Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

Cosa portare in campeggio con bambini

Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

Cosa portare in campeggio con bambini? Bene, la domanda mi piace. Ricordo le facce sconvolte di molti amici e conoscenti quando abbiamo detto che saremo andati in campeggio con i bambini.

Chi terrorizzato, chi impressionato, chi disgustato, chi curioso. Intanto, parto dal presupposto che da ragazzo ero boy scout e che, quindi, non ho alcun problema nel vivere in tenda (e certo non avevo le comodità di oggi).

Non hai mai provato? Ti suggerisco di farlo subito!

Tuttavia si tratta di una scelta, di un tipo di vacanza adatto a chi vuole rientrare in contatto con la natura. Tanto più che i bambini possono scorrazzare liberamente e con tutta sicurezza.

Ma, come dico sempre, è più facile pescare se si porta la canna da pesca, piuttosto che aspettando che i pesci saltino dal mare. E’, quindi, importante, pianificare le vacanze in campeggio, come ho già scritto qui.

Poiché, senza lodarmi troppo, posso vantare un’esperienza pluridecennale in fatto di campeggi, voglio consigliarvi cosa portare.

Dove alloggiare

Ora devo dirvi che la vacanza cambia completamente se siete in tenda al mare o in una struttura, in bungalow o in roulotte. Tuttavia, personalmente, preferisco la tenda, perché semplice e veloce da montare, non ha bisogno di pulizie particolari ed odora molto di avventura. Ma ognuno ha i propri gusti.

Cosa portare al mare con bambini

Quale tenda scegliere

Poiché è importante considerare non solo degli spazi dove dormire, ma anche degli spazi dove giocare o mangiare al coperto (eravamo in pieno agosto in Sardegna ed ha diluviato!), vi consiglio una tenda spaziosa, con due camere separate ai lati ed una stanza comune al centro. Questa è la tenda che abbiamo comprato da Decathlon e che utilizziamo. Si tratta di una Quecha Arpenax Family 4.2 da quattro posti. Che dire, stupenda!

La nostra tenda

Che avventura avete scelto?

Dovete ora considerare che tipo di avventura state facendo: in montagna, al mare (noi ultimamente siamo andati a Dorgali), alla selvaggia. In secondo luogo, il posto dove vi fermerete ha elettricità, acqua corrente, bagni? Innanzitutto chiedete ed informatevi bene prima di partire. Sì, avete letto bene, chiedete PRIMA, per evitare malintesi poco piacevoli.

E poi considerate un fattore: ogni famiglia è unica ed ha delle necessità proprie, per cui io potrei rinunciare a qualcosa e tu noi, e viceversa. Inoltre, poiché l’attrezzatura ha un costo, probabilmente è meglio acquistare qualcosa di più ogni volta. Che dire, un passo alla volta.

Cosa portare in campeggio – attrezzatura necessaria

Poiché è utile avere una check-list da spuntare prima di partire, ecco una lista delle cose da portare in campeggio con bambini.

  • una tenda (questa mi sembrava scontata, ma la scrivo lo stesso, perché è la voce più costosa)
  • scopetta
  • torcia da appendere in tenda
  • teli di plastica medio grandi da mettere davanti all’ingresso della tenda (così non sporcate l’interno)
  • materasso matrimoniale ad aria
  • pompa per gonfiare il materassino
  • sacco a pelo
  • picchetti
  • mazza gommata
  • buste per la mondezza
  • buste per fare la spesa
  • contenitori
  • sedie pieghevoli
  • tavolini componibili
  • binocolo
  • bussola
  • spago
  • corde
  • mollette
  • kit di pronto soccorso e medicine
  • crema solare
  • pala (piccola)
  • fazzoletti
  • tovaglioli o scottex
  • carta igienica
  • articoli per l’igiene personale (spazzolino, dentifricio, etc)
  • phone
  • asciugamani
  • sapone di Marsiglia
  • spray anti zanzare
  • zainetto
  • asciugamani da bagno
  • caricabatterie e batterie per telefono
  • torce elettriche per l’illuminazione
  • coltello tascabile
  • prolunga
  • adattatore elettrico
  • pallone
  • carte da gioco
  • un libro

Campeggio in tenda

Cosa portare in campeggio per mangiare

Considerato che la parte più divertente è mangiare all’aria aperta, ecco una lista importantissima.

  • piatti
  • bicchieri
  • borracce
  • stoviglie
  • una pentola
  • una padella
  • coperchi
  • fornellino da campeggio
  • ricariche del fornellino
  • tovaglia
  • sacchetti per l’umido
  • contenitori per cibo
  • canovacci per asciugare
  • ciabatte
  • accendino e fiammiferi
  • un costume da bagno

Se c’è un bel tavolo che fai?

Cosa portare in campeggio da mangiare

Dunque siete in campeggio, ma non per questo motivo dovete ridurre le vostre aspettative. Tuttavia non siete in guerra. Di conseguenza vi scrivo una lista di cosa portare in campeggio da mangiare, senza dimenticare che è preferibile acquistare cibo fresco, quando possibile.

  • pasta
  • sugo pronto
  • pesto pronto
  • tonno in scatola
  • sale
  • olio in piccole bottigliette
  • latte a lunga conservazione
  • biscotti
  • cracker

Infine, ricordate che state viaggiando con una macchina e che dovrete entrarvi anche voi. Quindi non esagerate mai con le quantità, mi raccomando.

In conclusione, buon divertimento!

Infine, se ancora non lo hai fatto, iscriviti subito alla newsletter per ricevere le novità dei nostri prossimi viaggi! E non perdere le novità sulla nostra pagina , su Instagram e !

Источник: https://www.famigliainviaggio.it/cosa-portare-in-campeggio/

Checklist per le vacanze: cosa portare in campeggio

Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

Checklist per le vacanze: cosa portare in campeggio. L’elenco degli oggetti utili che non possono mancare in campeggio. Consigli su cosa portare da mangiare.

State pianificando le vacanze in campeggio? Se siete alle prime armi, in questo articolo troverete una checklist di cosa portare in campeggio.

Una buona organizzazione è alla base di ogni viaggio, soprattutto se si dorme in tenda o un roulotte.

In campeggio ci sono varie cose di cui avrete bisogno, dai fornelli alle stoviglie, fino ad arrivare all’illuminazione e alle provviste alimentari. Certo, molto dipende anche dalla meta, se si tratta di un campeggio selvaggio e avventuroso oppure presso una struttura ben organizzata che vi fornisce elettricità, lavelli e cucine.

Oggi non vi proponiamo una lista minimalista, partiamo da un elenco molto più fitto basandoci su cosa portano in campeggio i vacanzieri più esigenti di comfort. E’ molto meglio eliminare qualcosa da una lista ben folta che proporvi una lista minimale che potrebbe non soddisfarvi.

Nell’articolo vedremo:

  • Checklist per necessità di base: cosa portare in campeggio
  • Come caricare lo smartphone in campeggio
  • Cosa serve in campeggio: gli accessori utili
  • Cosa portare in campeggio da mangiare
  • Elettricità in campeggio

Cosa portare in campeggio: la checklist per un campeggio comodo

Chi vuole il comfort deve essere pronto a portare di tutto. Tra i campeggiatori vi è una categoria che non è disposta a fare rinunce, queste persone le riconosci subito con il loro arredo da tavolo, stufe, lettini e tanti altri gadget per godersi l’aria aperta in tutta comodità. La checklist di questi campeggiatori è molto più estesa, vediamola insieme:

  • teli di plastica per la tenda
  • materasso ad aria dove poggiare il sacco a pelo
  • scatole, buste e altri contenitori per conservare cibo, abbigliamento e attrezzature
  • coperta di emergenza
  • sigillante per tende
  • sedie pieghevoli
  • tavolini componibili
  • sdraio e sgabelli
  • cuscini
  • binocolo
  • kit di pronto soccorso e medicine
  • traps da montare per creare zone in ombra o proteggere la legna dalla pioggia
  • corda, spago…
  • protezione solare
  • una piccola pala
  • salviette, detersivi…
  • carta igienica
  • articoli per la cura personale: shampoo, dentifricio, crema idratante, sapone…
  • repellente per insetti
  • martello o ascia (strumenti per sistemare la tenda)
  • zaino, zainetto e marsupio
  • asciugamani da bagno
  • batterie di riserva per smartphone*
  • diverse torce elettriche per l’illuminazione
  • coltello tascabile

Come ricaricare lo smartphone in campeggio

Tablet e smartphone, in campeggio, si possono caricare sfruttando una batteria di emergenza, un accumulatore anche detto “power bank”. 

Si tratta di un accumulatore di emergenza che, all’occorrenza, è in grado di trasferire energia e  ricaricare completamente il vostro smartphone.

Tra i vari modelli presenti in commercio ve ne segnalo uno in grado di ricaricare 6 – 8 volte il vostro smartphone. Si tratta del power bank Aukey che si compra su Amazon al prezzo di 25,99 euro e spese di spedizione gratuite.

Per tutte le info sul prodotto vi rimando alla pagina: scheda tecnica Power Bank.

Il prodotto in questione ha una capacità reale di 20.000 mAh, sentitevi liberi di comprare un caricabatteria di emergenza dimensionato in base alle vostre esigenze e soprattutto, leggete le recensioni prima dell’acquisto.

Per esempio, quello che ho segnalato è molto valido (testato personalmente); anche se è robusto, non presenta alcun rinforzo esterno quindi bisognerà trattarlo con una certa delicatezza.

Quando usate il caricabatteria di emergenza, più che mai,  seguite i miei consigli su come caricare il cellulare (non scendete mai sotto al 20% di autonomia e fermate la ricarica appena supera l’80%). Questo accessorio può ricaricare qualsiasi cellulare o tablet, anche simultaneamente.

Accessori utili: cosa portare in campeggio

Considerate che in tra le cose da portare in campeggio figurano anche quelle del settore alimentare:

  • apriscatole
  • apribottiglie
  • posate
  • stoviglie per la preparazione dei cibi (padelle antiaderenti e in ghisa sono ottime)
  • fornellino da campeggio
  • griglia a gas o a carbone, con un numero sufficiente di ricariche per alimentare
  • scolapiatti e detersivo
  • caffettiera
  • tagliere
  • pinze
  • thermos
  • tovaglia
  • piatti in plastica e bicchieri
  • sacchetti per la spazzatura
  • pellicole in alluminio per conservare gli avanzi

Elettricità in campeggio

Se si tratta di un campeggio invernale, potrai provvedere a portare anche phon o scaldini. La tenda, così come il sacco a pelo, dovrebbero essere dimensionati non solo per il numero di persone da ospitare ma anche per le temperatura esterne. Vi sono, infatti, sacchi a pelo in grado di garantire una buona tenuta termica anche a – 20°C!

Non solo in caso di campeggio invernale, se il campeggio che programmi è molto lungo, puoi portare:

  • televisore
  • radio
  • computer
  • lampadina
  • frigo
  • phon
  • friggitrice elettrica

In ogni campeggio esistono delle “colonnine elettriche” in grado di erogare elettricità a fronte di un costo che generalmente è già compreso nella quota giornaliera. Quando si prenota per un campeggio è opportuno chiedere informazioni su cosa comprendere la tariffa così da capire se l’accesso alla colonnina elettrica è compreso.

Per poter usare la colonnina elettrica sarà necessario uno spinotto per “portare la corrente dalla colonnina fino alla tenda”. In Italia, stando all’allegato A della normativa CEI 64-8/7 sex 708, la colonnina non può distare a più di 20 metri dalla piazzola delle tende.

Il carico massimo che una colonnina può sopportare per gli elettrodomestici portati in campeggio è di 1300Watt. Ciò significa che sarebbe opportuno portare solo elettrodomestici a basso consumo o da viaggio.

Per esempio, il phon può assorbire fino a 2000 watt, un phon da viaggio ne assorbe appena 900 watt.

Alcuni campeggi erogano maggiore energia, quindi al momento della prenotazione, per capire bene cosa portare in campeggio, meglio fare domande specifiche!

Cosa portare in campeggio per usare l’elettricità?
Alla colonnina va la spina con il cavo di prolunga e la presa terminale.

Dato la prospettiva di usare l’elettricità in campeggio, tra le cose da portare, si può segnalare anche una lampadina a basso consumo e un filo elettrico per il suo collegamento!

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo correlato Come innaffiare le piante durante le vacanze

Pubblicato da Anna De Simone il 15 Agosto 2019

Источник: https://www.ideegreen.it/cosa-portare-in-campeggio-25261.html

Cosa portare in campeggio (oltre ai bambini)

Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

di Sono_la_Alle·Pubblicato 13 Settembre 2019· Aggiornato 14 Settembre 2019

Deciso, prenotato, si parte. Destinazione un fantastico (in foto) camping village nel sud Italia. E’ quasi il mio primo campeggio ed è in assoluto una esperienza inedita per la nostra famiglia. Non sappiamo nulla di campeggio.

Incoscienti? Dunque, occorre studiare e prepararsi bene per tempo prima di partire affinchè la vacanza sia divertente soprattutto per i bambini.

Allora prima domanda da un milione di dollari: cosa portare in campeggio (oltre i bambini) ovviamente?

Cosa serve in campeggio al mare? Quali cose assolutamente bisogna portare con sè per evitare enormi disagi? Quale attrezzatura da campeggio è necessaria?

Sto leggendo in giro molto per farmi una cultura. Dobbiamo comprare una tenda da campeggio ed ho capito che ci sono molte cose da considerare.

Ma soprattutto ho aperto subito una mia personale lista che sto compilando man mano.

Appena mi accorgo di qualche piccolo oggetto che normalmente diamo per scontato a casa ma che può essere vitale quando non hai niente, lo appunto per non dimenticarlo.

Cerco di memorizzare una cosa: in campeggio non hai nulla.

Mi vengono un pò i brividi ma, forse, è proprio questo che mi stimola e mi entusiasma.

L’idea è nata quasi per caso da Leone che pare sappia molto più di me di campeggio nei boschi e di come si accendono i fuochi. I cartoni animati danno una grossa mano per cui un giorno ha detto:

“mamma domani andiamo in campeggio?”.

Eh,… in campeggio… domani… Un meteora sembrava stesse dirigendosi proprio verso di me… Dopo qualche settimana, l’idea è saltata di nuovo fuori e, complice una serie di coincidenze, ora partiamo per il campeggio.

Davvero.

Ci attende una piazzola tra gli ulivi, una presa di corrente e bagni privati (eh, lo so…!!)

Ci sono un sacco di campeggi in italia sul mare, sbirciando sul web o Tripadvisor si può avere anche una idea meno vaga di quali siano i migliori campeggi in italia per bambini. Ho capito che ce n’è per ogni gusto: campeggi con piscina, campeggi con animazione, campeggi per famiglie e campeggi per animali. L’ultima moda pare sia il glamping.

Piccolo inciso.

COS’E’ IL GLAMPINGMi immagino un tizio che un giorno ha pensato: “perchè il campeggio deve costare così poco? Ora mi invento il campeggio per i ricchi…” Una sorta di campeggio con tutti i confort. Come lo chiamiamo? Campeggio per i ricchi? No, il campeggio glamour… glamping In pratica un non-campeggio che si paga caro… come l’hotel.

(Geni, dovrebbero darvi il Nobel per il “market-ing”, la pubblicità dei campeggi, ovviamente) Allora a questo punto mi invento l’ “Hotell-ing” che è una camera completamente vuota dove si può piazzare la tenda e campeggiare, però sei in un albergo…. Naturalmente per questo “servizio” paghi un botto.

(Voglio il Nobel anche io, please)

cosa portare in campeggio (oltre ai bambini)

Per tre giorni mi sono concentrata come mai prima e, dopo un lungo lavoro di autoipnosi (mi sono immaginata di vivere sotto la tenda per davvero) ho stilato la mia personalissima lista di cose da portare in campeggio.

La lista è divisa in diverse sezioni: Necessarissime (che vorrà dire?), Accessori (sarebbe meglio averli anche se non casca il mondo se non ce li hai), Comfort (quelle cose che se ce le hai ti fanno passare il tempo e ti diverti) e poi la sottosezione per le vettovaglie (uno scoglio ancora da risolvere del tutto… che se magna senza frigo?).

Vi condivido la lista e sono aperta a consigli e integrazioni (anzi se avete qualcosa da dire fatelo subito, prima che partiamo, così mi sarete utili)

Cosa portare in campeggio: cose NECESSARISSIME

  • luce per la sera (deve poter illuminare tenda e piazzola per cenare)
  • doccia da campeggio (si attacca agli alberi. E’ un serbatoio in plastica collegato ad un tubo che si riscalda al sole e fornisce acqua caldissima e gratis….)
  • tenda black&fresh con due punti di areazione e zanzariera (la nostra tenda deve avere queste due qualità)
  • filo per stendere panni
  • copertura per fare ombra (può essere anche uno di quei grossi teli leggeri da mare)
  • fornello elettrico (senza frigo almeno scaldare l’acqua per la pasta o cuocere in padella)
  • pentola
  • padella
  • posate
  • tazze – bicchieri
  • zampironi – creme repellenti per zanzare
  • saponi panni, piatti,corpo
  • scopettina con paletta per pulire tenda e piazzola
  • ombrellone
  • sedie pieghevoli
  • tavolo
  • materassi gonfiabili
  • sacchi a pelo
  • martello
  • attrezzi per montaggio tenda
  • torcia con batterie
  • secchio/bacinella
  • Spina CEE 17 220v 2p+t 16A

Cosa portare in campeggio: ACCESSORI

  • prolunga per corrente
  • doppia spina
  • ricarica batterie per cellulari
  • Pompa ad aria con batterie per gonfiabili
  • Batterie / lampadine extra
  • buste per la spesa
  • spago extra
  • nastro adesivo
  • salviette per le mani
  • mollette panni
  • carta igienica

COMFORT

  • Cuscini
  • radiolina/cuffie per cellulare
  • mazzo di carte
  • Libri per Leone
  • Colori per Leone
  • Monopattino
  • Pallone
  • Ombrello/cerata
  • Tappeto per ingresso tenda
  • piccolo kit di pronto soccorso

cosa portare in campeggio per quando viene fame: PROVVISTE

  • bottiglie d’acqua sufficienti
  • frigo/simili
  • sacchetti spazzatura
  • termos/borraccia
  • tovaglioli
  • olio/sale
  • spugnette per piatti
  • apriscatole (se necessario, oggi quasi tutte le scatole sono a strappo)
  • strofinaccio

Ho studiato la nostra dieta per la settimana di campeggio tenendo conto che non avremo il frigo e, dunque, comprare cibi che vanno conservati al fresco.

COLAZIONE

  • latte lunga conservazione da 500 mln/ latte vegetale
  • cornflakes/cereali/simili
  • biscotti
  • caffè (con caffettiera)/the in bustine

PRANZO-CENA

  • pasta (pomodoro fresco, aglio e olio, pesto)
  • salsa pomodoro
  • aglio
  • pesto
  • altro condimento pronto a piacere
  • cus cus
  • riso
  • condiriso per insalate
  • ortaggi da grigliare per condire cus cus, pasta e riso
  • panini/pane in cassetta confezionato
  • pollo da grigliare (se si riesce a comprare e cucinare subito)
  • formaggio (idem)
  • scatole fagioli, ceci, mais, lenticchie
  • snack/biscotti
  • frutta a volontà

Tag: campeggio bambinicamping villagecosa portare in campeggio

Источник: https://www.mammachefiglio.it/dove-andiamo-viaggi-bambini/cosa-portare-in-campeggio-camping-village/

Mini-guida sul campeggio con bambini: i nostri consigli

Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

Per le prossime vacanze estive siamo pronti a scommettere che molti di voi sceglieranno il campeggio con bambini e non solo grandicelli ma anche più piccoli.

Che siate alla prima esperienza o abbiate già avuto modo di cimentarvi in una vacanza di questo tipo, il campeggio è senza dubbio uno dei modi più divertenti ed istruttivi per avvicinare i bambini di qualsiasi età alla natura, condividere con loro momenti di relax e divertimento e vivere il tempo libero lontano dal tran tran quotidiano o dalla confusione dei classici villaggi turistici.

Molti genitori, però, sono restii all’idea di portare i bambini in campeggio perchè temono che la mancanza di alcuni comfort e gli spazi ridotti rappresentino un problema quasi insormontabile per i più piccini e di conseguenza per tutta la famiglia.Mini-guida sul campeggio con bambini: i nostri consigli

Senza dubbio l’assenza di alcune comodità richiede più impegno e una maggiore capacità di adattamento alla situazione, ma con alcuni accorgimenti, l’attrezzatura di base e un buon senso pratico e organizzativo, la vacanza in campeggio può trasformarsi in un’esperienza socializzante e stimolante per genitori e bimbi.

In questa guida vi proporremo una serie di consigli pratici per vivere al meglio il campeggio con i bambini, coinvolgendoli appieno in quella che potrebbe diventare una delle vacanze più indimenticabili della loro vita.

Leggi anche:

Campeggio con bambini: perché scegliere una vacanza all’aria aperta?

La possibilità di vivere all’aria aperta notte e giorno rappresenta una vera e propria boccata d’ossigeno per tutta la famiglia e in particolare per i bambini, spesso abituati a trascorrere la maggior parte del tempo tra le mura domestiche o a scuola.

In campeggio, inoltre, i più piccini potranno socializzare con altri bimbi, sperimentare nuove forme di interazione con i genitori, andare alla scoperta di posti nuovi e godere di piccole ‘libertà‘ che generalmente a casa non hanno, come andare in bagno da soli, giocare seduti per terra, aiutare la mamma a lavare i piatti, cercare una fontanina da cui bere, ‘sporcarsi’ mani e vestiti con fango ed erba senza correre il rischio di essere sgridati, osservare la natura da vicino ‘toccando’ con mano un universo in parte sconosciuto.Una bella vacanza in campeggio con bambini

A partire dai 3-4 anni, i bambini possono già vivere in maniera consapevole e partecipata la vacanza in campeggio rendersi utili nell’allestimento della tenda e dell’attrezzatura e aiutare mamma e papà nello svolgimento di piccole faccende quotidiane. Per non parlare della gioia di ritrovarsi, a sera, accoccolati nella tenda, una casetta davvero ‘speciale’ in cui addormentarsi e svegliarsi ogni mattina sarà sempre fonte di tanta felicità.

Se siete alla prima esperienza in campeggio e temete di non essere ‘all’altezza della situazione’, l’ideale sarebbe partire con altre famiglie e scegliere mete vicine o comunque comode da raggiungere, ben attrezzate per il campeggio.

Ricordate di portare con voi un tavolino basso su cui far giocare i bambini e non scordate fogli di carta, colla e pennarelli per creare insieme a loro un meraviglioso diario di viaggio da conservare con cura negli anni a seguire.

Campeggio con bambini: cosa fare prima di partire

In ogni vacanza che si rispetti, l’organizzazione è fondamentale per non avere brutte sorprese ed evitare spiacevoli ‘disavventure’ o imprevisti.

Anche se può sembrare banale, vi consigliamo di porre attenzione ad alcuni aspetti prima di iniziare la vostra estate all’aria aperta in compagnia dei più piccoli:

  • scegliete con attenzione il luogo in cui intendete campeggiare, valutando sia il  paesaggio circostante che la posizione – preferibilmente lontana da strade, ferrovie o altre fonti di rumore – e la presenza di alberi vicino la tenda che potrebbero rivelarsi preziosissimi per godere dell’ombra al mattino o nelle ore più calde della giornata.
  • optate per un’area in cui siano abbastanza vicini (ma non vicinissimi) i servizi igienici o altri comfort che considerate indispensabili (piscina, mini-market, ecc). Evitate di campeggiare vicino a gruppi di ragazzi che potrebbero disturbarvi nelle ore in cui i più piccoli dormono.
  • coinvolgete i bambini nelle vostre scelte, assegnate loro dei piccoli compiti da svolgere in autonomia (preparare lo zaino, raccogliere legna per il fuoco, montare la tenda)in modo che si sentano protagonisti dell’avventura che stanno per vivere.

Partire in campeggio con bambini piccoli è possibile

Campeggio con bambini: l’attrezzatura indispensabile

Quando si trascorre molto tempo all’aria aperta, le comodità scarseggiano, gli spazi si riducono e alcune abitudini ‘domestiche’ non possono trovare posto nello zaino o in tenda.

Meglio allora attrezzarsi bene, senza esagerare, portando con sé l’attrezzatura indispensabile e gli accessori immancabili per una vacanza in campeggio con i bambini.

Ecco una selezione:

  • Una pompa a batteria per gonfiare e sgonfiare i materassini
  • Lenzuolini di seta che non trattengono l’umidità e garantiscono un sonno migliore, sopratutto se campeggiate in prossimità di laghi, fiumi o corsi d’acqua
  • Una piccola cassettiera di plastica dove riporre tutto il necessario per la cucina e i giocattoli del bimbo
  • Una piccola tenda in stile ‘gazebo’ da usare per ripararsi in caso di pioggia o di forte vento

Mille avventure in campeggio con i più piccoli

Non dimenticate, inoltre, di portare con voi:

  • una crema solare ad alta protezione
  • torce elettriche
  • spray anti zanzare
  • un kit di pronto soccorso
  • batterie

Infine, non dimenticate che ‘campeggio’ significa divertimento allo stato puro, senza stress o preoccupazioni. Coinvolgete i vostri bambini in tutto ciò che fate e divertitevi ad esplorare con loro la natura inventando ogni giorno una nuova avventura.

Avvicinateli al tema ambientale, educateli al rispetto della natura e sfruttate l’occasione per conoscere meglio i vostri figli, lontani dalle tensioni e dalle distrazioni della vita in città.

Così facendo riuscirete a vivere un’estate rilassante e divertente senza spendere una fortuna!

Immagini via shutterstock

Источник: https://www.tuttogreen.it/mini-guida-sul-campeggio-con-bambini-i-nostri-consigli/

Campeggio in tenda con i bambini: gli indispensabili ~ Mamma in città

Campeggio in tenda con bambini cosa portare: la lista delle cose utili

Siamo una famiglia di neocampeggiatori: abbiamo scoperto e iniziato ad apprezzare questa tipologia di esperienza quando nostro figlio aveva 2 anni.

Ci siamo avventurati per la prima volta con una mini tenda in un campeggio, senza attrezzature nè esperienza, e quelle 2 notti hanno esaltato mio figlio, felice non solo di dormire in una tenda, ma soprattutto di correre ed esplorare in un bosco, girare in libertà conoscendo altri bambini con cui giocare nella natura.

E anch’io dalla frase “Io in campeggio? Mai!” sono passata ad informarmi su campeggi, modelli di tende, oggetti utili da portare con sè: e voilà, weekend dopo weekend, prova dopo prova, quest’estate le nostre vacanze sono state 100% in tenda.

Passeggiando per i vari campeggi abbiamo visto molte tende e accessori, annotando ogni volta quello che poteva essere utile anche per noi. Perché il segreto per andare in campeggio è portare poche cose ma utili, non si può sbagliare!

Andare in campeggio con i bambini, al contrario di quanto si penserebbe, è più facile del previsto: la libertà di vivere in natura facilita la creazione della lista dell’abbigliamento da portare, sicuramente comodo e “da battaglia”. Se poi è estate e fa caldo è sufficiente il costume per l’intera giornata!

Online si trovano tante guide utili sulle basi degli acquisti per il campeggio in tenda: tenda ovviamente, martello, picchetti, sacchi a pelo, materassini gonfiabili, cuscini, pompa, tavolino e sedie, telo plastificato da mettere davanti all’ingresso della tenda; se si desidera anche cucinare sono da aggiungere frigorifero e ghiaccioli, fornelletto, pentole, posate, piatti, bicchieri, catino, detersivo e spugna per lavare le stoviglie.

Campeggio in tenda con i bambini: cosa portare

Ho raccolto, dopo le nostre esplorazioni, gli oggetti che all’inizio dei primi camping non pensavo che potessero essere utili, ma che una volta scoperti trovo essenziali per vivere, da un weekend a settimane, una vacanza con con bambini in campeggio.

Zaini e borsoni

Non ci sono dubbi: al posto delle valigie in campeggio sono più comodi gli zaini e i borsoni Le valigie rigide occupano nello spazio della tenda troppo posto, mentre gli zaini sono modulabili a seconda del contenuto, oltre ad essere comodi da spostare. I bambini poi saranno felici di avere il loro zainetto (magari uno piccolo con i giochi preferiti da portare con sè in tenda).

Monopattino

Non è ingombrante e chiuso occupa pochissimo spazio in macchina: per i bambini avere un “mezzo di trasporto” proprio, come il monopattino, con cui girare per il campeggio è un’esperienza indimenticabile, soprattutto per i bimbi che arrivano dalla città, dove non potrebbero in nessun luogo avere l’indipendenza di girare da soli.

Inoltre nei campeggi più grandi il è un’ottima soluzione per muoversi velocemente, soprattutto per i bimbi che non amano molto camminare. In campeggio quasi tutti i bambini girano in bicicletta o in monopattino: ci sono per questo nei punti comuni (vicino al ristorante, all’ingresso della spiaggia, etc.) zone parcheggio per questi mezzi.

Filo per stendere

Anche se stai pochi giorni e hai tutti i cambi senza necessità di lavare, un filo per stendere è essenziale: tiene pochissimo spazio e si può legare tra due alberi. Appenderai i costumi bagnati, gli asciugamani umidi e, in caso di necessità, le torce per far luce. Ah, e non dimenticare le pinze!

Torce

E’ vero, i campeggi hanno lampioni e le parti comuni sono ben illuminate, ma per tutti i bambini avere la propria torcia e giocare con la luce è un’esperienza divertentissima, oltre che educativa per sconfiggere la comune paura del buio.

Lucine

Sempre in tema luce, abbiamo aggiunto alla nostra lista anche delle lucine da appendere sopra il tavolo durante la cena. Creano atmosfera, non infastidiscono con fasci di luce violenta l’ambiente e piacciono tantissimo ai bambini. Ne trovi anche nei negozi Tiger.

Borracce

Il must – per fortuna – di quest’anno per una filosofia green che sicuramente è da sposare in una vacanza in tenda, la borraccia è altresì molto utile in quanto in alcuni campeggi ci sono fontanelle di acqua potabile a cui rifornirsi.

Pallone per giocare

Perché proprio un pallone? Perché è un ottimo “gancio” per i bambini, anche i più piccoli, per fare amicizie con altri piccoli campeggiatori, anche stranieri. I giochi con un pallone (calcio, pallavolo o altro) sono universali e piacciono a tutti: favoriscono le amicizie e la socialità.

Amaca

Quando ce l’hai non puoi più farne a meno! Non pensare che sia un oggetto superfluo: ormai esistono amache da campeggio leggere e nello stesso tempo ampie.

Le puoi portare comodamente con te e sarà il luogo prediletto per le nanne pomeridiane, per leggere un libro mentre i bimbi giocano tra loro, per ascoltare nel silenzio della sera tardi le onde del mare vicino o gli uccellini che giocano tra gli alberi. Ce ne sono singole, doppie, apposta per bambini. Guarda su Amaca Gigante.

Voi amate il campeggio in tenda?
CONTINUA A SEGUIRMI, NON PERDERTI I NUOVI ARTICOLI DI “MAMMA IN CITTA'”!

Источник: http://www.mammaincitta.it/campeggio-tenda-bambini/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: