Calendario Avvento di Pianetamamma: 21 dicembre

Calendario Avvento bambini 21 dicembre

Calendario Avvento di Pianetamamma: 21 dicembre

Ogni giorno fino alla vigilia di Natale piccoli consigli, idee festose e tanto calore natalizio per attendere insieme la festa più bella dell'anno. Calendario dell'Avvento per bambini, 21 dicembre

Calendario dell'Avvento per bambini, 21 dicembre

Ogni giorno fino alla vigilia di Natale piccoli consigli, idee festose e tanto calore natalizio per attendere insieme la festa più bella dell'anno.

Vi proponiamo una poesia di Natale da leggere insieme ai piccoli, un video da guardare, un canzone da inserire nella playlist per la sera della Vigilia, un'idea regalo da mettere sotto l'albero per far felici i bambini scelta tra i giocattoli più desiderati quest'anno e una ricetta tipica oppure più innovativa da preparare in questi giorni di festa.

Ecco la finestrella virtuale da scoprire per il Calendario dell'Avvento per bambini, 21 dicembre.

vai alla gallery

Il calendario dell'avvento online, di Pianetamamma, da scoprire giorno per giorno con i bambini

Regali di Natale per bambini

La W'Toy Fiat500 auto elettrica è certamente un regalo importante: con pedale acceleratore, fari anteriori a LED e fari posteriori. Funziona con una batteria da 12 V inclusa. E' dotata di cintura di sicurezza, porta apribile e collegamento mp3

vai alla gallery

Regali di Natale idee per bambini | Abiti, giocattoli e tante idee shopping per i regali di Natale per i piccoli

Un Libro

Indovina quanto bene ti voglio in inverno, è un libro pop up di Sam McBratney per bambini a partire dai 3 anni. Papà Leprotto e Leprottino giocano a “Indovina indovinello” in una giornata di neve. Aprendo le pagine di questo libro pop-up ritroverete i personaggi creati dagli autori di “Indovina quanto bene ti voglio”

Una ricetta per Natale

Se in famiglia c'è qualcuno che segue un regie alimentare vegano o vegetariano ecco tante idee per dei dolci di Natale vegan, senza alimenti di origine animale, come latte o uova. Potete spaziare con la fantasia in cucina dal panettone vegano ai biscottini di zenzero, fino al classico tronchetto di Natale.

Un lavoretto di Natale

La sera della Vigilia si avvicina e anche l'appunatemnto a tavola con amici e familiari. Possiamo creare insieme ai bambini dei simpatici segnaposto utilizzando addirittura i rotoli della carta igienica che si trasformerano in simpatici e buffi personaggi natalizi.

Una poesia di Natale

Scegliamo oggi una poesia di Gianni Rodari, spesso imparata a memoria a scuola.

Il mago di Natale

S’io fossi il mago di Natale

farei spuntare un albero di Natale

in ogni casa, in ogni appartamento

dalle piastrelle del pavimento,

ma non l’alberello finto,

di plastica, dipinto

che vendono adesso all’Upim:

un vero abete, un pino di montagna,

con un po’ di vento vero

impigliato tra i rami,

che mandi profumo di resina

in tutte le camere,

e sui rami i magici frutti: regali per tutti.

Poi con la mia bacchetta me ne andrei

a fare magie

per tutte le vie.

In via Nazionale

farei crescere un albero di Natale

carico di bambole

d’ogni qualità,

che chiudono gli occhi

e chiamano papà,

camminano da sole,

ballano il rock an’roll

e fanno le capriole.

Chi le vuole, le prende:

gratis, s’intende.

In piazza San Cosimato

faccio crescere l’albero

del cioccolato;

in via del Tritone

l’albero del panettone

in viale Buozzi

l’albero dei maritozzi,

e in largo di Santa Susanna

quello dei maritozzi con la panna.

Continuiamo la passeggiata?

La magia è appena cominciata:

dobbiamo scegliere il posto

all’albero dei trenini:

va bene piazza Mazzini?

Quello degli aeroplani

lo faccio in via dei Campani.

Ogni strada avrà un albero speciale

e il giorno di Natale

i bimbi faranno

il giro di Roma

a prendersi quel che vorranno.

Per ogni giocattolo

colto dal suo ramone spunterà un altro

dello stesso modello

o anche più bello.

Per i grandi invece ci sarà

magari in via Condotti

l’albero delle scarpe e dei cappotti.

Tutto questo farei se fossi un mago.

Però non lo sono

che posso fare?

Non ho che auguri da regalare:

di auguri ne ho tanti,

scegliete quelli che volete,

prendeteli tutti quanti

Un video di Natale

La scuola volge al termine, è il momento giusto per godere di una serata stile cinema natalizio a casa, accoccolati sul divano, ecco Babbo Natale, un film Disney del 1932 – VIDEO

Una canzone di Natale

Rudolph the Red-Nosed Reindeer è una canzone natalizia scritta nel 1949 dal compositore statunitense Johnny Marks, basata sulla storia di Rudolph la renna dal naso rosso.

Rudolph the Red-Nosed Reindeer

You know Dasher and Dancer and Prancer and Vixen,

Comet and Cupid and Donner and Blitzen,

but do you recall the most famous reindeer of all?

Rudolph the Red-Nosed Reindeer, had a very shiny nose.

And if you ever saw it, you would even say it glows.

All the other reindeer used to laugh and call him names;

they never let poor Rudolph join in any reindeer games.

Then one foggy Christmas Eve, Santa came to say:

“Rudolph, with your nose so bright, won't you guide my sleigh tonight?”

Then how the reindeer loved him, as they shouted out with glee:

“Rudolph, the Red-Nosed Reindeer, you'll go down in history.”

Un film da vedere a Natale

Arriva il 1 gennaio al cinema la storia di Aquaman che racconta le origini di Arthur Curry, metà umano e metà atlantideo, il viaggio della sua vita che, non solo lo costringerà ad affrontare chi è veramente, ma anche a scoprire se è degno di essere ciò per cui è nato.

Ecco il trailer in italiano

Il viaggio di Natale

Cosa c'è di più bello che vivere Natale e Capodanno a Disneyland Paris? Il programma natalizio 2018-2019 è tutto da scoprire e da vivere con il divertimento assicurato con entrambi i Parchi Disney avvolti da un’atmosfera natalizia ricca di sorprese. Gli eventi sono previsti dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019. Info sul sito

L'idea in più

gpt inread-altre-0

Источник: https://www.pianetamamma.it/il-bambino/giocare-e-crescere/calendario-avvento-di-pianetamamma-21-dicembre.html

Calendario dell’Avvento – 21 Dicembre

Calendario Avvento di Pianetamamma: 21 dicembre

[rev_slider selezioni]

In Dicembre, i bambini ogni giorno aprono emozionati una casellina dei loro Calendari dell’Avvento. Da quest’anno grazie alla nostra rivista online anche l’adulto ha la sua sorpresa quotidiana. Clicca per scoprire la finestrina di oggi e gustati la tua sorpresa di bridge.

[divider scroll_text=””]

Natale. Tempo di regali. Ma ai “regali” noi bridgisti ci siamo abituati, in qualsiasi stagione e a qualsiasi livello di competizione.

Un attacco poco ispirato o un rinvio azzardato possono regalare il contratto o la surlevée del top, così come un dichiarante può regalare il down scegliendo una linea di gioco poco probabile o non intuendo un finale di mano.

Ma non solo nel gioco della carta, anche nelle licite competitive si fanno e si ricevono regali in continuazione, e visto che siamo in pieno clima natalizio, chiamiamoli pure regali di Natale.

Vediamone alcuni esempi significativi tratti dal primo tempo della finale del Reisinger Trophy 2013, incontro a squadre con punteggio BAM, ai Fall NABC appena conclusi a Phoenix, in Arizona.

Su BBO si possono “angolizzare” in sala aperta Fantoni-Nunes in N/S contro Krekorian-Koneru in E/O e, contemporaneamente, Gullberg-Groenkvist contro Wolpert-Fireman in chiusa.

Pur trattandosi di un confronto “virtuale”, è molto interessante seguire i comportamenti e le scelte delle coppie impegnate nella stessa smazzata.

Anche se assumono aspetti diversi, possiamo raggrupparli in due categorie, quella del tipo “lasciamo giocare loro” e quella del tipo “vogliamo giocare noi”.

Negli esempi citati, i contratti realizzabili sono calcolati a doppio morto, con tutti i limiti che questo comporta, e potrebbero essere diversi da quelli realisticamente dichiarabili e fattibili. Comunque le mani sono state dichiarate e giocate come riportate.

Va inoltre sottolineato che la formula “board-a-match” è spietata: in ogni mano si vince o si perde per la differenza anche di un diecino e il pareggio è un’occasione mancata. Per questo molti contratti soffrono dell’esasperata ricerca del Par e di come batterlo.

Della serie: lasciamo che giochino loro

In questo tipo di regali rientrano quelle situazioni in cui si avvantaggiano gli avversari non contrando un loro contratto destinato ad andare down, oppure non dichiarando un proprio contratto più remunerativo, o rinunciando a competere convenientemente.

Lo sconto

Quando si lasciano giocare gli avversari, che hanno raggiunto o superato il Par assoluto negativo, senza contrarli, accontentandosi di un risultato inferiore a quello raggiungibile, è come far loro uno sconto.

Sala Aperta:

Sala Chiusa:

In entrambe le sale, in seconda contro prima, dopo che gli E/O hanno raggiunto il Par di 3 (+110), si difende a 3-1 (-100), che batte il Par, invece di -200 se Contrati.

Ci sono 17 prese totali e 17 Atout, ma come sono divise? I punti sono 22 a 18 per E/O e quindi le prese dovrebbero essere, secondo la logica dei punti, 9 ad 8 in favore di E/O. Invece è l’opposto e fa più prese chi ha più Atout, mentre entrambi gli E/O si trovano a superare il Par. Scambio di regali e mano pari.

La tenaglia

Vi è mai capitato di Contrare un contratto avversario pensando “li abbiamo in pugno”? Certamente sì, salvo scoprire, poi, che la penalizzazione era minore rispetto al risultato ottenibile in un vostro contratto superiore.

Sala Aperta:

In Aperta N/S giocano solo 5 facendone 6, che è il loro Par positivo, grazie alla Q secca.
Est apre di 1 convenzionale, Sud si inserisce con 1 e Nord chiede lumi sull’intervento del compagno, surlicitando le Quadri.

Est cerca di contrastare gli avversari mostrando la sua bicolore, il che porta Ovest a difendere con 5 sul salto a 4 di Sud, che poi non se la sente di lasciare il Contro di Nord, con il vuoto nel colore. E la licita si arresta a 5.

Il Par assoluto della mano è negativo ed è 7X-5 (-1100) sulla linea E/O, in difesa contro 6, che però non sono state chiamate.

Vediamo cosa è successo nell’altra sala.

Sala Chiusa:

Anche qui si arriva a 5, ma con una sequenza più “lenta”, e il Contro di Nord viene accettato.
Però 3 down Contrate portano solo 500 punti nelle casse di N/S, invece della manche e almeno +680 per poter pareggiare il board. La somma degli Atout avrebbe suggerito la decisione giusta? Difficile, visto che con 18 atout si realizzano 20 prese. Board perso.

(continua…)

Источник: https://bridgeditalia.it/2013/12/calendario-dellavvento-21-dicembre/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: