Come personalizzare la cameretta di un maschietto

Personalizzare la cameretta dei bambini, anche con restyling di vecchi mobili

Come personalizzare la cameretta di un maschietto

Sia che si acquistino mobili di produzione, sia che si ricorra a un artigiano per soluzioni su misura, per arredare la cameretta con gusto e personalità non basta pensare a quale letto o armadio comprare per bambini e ragazzi della famiglia.

Bisogna pensare anche alla posizione migliore in cui sistemare il tutto, scegliere i giusti abbinamenti di colore e la biancheria adatta – che ha un ruolo per nulla marginale nel creare un look gradevole e accogliente – e soprattutto anche le tinte per le pitture a parete. Come coordinare il tutto al meglio e valorizzare anche il più piccolo dettaglio? Ci viene in aiuto l’architetto Clara Bona, che ci racconta come ha personalizzato le stanze dei bambini nelle case di cui ha curato l’interior decoration. Seguiamola nel consueto tour virtuale e diamole la parola.

“Nelle case che progetto spesso la camera dei figli viene arredata esattamente con lo stesso spirito del resto della casa, ma usando qualche piccolo accorgimento più adatto ai gusti infantili. Ma non sono mai camerette standard.

Quando possibile, cerco di coinvolgere gli stessi bambini (anche di 3-4 anni) per capire i loro gusti, il colore preferito… spesso hanno le idee ben chiare! I genitori a volte temono un po’ questo coinvolgimento, ma i risultati migliori li ho ottenuti proprio quando il diretto interessato ha espresso la sua opinione, a volte – ammettiamolo – lievemente pilotata”.

Vi propongo 12 esempi anche molto diversi tra di loro,  camere di bimbi e bimbe, dai 9 mesi ai 12 anni, con un tocco un po’ diverso dal solito”. 

12 camerette per bambini tutte da copiare

Siamo nella camera di una preadolescente con i gusti molto precisi. La prima scelta è stata cambiare il letto, mettendone uno a una piazza e mezza, un sommier: un segnale forte del passaggio da bambina a ragazzina.

La parte decor si è concentrata sull’allestimento delle due nicchie laterali a lato della portafinestra: sono state attrezzate con mensole per trasformarle in librerie, e ogni fondale è stato rivestito con una carta da parati diversa.

Il quadro di arte contemporanea era in sala, ma la ragazzina  ha voluto aggiungere un tocco più artistico alla stanza: fino a qualche giorno prima, qui c’era un quadro tipico da bimba e la scelta di appendere un’opera d’arte è stata davvero inusuale.

Bianco per la cameretta piccola. Ma con biancheria e cuscini colorati

Ecco una camera minuscola, progettata per due sorelline: l’unica soluzione è stata quella di inserire un letto a castello, che tra l’altro è una cosa che ai bimbi piace sempre tantissimo perché fa casetta! Ma anche se lo spazio è piccolo non si è rinunciato al decor, risolto soprattutto con tocchi di rosa scelti nel tessile: copriletti e cuscini ingentiliscono l’insieme. Lo spazio sotto finestra è stato sfruttato per la zona scrivania, mentre la piccola porzione di parete a lato, attrezzata con mensole (che terminano con un’aletta che serve da reggilibri), diventa una libreria. Le pareti sono dipinte di un leggerissimo color grigio perla per non rimpicciolire visivamente lo spazio già piccolo, cosa che si sarebbe avverata con un colore forte.  

Armadio bianco valorizzato dalla tappezzeria

Una parete di grande effetto, realizzata grazie all’utilizzo della carta da parati (Lotus di Farrow and Ball) scelta in tonalità verde chiaro.

Un disegno forte, che crea un bel contrasto con l’armadio bianco, realizzato su disegno, piccolo e proporzionato, particolarmente adatto alla camera di una bambina: un armadio tradizionale avrebbe fatto tutt’altro effetto.

  Essendo basso diventa anche un appoggio per le piccole piantine che arredano. A lato, sulla mensola sopra al calorifero, ci sono piccoli oggetti che contribuiscono a creare una situazione piacevole, così come anche la tinta bordeaux dietro al calorifero.

Tinte forti a contrasto

Siamo nella camera di un bimbo di 3 anni, a cui ho fatto scegliere i colori preferiti. Lui non ha avuto dubbi: azzurro e giallo. A prima vista sembrava una scelta un po’ troppo forte, ma poi ho avuto l’idea di dipingere le pareti come se fossero dei setti, creando dei bordi bianchi che li circondano e li riquadrano.

E l’accostamento giallo e azzurro, non a diretto contatto, funziona meglio.
La grande lampada di carta al centro della stanza crea la giusta illuminazione, in modo semplice ed economico.

Scrivania e seggioline sono di Ikea, mentre il letto è un modello trasformabile negli anni: da culla diventa via via letto con piccole modifiche.

Colori primari

Ecco una scelta molto forte: solo colori intensi, pieni, molti dei quali primari, per la camera di un bimbo di 10 anni.

L’armadio, realizzato in mdf, è stato poi dipinto dall’imbianchino a smalto seguendo le indicazioni del ragazzino: un’anta rossa, una blu, i cassetti decorati… Per la parete, invece, pratica l’idea di dipingere una fascia tipo zoccolatura a smalto verde scuro è molto utile per proteggere la zona dietro al letto, che si rovina sempre, mentre la nicchia portatutto è stata scelta di un giallo intenso. L’insieme dei colori – anche se strong – è molto equilibrato.

Il letto tessile ha un secondo letto utile per invitare gli amici. E di giorno fa da divanetto: una soluzione molto comoda per le camere dei ragazzi.

Angolo studio soft

Siamo in una casa d’epoca, nella camera di un bimbo che ha appena iniziato la scuola elementare. C’è bisogno quindi di un piccolo scrittoio, ma nella camera prevalgono ancora i giochi sui libri.

Qui le pareti sono state dipinte di un tenue azzurro chiaro che crea un bel contrasto con le porte bianche e il parquet a spina originale. Gli arredi, bianchi + legno (di Ikea), sono di gusto nordico.

Le mensole sono invece realizzate dal mobiliere e dipinte a smalto con lo stesso colore della parete

A parete, giochi di linee oblique

Questa mini cameretta  di una bimba di 4 anni punta tutto sull’uso insolito dei colori  sulle pareti, che non sono dipinte in modo tradizionale ma con un gioco di triangoli e linee oblique che dividono lo spazio in porzioni dipinte in diversi colori.

La bimba ovviamente voleva il rosa, al quale è stato aggiunto un po’ di verde chiaro e verde scuro per creare un risultato meno baby.

Il letto scelto è già quello che userà quando sarà più grande, quindi quando dorme, viene aggiunta una spondina laterale per evitare che cada.

Cameretta neonato, con lampadario fiabesco

Una cameretta super soft pensata per una bimba di pochi mesi: ci sono il classico lettino con le sbarre, bianco, delle mensoline per contenere oggetti e giochini, due belle finestre ammorbidite da tende lievemente decorate ton sur ton.

La parete di fondo della nicchia è stata rivestita con una carta da parati molto tenue, con piccoli pois rosa. Il tavolino di recupero era color legno ed è stato smaltato di bianco.

L’oggetto che decora molto è la grande lampada Voliera, che simula una gabbietta con uccellini

La stanza per il bimbo che crescerà

Ecco un’altra visuale della stessa cameretta vista nella foto precedente e che può essere uno spunto valido anche per ambienti diversi: qui è stato inserito un letto rivestito in lino verde che servirà alla bimba quando sarà grande e che al momento è utilizzato come divanetto (molto utile anche quando la mamma vuole dormire nella camera della bimba). Lo sfondo è rivestito con una carta da parati di Cole & Son con gabbiettine e uccellini che richiamano la lampada Voliera al centro stanza. Un insieme romantico ma non troppo lezioso, grazie all’utilizzo del colore verde.

Da piattaia ad armadio vintage per il bebè

Un’idea da copiare: questo armadio in legno con ante a vetri (che si trova sempre nella cameretta raccontata nelle due foto precedenti) era inizialmente in una cucina e aveva tutt’altra funzione: ospitava piatti e bicchieri.

  Qui è stato adattato per diventare un armadio per una bimba un po’ diverso dal solito, è bastato inserire un bastone.

All’inizio si pensava di dipingerlo di un colore chiaro, magari un bianco grigio o un rosa cipria, ma poi si è visto che già riempiendo di vestitini era carino e adatto alla camera senza doverlo smaltare. E sicuramente aggiunge una nota unica e inusuale alla cameretta.

Lettino e zanzariera

Zoom sull’angolo letto della cameretta di una bimba dove il rosa è stato scelto in tonalità fucsia e non in versione baby, per essere più grintoso.

Dietro al lettino, con orsetti e peluche che diventano un motivo di decorazione, si intravvede la zoccolatura dipinta fino a quota 120 centimetri che corre lungo tutte le pareti della stanza.

Sopra al lettino c’è una zanzariera appesa al soffitto, che oltre ad essere utile aggiunge un tocco romantico e delicato. C’è poi un grande quadro dipinto sempre negli stessi colori della stanza.

Da tavolo a scrivania

La grande scrivania in origine era un vecchio tavolo, dipinto di bianco: ecco un’idea utile se si ha spazio e se la camera, come in questo caso, viene utilizzata da due figli.

Le due sedie vintage da osteria con seduta in paglia sono state dipinte a mano di rosa e di verde acqua, la parete retrostante è rosa confetto. I quadretti vintage con le farfalle sono appesi tutti in fila, lungo il tavolo.

Ci sono poi due lampade di design (Fato di Artemide e May Day trasportabile di Flos con gancio arancione) a spezzare l’insieme che risulterebbe troppo “baby” .

Progetti di interior design e foto: architetto Clara Bona

Fai da te per la camera dei bambini

Come valuti questo articolo?

Valutazione: 3.33 / 5, basato su 3 voti.

Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!

A Cose di Casa interessa la tua opinione!

Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!

Источник: https://www.cosedicasa.com/ristrutturare/progetti-ristrutturazione/arredare-cameretta-consigli-architetto-24300

70 Idee per Colori di Pareti di Camerette per Bambini

Come personalizzare la cameretta di un maschietto

Dopo avervi messo a disposizione una vastissima gamma di suggerimenti per arredare le camerette dei vostri bambini in maniera originale e creativa è arrivato il momento di concentrarsi sui colori e, in particolare, sui colori per pareti di camerette perfette sia per i maschietti che per le femminucce.

Proseguendo nella lettura avrete modo di scoprire una vastissima collezione di idee per decorare le pareti utilizzando altrettante sfumature cromatiche, vi forniremo utili suggerimenti relativamente agli abbinamenti cromatici che potrete osservare in prima persona attraverso le diverse immagini.

Oltre a quelli che potremmo definire i più tradizionali colori per pareti di camerette, come il blu ed il rosa, andremo a mostrarvi anche le apprezzatissime pareti lavagna nonché come dosare al meglio il rosso oppure il grigio.

Rimanendo in tema di colori e decorazioni non dimenticate di dare un’occhiata alla nostra collezione di camerette con pareti decorate, di carta da parati per bambini, nonché alle camerette da sogno ed alle camerette delle migliori marche.
Indice

Camerette con pareti blu

Solitamente associato alle camerette dei maschietti, il blu è un colore per le pareti capace di non passare mai di moda e, nelle sue sfumature più tenui, si mostra perfetto anche per andare a personalizzare e decorare la cameretta di una bambina. Il nostro consiglio è comunque quello di non eccedere con questa tonalità, che altrimenti potrebbe risultare eccessivamente pesante, quindi di utilizzarla in abbinamento ad un classico bianco capace di donare lucentezza ed ampiezza.

Camerette con pareti rosa

Dopo il blu ecco il momento del rosa che, nelle sue molteplici sfumature, dal cipria al violetto passando persino per il fucsia, riesce a creare ambienti accoglienti ed allo stesso tempo stimolanti, perfetti per le giovani donne. Le immagini che abbiamo selezionato per l’occasione sono volte e mostrare i molteplici utilizzi del rosa come colore per le pareti che, vista la sua essenza elegante e raffinata, si abbina facilmente a molteplici nuances.

Camerette con pareti verdi

Se siete alla ricerca di un colore per le pareti della cameretta dei vostri bambini che sia rilassante ed energizzante al tempo stesso il verde potrebbe essere la perfetta soluzione.

Anche in questo caso potrete scegliere tra tinte più orientate al pastello oppure al contrario decisamente frizzanti, il risultato sarà in ogni caso impeccabile, ancor di più se deciderete di creare delle decorazioni a tema naturalistico.

Camerette con pareti gialle

Allegro e pieno di vitalità, il giallo è tra i colori preferiti dei bambini ed utilizzato per le pareti di una cameretta permette una vastissima gamma di personalizzazioni.

Adatto sia ai maschietti che alle femminucce, potrà essere utilizzato come fondo di decorazioni ancora una volta ispirate alla natura: qui potrete ammirare tantissime farfalle pronte a spiccare il volo oppure i profili di un albero tra i cui rami si posano uccellini.

Camerette con pareti rosse

Tonalità per certi versi più impegnativa ma dall’impatto visivo davvero affascinante, il rosso andrebbe dosato con maggiore parsimonia per ricoprire le pareti di una cameretta. Se amate questa tonalità potrete ad esempio decidere di pitturare pareti alterne, magari in abbinamento al bianco, per evitare di appesantire eccessivamente l’ambiente.

Camerette con pareti grigie

Elegante e decisamente raffinato, il grigio rimane tra i colori preferiti degli interior designer anche per le pareti delle camerette dei bambini ed il merito sta tutto nel suo effetto rilassante e nella facilità di abbinamento cromatico: ecco degli splendidi esempi di utilizzo di questa tonalità all’interno di camerette che accompagneranno i più piccoli dalla nascita all’adolescenza.

Camerette con pareti multicolore

Se desiderate creare per i vostri bambini una cameretta allegra e fantasiosa, ricca di stimoli visivi e tattili, potrete optare per pareti multicolore abbinando in tutta libertà le sfumature più disparate. Potrete optare per soluzioni che si muovano su diverse sfumature di una data tonalità o, se preferite, giocare sui contrasti per dei risultati sorprendenti.

Camerette con pareti lavagna

Eccoci giunti alle attualissime ed amatissime pareti lavagna che, inutile dirlo, faranno la gioia dei bambini. Crearle è davvero semplicissimo visto che basterà pitturare la parete con della vernice apposita per vederla trasformata in una enorme tavolozza pronta per essere personalizzata.

Colore pareti cameretta maschio e femmina

Se vi state chiedendo quale siano i colori più adatti per andare a decorare una cameretta maschio e femmina ecco alcuni suggerimenti creativi. Naturalmente non esistono regole ben definite e l’ideale potrebbe essere quello di invitare gli stessi bambini ad una scelta condivisa.

Colore pareti cameretta femmina

Nella nostra suggestiva selezione di colori per pareti vogliamo indirizzarvi in particolar modo verso quelli che vengono definiti colori femminili proprio la cameratte di una bambina o una ragazza.

Colore pareti cameretta maschio

Quali colore scegliere per la cameretta di un ragazzo? Ecco alcuni suggerimenti ai quali ispirarsi…

Camerette simpatiche e coloratissime

Iniziamo con delle camerette realizzate per le femminucce e, pertanto, dipinte nelle classiche tonalità del rosa e del viola che le faranno sentire come delle vere principesse. Per decorare una cameretta, facendo in modo che risulti gioiosa e simpaticissima, è importante giocare sui contrasti cromatici che potranno essere realizzati anche tra le pareti e la mobilia.

Perfetta sia per i maschietti che per le femminucce, ecco una cameretta per bambini dal design moderno ed allo stesso tempo divertente grazie all’inserimento di piccole decorazioni che letteralmente animano l’ambiente.

Immancabili sono le camerette che si ispirano alle tonalità del blu e dell’azzurro che potranno essere applicate sia alle pareti che agli elementi strutturali giocando su alternanze e contrasti.

Perfettamente adattabili ad ambienti di diverse dimensioni, ecco delle camerette per bambini coloratissime ed allo stesso pratiche, perfette per accompagnare i vostri piccoli nelle varie fasi dello loro crescita.

Un’esplosione di colori in netto contrasto tra loro anima un ambiente davvero perfetto per stimolare la creatività e la fantasia dei bambini anche attraverso l’introduzione di qualche elemento ispirato ai cartoni animati ed ai film di animazione.

Rimanendo in tema di animazione, ecco ancora una cameretta a tema Disney ispirata in questo caso alla dolcissima Minnie.

Dei simpatici occhietti osservano incuriositi da letto, armadio e cassettiera… ecco un’idea decisamente simpatica per decorare la cameretta dei vostri bambini in maniera simpatica e divertente.

Le decorazioni di una cameretta possono ispirarsi a qualsiasi tipo di elemento e qui andremo a mostrarvene una dedicata alla musica che potrete replicare ad esempio utilizzando dei praticissimi adesivi murali.

Se desiderate per i vostri bambini una cameretta che li accompagni nelle varie fasi della crescita, vi consigliamo di optare per installazioni che prediligono l’utilizzo di pochi colori in contrasto tra loro e che siano prive di animazioni.

Una carrellata di camerette per bambini realizzate in diverse tonalità di verde, un colore decisamente rilassante e capace di infondere pace ed armonia.

Pensate per i più piccoli, ecco delle camerette che sembrano spuntate direttamente dal mondo delle fiabe grazie alle linee morbide ed ondulate ed alle particolari decorazioni.

Rosso, arancio e verde… colori davvero perfetti per stimolare la fantasia dei vostri piccoli tramite l’introduzione di piccoli e particolari accessori.

Ancora due camerette per femminucce nelle tonalità del viola e del rosa, sia in versione singola che doppia che potrete facilmente replicare.

Chiudiamo mostrandovi una suggestiva cameretta ispirata alla giungla e con tanto di scivolo posizionato su di un letto a castello. La particolarità di questa cameretta è nella pittura che, oltre a riprodurre giraffe e scimmiette, realizza anche uno splendido cielo.

Источник: https://mondodesign.it/idee-colori-pareti-camerette-bambini/

7 idee per decorare la cameretta di un bambino

Come personalizzare la cameretta di un maschietto

La cameretta è il posto dove il bambino deve sentirsi al sicuro e passare il suo tempo. Come decorarla per renderla accogliente ed accattivante? 7 consigli per renderla più bella e confortevole.

La cameretta è il luogo dove i bambini trascorrono la maggior parte del tempo, soprattutto quando sono molto piccoli. Per questo motivo  deve essere un posto dove i bambini si sentono a proprio agio e dove possono esprimersi liberamente.

Ogni elemento deve essere scelto con cura e non bisogna lasciare nulla al caso. Nella propria cameretta il bambino deve sentirsi al sicuro, e contemporaneamente sviluppare la sua creatività, la sua personalità.

Questo spazio deve essere per il bambino un luogo da esplorare per permettergli, in questo modo, di sviluppare la propria indipendenza.  La cameretta deve essere uno spazio a misura di bambino.

Quali sono gli elementi che bisogna inserire per rendere accogliente e confortevole la camera di un bambino? Ecco alcuni consigli per rendere questo spazio un luogo sicuro e attraente, dove passare il proprio tempo.

Leggi anche: Catalogo IKEA mamma e bambino: idee per i primi anni dei piccoli

La camera di un bambino deve essere accogliente ed accattivante, a cominciare dalle pareti. Si possono seguire due strade diverse. Scegliere il bianco come colore predominante per le pareti. Poi abbellire con mensole o decorazioni.

In alternativa, si possono personalizzare le pareti con colori vivaci o utilizzando una carta da parati.

In commercio ci sono molte soluzioni che renderanno la cameretta del vostro bambino un mondo magico dove trascorrere il proprio tempo.

2. Stickers

In commercio esistono tantissime soluzioni decorative che renderanno le pareti della cameretta un posto magico. Ad esempio possiamo scegliere un adesivo murale a forma di albero, per far vivere al nostro bambino la sensazione di vivere in mezzo alla natura.

Non solo, servirà a fargli sviluppare un’attenzione per l’ambiente o per la natura. Molto decorativi possono essere anche stickers a forma di animali che faranno compagnia al vostro bambino durante le sue giornate in cameretta.

3. Mensole

Le mensole rappresentano un alto importante elemento decorativo per la cameretta del bambino. Non solo abbelliranno le pareti, ma allo stesso tempo diventeranno anche degli utilissimi piani di appoggio, dove riporre oggetti.

In commercio esistono mensole in ogni stile, dalla forma e dal design originale e creativo. Per la cameretta del vostro bambino potete scegliere ad esempio mensole a forma di nuvolette, di mongolfiera, di animali, di casetta o di missile. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Potrebbe interessarti: Trompe l’oeil: idee per decorare casa

4. Soluzioni salva spazio

Se lo spazio per la cameretta del vostro bambino è poco, non preoccupatevi, ci sono tantissime soluzioni originali che renderanno accogliente e confortevole anche un ambiente non molto grande. Se nella cameretta avete bisogno di un secondo lettino, ad esempio, potete scegliere un letto a soppalco, a castello o a ponte.

Quest’ultima soluzione in particolare mette d’accordo sia bambini che genitori. L’armadio, la scrivania, il letto fanno parte di un’unica struttura che utilizza una sola parete, lasciando così molto spazio libero. In questo modo i bambini potranno sfruttare questo spazio per giocare e per tutte le altre attività.

5. Divisione in zone

I bambini si sa amano giocare e mettere le cose in disordine. Ma è importante che fin da piccoli imparino ad organizzare i propri spazi. Dividete con piccoli espedienti la cameretta in zone. La zona per il gioco, la zona per vestirsi e spogliarsi, la zona per la nanna.

Vuoi consigli di design su come arredare? Iscriviti al gruppo

Questa suddivisione sarà utile al bambino in primis, non solo per fargli comprendere i momenti che devono scandire la giornata, ma anche per renderlo autonomo. Come fare?

Il letto rappresenta l’angolo della nanna, dove sistemarsi per la notte. L’armadio, scelto in modo che sia perfettamente accessibile per il bambino, per insegnarli a vestirsi e spogliarsi da solo, rappresenta il punto in cui iniziare e finire la giornata. Infine la zona del gioco è la parte dove potrà divertirsi a esplorare o godere dei suoi momenti di relax.

6. Tappeto

Sistemare un tappeto nella cameretta è non solo un modo per abbellire la stanza, ma anche il sistema per permettere al bambino di sentirsi libero.

Non dimentichiamo che i bambini amano stare a piedi nudi. Il tappeto sarà lo spazio dove potrà farlo in libertà. Ne esistono davvero di tanti tipi.

Per i più piccoli si possono scegliere anche i tappeti sensoriali che aiutano il bambino ad esplorare ed imparare nuove cose.

7. Ceste e contenitori

Per insegnare ai vostri bambini, fin da molto piccoli, a rimettere in ordine, potete scegliere una cesta in stile montessoriano oppure dei contenitori dove riporre i giochi. In questo modo il bambino imparerà che quando finisce di giocare deve rimettere le cose al proprio posto. In questo modo sarà più semplice riordinare.

Inoltre, questi accessori sono anche molto decorativi. Ne esistono di varie tipologie e forme, da scegliere in base allo stile della propria casa. Dal vimini, al pvc, al tessuto, al legno questi contenitori daranno un tocco di colore alla cameretta del vostro bambino. Senza dimenticare anche un altro aspetto molto importante.

Soprattutto quando sono piccoli, possono passare ore a svuotare e riempire questi contenitori, con il vantaggio che in questo modo terrete i vostri bambini impegnati per molto tempo.

 Idee per decorare la cameretta del bambino: immagini e foto

Источник: https://www.pianetadesign.it/curiosita/7-idee-per-decorare-la-cameretta-di-un-bambino.php

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: