38esima settimana di gravidanza: cosa accade

38ª settimana di gravidanza

38esima settimana di gravidanza: cosa accade
Le dimensioni del tuo bebé questa settimana

A  38 settimane di gravidanza, il peso di tuo figlio supera i tre kg, mentre la sua lunghezza si mantiene intorno ai 48 cm. 

Gravidanza 38ª settimana

Lo strato di grasso che lo ricopre tende a sciogliersi in parte e rimane in sospensione nel liquido amniotico: la sua pelle è più sensibile e nota più intensamente l’acqua che lo circonda.   
A partire da questa settimana il bambino potrebbe nascere da un momento all’altro, ma alcuni possono farsi aspettare anche quattro settimane.

Si può dire che la gravidanza è arrivata a termine. In realtà la maggior parte dei bambini nasce prima o dopo la data presunta del parto e solo un 5% nella data segnalata. Che cosa dia veramente il via al parto è ancora un mistero; quello che si sa è che è il bambino che “decide” quando nascere.  

Età del  feto: 36 settimane.

Il bambino nell'ecografia: immagini e video, 38ª settimana

Qui di seguito, ti proponiamo un video in cui potrai osservare un feto di 38 settimane in movimento, nonché l'evoluzione e lo sviluppo del feto in questa settimana, attraverso un'ecografia corrispondente a questa settimana. Da non perdere!

Ecografia 38ª settimana

Come cambia il tuo corpo durante la 38ª settimana di gravidanza

Sei aumentata di pesoin queste ultime settimane? A 38 settimane di gravidanza alcune donne aumentano ancora di peso e continuano a farlo fino a poco prima del parto, mentre altre nelle ultime settimane di gravidanza non aumentano più.

Il pancione si è abbassato, ma a parte questo, non si verificano più altri cambiamenti evidenti in queste ultime settimane.

Ogni giorno che passa ti sembrerà più lungo e le difficoltà a dormire aumenteranno, a causa soprattutto del volume della pancia e anche per l’agitazione dovuta alla vicinanza della data del parto.

Con il passare dei giorni, è sempre più probabile che inizi il travaglio. Potresti sperimentare le contrazioni di Braxton-Hicks, di cui ti abbiamo già parlato, che aiutano ad ammorbidire il bacino e prepararsi per il travaglio.

Dovresti sapere che il liquido amniotico che circonda il bambino fa sì che difficilmente noti queste leggere contrazioni.

In questa fase, il tuo ginecologo controllerà che tu abbia abbastanza liquido amniotico e che la tua placenta non sia invecchiata troppo – quella delle fumatrici invecchia e si calcifica prima di quella delle donne che non fumano.

Dovrai sottoporti a un'esplorazione per osservare la dilatazione del collo dell'utero, o cervice, e il suo grado di dilatazione e, se hai molte contrazioni.

Eseguiranno anche il monitoraggio, un esame in cui si ascolta perfettamente il battito cardiaco fetale.

Consigli e benessere durante la 38ª settimana di gravidanza 

Stai per accogliere il tuo bambino, ora dovresti stare più che mai attenta a mantenere il tuo stile di vita sano e riposare il più possibile prima del parto, cosa che ti gioverà sia fisicamente che mentalmente nel grande giorno…

Parlando del gran giorno… Il padre assisterà al parto? La maggior parte delle cliniche e degli ospedali ammettono la presenza di una persona amata accanto alla partoriente che, di solito, ma non necessariamente,  è il futuro papà.

La funzione degli accompagnanti non è solo quella di appoggiare la mamma dal punto di vista psicologico, ma anche quella di aiutare la mamma negli esercizi di respirazione, farle dei massaggi, descriverle quello che sta succedendo e infonderle tranquillità e coraggio. Per questo motivo spesso  è utile che anche il partner assista ai corsi di preparazione al parto e che si prepari a vivere, insieme alla sua compagna, l’esperienza della nascita di suo figlio. 

Uno degli aspetti a cui sicuramente avrai pensato durante la gravidanza è come preparare gli altri figli della coppia alla nascita di un nuovo fratellino.

Tutto dipenderà dalla loro età: i più piccoli probabilmente si concentreranno più sui giocattoli del nuovo arrivato che sulla loro presenza, mentre i più grandi potranno accusare la temuta gelosia per l'accaparramento delle attenzioni di mamma e papà che il bebè richiederà.

Parla con loro con calma, invitali ad esprimere tutto ciò che sentono, coinvolgili nella cura del bambino, ecc. Tutto aiuta!

Ora, nella settimana 38, sarebbe fantastico se i nonni, gli zii e gli amici organizzassero gite o altri programmi per intrattenere gli altri figli della coppia: sarebbe di grande aiuto durante le prime settimane di vita del bambino.

……….

Il papà vuole assistere al parto? ..

Se ne sei sicura, qui ti diamo alcuni consigli affinché la presenza del partner a momento della nascita sia indimenticabile.

Tutto sulla presenza del padre al parto!

Se ti stai chiedendo come e quando si induce il parto ..

Il termine della gravidanza è vicino e i dubbi su tutto ciò che riguarda il momento del parto ti assalgono in ogni momento. E se dovessero indurlo?

Scopri in quali circostanze viene indotto il parto e come si fa!

Hai paura del dolore del travaglio? Come respirare per vincere il dolore ..

Ma quanto fa male partorire? Sarò in grado di sopportare il dolore? È normale che te lo chieda: queste tecniche di respirazione ti saranno utili.

Affronta il travaglio con gli esercizi di respirazione!

……….

Источник: https://quimamme.corriere.it/gravidanza-settimana-settimana/settimana-38-gravidanza

Trentottesima settimana di gravidanza

38esima settimana di gravidanza: cosa accade

Alla trentottesima settimana di gravidanza, le corde vocali del tuo bambino sono sviluppate e potresti essere un pò ansiosa.

IIIha! Se senti una sensazione simile a un fulmine correre su e giù per le gambe (e nella tua vagina!), Non impazzire.

Alla trentottesima settimana di gravidanza, il bambino è probabilmente posizionato abbastanza in basso nel tuo bacino, il che significa che sta facendo pressione su tutti i tipi di nervi che si trovano laggiù, compresi alcuni super sensibili che nemmeno potresti immaginare di avere.

Mentre hai a che fare con questo nuovo disagio, fai attenzione ai segni di travaglio alla trentottesima settimana di gravidanza, comprese le contrazioni che si manifestano più forti e ad intervalli più regolari e, naturalmente, il la perdita del tappo mucoso. Questo evento evento potrebbe accadere da un giorno all’altro, o potrebbe non accadere ancora per alcune settimane.

Fino ad allora, prova a rilassarti.

Quanto è grande il bambino a 38 settimane di gravidanza?

Nella trentottesima settimana di gravidanza, il bambino è grande come un melone invernale. Il bambino è lungo circa 48,6 cm e la sua testa ha all’incirca la stessa circonferenza dell’addome. Il peso medio del bambino a 38 settimane è di 2,9 kg circa. Sembra un buon peso per la nascita, eh?

Sviluppo del tuo bambino nella trentottesima settimana

Il termine completo è dietro l’angolo! Il cervello e i polmoni del tuo bambino continuano a svilupparsi, ma altri organi sono praticamente pronti. Scopri cosa sta succedendo al tuo bambino durante la trentottesima settimana.

  • Quasi lì: la tua gravidanza raggiungerà il termine completo la prossima settimana (sei così vicina), il che significa che il cervello e i polmoni del tuo bambino sono quasi pronti per essere completamente funzionanti all’esterno. Curiosità: il cervello e i polmoni del bambino sono gli unici organi principali che continuano a svilupparsi nell’infanzia e oltre. Tutti gli altri sistemi interni sono a posto.
  • Voce: le corde vocali del tuo bambino sono completamente sviluppate in modo che possano essere pronte a comunicare con te una volta nato (hai presente …cose tipo..quei primi pianti quando escono!).
  • Testa grande: i bambini sono noti per le loro teste adorabilmente enormi, che sono il risultato di tutto il “potere cerebrale” che il bambino sviluppa nell’utero. A questo punto la testa del tuo bambino ha all’incirca la stessa circonferenza dell’addome.

Mancano solo due settimane!

Come contare le settimane di gravidanza

Alla trentottesima settimana di gravidanza, sei incinta di nove mesi. Stai andando verso la conclusione della gravidanza.

Ecografia trentottesima settimana di gravidanza

Nella tua pancia incinta alla trentottesima settimana di gravidanza, il bambino potrebbe avere già circa un due centimetri e mezzo di capelli. Il bambino sta lentamente perdendo quella sostanza appiccicosa bianca sulla pelle (ricordi, quella roba chiamata vernice caseosa?) Ma potresti vederne ancora qualche residuo alla nascita.

Stai vedendo il tuo ginecologo settimanalmente ora, quindi avrai un appuntamento questa settimana.

A questi appuntamenti settimanali, il medico controllerà che il bambino sia a testa in giù (posizione cefalica), per verificare se la testa si è spostata verso il basso nel bacino.

Inoltre, preparati per un esame pelvico, in cui verrà controllata la dilatazione (apertura) e l’assottigliamento della cervice uterina, entrambi segni che il tuo corpo si sta preparando per il travaglio.

Sfortunatamente, non esiste uno “standard” quando si tratta di prevedere il travaglio in base alla dilatazione o all’eliminazione del tappo mucoso; se hai iniziato, potrebbero essere necessarie ore o settimane prima che inizi il travaglio. Ma anche se non sei affatto dilatata, potresti comunque andare in travaglio domani. Ah, l’imprevedibilità del parto!

Se il tuo medico desidera un controllo più approfondito sul bambino, può richiedere un’ecografia per vedere le dimensioni del bambino.

Potrebbe anche ordinare un profilo biofisico, durante il quale verranno valutati la respirazione, il movimento, il tono muscolare, la frequenza cardiaca e il liquido amniotico del bambino.

In alcuni casi, il risultato del profilo biofisico potrebbe indurre il medico a decidere di farti partorire prima della data di scadenza.

Il tuo corpo: sintomi di gravidanza a 38 settimane

Con la nascita del tuo bambino in arrivo così presto (!), Potresti trovarti a provare una vasta gamma di emozioni, dall’eccitazione all’ansia, oltre a tensioni fisiche. Ecco cosa potresti provare durante la trentottesima settimana di gravidanza.

  • Gonfiore: in questa fase della gravidanza, un lieve gonfiore è molto comune. Ma se avverti un gonfiore improvviso alle mani, ai piedi, alle caviglie e / o al viso, chiama il tuo medico perché potrebbe essere un segno di preeclampsia , una grave condizione di gravidanza.
  • Stress: l’ansia è normale anche nella tarda gravidanza e dopo il parto. A volte il tuo cervello si sente come se stesse funzionando in overdrive, tanto che potresti sentirti stressata o avere problemi a dormire. Trova uno o due amici comprensivi con cui parlare di ciò che senti e inizia alcune abitudini (come bere un tè decaffeinato preferito o ascoltare una melodia rilassante) che ti aiuteranno a rilassarti. Se ti senti triste, parlane con il tuo medico.
  • Contrazioni: potresti sentire le contrazioni di Braxton Hicks, una sensazione di irrigidimento o crampi nella pancia incinta. Per ora, le contrazioni sono sporadiche, ma quando sei in travaglio, avverranno sempre più ravvivinate.
  • Mal di schiena: il mal di schiena è abbastanza normale quando sei incinta di 38 settimane. La tua postura è cambiata in modo significativo per accogliere il tuo non più piccolo passeggero e stai portando con te un peso extra. Tieni presente che anche il mal di schiena può essere un segno che inizierai presto il travaglio .
  • Nausea: ti senti un pò nauseata? Potrebbe essere dovuto al fatto che il bambino sta occupando lo spazio del tuo sistema digestivo. In alcuni casi, i problemi di pancia possono anche essere un segno di travaglio precoce. 
  • Scariche vaginali: potresti avere un aumento delle secrezioni regolari o potresti notare che il tappo del muco esce mentre la cervice inizia a dilatarsi durante la preparazione per il parto. Una “secrezione” acquosa potrebbe essere liquido amniotico, quindi chiama subito il tuo medico se è quello che stai notando.

Cambiamenti cervicali e il parto

Uno dei più grandi segni di travaglio sono i cambiamenti alla cervice uterina. Durante le visite ostetriche a fine gravidanza, il medico eseguirà esami pelvici per verificare quanto la cervice si dilata, per avere un’idea se si sta preparando o meno per il parto. Quindi cosa significa esattamente?

Dilatazione: la dilatazione o l’apertura cervicale deve avvenire prima che tu possa partorire il tuo bambino attraverso il canale vaginale.

La tua cervice inizia a 0 centimetri, o completamente chiusa, e quando il tuo utero si contrae durante il travaglio, apre la cervice sempre di più fino a quando l’apertura è di 10 centimetri, circa le dimensioni di un Donut.

Anche prima di rimanere incinta, probabilmente hai sentito parlare dei famosi “10 centimetri” di dilatazione, come di una pietra miliare importante nel parto.

Scomparsa della cervice: mentre la cervice si dilata, si assottiglia e scompare. La scomparsa della cervice è misurata in percentuale, con lo 0% completamente fermo e il 100% completamente scomparsa intorno alla testa del bambino (momento in cui si raggiunge la dilatazione massima di 10 cm).

Per un parto vaginale di successo, la cervice sarà dilatata di 10 centimetri e scomparsa al 100%. Quando raggiungi queste condizioni di solito è il momento giusto per spingere!

Cosa aspettarsi in ospedale dopo la nascita del bambino

A questo punto potresti sentirti come se avessi passato così tanto tempo a prepararti per il travaglio, facendo cose come prendere lezioni di parto e fare la borsa dell’ospedale, ma sai cosa succede subito dopo l’arrivo del bambino?

Ecco alcune cose chiare da aspettarsi in quei primi giorni particolari.

Quando può iniziare l’allattamento al seno?

Questa è praticamente la prima cosa che accade subito dopo il travaglio. (Puoi anche iniziare l’allattamento al seno mentre stai partorendo la placenta, se lo desideri.) Finché non ci sono problemi di salute, il tuo bambino sarà posto sul tuo petto e potrà iniziare a mangiare subito colostro o pre-latte.

Nel primo o due giorni, il bambino piangerà spesso per essere nutrito con il colostro; il suo succhiare incoraggerà il tuo latte materno ad uscire. L’allattamento al seno può essere complicato e richiederà pratica per ottenere il giusto quantitativo.

Chiedi consiglio ai consulenti per l’allattamento del tuo ospedale.

Cosa succede prima di lasciare l’ospedale?

Test, test…

Il tuo neonato dovrà sottoporsi ad alcuni test mentre è ancora in ospedale. Tra gli esami potrebbero essere inclusi:

  • Esame del sangue: una piccola puntura sul tallone viene utilizzata per raccogliere un campione di sangue subito dopo la nascita. Potresti anche non accorgertene. Le ragioni di questo esame detto anche screening neonatale,  sono svariate, ma include molte malattie rare ma rilevabili. 
  • Test dell’udito: di solito il bambino viene portato in una stanza separata per un test dell’udito. Questo può essere uno dei due tipi di test: uno che misura la risposta del nervo acustico al suono o uno che misura l’eco quando suoni specifici vengono riprodotti nell’orecchio del bambino.
  • Screening per difetti cardiaci congeniti: per questo, un sensore viene posizionato sulla pelle del bambino per un paio di minuti per misurare quanto ossigeno è presente nel suo sangue.

Documenti

Se sei indifferente al nome di un bambino, dovrai deciderne uno perché l’ospedale ha bisogno che tu compili il modulo che diventerà il certificato di nascita e la tessera sociale del tuo bambino prima di partire.

Circoncisione

Se hai un figlio maschio e decidi di farlo circoncidere, questo accadrà anche prima di lasciare l’ospedale.

Quando possiamo andare a casa io e il bambino?

Se hai un parto vaginale, probabilmente verrai dimessa entro 48 ore, a patto che tutto vada bene per te e il tuo bambino. Se hai avuto un taglio cesareo, sarai dimessa entro tre o quattro giorni, quindi l’ospedale può controllare che tu stia recuperando bene.

Entro la fine della gravidanza,la tua placenta produce più estrogeni ogni giorno rispetto a un anno in cui non sei incinta.

La tua vita nella trentottesima settimana di gravidanza

È quasi ora. E proprio quando pensi di aver fatto tutto quello che c’è da fare, ci sono alcuni suggerimenti dell’ultimo minuto.

  • Suggerimento utile: aggiungi una borsa vuota alla borsa dell’ospedale e pianifica di riempirla con tutti gli omaggi e i regalini che arriveranno durante la tua permanenza in ospedale: biberon, copertine di benvenuto, pannolini per neonati, mutandine e assorbenti, etc… Vedila come la tua borsa regalo per il bambino che hai appena avuto.
  • Attacco di snack: fai scorta di spuntini, come noci, cracker, avocado, uova sode o frutta secca. Mangiare qualcosa di nutriente e facilmente digeribile ti darà il carburante di cui hai bisogno per andare avanti prima che le cose diventino serie. Rimani idratata con molta acqua o una bevanda elettrolitica come l’acqua di cocco.
  • Preparazione dopo ilparto: taglia i capelli prima del parto e valuta di accorciarli un pò. C’è un motivo per cui molte nuove mamme passano ad taglio più corto, e non è solo perché le manine adorano tirare le ciocche lunghe. La caduta dei capelli dopo il parto in quei primi 2-6 mesi può essere piuttosto importante. Tagliare i capelli non risolverà il problema, ma faciliterà la pulizia e ridurrà gli scarichi ostruiti.
  • Ricorda: considera di far pulire la tua casa. Anche se di certo non vuoi sforzarti subito prima del parto, mettersi in ginocchio per lavare i pavimenti è una vecchia storia da mogli per dare il via al travaglio. Suona fisicamente impossibile? Se puoi permettertelo, assumi qualcuno che faccia le pulizie al posto tuo o chiedi ad alcuni buoni amici o familiari di venire a passare un sabato pomeriggio per un pisolino. Sarà davvero bello portare il tuo bambino a casa in una casa pulita.

La tua pancia a 38 settimane di gravidanza

Probabilmente hai raggiunto il tuo obiettivo massimo per quanto riguarda l’aumento di peso totale della gravidanza o ormai ci sei davvero vicina. Magari sei anche andata oltre!

Il tuo medico continuerà a controllarti ogni settimana fino al parto. Potrebbero essere effettuati alcuni controlli sulle dimensioni della pancia (altezza del fondo ) per tenere sotto controllo il tuo bambino e il livello del liquido amniotico.

Se qualcosa sembra aver bisogno di un controllo extra, il medico potrebbe richiedere un’ecografia da sola o come parte di un profilo biofisico, in cui vengono valutati il ​​movimento, la respirazione, il tono muscolare, la frequenza cardiaca e il liquido amniotico del bambino.

Checklist della gravidanza di 38 settimane

  • Vai alla tua visita prenatale della settimana 38.
  • Fai pulire la tua casa e cancella un’altra cosa dalla tua lista.
  • Fai un taglio di capelli corto da curare facilmente.
  • Prepara il tuo piano di assistenza per il bambino e i tempi per l’accesso al nido o al piano B.

Pensi che questo contenuto sia utile? Il tuo parere conta!

Источник: https://robywithkids.com/trentottesima-settimana-di-gravidanza/

Gravidanza
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: