Bambini nati negli anni 2000: arriveranno a 100 anni

Coronavirus oggi. Aifa autorizza vaccino Pfizer per 12-15enni

Bambini nati negli anni 2000: arriveranno a 100 anni

Oggi il Messico ha registrato 932 nuovi contagi da coronavirus e 61 decessi. Lo comunica il ministro della Salute. Il totale dei casi arriva così a quota 2.413.742 e quello dei morti a 223.568.

  • 21:57

    Tunisia, attesa quarta ondata a metà giugno

    «Una quarta ondata di pandemia di coronavirus è prevista per metà giugno 2021 con un picco di infezioni ad agosto». Lo ha detto oggi il ministro della Sanità di Tunisi, Faouzi Mehdi aggiungendo che per tale data periodo il numero complessivo di morti per infezione da virus è stimato a 4mila.

    Il ministro ha sottolineato davanti alla Commissione parlamentare Salute e Affari Sociali che il tasso di positività ha raggiunto oltre il 20%, e che continua la pressione sugli ospedali pubblici occupati con un tasso dell’82% dei letti in rianimazione e del 74% dei letti provvisti di ossigenoterapia.

    Mehdi ha ricordato che in Tunisia sono stati registrati altri 3 casi di infezione della variante sudafricana (2 casi dall’Arabia Saudita e uno dalla Francia). «In totale finora in Tunisia sono stati rilevati 5 casi di contagio con la variante sudafricana».

    «Per far fronte a questa quarta ondata, il ministero tunisino della Sanità sta lavorando per rafforzare le scorte di ossigeno negli ospedali e per accelerare l’acquisizione di dosi di vaccini», ha detto Mehdi, precisando che 271.932 dosi di vaccino Pfizer arriveranno a giugno , in attesa della consegna di 50.000 dosi di vaccino Sputnik e 500.

    000 dosi del cinese Sinovac nello stesso periodo. Il ministero della Sanità aveva chiesto al Primo ministro di consolidare il bilancio degli ospedali pubblici con 1.000 milioni di dinari tunisini e anche di reclutare 1.400 personale medico e paramedico per sopperire alla mancanza di personale.

  • 21:41

    Erdogan annuncia riaperture in Turchia «ma con cautela»

    Riaprire ma con «cautela». Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che la Turchia proseguirà il percorso verso la normalizzazione iniziato il 17 maggio pur sottolineando la necessità di continuare a rispettare le regole di igiene ed il distanziamento sociale.

    Nel corso di una conferenza stampa a Ankara, Erdogan ha confermato che bar e ristoranti potranno accogliere i clienti nel rispetto delle regole.

    «Il coprifuoco notturno resterà in vigore per tutto giugno nei giorni feriali dalle 22 alle 5 e dal sabato alle 22 al lunedì alle 5», ha aggiunto Erdogan, citato dal sito del quotidiano ’Sabah’. La domenica dunque sarà un giorno di lockdown.

    • Il Perù ha più che raddoppiato il bilancio ufficiale delle vittime del coronavirus, portandolo da 69.000 a oltre 180.000. Lo ha annunciato oggi il governo. Il bilancio è stato aggiornato dai 69.342 a 180.

      764 morti, ha detto ai giornalisti a Lima il primo ministro Violeta Bermudez sottolineando che i dati sono stati rivisti da un consiglio tecnico costituito in aprile e composto da esperti indipendenti e organizzazioni internazionali.

    • A Pescara i cittadini over 18, da domani, potranno prenotarsi per la vaccinazione contro il Covid-19. La relativa sezione sul sito web del Comune sarà disponibile dalle 10 circa. Di fatto il capoluogo adriatico anticipa le prenotazioni destinate a tutta la popolazione non ancora coperta dalla campagna vaccinale.

      Al momento sono disponibili mille dosi, che verranno somministrate tra giovedì e lunedì esclusivamente agli ultradiciottenni residenti nel capoluogo adriatico, ma l’intenzione, spiega all’ANSA l’assessore comunale alla Protezione Civile, Eugenio Seccia, è quella di andare avanti anche nei giorni seguenti.

      L’iniziativa, promossa da Asl e Comune di Pescara, sarà gestita interamente sulla piattaforma comunale.

    • Il ministro degli Affari islamici del Marocco Ahmed Taoufiq ha annunciato alla Camera la riapertura graduale delle moschee chiuse come misura preventiva contro il Coronavirus.

      Le moschee sono chiuse dal 16 marzo del 2020; l’anno scorso ne erano state riaperte al culto 5mila, ora, su ordine di re Mohammed VI, capo spirituale del Paese, si procederà gradualmente e in collaborazione con le autorità sanitarie a riaprirle tutte.

      Il Marocco ospita oltre 50 mila luoghi di culto islamici sparsi su tutto il suo territorio.

    • La Regione Puglia darà attuazione alla circolare del commissario straordinario per l'emergenza Covid, aprendo a tutte le fasce di età vaccinabili la prenotazione per il vaccino negli hub della Puglia a partire da giovedì 3 giugno.

      La fascia di popolazione, compresa tra i 39 e i 16 anni età, è pari a un milione di persone circa. Per tale ragione si procederà per gradi per assicurare il servizio migliore ai cittadini.

      Per non sovraccaricare i canali telematici e telefonici di prenotazione, le prenotazioni saranno sbloccate per fasce di età secondo questo calendario: dalle ore 14.00 del 3 giugno per i nati nel 1982, 1983, 1984, 1985 e 1986; dalle ore 14.00 del 5 giugno per i nati nel 1987, 1988, 1989, 1990 e 1991; dalle ore 14.

      00 del 7 giugno per i nati nel 1992, 1993, 1994, 1995 e 1996; dalle ore 14.00 del 9 giugno per i nati nel 1997, 1998, 1999, 2000 e 2001; dalle ore 14.00 del 11 giugno per i nati nel 2002, 2003, 2004 e 2005. Le prenotazioni avverranno tramite i canali del sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.

      it, del numero verde 800713931 (lunedì – sabato 8-20) e delle farmacie convenzionate con il sistema FarmaCup. Quindi nel giro di 10 giorni tutta la popolazione pugliese vaccinabile potrà prenotarsi.

      “La Puglia ha dimostrato grandissimo livelli di efficienza in termini di capacità vaccinale – dichiara l'assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco – Con l'apertura alla prenotazione a tutta la popolazione ci avviamo a realizzare l'obiettivo più importante di tutti.

      Resta ferma la priorità per quella parte residuale di popolazione over 60, con fragilità o comorbilita che non ha ancora ricevuto la prima dose. Abbiamo inoltre già avviato la vaccinazione di tutti i maturandi e proseguiremo in questo lavoro estendendo al più presto le somministrazioni a tutti i giovani vaccinabili in età scolare. Nelle prossime settimane – conclude Lopalco – saranno inoltre avviate, in parallelo, le vaccinazioni nel mondo produttivo secondo quanto indicato nei protocolli di intesa con le aziende”.

    • In Serbia il costante miglioramento della situazione epidemiologica, con un calo sensibile di contagi e decessi, ha indotto le autorità ad un ulteriore alleggerimento delle misure restrittive.

      L’unità di crisi per la lotta al covid ha infatti deciso oggi che a partire da domani caffè e ristoranti potranno restare aperti fino a mezzanotte, sia all’aperto che al chiuso.

      Per chioschi, giornalai fastfood e tabaccai non ci sarà limite di orario e potranno operare 24 ore su 24, mentre per conferenze, congressi e riunioni di vario genere potranno riunirsi al chiuso fino a 200 persone, rispetto alle 100 ammesse finora. Il bilancio odierno della pandemia in Serbia è stato di 248 contagi e 11 morti.

      Sul fronte delle vaccinazioni, su una popolazione di 7 milioni di abitanti le dosi somministrate finora sono in totale circa 4,6 milioni, con poco più di 2 milioni che hanno assunto anche la seconda dose. Si somministrano, senza alcuna fascia di età o categoria, quattro vaccini – il cinese Sinopharm, il russo Sputnik V, AstraZeneca e Pfizer-BioNTech.

    • Il ministero della Salute dell’Argentina ha riferito che nel fine settimana c’è stato «un record» di oltre 350mila somministrazioni di vaccini contro Covid-19. Le autorità hanno precisato che sabato sono state realizzate 156.463 somministrazioni e domenica altre 194.137, per un totale di 350.600.

      «Dobbiamo continuare ad ampliare la più grande campagna di vaccinazione nella storia del paese», ha dichiarato Santiago Cafiero, capo di gabinetto della presidenza di Alberto Fernandez, dopo l’arrivo questa mattina di oltre 2,1 milioni di dosi di AstraZeneca, il cui componente attivo è stato prodotto in Argentina.

      Cafiero ha spiegato che è stata la «spedizione più grande dall’inizio della consegna dei vaccini».

    Источник: https://www.ilsole24ore.com/art/coronavirus-oggi-speranza-proporro-green-pass-anche-paesi-extra-ue-AEXuJ3M

    Gravidanza
    Lascia un commento

    ;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: