Angelina Jolie: identikit di una super mamma

Angelina Jolie e la lettera che ricorda la madre scomparsa: «Nulla è stato più come prima»

Angelina Jolie: identikit di una super mamma

La Festa della mamma non è per tutti una giornata di gioia e celebrazione. Chi non ha più l’amato genitore, infatti, vive questa ricorrenza con nostalgia e dolore. Come Angelina Jolie, 44 anni, che ha perso sua madre Marcheline Bertrand nel 2007 a causa di un tumore al seno.

Angelina Jolie e sua mamma Marcheline. (Olycom)

La star, in una lunga lettera pubblicata dal New York Times, ha raccontato quanto sia difficile passare indenni questa festività, per chi, come lei, non può più riabbracciare la donna che l’ha messa al mondo. «Ho perso mia madre che avevo circa trent’anni.

Quando guardo indietro a quel periodo, posso vedere quanto la sua morte mi abbia cambiata», ha scritto l’attrice, «Non è stata una cosa improvvisa, ma mi ha smossa così tanto interiormente.

Perdere l’amore e il dolce abbraccio di una madre è come strappare» a qualcuno una coperta protettiva».

Angelina Jolie: «Amava sentirsi viva»

La protagonista di Maleficent racconta di essersi fatta «un tatuaggio sulla mano, sapendo che sarebbe sbiadito nel tempo.

Molti pensavano che fosse la lettera “m”, come l’iniziale del suo nome, Marcheline», ha spiegato, «ma in realtà era una “w”, come Winter, la canzone dei Rolling Stones che mi cantava quando ero bambina, e che amavo tanto.

 Alla frase “Voglio avvolgere il cappotto intorno a te”, lei mi avvolgeva nelle coperte e mi coccolava».

Angelina Jolie insieme ai sei figli (Getty Images)

La Jolie, a sua volta madre di sei figli, tre adottati e tre naturali, descrive la madre con parole dense di tenerezza e ammirazione: «Amava sentirsi viva. Amava ridere.

Quando ero giù, lei tirava fuori quelle canzoni rock e mi ricordava la forza che c’era dentro», racconta, «uno dei miei primi ricordi di mia madre è stato quando ha acceso le candele e ha messo l’album dei Beatles la notte in cui John Lennon è stato assassinato.

 Un’altra volta si era preoccupata per la salute di un personaggio pubblico: è stato quando papa Giovanni Paolo II subì un attentato», nel 1981.

Il tradimento di mio padre

«Quando lei ha perso sua madre, diventò profondamente triste. Quando mio padre ebbe una relazione, le cambiò la vita: diede alle fiamme il sogno di una vita familiare», ricorda l’ex moglie di Brad Pitt, «Ma lei amava lo stesso essere madre».

John Voight e Angelina Jolie. (La Presse)

In quel momento cambiarono anche le sue ambizioni professionali: «I suoi sogni di essere un’attrice svanirono quando si ritrovò, all’età di 26 anni, a crescere due figli con un ex famoso, che avrebbe gettato una lunga ombra sulla sua vita». Eppure, secondo Angelina la madre era un’attrice talentuosa: «Dopo la sua morte, ho trovato un video in cui recitava in un cortometraggio. Era brava, avrebbe potuto fare tutto».

Oggi, ascoltando Winter, «mi rendo conto di quanto sola e impaurita dovesse essere, ma anche di quanto fosse determinata a lottare per assicurarsi che i suoi figli stessero bene».

E come la “w” tatuata sulla sua mano è sbiadita nel tempo «così è svanita anche quella sensazione di casa e di protezione. La mia vita ha preso diverse strade.

Ho avuto anche io la mia perdita […] e ha fatto più male di quanto avrei mai immaginato», ha detto riferendosi alla fine del matrimonio con Brad Pitt.

Angelina Jolie ai tempi della sua relazione con Brad Pitt, sposato nel 2014

Sto riscoprendo il suo spirito

Alla fine, però, Angelina Jolie si sente permeata dello spirito dell’amata mamma: «Ora, con le mie ragazze che crescono e hanno quell’età che ricordo così bene, sto riscoprendo mia madre e il suo spirito. Era una ragazza che ha continuato ad amare, anche dopo le delusioni, e non ha mai perso la sua grazia e il suo sorriso».

iO Donna Beauty Club

Entra in un club fatto di novità,
consigli personalizzati ed esperienze esclusive

La Jolie conclude la sua lettera commovente dicendo di sapere, ora, «cosa vuol dire essere soli e avvolgere il mio “cappotto” intorno a chi amo. Nel momento in cui i tuoi figli entrano nella tua vita, immediatamente e per sempre saranno più importanti di tutto il resto».

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Источник: https://www.iodonna.it/personaggi/star-internazionali/2020/05/12/angelina-jolie-festa-della-mamma-2020-lettera-addio-madre/

Buon compleanno Angelina Jolie! Ecco tutti i motivi per cui la ammiriamo

Angelina Jolie: identikit di una super mamma

Il 4 giugno Angelina Jolie compie gli anni: una vita straordinaria, piena di eccessi, di traguardi, di soddisfazioni, di impegni presi e di promesse mantenute e anche di tanto amore. Angelina è una donna che non smette mai di stupire, dall'aspetto fragile ma al contempo molto determinata e volitiva: ecco le ragioni per cui l'ammiriamo e ci piace tanto. 

È cambiata, rinata ed è in continua evoluzione

L'Angelina di molti anni fa non somiglia minimamente a quella di oggi: in passato ha avute storie tormentate, matrimoni durati qualche anno, come quello con Billy Bob Thornton, relazioni lesbo e abitudini alquanto bizzarre, come quella di bere il sangue o portarlo in una boccetta al collo.

Poi ha cambiato strada, si è impegnata in cause umanitarie, ha allargato la famiglia insieme a quello che per molti anni è stato l'amore della sua vita: l'attore Brad Pitt.

 Una storia d'amore da favola: insieme si sono completati, hanno condiviso gli stessi ideali, le stesse cause benefiche, lo stesso concetto di famiglia, gli stessi progetti lavorativi e con cui hanno formato una delle coppie più amate dal pubblico, fino al 2016, quando Angelina ha presentato istanza di divorzio da Pitt per “differenze inconciliabili”. Lo scorso aprile hanno riacquisito legalmente lo status di single.

I due si erano innamorati nel 2005 sul set di Mr. e Mrs. Smith e sposati nel 2014 nel loro castello in Francia. L'abito di lei, con i disegni dei figli, ci ha fatto sognare!

Chi sarà il suo prossimo amore?

È una mamma fantastica

La sua ciurma comprende ben sei figli, di cui tre naturali e tre adottati: Maddox, cambogiano, 18 anni; Pax Thien, vietnamita, 17 anni; Zahara, etiope, 14 anni; Shiloh Nouvel, 13 anni, prima figlia con Brad Pitt e Knox e Vivienne, 11anni, ultimi arrivati in casa Jolie – Pitt.

Con tutti è amorevole, e vi si dedica a tempo pieno e asseconda le loro inclinazioni naturali, come quella di Shiloh di vestirsi da uomo.

È un'attrice e regista di talento

Nel 1999 grazie alla sua interpretazione di Lisa Rowe in Ragazze interrotte vince l'Oscar come migliore attrice non protagonista, ma è grazie alla sua Lara Croft nella saga Tomb raider che ottiene un grande successo di pubblico.

Dopo Mr & Mrs Smith la svolta: lì conosce Brad Pitt e prende una strada più impegnata, anche nel lavoro: comincia a lavorare come regista a “Nella terra del sangue e del miele” sulla guerra dei Balcani e ad “Unbroken“, sulla storia vera dell'atleta olimpionico Louis Zamperini.

Incredibile anche la sua interpretazione della fata Maleficain Maleficent, rivisitazione della fiaba della “Bella addormentata nel bosco”.

È impegnata in campo umanitario

Sappiamo tutte che è ambasciatrice di buona volontà dell'UNHCR, ma forse non siamo a conoscenza che secondo un sondaggio condotto da YouGov è oggi la donna più ammirata al mondo, grazie alle sue attività di beneficenza.

Ha spesso viaggiato con il suo ex marito per visitare i posti più remoti della Terra, dove erano accesi focolai di guerra e con i suoi film e i suoi documentari affronta spesso queste tematiche, per portare alla luce storie che altrimenti rimarrebbero in secondo piano nella programamzione dei media più tradizionali.

Sta dalla parte dei più deboli

Angelina non ha paura ad avvicinarsi agli ultimi della Terra: profughi, rifugiati, mutilati, bambini orfani, donne violentate.

 Sono loro il motivo per cui la Jolie affronta numerosi viaggi in tutto il mondo: con le sue numerose associazioni, cerca di portare del benessere dove può e le adozioni dei suoi tre figli sono il frutto di questo impegno e dell'attenzione verso le cause umanitarie.

È una donna coraggiosa

Nel 2013 la Jolie ha dichiarato di essersi sottoposta a una doppia mastectomia per prevenire il rischio di sviluppare un tumore al seno, poichè secondo i medici aveva l’87% di rischio di sviluppare il cancro alla mammella, avendo la mutazione del gene BRCA1. 

Nel 2015, l'annuncio di essersi sottoposta anche a ovariectomia, per abbattere le probabilità di soffrire di cancro alle ovaie, nel suo caso probabile al 50%.

Una scelta coraggiosa che non ha mancato di scatenare il dibattito tra le donne: noi, al posto suo, cosa avremmo fatto?

Источник: https://www.donnamoderna.com/news/cultura-e-spettacolo/buon-compleanno-angelina-jolie-tanti-auguri

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: