciare cose in bilico che potrebbero cadere sul bimbo che si trova a giocare sul pavimento sotto di essa.

La cameretta

Le sponde del  lettino devono essere sufficientemente alte, la distanza tra le sbarre deve essere inferiore agli otto centimetri e il materasso deve coprire tutta la superficie della rete. Non lasciare mai il bambino solo sul fasciatoio anche se cade qualcosa per terra non distrarsi inutilmente raccogliendolo.

La terrazza

Attenzione alle ringhiere delle finestre e soprattutto dei balconi che devono essere alte.

Nel caso non lo fossero abbastanza attrezzarsi con reti, paraventi e quant'altro al fine di rendere la protezione più adeguata.

Non mettere vasi accanto alle ringhiere perché il bambino montando sopra di essi potrebbe sporgersi troppo nel vuoto. Lo stesso vale per le sedie o i mobili da giardino.

All’aperto

Aattenzione se i bambini giocano vicino all’acqua, nelle piscine per bambini potrebbero addirittura annegare; attenzione se in giardino è presente un pozzo, oppure siete al lago o al mare.

Nel giardino di casa osservate che il bambino non si metta in bocca foglie, manciate di terriccio o oggetti trovati per terra, attenzione infine alle sostanze chimiche usate per il giardinaggio che potrebbero finire accidentalmente in mano al bambino o peggio ancora, nella sua bocca.

Le scale

In quelle interne vanno sistemate due cancelletti uno in cima e uno in fondo ad esse. Le altre scale devono sempre essere scese e salite accompagnando il bambino

  • Infine, nell'elenco delle regole per una casa sicura per i bambini, ricordate di prestare attenzione ai giocattoli del bambino, soprattutto quelli regalati che non avete comperato voi. Attenzione alle parti dei giochi che potrebbero staccarsi o potrebbero essere inalate. Controllare che il marchio di origine europea (CE) sia sempre presente.
  • Evitare assolutamente di far dormire i bambini con catenelle, nastri o altro che potrebbe soffocarli.
  • Non far giocare da soli i bambini con i palloncini di lattice che scoppiando potrebbero lasciare delle parti facilmente inalabili.

Siamo state tutte delle bambine e leggendo quanto sopra forse a qualcuna di noi è tornato alla mente uno scampato pericolo o un brutto ricordo. Anche se la casa non sarà mai sicura al cento per cento, la mamma deve esserlo delle proprie capacità di seguire con estrema attenzione il suo bambino alla scoperta del mondo.

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/casa-sicura-per-bambino.html

Come rendere la casa sicura per un bambino? 10 regole fondamentali

Come rendere la casa sicura per un bambino

Nel nostro immaginario, la casa è il luogo più sicuro per un bambino.

In realtà, secondo le statistiche, le nostre abitazioni sono  i luoghi in cui più di frequente avvengono incidenti, a volte anche gravi, che colpiscono soprattutto i membri più piccoli della famiglia.

Sempre secondo le statistiche, molti di essi si possono prevenire utilizzando alcuni piccoli e semplici accorgimenti. Quali?

1.     Tenere ben nascosti sostanze tossiche e medicinali

Tra gli incidenti che avvengono più di frequente c’è l’ingestione accidentale di sostanze tossiche, come i detersivi, o di medicinali.

Questo perché, spesso e volentieri, se ne sottovaluta la pericolosità, e si custodiscono in luoghi facilmente accessibili ai bambini.

Per la loro sicurezza, è bene riporli nei ripiani più alti degli armadietti, o in qualche mobile dotato di una serratura.

Un altro coniglio, che vale soprattutto per le mamme, è quello di riporre la pillola anticoncezionale in un luogo sicuro: sembra che sia uno dei medicinali che i bimbi ingeriscono più di frequente!

2.     Coprire gli spigoli

Che siano quelli di un tavolo, di una credenza, o di una panca, gli spigoli rappresentano un pericolo reale per i più piccoli, che i trovano all’altezza giusta per sbatterci facilmente la testa. Come evitarlo? È sufficiente acquistare ed installare dei paraspigoli, che garantiscono la giusta protezione per i bambini.

3.     Chiudere le scale

Le scale sono l’incubo di qualsiasi genitore, e rappresentano uno dei pericoli maggiori all’interno di una casa. Specialmente se si hanno dei bimbi molto piccoli, è praticamente obbligatorio installare dei cancelletti di sicurezza, per impedire che i bambini possano accedervi senza la presenza di un adulto e rischiare di cadere.

4.     Fissare i mobili alle pareti

L’esempio più eclatante che mi viene in mente è quello della cassettiera di una nota marca che produce mobili, che ha ucciso una decina di bambini in tutto il mondo perché non era stata fissata al muro, come indicavano le istruzioni. Per evitare conseguenze gravi, alcuni mobili devono essere adeguatamente fissati alle pareti con ganci e viti resistenti, in modo che non possano ribaltarsi e cadere addosso ai bambini.

5.     Chiudere bene le finestre

Per rendere la casa un luogo a misura di bambino, bisogna prestare attenzione ad ogni potenziale pericolo; e le finestre, spesso, rappresentano un pericolo che i più sottovalutano.

I bambini, infatti, possono sporgersi e cadere giù molto facilmente.

Affinché ciò non avvenga, è opportuno applicare agli infissi che si trovano ai piani più alti dei sistemi di chiusura aggiuntivi.

6.     Applicare i fermi di sicurezza alle ante e ai cassetti

Le piccole e curiose manine dei nostri piccoli, spesso e volentieri, si infilano in posti in cui non dovrebbero stare, rischiando di rimanere schiacciate. Come proteggerle? La soluzione migliore è quella di installare gli appositi fermi di sicurezza sulle ante dei mobili e sui cassetti che si trovano nei mobili che riescono a raggiungere.

7.     Proteggere i fornelli

La cucina è uno degli ambienti più pericolosi della casa, soprattutto a causa della presenza dei fornelli, sui quali si appoggiano le pentole che contengono cibi bollenti, che possono provocare gravi ustioni. Per evitarle, è opportuno installare un piano cottura dotato di termocopia e, soprattutto, un’apposita barriera che impedisca ai bambini di raggiungere il fuoco e le pentole.

8.     Togliere le chiavi dalle porte

Per i più piccini girare la chiave che si trova nella toppa di una porta è un desiderio praticamente irresistibile, dal quale non sono immuni neanche i bimbi di uno o due anni.

Se in casa vostra vivono delle piccole persone di quell’età, perciò,  è meglio togliere le chiavi da tutte le porte, compresa quella del bagno, in modo che i bambini non corrano il rischio di rimanerci chiusi dentro.

9.     Mettere i tappeti antiscivolo in bagno

Restiamo sempre nel bagno, un altro ambiente della casa in cui si verifica un discreto numero di incidenti. Per ridurre il rischio di cadute accidentali è bene dotare docce e vasche da bagno di tappeti antiscivolo.

10.  Sorvegliare bambini e animali che giocano assieme

Se è vero che il cane è il migliore amico dell’uomo, è altrettanto vero che è sempre un animale e che, rispetto a certi comportamenti adottati da un bambino, può comportarsi in maniera imprevista.

Così come il gatto, che ha unghie ben affilate.

Una buona regola è perciò quella di non lasciare mai che i più piccoli giochino con il loro animale domestico senza la sorveglianza di un adulto.

Источник: https://www.pgcasa.it/articoli/interni/come-rendere-la-casa-sicura-per-un-bambino__4830

Come rendere la casa sicura per il bambino

Come rendere la casa sicura per un bambino

Bambini MAI da soli in giardino o durante bagnetto e pappa. Non solo. Ecco che cosa fare per rendere la propria casa a misura di bambino.

Come rendere la propria casa a misura di bambino? Bastano poche regole e accortezze per scongiurare diversi rischi.

Dal soffocamento all'annegamento, ecco sette consigli su come renderla più sicura e per prevenire eventuali incidenti domestici.

In più, come mettere in sicurezza le varie aree della casa.

1 – Quando mettiamo a letto il bimbo: non riempire la culla, addormentare il bimbo sul dorso e niente fumo in casa

Per scongiurare il rischio di soffocamento, ad esempio, meglio non riempire la culla di giocattoli, peluche, laccetti del ciuccio o di altri giochi. Sconsigliate anche catenine, braccialetti o ciondoli.

Il bambino va fatto addormentare sul dorso e non sul ventre, in modo da consentirgli una respirazione corretta e il cuscino su cui poggia la testa non deve essere troppo grande e neppure soffice. Il lettino in cui dorme deve avere sponde alte almeno 75-80 cm, mentre le sbarre devono essere distanti tra loro non più di 8 cm per evitare che ci possa infilare la testa.

Un'altra indicazione è quella di installare zanzariere alle finestre o quelle di protezione sulla culla e divieto di fumare in casa, ma soprattutto nella stanza in cui dormono i bambini.

2 – Giochi sicuri: atossici e omologati. Attenzione ai palloncini gonfiabili!

I giochi devono essere realizzati con materiali atossici e non infiammabili, rispettare le norme di sicurezza ed avere ottenuto l’omologazione europea. Attenzione in particolare ai palloncini gonfiabili in lattice: possono rompersi all’improvviso in piccoli pezzi ed essere inalati se in prossimità della bocca del bambino.

3 – Il momento del bagnetto: mai lasciarlo da solo e attenzione alla temperatura dell'acqua

Durante il bagnetto i rischi maggiori sono ustione, ma anche annegamento. Il 75% delle ustioni è provocata da acqua bollente o vapore.

Per prevenire bruciature si può verificare con un termometro o con il proprio gomito che la temperatura dell’acqua calda sia sempre sotto i 48 gradi.

Si possono prevenire rischi di annegamento evitando di lasciare soli i bambini in vasca. I più piccoli possono trovarsi in pericolo anche senza lanciare alcun segnale di allarme, all’improvviso (si perde conoscenza nel giro di due minuti) e in uno spazio di appena 5 cm d’acqua.

Per rendere il ‘rito’ del bagnetto sicuro, oltreché divertente, utilizzare tappetini antisdrucciolo a terra e protezioni antiurto sulle rubinetterie.

4 – In soggiorno: sì a paracolpi e paraspigoli

E’ lo spazio in cui di solito avviene maggiore condivisione tra genitori e figli, ma anche il posto in cui urtare uno spigolo oppure infrangere una cristalleria pregiata. Paracolpi e paraspigoli, in tal senso, consentiranno ai bambini di muoversi quasi come fossero in cameretta. Il momento dei cartoni animati è forse quello più atteso dai bambini.

Attenzione anche a quando si guarda la tv: meglio farlo alla giusta distanza (pari a 5 volte la diagonale dello schermo).

5 – I rischi in cucina: attenzione a fuoco, detersivi e oggetti appuntiti

Fuoco, detersivi e oggetti appuntiti sono pericoli che non consentono di lasciare il bambino da solo in questo ambiente. Soprattutto quando forno e fornelli sono accesi o nel momento della pappa.

In quest’ultimo caso controllare la temperatura del latte o degli altri cibi a tavola e sorvegliare il bambino mentre mangia: potrebbe tirare via la tovaglia rovesciandosi addosso liquidi o alimenti caldi e corpi taglienti come ad esempio coltelli. Riporre tutto in armadietti chiusi.

vai alla gallery

Le uova crude: meglio evitarle? Gli alimenti scongelati possono essere consumati il giorno dopo? Un cibo si può mangiare dopo la data di scadenza? Le patate, una volta germogliate, devono…

6 – Ingestione di piccoli oggetti e prodotti per uso domestico

Mai lasciare alla portata dei bambini piccoli oggetti come monete, batterie e penne. Inoltre non lasciare incustodite sostanze tossiche, alcooliche o comunque nocive. Evitare di travasarle in contenitori non originali e che contengono sostanze di uso alimentare, ma anche in bottiglie o bottigliette anonime.

7 – In balcone e in giardino

Balconi, terrazzi e giardini sono luoghi per divertirsi, ma anche teatri di cadute o traumi fisici vari. Accanto alle ringhiere, anche ad altezze contenute, montare reti di protezione adeguate ed evitare di accostare sedie o mobiletti in loro prossimità: potrebbero fare da ‘effetto rampa’.

In giardino non lasciare mai da soli i bambini che giocano con altalene, scivoli e dondoli ed accertarsi che questi siano ben ancorati al terreno.

Controllare che i piccoli non si avvicinino a piante o bacche velenose come ad esempio la stella di Natale (il suo lattice a contatto con le mucose provoca irritazioni) e l’oleandro (ingerirne anche solo una minima parte causa dolori addominali, diarrea e perfino aritmie cardiache).

vai alla gallery

Sicurezza negli spazi interni, ecco qualche domanda che il Burlo Garofalo di Tireste pone ai genitori per verificare la presenza di possibili minacce all'incolumità di vostro figlio….

Bambini e sicurezza in casa

Ecco altri consigli per rendere in generale la casa a misura di bambino.

In tutte le stanze

  • Osserva il tuo appartamento con gli occhi del bambino e dalla sua prospettiva. Piegati quindi sulle ginocchia e considera tutto quello che c'è di interessante da questa altezza: pulsanti da premere, sportelli e cassetti da aprire, cose da tirare giù, posti in cui arrampicarsi, oggetti da inghiottire…
  • Applica dei copripresa alle prese elettriche più accessibili al bimbo.
  • Puoi dotare le maniglie delle finestre di fermi di sicurezza.
  • Non dimenticare di mettere in sicurezza le porte-finestre: una volta fuori, il bambino vuole anche guardare oltre il davanzale e arrampicarvisi.
  • Assicura la ringhiera del balcone contro eventuali arrampicamenti tramite un'apposita rete.
  • Blocca l'accesso a scale ripide tramite cancelletti.
  • Se pericolose, rendi le scale antiscivolo con strisce di gomma o apposite guide adesive.
  • Fai attenzione: sui cavi liberi si può inciampare.
  • Molte piante da appartamento sono velenose, molte contengono linfe che provocano prurito. La cosa migliore è posizionarle in punti lontani dalla portata del bambino.

In cucina

  • Chi non può sempre permettersi di controllare a vista i bambini curiosi nella cucina può applicare una griglia protettiva ai fornelli. Ricordati di porre le pentole sui fuochi posteriori.
  • Trasferisci coltelli, forchette, forbici e candele dai cassetti più bassi agli scomparti più alti, insieme a detergenti, alcolici e aceto. Inoltre applica fermi di sicurezza.
  • I frigoriferi sono pieni di tentazioni. Ma durante la ricerca è facile tirarsi addosso qualcosa di pesante. Anche in questo caso puoi fissare lo sportello con un chiavistello adesivo.
  • Attenzione a quando utilizzi il forno.
  • Riponi gli apparecchi elettrici inutilizzati oppure arrotolane il cavo, in quanto possono indurre i bambini ad afferrarli e tirarseli addosso.

Nel bagno

  • Mettere al sicuro i detergenti per vasca e WC, ma anche altri prodotti per la pulizia, dietro a sportelli chiusi a chiave.
  • E naturalmente anche i medicinali. Conservarli in un armadietto bloccabile con chiave e ricorda di non lasciare la chiave infilata nella serratura, ma di riporla fuori dalla portata dei bambini.
  • Elettricità e acqua formano un'accoppiata potenzialmente letale. Gli apparecchi elettrici non devono mai entrare in contatto con l'acqua, né tantomeno cadervi dentro. Per questo motivo, dopo l'uso, devono essere staccati dalla corrente e riposti.
  • Tappetini antiscivolo nella vasca e nella doccia sono utili anche degli adulti.

Nella cameretta dei bambini

Anche la stanza meglio studiata in base alle esigenze del bimbo spesso presenta potenziali fonti di pericolo.

  • Nei lettini da neonati la distanza tra le sbarre delle sponde deve essere di soli 6-7,5 cm (in modo che il piccolo non possa infilarci in mezzo la testa).
  • I fasciatoi più sicuri hanno la sponda laterale (e comunque mai lasciare un neonato e un bambino solo anche per pochi secondi su un fasciatoio).
  • Nei tappeti privi di fissaggi è possibile inciampare o scivolare. Usa una rete antiscivolo.
  • I letti a castello non sono adatti per i bambini piccoli e anche i più grandi hanno bisogno di una sponda sufficientemente alta. In presenza di bambini piccoli è opportuno fissare la scaletta.
  • Protegge i bordi affilati del termosifone con un rivestimento.

Nel soggiorno

  • Gli scaffali invitano ad arrampicarsi: rimuovi quindi quelli più bassi e blocca i cassetti con ganci interni.
  • Chi impara a camminare cerca appigli: attenzione alle tovaglie!
  • Il peggior nemico del bambino: il tavolinetto da salotto, il cui piano si trova esattamente all'altezza della sua testolina. Contro angoli spigolosi in pietra o vetro esistono cappucci protettivi.
  • Gli alcolici sono un veleno per i bambini e devono essere tenuti sotto chiave oppure lontani dalla loro portata.
  • Non fumare in casa. Sul balcone, svuota sempre immediatamente i portacenere. Riponi accendino, fiammiferi e sigarette.

Ripostigli, cantine e sottotetti

Luce soffusa, odore di muffa, infiniti scatoloni, cartoni e bottiglie: scantinati o sottotetti rappresentano un vero e proprio paradiso per i piccoli esploratori.

Qui vengono conservati chiodi arrugginiti, apparecchi elettrici guasti o residui di coloranti, tutte cose estremamente interessanti, ma purtroppo anche estremamente pericolose. Per questo i genitori devono assicurarsi che le porte di questi locali siano sempre ben chiuse.

I bambini più grandicelli amano aiutare il papà o la mamma nei lavoretti di casa e in questo modo prima o poi scoprono anche la cantina.

Ecco alcuni consigli per ridurre al minimo i pericoli:

  • tutti i prodotti chimici, i coloranti, i solventi e i concimi devono essere ben chiusi; la cosa migliore è conservarli in un armadio con chiave.
  • anche gli utensili devono essere conservati in punti inaccessibili per i bambini.
  • l'illuminazione deve essere sufficiente.
  • escludi la possibilità di inciampare in qualcosa.

In giardino

Con l'arrivo dell'estate i bambini vogliono stare all'aperto. Fortunato quindi chi ha un giardino. Ma anche in questo spazio ben delimitato occorre prestare attenzione ai pericoli.

  • Arrampicamento sugli alberi: soprattutto i rami dei vecchi alberi da frutto sono a rischio rottura; tagliali quindi in modo che i bambini non possano arrampicarvisi. Meno pericolosi sono i robusti latifoglie, sui quali è possibile appoggiare una scala di corda o persino costruire una casetta.
  • I piccoli stagni da giardino sono molto belli e offrono un nuovo habitat a pesci, ranocchi e piante. Per i bambini, soprattutto quelli piccoli, possono però essere molto pericolosi. I bambini piccoli possono infatti annegare anche in pochi centimetri di acqua ferma. E' necessario quindi proteggere lo stagno con una recinzione, alta almeno un metro e impossibile da scalare.
  • Anche le botti di acqua piovana conservate nel giardino devono essere messe in sicurezza con un coperchio chiudibile.
  • Quando si acquistano strutture per arrampicamento, altalene o scivoli, assicurati della presenza del marchio CE (sicurezza verificata). Questi oggetti devono essere saldamente fissati al suolo: verifica questa condizione non soltanto al momento della loro installazione, ma anche in seguito, a intervalli regolari.
  • Elimina dal giardino piante con fiori, foglie e frutti velenosi.
  • Riponi gli utensili da giardino subito dopo l'uso e conservali in un luogo sicuro.

Источник: https://www.nostrofiglio.it/bambino/salute/come-rendere-la-casa-sicura

Come rendere la casa sicura per i bambini?

Come rendere la casa sicura per un bambino

L’ambiente domestico è lo spazio dove il nostro bambino trascorre la maggior parte del suo tempo. Un ambiente conosciuto, familiare che però purtroppo è anche fonte di numerosi pericoli per i più piccoli.

Avete appena superato quasi indenni i primi mesi da mamma e papà?  Riuscendo a stendo a ritagliarvi qualche ora per dormire fra una poppata e un pannolino? Quando un bambino inizia a gattonare e poi a camminare, cominciano i problemi! Tutto è un mondo da scoprire e le cose pericolose sembrano essere le più interessanti di tutte!

Per questo motivo, per evitare spiacevoli incidenti, bisogna rendere il più possibile la casa sicura  in ogni sua stanza, affinché voi e loro possiate vivere serenamente sentendovi  protetti all’interno delle mura domestiche.

Finestre e balconi

Un tema molto importante  è la protezione di finestre e balconi. Una prima buona norma da applicare è quella di non lasciare mai i nostri bambini da soli vicino a finestre aperte ma sappiamo bene che i nostri piccoli hanno la capacità innata di mettersi nelle situazioni più impensabili in tempi da record! Quindi noi dobbiamo portarci avanti e organizzarci.

Le finestre basse vanno tenute chiuse con chiusure di sicurezza interne che potrete trovare in vendita nei negozi per l’ infanzia e non bisogna mai lasciare sedie, mobili o altri oggetti, su cui i bambini si possono arrampicare, sotto i davanzali. Fioriere e vasi, potenziali scalini, dovrebbero essere eliminati anche dal balcone.

La legge prevede per i parapetti un altezza minima di 1 metro e che gli elementi delle ringhiere siano distanti tra loro e dal pavimento non più di 10 cm; suggerisco comunque di attrezzarsi con reti di protezione. Sarebbe inoltre da evitare di lasciare sul balcone oggetti che il bambino potrebbe gettare di sotto, danneggiando persone o cose, o che potrebbe usare come scaletta per arrampicarsi.

Piante e atri potenziali pericoli…

Ci sono poi delle regole generali che possono essere valide in tutto l’appartamento, seguendo il principio che prevenire sia meglio che curare, come ad esempio eliminare le piante d’appartamento che possono essere tossiche nel caso il vostro bambino ingerisse qualche parte. Ecco le più pericolose: Stella di Natale, Edera, Filodendro, Ortensia, Azalea.

Chiudete tutte le prese della corrente elettrica della casa con i “tappini” appositi: i buchini sembrano della misura giusta giusta per le piccole dita dei bimbi!

Non lasciate in giro accendini, accendigas, fiammiferi e posacenere pieni di mozziconi. Conservate in alto vetri, cristalleria e soprammobili che rompendosi potrebbero ferire il bambino.

Le monetine, che classicamente si svuotano in un recipiente appena entrati, sono pericolossissime se ingerite da un bambino: spostate il contenitore ad un’altezza a lui inaccessibile, cosi per voi diventerà un’abitudine riporle in un luogo sicuro.

I giocattoli

Un “capitolo” speciale è da dedicare ai giocattoli, oggetti che i nostri bambini maneggiano tutto il giorno!
Ogni giocattolo venduto nell’UE è stato sottoposto ad una serie di controlli per garantire che i bambini possano giocarci in tutta sicurezza. Infatti, prima di poter collocare un nuovo giocattolo sul mercato, i produttori devono stilare una valutazione di sicurezza per individuare eventuali pericoli, garantendo anche che per ogni articolo si possa risalire allo stabilimento in cui è stato prodotto.

L’Europa detiene una quota del 25% del mercato mondiale del giocattolo ma non tutti gli articoli che si possono acquistare nell’UE vengono prodotti all’interno dei suoi Paesi, per questo è importante verificare sempre che questi prodotti rispettino le norme di sicurezza previste in Europa e che presentino il marchio CE.

Dobbiamo essere noi genitori i primi responsabili di quello che mettiamo nelle mani dei nostri figli, ricordandoci anche che un gioco per bambini di 10 anni che ha superato tutti i test, potrebbe risultare pericoloso nelle mani di un bimbo di età inferiore.

L’UE ha distribuito una campagna di sensibilizzazione per indicare ai consumatori gli accorgimenti da seguire al momento dell’acquisto di un giocattolo, un valido aiuto per non abbassare mai la guardia sulla sicurezza dei nostri bambini!

di Carlotta Maranesi

photo credit: IStock.com/Nadezhda1906 & IStock.com/ASIFE

Источник: https://www.mammeacrobate.com/una-casa-sicura-per-genitori-e-bimbi-piu-sereni/

Casa sicura a prova di bambino: le modifiche da adottare

Come rendere la casa sicura per un bambino

Vediamo come rendere una casa sicura adottando tutte le misure per eliminare ogni tipo di pericolo per il tuo piccolo.

Sei pronta?

Casa sicura a prova di bambino

Abbiamo già visto insieme a suo tempo come arredare la cameretta del neonato ed è proprio da qui che voglio partire per scovare, ed eliminare, tutti i possibili pericoli.

Le stanze che finora ti sono sembrate tranquille potrebbero rivelarsi fonti di pericolo inaspettato.

Quando il tuo bambino inizierà anche semplicemente a gattonare arriverà ovunque e vedrai tutto con occhi diversi.

Oggi voglio aiutarti ad esaminare ogni singolo angolo della tua casa e ogni fonte di potenziale pericolo. Porte e finestre devono essere sempre chiuse a meno che tu non sia lì costantemente presente.

Ça va sans dire che tutti ma proprio tutti i soprammobili appuntiti, pregiati o in materiali che possono facilmente rompersi vanno eliminati.

Ti assicuro che, anche se in un primo momento la casa ti sembrerà un po’ spoglia, in breve tempo apprezzerai lo spazio vuoto.

Ad ogni modo dopo poco tempo avrai colmato quel vuoto con tutti i giochi e il necessario per il tuo bambino.

Al posto di vasi da collezione e cornici d’argento in breve tempo troverai utile avere a portata di mano pupazzi e giochi vari che il tuo piccolo potrà prender liberamente da solo.

Casa sicura a prova di bambino: la cameretta

Come ti ho appena detto, il primo step è quello di individuare le fonti di pericolo presenti in casa.

Partiamo dalla cameretta del tuo neonato e vediamo quali arredi e suppellettili possono costituire un pericolo.

Ci sono il letto, il suolo, le prese elettriche, i mobili alti e stretti così come quelli bassi su cui poter salire. A seguire i pericoli possono essere costituiti da tutti gli oggetti piccoli che possono essere ingeriti e da quelli contundenti che possono ferire il tuo piccolo se se li tira addosso.

Immagino che avrai già un lettino con cancelli, munito di paracolpi: non appena il tuo bambino riuscirà a stare in piedi tenterà di scavalcare il letto senza riuscirvi.

Sotto il letto ti consiglio di tenere un tappeto morbido in fibra naturale, per prevenire eventuali cadute ed avere sempre un appoggio comodo e sicuro per il momento del gioco.

Tappeto per gattonare 

Dei vari modelli di tappeto te ne ho già parlato nel post sul tappeto per il neonato.

Mi sembra superfluo ricordarti di non lasciare MAI da solo in una stanza il tuo bambino quando avrà iniziato a gattonare o a fare piccoli passi. Ci vorrà sempre un occhio che lo protegge.

Il tappeto sarà un utile appoggio mentre sistemi la sua cameretta o semplicemente per passare del tempo insieme a giocare.

Tappeto tatami antiscivolo LEHOUR

Casa sicura a prova di bambino

Nido Tappeto per i momenti di gioco.

Gli incidenti domestici sono frequenti e quelli con bambini ancor di più.nAnche un solo secondo di distrazione può essere fatale.

Altro elemento di pericolo nella cameretta possono essere i mobili contenitore: se alti e stretti devono essere fissati bene alla parete.

In questo caso infatti il bambino potrebbe cercare di aggrapparsi allo sportello o alla mensola del mobile per sollevarsi rischiando di tirarsi addosso tutto.

Ugualmente un mobile basso potrebbe essere pericoloso perché il bambino, già un po’ più esperto, potrebbe salirci sopra e poi scivolare giù.

Casa sicura a prova di bambino: le scale

Un tempo le scale venivano protette mettendo davanti un mobile che le coprisse, aggiungendo pezzi di compensato, gommapiuma o rete tagliati su misura.

Oggi ci sono numerosi produttori di articoli “di sicurezza” per la casa tra cui i “cancellini”.

Per chiudere l’accesso alle scale sono prodotti su misura da fabbri esperti o su modelli e misure standard in variegati materiali e colori: legno, ferro, alluminio.

Cancellino sicurezza scale Hauck Open’n Stop

Cancellino protezione camino Costway

Se hai un pavimento in parquet o altro materiale che con i calzini risulta particolarmente scivoloso, ti consiglio di apporre qualche striscia di nastro antiscivolo.

Sarà molto utile sulle scale o nei punti in cui più facilmente il tuo bambino potrebbe rischiare di volare a terra.

Casa sicura a prova di bambino: prese elettriche, fuochi, spigoli e sportelli

Le prese elettriche sono tra le principali cause d’incidente tra le mura domestiche.

Occhio quindi alle prese, ai fili elettrici e a tutti gli elettrodomestici che lasciamo spesso agganciati e pronti per l’uso.

Soprattutto in cucina ed in bagno molti di noi hanno l’abitudine di lasciare inseriti: phon e piastra, tostapane e griglia, frullatore.

Copripresa in silicone di Demine

Copriprese di Yosafen

Anche se ti sembra superfluo, ti ricordo che tutti i mobili con gli angoli possono diventare un pericolo per il tuo bambino.

Basterà apporre i paraspigoli sui tavoli bassi come quello della tv o anche più alti come quello da pranzo per evitare incidenti.

Cassetti e pensili tutti dovranno essere tenuti chiusi, sopratutto in cucina mi raccomando.

È il luogo dove passi più tempo e ti assicuro che mentre preparerai pranzi e cene il tuo bambino non perderà un secondo per avvicinarsi a pentole e cassetti contenenti coltelli e altri utensili.

Basterà prevenire tragici epiloghi collocando i ferma cassetti e sportelli al posto giusto.

Occhi pesti e bernoccoli saranno all’ordine del giorno i primi tempi per cui cerchiamo di evitare ulteriori danni più gravi.

I coprifuochi saranno indispensabili per prevenire ustioni e disastri correlati.

Coprifuochi BabyDan

Coprifuochi Prince LionHeart 

Casa sicura a prova di bambino: il bagno

Oltre alle misure di sicurezza menzionate sopra in bagno dovrai far caso in particolare a due elementi: vasca o doccia e w.c.

Per quanto riguarda la vasca ricordati di mettere sempre un antiscivolo sul fondo.

Anche se ovviamente sarai sempre tu a fare il bagno o la doccia al tuo bambino e non lo lascerai MAI solo in questo momento, è opportuno evitare scivolate di ogni tipo.

Tappeto antiscivolo Ikea

Set pois antiscivolo Munchkin

Tappeto antiscivolo vasca Ocean Tappetino Topsky

Il wc può rivelarsi pericoloso alla pari dei mobili.

Per evitare che il tuo piccolo si schiacci le dita con l’alzare e abbassare la ciambella blocca il tutto con un fermo che puoi trovare facilmente online.

Serratura per toilette Newcomdigi

Casa sicura a prova di bambino: box e recinti

Visto che siamo in argomento mi sento di consigliarti un oggetto che richiede un po’ di spazio in casa ma che si può rivelare molto utile.

Sembra un retaggio del passato ma io l’ho trovato utilissimo per gestire i bambini in casa da sola quando hanno iniziato a gattonare.

Una volta che avranno messo i piedi a terra per la prima volta non torneranno mai indietro e vorranno arrampicarsi ovunque ed esplorare ogni angolo della casa.

Il box o i più nuovi pannelli-recinto sono utilissimi perché garantiscono la sicurezza di cui hai bisogno per assentarti anche solo un momento.

Se sei sola in casa e devi andare in bagno o aprire la porta o preparare qualcosa in cucina e vuoi stare tranquilla, il box o recinto saranno i tuoi migliori aiutanti. Il tuo bambino potrà giocare e muoversi liberamente in quello spazio.

Riempi il box dei suoi giochi preferiti e mettilo in vista in modo che possiate interagire e lui ti abbia sempre davanti, così non si sentirà isolato e “ingabbiato”.

Box di Brevi

Recinto di grandi dimensioni di LYYXWL

Casa sicura a prova di bambino: i negozi online più forniti

Oggi trovare elementi che servono per mettere in sicurezza l’ambiente di casa è facilissimo, dalla grande mesticheria al negozio online.

Ci sono dei siti che offrono una sezione dedicata interamente al kit per la casa sicura prova di bambino.

Uno di questi è sicuramente IKEA, che ha da sempre un occhio di riguardo alla protezione dei bambini, alla fabbricazione di mobili e prodotti indicati per loro.

La casa svedese propone una serie di accessori come paraspigoli, bloccaggio ante e cassetti, protezioni per prese e catarifrangenti da applicare sulle biciclette.

Paraspigoli di Ikea

Kit sicurezza di LCV

Sul sito  “La casa del bambino” troverai tutto quello che serve per la sicurezza del tuo bambino e non solo all’interno delle mura domestiche ma anche in macchina e in viaggio.

Come ti ho già detto sopra, anche le mesticherie e ferramenta hanno tutto l’occorrente per mettere al sicuro la tua casa, come la grande catena di Leroy Merlin.

Basta navigare un po’ e avere cura di sistemare il tutto prima che il tuo piccolo metta un piede per terra.

Buona casa in sicurezza!

Источник: https://fiammisday.com/blog/casa-sicura-prova-bambino/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: