Come organizzare la stanza dei bambini

Come organizzare la cameretta di un bambino in 3 semplici passaggi

Come organizzare la stanza dei bambini

Con questa guida vogliamo aiutarti ad ottimizzare gli spazi della cameretta di tuo figlio che per eccellenza è spesso lo spazio meno organizzato della tua casa… ma non deve esserlo!

Inizieremo eliminando tutto ciò che è superfluo, assicurandoci che gli spazi della camera da letto di tuo figlio siano più ordinati ed organizzati. Iniziamo!

Fase uno: sbarazzarsi di tutto ciò che non e’ utile

Prima di poter veramente organizzare la cameretta di tuo figlio, ci sono buone possibilità che tu abbia bisogno di sbarazzarti di alcune cose. Organizza tutto ciò che è presente nella camera dividendolo in due gruppi: utile e non utile.

Puoi coinvolgere il tuo bambino in questo processo, oppure puoi scegliere di affrontare tutto autonomamente ma grazie al suo aiuto non rischierai di buttare qualcosa che gli è veramente caro o utile.

Potresti approfittare anche di questo processo utilizzandolo per scopi educativi: tutto ciò che non serve più può essere donato ad altri bambini o ragazzi meno fortunati o ad enti che si occupano di bambini e ragazzi con disagi di qualsiasi natura.

© stock.adobe.com

Partiamo dai vestiti! Ordina i cassetti e l’armadio del tuo bambino mettendo da parte tutti i capi di abbigliamento che non utilizza più o che non gli vanno più bene. I bambini crescono ad un ritmo forsennato ed immagino che troverai più di qualche vestito, jeans e maglietta da scartare.

Ricordati di mettere da parte i capi d’abbigliamento da donare. Selezionali tra quelli in buone e ottime condizioni. Non puoi donare abiti consumati o strappati. Immagina che dovranno essere indossati da altri bambini/ragazzi meno fortunati e che devono essere il più possibile integri.

Sbarazzati dei giocattoli con cui tuo figlio non gioca più. Spesso i bambini possiedono molti più giocattoli di quelli che gli servono per avere un’infanzia felice. Anche in questo caso puoi donare i giocattoli ad enti che si occupano di beneficenza per i bambini più bisognosi. Cerca l’ente più vicino a te e vai a consegnarli. Non buttarli!

© stock.adobe.com

I mobili presenti in camera sono ancora utili? Hai conservato la vecchia culla di tuo figlio rilegandola in un angolo della sua stanza? Se il tuo bambino dorme nel suo letto è inutile avere una culla nella stanza. Liberatene!

© stock.adobe.com

Valuta tutti i mobili presenti nella stanza di tuo figlio e assicurati che siano funzionali. Cerca di sostituire o eliminare tutto ciò di cui il bambino non ha bisogno.

Fase 2: aggiungi spazio per riporre oggetti e abiti nella stanza

Se la pulizia generale del superfluo non è bastata a fare spazio, dovresti trovare delle soluzioni salva spazio per organizzare meglio la camera. Potrebbe essere il momento di prendere in considerazione alcune nuove soluzioni di arredo che ti consentano di rendere la camera più spaziosa e organizzata!

La scaffalatura

Sfruttare l’altezza della stanza per riporre gli effetti personali del tuo bambino è un modo semplice per ottimizzare lo spazio. Dai giocattoli ai libri, dai videogiochi ai film, molti degli oggetti di tuo figlio possono essere conservati sugli scaffali. Puoi adottare anche dei contenitori impilati uno sull’altro.

© stock.adobe.com

Se la stanza ha un soffitto molto basso usare gli scaffali non è la soluzione ideale ma è comunque possibile!

Non dimenticare lo spazio sotto il letto!

Hai mai pensato di riporre le cose di tuo figlio nello spazio sotto il letto? In tutti i supermercati puoi trovare scatole rigide utili per questo scopo. Usa questi contenitori per riporre i vestiti fuori stagione di tuo figlio, lenzuola e cuscini extra, costumi e giocattoli che non usa spesso.

© stock.adobe.com

Un altro modo semplice per massimizzare lo spazio sotto il letto di tuo figlio? Procuragli un letto contenitore!

© stock.adobe.com

Se non hai spazio sotto il letto puoi sempre pensare di acquistare un letto contenitore così da non dover avere l’incombenza di organizzare tutto in scatole e contenitori.

Fase 3: semplifica l’organizzazione della stanza concentrandoti su una sezione alla volta

Una volta che ti sei sbarazzato di tutto ciò che tuo figlio non ha più bisogno ed hai ottimizzato lo spazio all’interno della stanza con scaffali e scatole da nascondere sotto il letto, è il momento di riorganizzare gli spazi.

© stock.adobe.com

Il modo più semplice per farlo? Concentrati su delle aree specifiche ottimizzandone una alla volta. Inizia dalla scrivania fino ad arrivare ad un box per i giochi.

Suggerimenti per organizzare la scrivania del tuo bambino

La scrivania di tuo figlio probabilmente funge soprattutto da postazione per i compiti. Bastano pochi elementi sulla scrivania (matite, penne e quaderni) per farla sembrare disordinata.

© stock.adobe.com

Ecco un paio di suggerimenti e trucchi per aiutarti a mantenere organizzata la scrivania del tuo bimbo:

  • Usa contenitori che possono essere fissati al muro per contenere matite, pennarelli, pastelli e altri materiali. Così non risulterà occupata una parte dello spazio libero sulla scrivania. In commercio sono presenti bellissimi cestini per la cancelleria.
  • Aiuta tuo figlio a creare un sistema organizzato con etichette ed adesivi sui cassetti. Sarà più facile per il bambino/ragazzo sapere dove vanno determinati oggetti senza lasciarli sulla scrivania.

© stock.adobe.com

Suggerimenti per organizzare i giocattoli del tuo bambino

Il tuo bambino avrà più tempo a tenere organizzata la sua stanza se troverà facilmente i giocattoli che sta cercando. Conservando gli oggetti in contenitori di plastica trasparente, puoi mantenere le cose organizzate e facilmente accessibili per il tuo piccolo.

Puoi acquistare contenitori in plastica con compartimenti separati ai quali attaccare delle etichette. Se il bambino è troppo piccolo e ancora non sa leggere usa le immagini adesive per fargli capire dove riporre i propri oggetti in base alla loro tipologia.

© stock.adobe.com

Rendi divertente il mantenimento dell’ordine nella stanza! Se puoi aiutare tuo figlio a vedere come smistare ed organizzare i suoi giocattoli, sarà molto più probabile che adotterà le indicazioni che gli hai dato come fosse un gioco.

Guarda anche: La cameretta diventa stilosa con gli adesivi murali! 13 ispirazioni

Источник: https://www.ideadesigncasa.org/come-organizzare-cameretta-bambino/

UNIVERSO BAMBINI // La perfetta cameretta dei bambini

Come organizzare la stanza dei bambini

Quando i bambini crescono o la famiglia si allarga bisogna subito mettersi al lavoro e organizzare al meglio la casa, ed in particolare la cameretta a loro dedicata.

Il momento in cui si decide di arredare o rinnovare la cameretta dei bambini è sempre emozionante per una coppia, passati i primi dubbi e le incertezza può anche trasformarsi in un lavoro piacevole e divertente.

Vediamo insieme le migliori soluzioni per arredare e rinnovare la cameretta dei bambini.

La cameretta dei bambini: consigli utili

Quando ti appresti ad arredare la cameretta dei bambini devi tenere bene a mente una cosa: si tratta dello spazio dove diventeranno grandi, è lì, nell’ambiente che tu stai creando oggi che cresceranno.

Se i tuoi bambini sono ancora in arrivo tu e il tuo partner potrete arredare come meglio credete la sua futura stanza; se i piccoli ci sono già è una buona idea farli partecipare, per quanto possibile alla scelta dei mobili.
La seconda cosa da tenere a mente è lo spazio che hai a disposizione.

Se hai la fortuna di avere uno spazio grande nessun problema, ma se la stanza è piccola bisogna prestare la massima attenzione a tutti i dettagli onde evitare di creare una prigione più che una cameretta.

Ricorda sempre, infatti, che la cameretta dei bambini è lo spazio in cui loro passeranno più ore; deve esserci abbastanza spazio sia per le attività di gioco che per lo studio. Non preoccuparti se la stanza è piccola, esistono soluzioni d’arredo davvero originali e funzionali, che piaceranno anche ai tuoi piccoli.

Soluzioni salva spazio per la cameretta dei bambini

La soluzione ideale quando lo spazio è poco e i bimbi sono due, o più, è quella del letto a ponte, a soppalco o a castello. La cameretta a ponte è un classico ormai da anni, che fa felici i genitori senza scontentare i bambini.

Questa tipologia di camera ha parte degli armadi sopra il letto, in questo modo la soluzione abitativa va ad occupare una sola parete della stanza, lasciando le restanti pareti libere per l’angolo dei giochi e dello studio.

I letti trasformabili o a scomparsa vanno ormai per la maggiore; la comodità sta proprio nella possibilità di chiudere uno dei letti e nasconderlo sotto l’altro letto. Con la cameretta a ponte resterà parecchio spazio libero per far divertire i tuoi ragazzi.

Con i letti a castello invece, hai due letti nello spazio di uno. Sono un’ottima soluzione per dare ai tuoi bambini tutto lo spazio di cui hanno bisogno per giocare e studiare.

Divertimento vuol dire anche caos, lo sappiamo bene, ma è anche questo il bello della stanza dei bimbi.

Se proprio non puoi resistere e vuoi limitare al minimo il caos cerca di organizzare la stanza a zone; qualunque sia la dimensione della stanza cerca sempre di creare un angolo studio, uno per il riposo e uno spazio più ampio per i giochi.

Troppi giocattoli? Mai pensato a delle ceste colorate in tessuto? Sono belle da vedere e molto economiche. I bimbi sono cresciuti e ora in camera ci sono più libri che giochi? La soluzione sono le mensole colorate da fissare sulla parete libera.

Se il bimbo è uno solo, ma lo spazio è comunque poco si può ugualmente ricorrere alla cameretta a ponte, in modo tale da lasciargli tutto lo spazio restante per le sue attività.

In questo caso, non essendoci il bisogno di un letto a scomparsa, è l’angolo studio che può integrarsi alla struttura del ponte e “scomparire” all’occorrenza, o essere sposato nelle ore di gioco.

In una cameretta moderna e funzionale lo spazio dedicato allo studio è fondamentale. L’ideale sarebbe collocarlo davanti alla finestra per permettere ai bambini di studiare con la luce naturale.

Non devono mancare, ovviamente, una sedia da scrivania, comoda e colorata, e delle lampade da studio. L’angolo studio deve invogliare il piccolo a studiare, senza farlo sentire stressato, per questo è importante che si integri naturalmente nella stanza.

Quando il bambino cresce

Se non volete rischiare di dover cambiare tutti i mobili nel giro di pochi anni potete scegliere delle camerette semplici e classiche, che possano rispondere alle esigenze dei vostri figli anche quando saranno adolescenti. L’ideale sarebbe una stanza che non sia troppo infantile, ma dove siano comunque presenti fantasia e creatività. Come è possibile creare un ambiente così? Grazie al giusto uso dei colori e delle vernici.

Le migliori imprese. I migliori preventivi.

Devi rinnovare la cameretta dei tuoi bambini e renderla ideale per giocare, studiare e riposare? Fai una richiesta di preventivo gratuitamente e riceverai 5 preventivi da professionisti e imprese meritorie locali che possono garantire i migliori risultati a livello di qualità, prezzo e tempo di esecuzione dei lavori.

Quali colori per la cameretta dei bambini

Se come dicevamo, vuoi un ambiente che possa durare nel tempo il trucchetto sta nello scegliere l’arredo più classico e semplice, liberando la fantasia solo nella scelta del colore per le pareti. Andando oltre il classico rosa per le bimbe e azzurro per i maschietti, la tendenza degli ultimi anni è quella di scegliere colori neutri.

I colori neutri vanno bene per tutti, e sono perfetti se la cameretta è condivisa da più bambini, magari fratello e sorella.
I colori più apprezzati sono il giallo, il verde e l’arancio, tutti in tonalità pastello, per non stancare la vista dei bambini.

L’idea più originale, però, è quella di una parete totalmente bianca, imbiancata con vernice lavabile, dove i bambini possano dare libero sfogo alla fantasia. Saranno loro a colorarla, e tu non dovrai preoccuparti di nulla, perché il tutto andrà via molto facilmente.

Una parete lavabile è come regalare un enorme foglio ai vostri bambini, stimolando al massimo la loro creatività. La parete lavagna si può certamente creare anche con la pittura di colore nero o grigio scuro.

Risultano di grande impatto, poi, le decorazioni sulle pareti. Che sia carta da parati o semplici sticker, la decorazione delle pareti è la soluzione che più colpisce i bimbi, e anche gli amichetti che verranno a trovarli.

Con una camera semplice, una volta che tua figlio sarà cresciuto, ti basterà cambiare il colore alle pareti ed eliminare eventuali sticker e decorazioni. Cerca sempre, però, a prescindere dall’età di tuo figlio, di scegliere vernici non tossiche.

Le migliori sono le vernice ad acqua, atossiche e senza odore.

La sicurezza

La sicurezza di una casa è alla base della sua vivibilità; sicuramente avrai già preparato la casa per l’arrivo del bambino. È fondamentale dunque che anche la stanza dove crescerà sia sicura, in ogni aspetto.

Per questo motivo è bene prestare attenzione anche alla ditta che sceglierete per i mobili, controllando bene la provenienza dei materiali che utilizzano per le camerette e chiedendo informazioni circa i prodotti che vengono usati per la loro lavorazione.

Scegliete sempre camerette realizzate con materiali certificati, quindi anallergici e senza sostanze nocive.

Idee & ispirazione cameretta bambini // Neonati

Piccola stanza per neonato, stile contemporaneo, con le pareti colore tortora marrone. Gli sticker ed i peluche pecorella che decorano la stanza creano un’atmosfera allegra e divertente. La classica poltrona è perfetta sia per accudire il bambino che per rilassarsi nei momenti tranquilli.

Questa stanzetta per un neonato è stata decorata con delle lettere dell’alfabeto in vari colori, disegni e materiali. La decorazione, in contrasto con il colore grigio neutro delle pareti, è molto gioiosa e attirerà l’attenzione del bimbo. Sarà inoltre un buon punto di partenza per aiutarlo ad imparare l’alfabeto.

Cameretta per bambina neonata in stile Montessori, allegra e colorata, con il lettino a forma di casetta.

Nella camera montessoriana il materasso è appoggiato direttamente sul pavimento e può essere usato subito dopo la nascita, sostituendo il classico lettino con le sbarre.

Questo letto, bello e funzionale, lascia alla mamma la libertà di accoccolarsi vicino al suo piccolo. Con la crescita può trasformarsi in un incantevole spazio gioco.

Una scena di montagna dipinta sul muro di questa stanza dà un tocco divertente e giocoso. Ci piace anche il contrasto di colore tra il grigio e il giallo. Il giallo rende l’ambiente più vibrante ed è ideale per portare gioia ed energia nella stanza. Uno spazio perfetto per bambini e genitori.

Stanza dei bambini moderna che può essere usata per entrambi i sessi. I colori predominanti sono il giallo, il grigio e il bianco. Il giallo agisce come colore d’accento e il grigio e il bianco come basi neutrali.

Gli elementi geometrici, presenti sulla carta da parati e sui cuscini, sono sempre in voga e danno un tocco dinamico e moderno a qualsiasi spazio.

L’albero secco, ornato con lampadine luminose, offre un ulteriore tocco di originalità alla stanza.

Il verde turchese di questa stanza evidenzia le decorazioni ludiche ed i lampadari rotondi a diverse altezze. Dinamica e moderna.

Il blu turchese lascia spazio alla fantasia e alla creatività. Una stanza neonato semplice ma ricca di energia positiva, che non ci lasciano indifferenti.

La cameretta di una bambina dovrebbe essere molto delicata e serena. È consigliabile utilizzare colori pastello sulle pareti e nel decoro in general perché creano un’atmosfera più tranquilla.

In questo particolare caso il colore grigio (neutro) delle pareti viene abbinato al colore rosa. Il grigio può sembrare un colore triste, ma può essere un bel sfondo per toni più allegri.

E’ perfetto per evidenziare altri colori.

Un grigio più tenue dell’immagine anteriore è stato utilizzato per dipingere le pareti. Le decorazioni sempre colore rosa e bianco.

Cameretta neonato molto elegante, decorata seguendo un tema marocchino, bilanciando la raffinata carta da parati con delicate tonalità rosa pallido e avorio. Il baldacchino del lettino è la ciliegina sulla torta e conferisce allo spazio un aspetto più sofisticato.

Idee camerette bambini // 1-7 anni

Una delle nostre idee preferite è la piccola struttura della casa creata all’interno della stanza. Questa struttura contiene un lettino e un divano, perfetto per essere utilizzato come un angolo di lettura e riposo.

Se avete lo spazio, perché non mettere un altalena da qualche parte nella vostra camera dei bambini? Assicurarsi che sia saldamente collegato al soffitto però! Se desiderate un aspetto ancora più originale potete dipingere pareti e soffitto con elementi naturali: prato, alberi e cielo.

Un letto a soppalco o a castello non è solo pratico, perché permette di risparmiare tanto spazio, ma anche molto divertente per i bambini.

Nella cameretta dell’immagine in alto è stato creato un grande spazio condiviso e dipinta l’area che circonda il letto superiore, creando virtualmente una mini camera.

Se si sceglie di acquistare un letto a soppalco/castello o di realizzarlo su misura, i vostri figli saranno felici e si arriva a sfruttare al meglio lo spazio.

Ben utilizzo dello spazio in verticale dedicato allo svago e allo studio. Nella parte inferiore troviamo una grande scrivania completa di scaffali molto utili.

Il piano superiore invece è destinato all’area giochi e alla lettura.

Difficile ottenere di più di questo stupendo soppalco a due livelli con una scaletta e scivolo! Quale piccolo può resistere a questo? Una cameretta moderna e decisamente originale.

Questa è una stanza per bambini molto divertente: dal tappeto multicolore a quella piccola casa di gioco che offre il tocco perfetto.

Stile boho chic per questa splendida camera decorata con diverse trame, materiali e colori, combinate con un lettino rosa con un grande fiocco ed un’altalena/ trapezio. Perfetto per figli molto energici, che amano muoversi e divertirsi.

Cameretta per bambine moderne con il tenero rosa abbinato al nero lavagna: un’idea rock e molto divertente. Scatenate l’immaginazione del bambino e lasciatelo decorare il muro con gessi colorati o penne a base d’acqua (facili da pulire e senza polveri).

Un’idea originale e divertente per creare una parete-galleria dove appendere lavoretti e disegni dei vostri piccoli artisti. I bimbi potranno esporre le loro opere all’interno di colorate cornici di varie dimensioni e forme e prive di vetro (per sostituire facilmente i capolavori ogni volta che vogliono) e con l’aiuto di alcune mollette e spago. I tuoi figli saranno contenti e felici.

Amiamo il caos organizzato di questa sala giochi. I mobili Mix & Match catturano lo spirito giovanile. I tocchi di colore sparsi in tutta la stanza creano un ambiente felice e luminoso per il gioco.

Idee camerette bambini // 7-15 anni

La tecnica di costruzione in alto ci fa salvare tantissimo spazio. In questa cameretta per bambini il materasso è poggiato su una struttura in legno realizzata su misura, all’interno della quale sono presenti cassetti per organizzare vestiti e vari oggetti ma anche una utile scrivania. Estremamente semplice e funzionale.

Un’ottima idea salva spazio per questa cameretta, con i gradini della scala che hanno anche la funzione di libreria, per contenere libri o vari oggetti. Con un po’ di creatività è stato creato un mobile d’arredo estremamente utile.

Idee cameretta bambini // Condivisa

Immagini: archilovers.com, architizer.com, behance.com, divisare.com, flipboard.com, hgtv.com, homedit.com, homester.com, houzz.com, isabelle.se, leclairdecor.com, mainehomedesign.com, myinteriordesign.it, natashasmithphoto.com, natocadesign.com.br, onekindesign.com, petitandsmall.com, pinterest.com, thebooandtheboy.com

Le migliori imprese. I migliori preventivi.

Devi rinnovare la cameretta dei tuoi bambini e renderla ideale per giocare, studiare e riposare? Fai una richiesta di preventivo gratuitamente e riceverai 5 preventivi da professionisti e imprese meritorie locali che possono garantire i migliori risultati a livello di qualità, prezzo e tempo di esecuzione dei lavori.

Источник: https://www.startpreventivi.it/camerette-bambini/idee-cameretta-bambini-moderna-stanza-bambino/

Come organizzare la cameretta a misura di bambino

Come organizzare la stanza dei bambini

La cameretta dei bambini, il regno in cui giocano, dormono e si divertono. Uno spazio tutto loro all’interno delle mura domestiche. Come fare ad organizzarla al meglio, tenendo conto delle età, degli spazi e delle loro esigenze? Ecco alcuni consigli.

Regola numero uno. La stanzetta deve essere un luogo sicuro e accogliente, che i bambini riconoscono come proprio. Qui devono trovare tutto ciò di cui hanno bisogno, dal letto ai giochi, passando per gli armadi e gli angoli lettura.

Tutto deve essere alla loro portata per aiutarli a crescere in autonomia, in linea cioè coi principi di Maria Montessori. Si tratta di una serie di spunti utili a cui ispirarsi per arredare in maniera ordinata la cameretta, ma è bene tenere conto anche dell’età del bambino.

In linea di massima ecco le cose a cui fare attenzione, considerando tre tipologie di spazi principali: quello per la nanna, quello per il gioco e quello per cambiarsi.

Foto

Colore delle pareti

Cominciamo dal colore delle pareti. La scelta non è semplice. Erroneamente spesso si scelgono coloro sgargianti ma secondo il feng shui, è meglio utilizzare tonalità fredde e neutre come il bianco o il crema. Al massimo si può optare per il verde o il blu, che favoriscono il sonno.

Letto

Una scelta importante. È meglio prendere un lettino basso, da cui i bambini possano scendere e salire in autonomia. In linea di massima, l’altezza da terra del materasso non deve essere maggiore di 20/25 cm. Il bambino si sentirà rassicurato da un lettino a sua misura. Inoltre, per i più piccoli è utile posizionare un tappeto o alcuni cuscini accanto al letto evitando così le spondine.

In commercio esistono varie soluzioni di questo tipo, alcune davvero molto belle e prodotte a livello artigianale. In ogni caso, potete far tagliare dal falegname le gambe di un letto tradizionale o usare i pallet come base d’appoggio del materasso o ancora appoggiarlo sul pavimento.

È utile posizionare uno specchio infrangibile vicino al letto, così il bambino potrà guardarsi ed essere cosciente della propria immagine.

Armadi e altri arredi

Per fare in modo che i bambini possano vestirsi da soli scegliendo anche quello che preferiscono, è bene usare armadi bassi o meglio ancora aperti e alla loro portata. Se volete evitare accostamenti fuori stagione, mettete a disposizione solo una serie di abiti adatti in modo da restringere la scelta.

Fondamentali anche gli scaffali in cui è possibile posizionare vari box contenenti oggetti immediatamente riconoscibili ai bambini.

I bambini amano giocare per terra. Per questo i tappeti possono rivelarsi molto utili. Oltre a creare un’atmosfera calda, essi permettono ai bambini di rimanere scalzi. Per i più piccoli esistono anche i tappeti sensoriali, su cui inserire una giostrina e alcuni giochi morbidi. I bimbi più grandi invece li useranno come appoggio per i giochi ma anche come spazio per la lettura.

Il tavolino con le sedie è molto amato dai bambini che lo utilizzano per colorare, disegnare, manipolare. È meglio optare per soluzioni con gli spigoli arrotondati per evitare traumi dovuti alle cadute. Ricordiamo che il tavolo e le sedie devono essere adeguati alla statura.

Se possibile, trovate spazio anche per le casette per le bambole e le mini cucine, che sono importanti in quanto fanno parte dei cosiddetti giochi di imitazione.

A proposito di libri… Un argomento a noi molto caro e a cui dedicheremo ampio spazio. Non è mai troppo presto per avvicinare i bimbi alla lettura.

Fin dai primi mesi di vita è importante leggere ai bambini e accostarli al magico mondo dei libri.

Quando saranno un po’ più grandi potremo invece realizzare un angolo lettura dedicato a loro basato sul metodo Montessori. Unico limite, la nostra fantasia.

Un libro in fondo è un mondo tutto da scoprire, uno spazio libero in cui vagare con la fantasia. Ne esistono davvero tante tipologie adatte a ogni età, dai libri tattili adatti ai più piccoli, quasi del tutto privi di parole, alle fiabe per i più grandi.

Un’attività importante come la “lettura” di un libro merita quindi uno spazio adeguato e confortevole, in cui il bambino possa identificare immediatamente l’azione che sta per compiere.

Se decidiamo di orientarci sulle indicazioni del metodo Montessori, dobbiamo concentrarci su un punto: l’autonomia dei bambini.

Di conseguenza, l’angolo lettura dovrà essere fruibile in maniera autonoma. Scaffali, mensole e librerie dovranno essere cioè a misura di bambino. In questo modo, egli potrà scegliere da solo il libro che vuole sfogliare in base ai gusti del momento.

Ecco una serie di consigli utili per realizzare un angolo lettura per bambini ispirato ai principi del metodo Montessori.

1) I libri devono essere visibili frontalmente

In questo modo, il bambino vede la copertina, lo riconosce immediatamente e viene invogliato a sfogliare i libri.

Foto

2) Evitare di mettere troppi libri a disposizione

Ciò non significa ridurre l’acquisto o il prestito in biblioteca. I bambini devono avere a loro disposizione un’ampia scelta di titoli adeguati all’età e ai loro gusti. È opportuno però farli ruotare, scegliendone alcuni da esporre nella libreria e togliendone altri. In questo modo, l’attenzione del bambino si focalizzerà sui libri esposti alimentandone la curiosità.

Gli altri potranno essere riposti in un’altra libreria, anche meno accessibile, e successivamente messi a disposizione in alternativa ai primi.

3) Largo a cuscini e poltroncine

L’angolo lettura deve essere morbido e ordinato. Un po’ come accade ai grandi, anche per i bambini la lettura deve essere un momento di scoperta ma anche di relax.

Per questo nel loro angolo, è utile mettere grandi cuscini oppure una poltrona e un tappeto morbido.

In questo modo si crea un ambiente invitante e delimitato dalla presenza di questi elementi, soprattutto dal tappeto. Molto belle anche le soluzioni con la tenda.

4) Niente giochi nell’angolo lettura

Leggere deve essere un momento esclusivo dedicato al libro. Per questo è bene evitare che nell’angolo lettura ci siano altre distrazioni, come i giochi

5) Come decorare l’angolo lettura

Oltre a cuscini e poltroncine, possiamo aggiungere decorazioni alla parete, ma senza sovraccaricare l’ambiente. In alcune fotografie di angoli lettura in casa di famiglie che applicano il metodo Montessori vediamo bandierine colorate o disegni di alberi. I decori creano l’immaginario della mondo fantastico ma non hanno alcun legame con lo scopo di invogliare a leggere.

Giochi e altre idee a portata di bambino

Quanto detto per i libri vale anche per i giochi. È importante che abbiano tutti un posto specifico all’interno della camera su mensole o all’interno degli scaffali, purché tutto sia alla loro portata.

Fin da piccoli i bambini devono essere abituati all’ordine, per creare ordine nella propria mente. In questo modo per loro è più facile capire dove riporre gli oggetti dopo l’uso.

Mettere in ordine diventa più semplice e più veloce per tutti.

Soprattutto quelli con molti pezzi (come i mattoncini delle costruzioni) vanno riposti in appositi contenitori o scatole, meglio se senza coperchio in modo da far vedere subito al bambino il contenuto.

Per approfondire: Metodo Montessori: come tenere in ordine materiali e giocattoli

È bene anche alternare e rinnovare periodicamente i giochi e i materiali a disposizione dei bambini, anche da una settimana all’altra, a rotazione. Immancabile il cestino dei tesori. Qui tante idee per realizzarlo. Preferite, ove possibile, i giochi in legno. Lasciate poi che il bambino sperimenti in piena libertà cose nuove.

Ecco alcuni dei giocattoli e dei materiali di ispirazione montessoriana che potrete mettere a disposizione dei bambini:

Angolo travestimenti e tenda per nascondersi

Spazio permettendo, sarebbe carino creare anche un angolo travestimenti, uno spazio in cui i bambini più grandi possano divertirsi a mascherarsi, provando varie combinazioni. Un gioco molto amato.

Ai piccoli piace anche nascondersi in una tana tutta loro, per questo si potrebbero posizionare anche una tenda, magari in stile teepee.

Si tratta di suggerimenti utili, che in ogni caso vanno adattati alle esigenze dei bambini, ai loro gusti e alla loro personalità. L’importante è creare un ambiente armonioso, naturale, ricco di stimoli che possa aiutare a sviluppare l’autonomia e l’indipendenza, in sicurezza.

“Dobbiamo offrire al bambino un ambiente che egli sia in grado di utilizzare da solo: una piccola panchetta-lavatoio, un cassettone con cassetti che può aprire, oggetti di uso comune che può manipolare, un piccolo letto in cui può dormire la notte sotto una bella coperta che può piegare e stendere senza aiuto. Dobbiamo fornirgli un ambiente in cui possa vivere e giocare; così lo vedremo lavorare tutto il giorno con le sue mani e aspettare con impazienza di spogliarsi da solo e sdraiarsi sul suo lettino”. Maria Montessori

Sbizzarritevi e inviateci le vostre foto!

Francesca Mancuso

Foto cover

Источник: https://www.greenme.it/vivere/speciale-bambini/cameretta-bambini-organizzazione/

Come tenere in ordine la cameretta dei bambini?

Come organizzare la stanza dei bambini

Giocattoli di qua, peluches di là, Lego e libri ovunque… e la camera dei bambini è sempre un campo di battaglia.

Ma è giunto il momento di invertire la rotta e, con piccoli accorgimenti, far diventare la sistemazione della cameretta un autentico gioco da ragazzi.

Riordinare la cameretta: 5 azioni da mettere subito in campo

C’è chi improvvisa in maniera creativa, chi segue un metodo molto rigoroso e chi stila un vero e proprio decalogo di regole per la cameretta.

L’approccio alla questione può essere diverso, certo, ma condivisa è la soluzione: insegnare ai più piccoli a riordinare in autonomia la propria stanzetta.

Se l’età influisce enormemente sulla buona riuscita dell’impresa, l’arredamento non è da meno.

Gli arredi giocano un ruolo chiave nell’organizzazione della cameretta, al punto che scegliere mobili salvaspazio, contenitori intelligenti o letti multifunzione può contribuire positivamente alla risoluzione del problema.

Tutto inizia da questi 5 semplici consigli:

Tenere in ordine i giochi

Quali sono gli oggetti più numerosi nella stanza di un bambino che va alle elementari? Senza dubbio, i giocattoli.

Voluminosi o piccolissimi, da assemblare o da costruire, macchinine, mostriciattoli e bamboline sono i veri compagni di avventura di bimbi e bimbe in tenera età.

Al di là dell’aspetto educativo, però, i giocattoli creano non poche seccature dal punto di vista dell’ordine. Perciò la domanda sorge spontanea: dove è meglio riporli quando non vengono usati?

Passino i grandi contenitori colorati, le scatole in feltro e i classici cesti portagiochi. Ma, a ben guardare, anche loro creano un certo ingombro e restano sempre a vista, no?

La rivoluzione viene dai letti con cassetti, uno degli arredi più quotati quando si tratta di fare ordine nella stanza dei bambini.

Il motivo del loro successo è intuibile: alla stregua di quelli con box, i letti a cassettoni prevedono un utile spazio contenitivo dove sistemare gli accessori più disparati.

Dagli abiti ai libri, dalle coperte all'attrezzatura sportiva, tutto trova spazio nei capienti cassetti scorrevoli. Giocattoli compresi!

Tanto la profondità quando l’altezza dei cestoni sono sufficienti per sistemare macchinine, bambole, scatole di puzzle, set per costruzioni e chi più ne ha, più ne metta.

Ordinare i peluche

Morbidi, colorati e accoglienti, i pupazzi sono da sempre i compagni di gioco dei più piccoli, che fin dalla culla condividono il loro piccolo mondo con animali di pezza e soffici bambolotti.

Proprio come per i giocattoli, regola vuole che anche ai peluche sia destinato un luogo speciale all'interno della cameretta.

Se alcuni genitori si ingegnano con originali soluzioni fai-da-te (in primis, cesti portabiancheria trasformati in porta pupazzi), sono ancora tanti, tantissimi i letti che scompaiono sotto tonnellate di peluche, e questo a scapito di un piano di riposo che dovrebbe rimanere sempre libero.

In linea generale, è sempre meglio prevedere un contenitore dove riporre il maggior numero di pupazzi. In questo modo non solo sarà più semplice rassettare la cameretta, ma sarà più facile proteggere i pupazzi dalla polvere.

Ma se la quantità di peluche è limitata, perché non pensare di esporli ordinatamente dentro uno scaffale o su qualche mensola lineare?

L’idea è di sfruttare a proprio vantaggio un mobile evergreen come un modulo libreria laterale destinando i ripiani più bassi all’uso esclusivo dei piccoli di casa.

Così, i bambini potranno scegliere in libertà i loro pupazzi preferiti e, in maniera altrettanto autonoma, imparare a rimetterli a posto dopo il momento di gioco.

Sistemare i libri

E dopo i giocattoli… arrivano i libri! Da quelli con le prime parole alle collane di letteratura per bambine, tutte le camere dei ragazzi sono costellate di volumi e piccoli tomi.

Il primo consiglio per tenere in ordine i libri è scegliere un criterio con cui sistemarli sulla libreria.

Coinvolgi i bambini chiedendo loro quali sono i volumi che leggono con maggior frequenza, quelli che adorano sfogliare nei momenti di svago o le favole della buonanotte che amano ascoltare prima di addormentarsi.

Lascia che le loro opere preferite occupino uno spazio facilmente raggiungibile e riponi gli altri volumi di conseguenza. La sistemazione può seguire un ordine alfabetico, cromatico, per collezione o argomento.

Determina tu la regola da seguire ma non dimenticare di usare qualche reggilibro per evitare la caduta accidentale dei volumi o il loro rovesciamento sul ripiano.

Il secondo consiglio è di scegliere la libreria più adatta alla quantità di libri e allo spazio libero nella cameretta. Ne esistono decine e decine di modelli, uno più bello dell’altro, alcuni anche salvaspazio e poco ingombranti.

Per esempio, se la stanza non è molto grande potresti considerare una libreria da cameretta alta e stretta, dalle linee morbide e dai colori tenui.

Ricorda che, minore è la superficie della stanza dei bambini, maggiore sarà il livello di ordine richiesto per rendere l’ambiente piacevole e funzionale.

Tanti libri e nessuno spazio per una libreria? Ricorda che esistono le mensole.

Meno pratici di uno scaffale, forse, i ripiani lineari hanno il vantaggio di non occupare il pavimento e sfruttare porzioni di parete rimaste vuote. Tuttavia, bisogna trovare loro la posizione migliore per renderli sicuri e accessibili.

Tra i modelli migliori non mancano le mensole con schienale, il cui pannello posteriore protegge il muro da segni e polvere.

Consigli di lettura: Dove posizionare le mensole in cameretta?

Organizzare i vestiti

Vestiti e cameretta: un connubio vincente o una tragedia annunciata? Tutto sta nel riuscire a tenere in ordine gli abiti dei bambini con l’aiuto di mobili capienti ma ben organizzati.

L'immancabile: l’armadio.

Ammettiamolo, immaginare la camera dei bambini senza l’armadio è piuttosto difficile. Pur piccoli che siano, anche i bimbi hanno diritto ad un guardaroba esclusivo dove sistemare giacchette, gonnelline, jeans e altri piccoli indumenti.

Organizzare l’armadio dei bambini diventa perciò di vitale importanza per l’ordine globale della cameretta. Ma armadio o cabina che siano, sono sufficienti per riordinare proprio tutti i vestiti?

La risposta è: dipende.

Dipende dall’età dei bambini, dalle loro abitudini o dalla condivisione o meno della stanza (due sorelline = un armadio grande o due armadi piccoli?) e, come sempre, dalla superficie libera nella cameretta.

Ma la soluzione c’è e si chiama cassettiera.

Forse sottovalutata, la cassettiera è tornata con gran forza ad occupare la camera dei ragazzi. Vuoi per il numero di cassetti di cui dispone, vuoi per la versatilità che offre, la sua funzionalità è massima.

Il settimino si trasforma nel mobile perfetto per la biancheria intima, le magliette, i maglioncini, perfino per contenere ordinatamente guanti, sciarpe, berretti o costumi da bagno.

E non è tutto. Anche in questo caso, se lo spazio scarseggia puoi sempre prevedere l’uso di mobili 2 in 1. Qualche esempio? Con un set cassettiera e appendiabiti, o ancora con una cassettiera con scrivania a scomparsa integrata, l’ottimizzazione dei centimetri è assicurata.

Consigli di lettura: Come organizzare l'armadio dei bambini?

Mettere a posto il materiale scolastico

Ragazzini delle scuole medie? Bambini delle elementari? Se anche tuo figlio è in età scolare, allora sei nel posto giusto.

Con tutta probabilità avrai allestito il miglior angolo studio, scegliendo con cura una scrivania adatta per fare i compiti e una comoda sedia ergonomica.

Ma con altrettanta probabilità qualcosa è andato storto e ora la camera è invasa da matite, penne, pennarelli, fogli, libri di scuola, astucci e quaderni.

In breve, urge trovare una soluzione per sistemare e tenere in ordine tutto il materiale scolastico.

Innanzitutto, fai in modo che l’angolo compiti non assomigli ad un piccolo studio casalingo, bensì ad un luogo dove studiare e imparare diventa un’esperienza piacevole. E, soprattutto, dove tutto è al suo posto.

Considera la possibilità di abbinare alla scrivania mensole o librerie dove sistemare tutto il necessario per la scuola. Puoi organizzare i quaderni di scuola su un solo ripiano, magari accanto alla cancelleria o ad altro materiale scolastico.

Infatti, durante i compiti, per i bambini è difficile mantenere la concentrazione o restare focalizzati sugli esercizi. Se previeni il problema alla radice, magari scegliendo una scrivania con libreria integrata o viceversa, eviterai che vagabondino per la stanza alla ricerca della gomma o di una matita colorata.

Consigli di lettura: Dove posizionare la scrivania nella cameretta?

Leggi anche:

Источник: https://www.clever.it/it/news/come-tenere-in-ordine-la-cameretta/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: